Calcio Giovanile / Aesse Senigallia, confermato lo staff tecnico della Juniores Regionale con Matteucci, Mastricci e D’Aniello

Confermato in blocco lo staff che ha portato alla vittoria del campionato provinciale 2023-2024, con Matteucci allenatore. Verranno iscritte due squadre: preparazione al via il 19 agosto 

SENIGALLIA, 20 luglio 2024 – Squadra che vince non si cambia. L’Aesse Senigallia, infatti, comunica le conferme di mister Massimiliano Matteucci e dei collaboratori Michele Mastricci e Giovanni D’Aniello per la formazione che parteciperà al campionato Juniores Regionale 2024-2025 da campione provinciale in carica. 

“Il Senigallia Calcio – si legge nel comunicato – conferma per intero lo Staff della Juniores che si è ben comportata nel 2023-2024, con la vittoria del titolo provinciale. Sarà infatti Massimiliano Matteucci a guidare la Juniores Regionale. Per la stagione 2024/2025 sarà ancora coadiuvato dai due collaboratori tecnici Michele Mastricci e Giovanni D’Aniello.

Il Senigallia Calcio anche in questa annata, vista la presenza di numerosi tesserati, iscriverà almeno 2 squadre Juniores. Lo Staff è già al lavoro per preparare al meglio la nuova stagione: l’inizio dell’attività è previsto per lunedì 19 agosto ore 19,30 presso lo Stadio Bianchelli di Senigallia. Per il momento auguriamo una Buona estate a tutti”. 

(g.g.)

©riproduzione riservata

 




Calcio Giovanile / Aesse Senigallia, Massimiliano Matteucci è il nuovo responsabile tecnico del settore giovanile

L’allenatore della Juniores Regionale, campione provinciale in carica, sarà coadiuvato da Domenico Spadone: entrambi sono in società da 5 anni

SENIGALLIA, 8 luglio 2024 – Massimiliano Matteucci è il nuovo responsabile del settore giovanile dell’Aesse Senigallia Calcio. L’allenatore della Juniores Regionale, infatti, coordinerà il vivaio della società senigalliese, su scelta del presidente Paolo Gasparini. Sarà coadiuvato da Domenico Spadone, ex Brugnetto e Vigor Senigallia, in società da 5 anni.

Matteucci (a sinistra nella foto di copertina), con trascorsi nei settori giovanili di Aurora Jesi e Biagio Nazzaro Chiaravalle, è da 5 anni all’Aesse, dove ha allenato Allievi e Juniores con buoni risultati: basti pensare alla vittoria del campionato provinciale della passata stagione 2023-2024 (leggi l’articolo). Massimiliano continuerà ad allenare la Juniores Regionale e seguirà la parte agonistica a partire dai Giovanissimi.

Domenico Spadone (a destra), invece, sarà responsabile dell’attività di base e allenerà gli Esordienti 2012. Oltre al quinquennio nell’Aesse, ha allenato anche nei vivai di Vigor Senigallia e Brugnetto. Matteucci e Spadone stanno lavorando per completare l’organico di allenatori e collaboratori in vista del 2024-2025 e a breve saranno annunciate altre novità.

(g.g.)

©riproduzione riservata




Prima Categoria / L’Olimpia Marzocca presenta il nuovo direttivo: “Puntiamo alla Promozione”

Davanti a 200 persone del Circolo Il Castellaro, la società ha presentato il nuovo presidente e il nuovo direttivo. C’era anche il giocatore senigalliese dell’Empoli Luca Belardinelli

MARZOCCA di SENIGALLIA, 1° luglio 2024 – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’Olimpia Marzocca sul nuovo consiglio direttivo.

“Nuovo Direttivo per l’Olimpia Marzocca, che punta con ambizione alla Promozione. Nella bellissima cornice del Circolo il Castellaro, il nuovo Consiglio si è presentato in un conviviale di fine stagione alle famiglie del settore giovanile con oltre 200 persone intervenute.

I presenti e l’ospite speciale

A condividere questa serata per l’importanza dello sport a tutela dei giovani, il Primo cittadino Massimo Olivetti e l’Assessore Gabriele Cameruccio. Ospite speciale della serata è stato il calciatore professionista senigalliese Luca Belardinelli, centrocampista classe 2001, il quale ha raccontato la sua esperienza sportiva. A 14 anni passa all’Empoli, cresce nel settore giovanile. Nella stagione 2020/21 passa alla Pro Vercelli in serie C, nella stagione 2021/22 approda quindi in serie B al Sudtirol registrando 31 presenze e due reti.

Causa infortunio fa quindi rientro in questa stagione all’Empoli, ora è pronto a scendere di nuovo campo. Un giovane di esempio per tutta la comunità sportiva, con i ragazzini biancoazzurri che si sono subito appassionati a Luca, travolgendolo per foto ed autografi.

Il saluto a Burattini

Dopo sette anni di presidenza Claudio Burattini ha deciso di lasciare il testimone per motivi personali,rimanendo in società con altro ruolo, e l’Assemblea dei soci ha eletto all’unanimità alla presidenza Damiano Gerini.

Un grande ringraziamento va a Claudio che egregiamente ha guidato la società in questo lungo periodo, assieme alla co-presidenza di Gerini, Petrelli, Spadini, Santarelli. Hanno affrontato enormi difficoltà, dovute allo stadio chiuso in ristrutturazione per diversi anni, con la prima squadra nomade nei campi limitrofi, all’aver affrontato il difficile periodo sportivo e non solo della pandemia.

Il neo presidente biancoazzurro Damiano Gerini

Damiano Gerini si è quindi presentato, con lui tutto il nuovo Consiglio Direttivo. Sono stati quindi ringraziati gli sponsor che appoggiano stagionalmente la società, senza i quali sarebbe difficile portare avanti la compagine sportiva.

Ringraziamenti a seguire per i tecnici e collaboratori del settore giovanile, per coloro che hanno aiutato a realizzare la splendida serata e per il Castellaro 2001 APS, che ha ospitato l’Olimpia nella splendida location immersa tra girasoli e campi di grano.

È stato quindi rimarcato che l’obiettivo principale della società biancoazzura rimane la crescita del settore giovanile, con maggiori figure preposte a creare una scala di valori, dal senso di appartenenza al rispetto delle regole, dalla cultura del sacrificio al divertimento, partendo dal capofila marzocchino Luca Profili, responsabile area tecnica dell’appunto settore giovanile.

Il neo Direttore Sportivo Paolo Spadini ha poi accennato che la rosa della prima squadra è a buon punto e nei prossimi giorni sarà comunicata la compagine biancoazzurra che affronterà il campionato di Prima Categoria, assieme al nuovo staff tecnico”.

Nella foto: Presidente Gerini, Assessore Cameruccio, Sindaco Olivetti, Luca Belardinelli calciatore, V. Presidente Santarelli

©riproduzione riservata




Volley / “Lo sport a Senigallia sta soffocando”

“Non è più tempo di lungaggini per riaprire la palestra Corinaldesi”

SENIGALLIA, 4 Giugno 2024 – “Entro aprile dovevano iniziare i lavori alla palestra dell’Istituto superiore “Corinaldesi”. Lavori appaltati da tempo e attesi da fin troppo tempo da studenti e associazioni sportive. Ad oggi, al “Corinaldesi”, non vi è nemmeno la predisposizione di un cantiere”, lo sottolinea l’US Pallavolo Senigallia.

La US Pallavolo Senigallia esprime viva preoccupazione soprattutto in una città “dove gli impianti sportivi mancano in termini cronici e dove le palestre comunali inserite in plessi scolastici vengono utilizzate da alcune scuole (a causa di una incredibile priorità/potestà negli orari pomeridiani concessa ai dirigenti scolasti dall’assessore allo sport) per le attività più disparate togliendo i pochi spazi vitali all’attività sportiva dilettantistica. 

Facciamo un appello alla Provincia affinché la situazione del mancato avvio dei lavori venga al più presto chiarita e affinché la palestra del “Corinaldesi” venga restituita alla collettività entro il mese di settembre, in occasione della ripresa delle attività agonistiche. 

La nostra associazione (che conta 400 tesserati) è ad oggi costretta a gestire gruppi numerosissimi di giovani in pochi spazi. 

Lo sport sta letteralmente “soffocando”. 

Come associazione sportiva fortemente rappresentativa degli interessi della collettività chiediamo maggior interesse per l’edilizia sportiva pubblica (e tale è l’edilizia sportiva scolastica!). 

D’altra parte la stessa legge 23 del 1996 (citata a sproposito in passato da alcuni politici locali) prescrive l’obbligo di “piena utilizzazione delle strutture scolastiche da parte della collettività” e l’art. 90 della legge 289 del 2002 impone l’obbligo di mettere a disposizione delle società sportive dilettantistiche gli impianti sportivi scolastici. 

Gli studenti dell’Istituto tecnico e gli sportivi senigalliesi aspettano da troppi anni la restituzione alla città della palestra “Corinaldesi”. Non è più tempo di lungaggini”.

©riproduzione riservata




Pattinaggio / Da Trieste a Santa Maria di Leuca passando per la sua Senigallia: Mauro Guenci tenta l’impresa

Il pattinatore, classe 1966, non molla e prova l’ennesimo record da Guinness della sua carriera: 1.300 km in 11 giorni

SENIGALLIA, 3 Giugno 2024 – Mauro Guenci non si vuole fermare e tenta un altro record, singolare quanto affascinante e faticoso da realizzare.

Non certo impossibile da centrare però per il pattinatore senigalliese, classe 1966, che nel Guinness dei Primati ha già posto più volte il suo nome con gli svariati record stabiliti a rotelle, ben nove.

Oggi 3 giugno il portacolori del Team Roller Senigallia ha presentato la sua nuova sfida, compiere ben 1.300 chilometri sui pattini per giungere a Santa Maria di Leuca, il punto più meridionale della Puglia, partendo da Trieste: sarebbe un nuovo record, unico nelle sue caratteristiche e anche nel suo fascino paesaggistico, raggiunto attraversando l’Italia in un percorso mozzafiato con sguardo sulla costa.

Guenci infatti pattinerà sulla Ciclovia Adriatica, una delle piste ciclabili più lunghe d’Europa, e lo farà per 11 giorni consecutivi, dal 15 giugno al 25 giugno, con una media giornaliera dunque di 100-120 chilometri.

A rotelle il pattinatore – esperto di gare di lunga durata con nel palmares le vittorie nelle maratone di New York, Athens Atlanta, Londra, Luxor, Valencia, Treviso, Bormio – toccherà Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia avendo come compagno di viaggio il mare Adriatico.

“La mia sfida è quella di pattinare da Trieste a Santa Maria di Leuca attraversando tante regioni – sottolinea Guenci, che oltre ai primati da Guinness e le tante vittorie in maratona è stato più volte campione del mondo master – e di farlo in compagnia di persone ed amici che magari nell’incontrarmi mi accompagnino per i chilometri che desiderano in pattini o bicicletta”.

L’iniziativa è patrocinata non solo dal Comune di Senigallia ma pure dal Ministero dell’Ambiente, dalle Regioni attraversate, dalla Federazione Sport Rotellistici ed è al vaglio del Guinness World Records per l’inserimento nel prossimo volume della celebre guida.

“A Mauro sono sempre piaciute le sfide ad altissimo livello, ricordiamo quella contro l’ex campione di ciclismo Francesco Moser (nel 2007 i due si sfidarono coi rispettivi mezzi ad alte velocità tra le ali di folla del lungomare senigalliese) – sottolinea il Team Roller – e questa iniziativa oltre all’aspetto agonistico lancia un messaggio: volontà, determinazione, sacrificio portano risultati oltre ogni previsione.

Mauro grazie a questo nuovo progetto e ai suoi record ci fa comprendere che a renderci vivi è la passione che ci guida: con desiderio, ambizioni ed impegno, si possono battere tutte le sfide che la vita ci pone, al di là di ogni situazione, anche avversa, e oltre ciò che dice l’età anagrafica”. 

Guenci, 58 anni compiuti il mese scorso, offre l’ennesimo esempio di come la passione, davvero, non abbia data di scadenza.

©riproduzione riservata




Senigallia / Un volume racconta (anche) la storia dello Sport nelle Marche dal 1797 al 2022

Giovedì 30 maggio a Senigallia la prima presentazione dopo il successo al Salone del Torino.
Autori e autrici (il curatore Severini, Pupilli, Carbone, Pongetti, Diambra, Forlini e Sabbatini) raccontano tra le altre cose anche le vicende di Renato Cesarini, Roberto Mancini, Pietro Recchi, Gimbo Tamberi, la scherma jesina, il volley mondolfese, le prime gare di ciclismo, calcio e nuoto

SENIGALLIA, 29 Maggio 2024 – Prima presentazione pubblica in regione giovedì 30 maggio a Senigallia, nella Biblioteca Antonelliana alle ore 17.15, per un corposo volume che racconta la storia delle Marche dal 1797 al 2022 in chiave politica, economica, culturale e civile.

Il libro “Storia delle Marche in età contemporanea 1797-2022”, è edito da 1797 edizioni: curato da Marco Severini, foto a destra, docente Università di Macerata, nelle 401 pagine oltre a quelli del curatore sono contenuti i saggi di Lidia Pupilli, Sara Carbone, dello storico e giornalista di Vallesina Tv Andrea Pongetti e di Monica Diambra, Rita Forlini e Vanessa Sabbatini.

Ognuno dei sei capitoli dedica un paragrafo alla storia delle donne, del turismo, della stampa, della cultura storiografica e dello sport, riscoprendo personaggi e curiosità dimenticati, con uno stile semplice e lineare ma rigoroso sul piano scientifico.

Proprio di sport, si parla tanto, con un’analisi approfondita delle vicende sportive marchigiane fin dall’Ottocento.

Ecco allora che tra Risorgimento, i drammi della prima e della seconda guerra mondiale e la difficoltosa ricostruzione, vengono studiate le figure affascinanti ad esempio dei calciatori Pietro Recchi (fondatore dell’Anconitana le cui maglie sono biancorosse in omaggio al Liverpool, che scaldò il cuore dello stesso Recchi durante un viaggio in Inghilterra) e Renato Cesarini, senigalliese celebre per i gol all’ultimo minuto.

“Lo sport – sottolinea l’Associazione di Storia Contemporanea che ha promosso il progetto – è stato costantemente disprezzato da certa storiografia scientifica, mentre in questo volume entra non a gamba tesa, ma in maniera discreta e gustosa, con il racconto delle prime gare ciclistiche, calcistiche e di nuoto tenutesi nel primo Novecento, con figure come il giovane ed eclettico atleta Pietro Recchi e Renato Cesarini, il noto calciatore e allenatore, inventore della famosa “zona”, per arrivare all’ascolano Simone Vagnozzi, l’allenatore di Jannik Sinner, all’appena ritirata maceratese Camila Giorgi, all’ex ct della Nazionale di calcio Roberto Mancini e ai ct mondolfesi del volley femminile Mazzanti e Bertini, passando per Gianmarco Tamberi, la fucina jesina di campioni e campionesse di scherma e tanti altri”.

Il volume, appena uscito, è stato presentato in precedenza, qualche giorno fa, soltanto al salone del libro di Torino, riscuotendo un gran successo.

Gli intervenuti lo potranno avere con uno sconto sul prezzo di copertina; nei giorni seguenti il volume arriverà nelle librerie e, dal mese di giugno, grazie al distributore nazionale, in tutta la penisola.

©riproduzione riservata




Ciclismo / Partito da Senigallia il giro d’Italia per bici elettriche

La tappa si conclude a Fano come quella del Giro tradizionale.
Tanti campioni del passato più o meno recente: Chiappucci, Cunego, Colbrelli, Astarloa, lo sciatore Rocca

SENIGALLIA, 16 Maggio 2024 – Una passeggera quanto leggera pioggia non ha impedito la presenza di tanti senigalliesi stamattina in piazza Garibaldi alla partenza della dodicesima tappa del Giro d’Italia E, con traguardo a Fano.

Quest’anno la Spiaggia di Velluto non è stata interessata dal passaggio del Giro d’Italia tradizionale ma per la prima volta ha ospitato una partenza di tappa dell’evento parallelo, organizzato sempre da Rcs, riservato alla bici elettriche.

Non solo una corsa ciclistica, ma anche una manifestazione volta a sensibilizzare sulla mobilità sostenibile come ha dimostrato il Green Village che in piazza Garibaldi ha visto la presenza di tanti bambini.

Il via alla corsa è stato dato alle 12.45 dal vice sindaco Pizzi. 

Tra i partenti, tanti campioni del passato: il già vincitore del Giro d’Italia Cunego, l’indimenticato Claudio Chiappucci (nelle foto in maglia gialla), uno dei ciclisti italiani più amati di sempre, l’ex campione del mondo spagnolo Astarloa,

il recente vincitore della Parigi-Roubaix Sonny Colbrelli e il plurivincitore di slalom nella Coppa del Mondo di sci, Giorgio Rocca.

 

©riproduzione riservata




Calcio / Il Senigallia Calcio è Campione Provinciale Juniores: dominio nel girone A

La formazione dell’Aesse vince il campionato con tre giornate d’anticipo e si qualifica per il Regionale 2024-2025. La nostra intervista esclusiva a mister Matteucci: “E’ la vittoria del gruppo, di tutta la società. Ringrazio i nostri ragazzi, uno per uno: si sono messi a disposizione fin dal primo giorno”

SENIGALLIA, 30 aprile 2024 – La squadra A è del Senigallia Calcio è Campione Provinciale Juniores. Grazie a successo per 9-0 sul Real Metauro e alla contemporanea sconfitta per 3-0 del Muraglia in casa del Le Torri Castelplanio, infatti, l’Aesse di mister Massimiliano Matteucci ha sbaragliato la concorrenza nel girone A anconetano-pesarese.

Una cavalcata vincente, mister Matteucci: “Tutti i ragazzi si sono messi a disposizione, fin dal primo giorno”

I senigalliesi sono stati sempre in testa, dalla prima all’ultima giornata. I numeri parlano chiaro: 23 vittorie (25 se si considerano quelle nei ‘derby’ contro la formazione B che non fa classifica) e sole 2 sconfitte, per un totale di 69 punti conquistati su 75 disponibili. Hanno segnato 112 reti e ne hanno subite solo 25, miglior attacco e difesa meno battuta. In casa, inoltre, hanno sempre vinto (13 su 13). Il primo posto nel girone provinciale assicura alla Juniores del Senigallia Calcio la partecipazione al campionato regionale 2024-2025.

“Possiamo davvero dire – spiega mister Massimiliano Matteucci in esclusiva a VallesinaTV -, senza retorica, che questa è una vittoria del gruppo. Parte da agosto quando, avendo tanti ragazzi abbiamo deciso, insieme alla società e al DS Frulla, di fare due squadre per non perdere nessun calciatore. Sin da subito si sono messi tutti a disposizione, lavorando sodo ed accettando le scelte, domenica dopo domenica. Si sono fatti trovare tutti pronti, ogni volta che ciascuno veniva chiamato in causa. Ci sono stati dei momenti complicati ed è in quegli istanti che il gruppo è cresciuto ancor di più ed i ragazzi hanno dato il 110%.”.

Mister Massimiliano Matteucci, allenatore dell’Aesse Senigallia Calcio

Un campionato dominato, ma non facile: “Le avversarie sono state di buon livello”

Il netto dominio dell’Aesse non deve trarre in inganno sulla difficoltà del girone A del campionato provinciale. “E’ stato impegnativo e di un buon livello – aggiunge l’allenatore – con squadre molto complicate da affrontare. Oltre al Muraglia, che ci ha conteso il titolo fino alla fine, Le Torri Castelplanio, Falconarese, Aurora Jesi, Sassoferrato Genga, Carissimi e Marottese sono squadre davvero toste e ben organizzate”.

I ringraziamenti: “Grazie a tutta la famiglia del Senigallia Calcio”

Matteucci non manca di ricordare l’impegno di tutto l’ambiente biancoazzurro. “Colgo l’occasione – conclude – per ringraziare tutta la famiglia Aesse, dal presidente al direttore sportivo, e tutti i tecnici della società. Questa è una vittoria anche loro, per l’aiuto ed il supporto che ci hanno dato per tutta la stagione. Un ringraziamento ai nostri dirigenti per l’impegno profuso per noi, rubando tempo anche alle loro famiglie, un grazie particolare ai miei due collaboratori Michele Mastricci e Giovanni D’Aniello, che mi ‘sopportano’ da qualche anno. Il GRAZIE più grande, infine, va a loro: i ‘NOSTRI’ ragazzi. Li ringrazio tutti. uno per uno, per l’impegno e lo splendido clima che sono riusciti a creare dentro e fuori da campo. GRAZIE davvero”.

L’organico completo

La squadra di Massimiliano Matteucci è composta dai portieri Alessio Giacci, Filippo Galdenzi, Riccardo Peroni ed Elia Piersantelli, dai difensori Andrea Angeletti, Giacomo Barucca, Riccardo Bedini, Davide Bolognini, Daniele De Gregorio, Andrea Galardini, Samuel Humbert, Matteo Lombardi, Andrea Massidda, Filippo Pesaresi, Giovanni Pierpaoli, Davide Romagnoli, Alessandro Sassaroli e Riccardo Serpillo, dai centrocampisti Tommaso Bigi, Mirco Casavecchia, Giovanni Cimarelli, Alessio Contini, Gianmarco Diamantini, Giulio Fabrizi, Gianmarco Pinzi e Michelangelo Sbrega, dagli attaccanti Pietro Barboni, Alessio Macrini, Gianmarco Benedetti, Riccardo Chiappa, Francesco Curi, Edoardo Magnini, Tommaso Mancini, Lorenzo Mancini, Oliver Valdez, Phaineth Galavotti, Mojtaba Alteemi. Diversi di loro giocano anche nella Prima Squadra che sta lottando per la salvezza in Prima Categoria. Il mister, come detto, è coadiuvato dai collaboratori tecnici Michele Mastricci e Giovanni D’Aniello.

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Audax Senigallia, quanta strada da quel 2003…

Un gruppo di ragazzi vuole giocare a calcio a 5 e la società (di calcio a 11) acconsente: è la svolta da cui parte il percorso che ora ha condotto alla serie A2 davanti a un pubblico di categoria superiore

SENIGALLIA, 18 Aprile 2024 – In quattro anni dalla serie C2 regionale alla serie A2, in venti anni dal nulla alla prima lettera dell’alfabeto: quella dell’Audax 1970 è una favola che ha trascinato tanti appassionati di calcio a 5, il “calcetto” come è popolarmente chiamato (anche se gli addetti ai lavori non gradiscono) ma anche tanti sportivi che per la prima volta negli ultimi mesi si sono avvicinati alla disciplina spinti dalla curiosità e della voglia di sostenere una realtà locale che sta lottando per qualcosa di importante ed inatteso.

Anche il Comune di Senigallia si è complimentato nelle ultime ore con la società del presidente Tiziano Tarsi, che per la prima volta approda in serie A2, ed è la prima volta pure per una squadra di calcio a 5 senigalliese.

Già, perché diffusosi negli anni Novanta, quando i campi da tennis in terra rossa non di rado vengono trasformati in cemento per essere utilizzati anche nel “calcetto” (a Senigallia accade pure al Ponterosso, tra non poco malcontento degli appassionati della racchetta), la disciplina in città non aveva ancora una squadra quando nel 2003 inizia quella che nei vent’anni successivi si sarebbe evoluta in una bella storia di passione e successo.

“Un gruppo di ragazzi – raccontava qualche anno fa proprio il presidente Tarsi – si rivolge all’Audax chiedendo di essere supportato nella sua avventura nel calcio a 5.

Noi dopo qualche perplessità accettiamo e la scelta convince tutti con i risultati e la correttezza dimostrata partita dopo partita”.

“Del gruppo iniziale – ricordava ancora tempo fa il presidente Tarsi – non si possono non menzionare i vari Matteo Colomboni, Carlo Schiaroli, Luigi Vernelli, Lorenzo Bittoni con un pensiero particolare a Giacomo Rossetti, che per dieci anni ha guidato i suoi in campo e ovviamente a Alberto Crivelli, che per lo stesso tempo ne è stato allenatore (ed ora è direttore sportivo)”.

Era l’estate 2003 e pur partendo dal basso, anzi, dal punto più basso, subito arrivò una promozione in serie C2 regionale.

Ricordiamo quelle prime stagioni, davvero da pionieri verrebbe da dire, in cui si giocava in una palestra del campus scolastico in cui se si stava seduti sulle tribune praticamente non si vedeva il campo.

Ma forse perché eravamo più giovani e alcuni di quei giocatori li conoscevamo bene, anche per chi scrive assistere alle partite era comunque divertente e la passione sana e davvero dilettantistica di quel gruppo di amici suscitava simpatia.

Poi arrivano gli anni del Seminario: partite al venerdì sera in un impianto piccolo ma calorosissimo, in cui la gente è letteralmente stipata ai lati del campo.

Derby di serie C2 col Corinaldo e l’Ostra particolarmente sentiti e appassionanti, in cui i colori giallorossi già cominciano a caratterizzarsi per la grande identità e il senso di appartenenza: anche perché, nel frattempo, il settore giovanile è nato e cresciuto, raggiungendo risultati ragguardevoli con titoli regionali e fasi nazionali delle proprie squadre, proponendosi come serbatoio per i grandi.

L’Audax 1970, in quel periodo, è ormai soltanto sinonimo di calcio a 5: la squadra di calcio a 11 fondata dallo storico e carismatico presidente Sandro Mantovani (che ne sarebbe stato massimo dirigente per decenni) nel 1970, pur militando sempre tra Terza e Seconda Categoria – con una brevissima puntata in Prima alla fine degli anni Ottanta, quando in un momento di grande difficoltà della Vigor un clamoroso derby sembrava davvero alla portata (e invece mai le due squadre militarono nella stessa categoria) – aveva comunque fatto uscire dal settore giovanile elementi dalla brillante carriera professionistica come Marco Mengucci e Italo Franceschini, ma anche altri ragazzi che poi giocarono a ottimi livelli dilettantistici come Alberto Perini, portiere della Vigor, e Marco Santini, che invece alla Vigor segnò un gol decisivo in un derby giocato con la maglia della Jesina: tuttavia, la sezione a 11 qualche anno dopo la fusione col Sant’Angelo (che fa mutare il nome in Audax 1970 Sant’Angelo, ma non la sostanza) avvenuta proprio nel 2003, viene chiusa.

Il calcio a 5 però cresce eccome, con brillanti risultati giovanili e campionati di prima squadra sempre tra C1 e C2 regionale: dall’Audax calcio a 5 poi si sviluppa la brillante carriera tra i pali di Enrico Ricordi (giallorosso fino al 2015), ad oggi, se non andiamo errati, l’unico giocatore senigalliese ad essere arrivato a militare nella massima serie della disciplina.

Non mancano in questo lungo cammino delusioni sportive come le retrocessioni dalla C1 alla C2 del 2015 e del 2019 né alcune vicende extracalcistiche che hanno interrotto troppo presto la vita di chi aveva compiuto coi colori giallorossi parte di questo percorso di crescita dagli albori del 2003 ad oggi.

Nella nuova cornice del PalaPanzini, dal 2020, l’Audax è diventata “grande” dimostrando che anche un palasport da 1.000 posti può non essere dispersivo quando una squadra – pur di una disciplina tutto sommato con poca tradizione a Senigallia – mostra senso di appartenenza, simboleggiata dalla bandiera Marco Benigni, una intera carriera in giallorosso, dalle giovanili alla prima squadra, nelle promozioni come nelle retrocessioni.

La seconda promozione consecutiva, la terza dal 2020, gli 800 spettatori dell’ultima di campionato, ma anche i tanti delle partite con il Corinaldo, col Pietralacroce, il Rieti e il Forlì lo scorso anno, ma pure gli oltre 200 a pochi centimetri dalla linea di fondo negli anni del Seminario, testimoniano un percorso di crescita di un gruppo societario e tecnico che è cambiato poco nel corso degli anni e che ora si gode una meritata serie A2.

Certo, ora sarà ancora tutto più difficile, ma anche più stimolante: la stagione 2024-25 porterà al 55° anno di vita della società nata nel 1970, decisamente tanti al giorno d’oggi.

Farlo in serie A2, per la prima volta, con un pubblico ormai fedele e con pochi eguali a questi livelli, è il miglior modo per onorare l’anniversario.

Nella foto in evidenza, la decisiva vittoria dell’Audax contro il Gadtch che è valsa la serie A2.

Nelle foto nel testo, oltre a immagini della vittoria contro il Gadtch, altre storiche: il gagliardetto della prima Audax e di quella attuale dopo la fusione col Sant’Angelo, alcune partite più recenti al PalaPanzini e altre decisamente più datate nel fortino del Seminario, dove si è giocato per la gran parte della storia giallorossa.

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Audax Senigallia, il sogno è diventato realtà: giallorossi promossi in Serie A2

Il 4-1 al Gadtch vale uno storico doppio salto in Serie A2, dopo la promozione dalla C1 alla B del 2022-2023

SENIGALLIA, 14 aprile 2024 – Con due promozioni in due anni l’Audax Sant’Angelo Senigallia raggiunge la Serie A2 Nazionale di calcio a 5. Grazie al trionfo per 4-1 sul Gadtch retrocesso, infatti, la squadra giallorossa ha ottenuto uno storico salto di categoria, vincendo il girone D di Serie B con un solo punto di margine sul Grifoni secondo. Per la squadra Diego Petrolati hanno segnato Antronaco, Toppi, Pacenti e Francesco Benigni. 

La festa promozione

I senigalliesi chiudono la stagione davanti a tutti, con 48 punti, frutto di 15 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte, con il miglior attacco con 113 reti fatte. Al PalaPanzini hanno vinto 8 volte su 11, mentre in trasferta hanno fatto meglio di qualsiasi altra squadra, totalizzando 23 punti fuori dalle mura amiche.

La squadra, allenata da Diego Petrolati, è composta dal capitano Emanuele Chiarizia (portiere) e dai suoi compagni di reparto Filippo Contini, Alessandro Federici e Davide Lugliaroli (portieri), dai centrali Edoardo Paludo, Alessandro Conti, Marco Benigni e Federico Massi (questi ultimi due possono giocare anche come laterali), dai laterali Francesco Benigni, Tommaso Pierandrei, Daniele Riccio, Paolo Scatolini e Simone Toppi, dai pivot Gabriele Piersimoni (che è anche laterale), Lucien Bikai, Jacopo Antronaco, Federico Olivi e Giacomo Pacenti.

©riproduzione riservata




Prima Categoria / Un punto a testa per Filottranese e Olimpia Marzocca al “San Giobbe” (1-1)

Storani illude i padroni di casa, Sabik nella ripresa pareggia e Gasparini salva sulla linea l’1-2: le due formazioni si allontanano dalla vetta

FILOTTRANO, 17 marzo 2024 – Filottranese e Olimpia Marzocca non vanno oltre il pari nel posticipo della 24^ giornata del girone B di Prima Categoria. La sfida del “San Giobbe”, infatti, è terminata 1-1: biancorossi e biancoblù restano in zona play-off, ma vedono allontanarsi il Sassoferrato Genga primo della classe. 

Nel primo tempo va in scena una partita dinamica giocata con intensità, in cui le squadre si affrontano a viso aperto, cercando di costruire un buon gioco. Dopo un quarto ha la meglio la Filottranese, che trova l’1-0 col bel gol di Storani: l’undici biancorosso, pescato in area da un rasoterra di Lorenzini, lavora bene il pallone, si gira e trafigge Giovagnoli insaccando il pallone sul palo più lontano.

Nella ripresa gli ospiti scendono in campo più agguerriti, decisi nel trovare il pareggio. La prima occasione del secondo tempo capita ancora alla Filottranese: con un triangolo tra Storani e Maccioni, che si trova solo in area, ma spara alto. L’Olimpia dal suo canto insiste e dalla fascia sinistra arriva l’occasione del gol. Pigini con un bel filtrante, innesca sulla corsa Sabik, che appena entrato in area calcia in porta e fa 1-1.

Poco dopo la squadra ospite, sugli sviluppi di un calcio piazzato, sfiora il vantaggio: nella mischia il pallone carambola, rimbalza verso la rete, sembra entrato, Gasparini salva sulla riga, l’Olimpia Marzocca protesta, ma per l’arbitro Graziosi non è gol. Verso il finale di partita, col ritmo di molto diminuito, si susseguono vari capovolgimenti di fronte, ma non ci sono chiare azioni da gol.

Tutto invariato in classifica: Olimpia Marzocca quarta a 40 punti, Filottranese quinta a 39. La squadra di Profili, a -6 dalla vetta della classifica, sabato prossimo ospita proprio la capolista Sassoferrato Genga, mentre i ragazzi di Strappini, ora a -7 dal primo posto, saranno di scena al “Bianchelli” contro il Senigallia Calcio. Il girone B di Prima Categoria, dunque, avrà due snodi cruciali nelle vicinanze della Rotonda a Mare.

Si ringrazia Marco Gottardello (Ufficio Stampa Filottranese)

Tabellino

RETI: 16′ Storani (F), 67′ Sabik (O)

FILOTTRANESE –  Strappini N., Mazzarini (55′ Capomagi), Perna, Costarelli, Gasparini, Dignani, Farotti, Lorenzini (55′ Tarabelli), Maccioni, Corneli, Storani (66’Nicoletti Pini). All. Strappini M.

OLIMPIA MARZOCCA – Giovagnoli, Asoli, Pigini, Ciarloni, Tomba, Santi (76′ Baldelli), Abbruciati, Fabrizi (92′ Fabini), Spadi (83′ Grilli), Felicissimo (81′ Dell’Aguzzo), Sabik. All. Profili

ARBITRO: Graziosi di Pesaro

CLASSIFICASassoferrato Genga 46, Montemarciano 43, Real Cameranese 42, Olimpia Marzocca 40, Filottranese 39, Castelleonese 38, Borgo Minonna 37, Pietralacroce 37, Castelbellino 35, Borghetto 34, Sampaolese 30, Labor 27, Staffolo 24, Senigallia Calcio 19, Chiaravalle 17, Falconarese 14

Gli altri risultati di giornata: clicca qui 

©riproduzione riservata




Pugilato / Senigallia ospita Polinori, Kalambay e Cammarelle

I tre, rispettivamente campioni italiani, mondiali e olimpici intervengono a un convegno sulla gloriosa storia della boxe locale

SENIGALLIA, 13 Marzo 2024 – Convegno sulla boxe a Senigallia, venerdì 15 marzo alle ore 18.30 all’Hotel City.

Intervengono tra gli altri l’ex campione del mondo dei pesi medi negli anni Ottanta Patrizio Sumbu Kalambay e il campione olimpico di Pechino 2008 dei pesi super massimi Roberto Cammarelle.

Ci sarà anche Flaviano Polinori, già campione italiano sempre dei pesi medi, residente a Senigallia e tecnico della gloriosa Accademia Pugilistica senigalliese, rifondata da qualche anno.

Titolo del convegno organizzato dal Panathlon locale è “La boxe a Senigallia. Ieri, oggi e domani”.

Ci sarà tanto da dire: il pugilato in città ha una tradizione enorme, che in passato, negli anni Sessanta, ha visto anche campioni assoluti tra i dilettanti come gli scomparsi Giorgio Mancinelli e Sergio Mencarelli.

Indimenticabili anche i match svoltisi a Senigallia come quelli di Giuseppe Martinese, senigalliese di adozione, anche lui scomparso recentemente, che nel 1980 inaugurò il PalaPanzini vincendo il titolo europeo dei superleggeri davanti a 2.000 spettatori.

Partecipazione al convegno gratutita, per la cena successiva, al costo di 35 euro, prenotare alla mailsegreteriapanathlonsenigallia@gmail.com.

©riproduzione riservata




Prima Categoria / Senigallia Calcio, bomber Serrani: “Sono concentrato al massimo per la salvezza”

Il classe 2002 ha guidato la rimonta della sua squadra contro la Real Cameranese: “Dobbiamo curare ogni dettaglio. La Vigor Senigallia è una squadra di spessore, si toglieranno soddisfazioni”

SENIGALLIA, 19 febbraio 2024 – Se il Senigallia Calcio sta credendo in una miracolosa salvezza in Prima Categoria gran parte del merito è anche di Riccardo Serrani. L’attaccante classe 2002, infatti, ha segnato la doppietta decisiva nel match contro la Real Cameranese, nella 20^ giornata del girone B, portando a 11 le reti stagionali.

21 anni computi a dicembre, Riccardo ha svolto l’intera trafila del settore giovanile con l’Aesse. In Prima Squadra dal 2019-2020, ha contribuito alla vittoria del campionato di Seconda Categoria nella passata stagione con i suoi 21 gol realizzati. Quest’anno, nonostante le difficoltà della sua squadra, ha già messo a referto 11 reti. “All’inizio del campionato – spiega Serrani in esclusiva a VallesinaTV – sentivo più responsabilità: adesso gioco con la testa più libera, soprattutto grazie ai miei compagni di squadra. L’obiettivo è solo uno e sono concentrato al 100% per raggiungere la salvezza”.

Si sta profilando una lotta con Falconarese e Chiaravalle per evitare lo spettro della retrocessione diretta nel girone B di Prima. “Sarà fondamentale – aggiunge l’attaccante senigalliese curare ogni dettaglio e tenere sempre l’intensità al massimo, sia in allenamento che in partita, per avere la meglio sulle nostre rivali”.

Chi vincerà il campionato secondo Riccardo Serrani?La squadra che mi ha impressionato di più – chiarisce – è la Filottranese, quindi li vedo favoriti perché giocano il calcio migliore. Sassoferrato Genga e Montemarciano, però, sono ugualmente molto forti”.

Non può mancare una battuta sul campionato della Vigor Senigallia in Serie D.Si sta confermando una squadra di spessore – conclude Serrani -. Se continua così sono convinto che si toglierà qualche soddisfazione. Auguro tutto il meglio possibile ai giocatori e a mister Clementi, che sta facendo un lavoro straordinario”.

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Amarcord / Via la racchetta, sulle braccia una chitarra: John McEnroe a Senigallia

Nel 1994, 30 anni fa, uno dei più grandi tennisti della storia per la prima e unica volta in città ma non per giocare, bensì per cantare (così così) e suonare i classici del rock

SENIGALLIA, 18 Gennaio 2024 – “John McEnroe è in Italia, ma non per imbracciare una racchetta, bensì una chitarra. Poca voce ma tanta passione.

SuperMac per il tennis è perso per sempre?”.

E’ il 1994, estate di 30 anni fa.

Uno dei più grandi campioni della storia del tennis, esempio di genio e sgregolatezza come pochi, è in Italia, ma non per giocare, bensì per fare concerti.

Trentacinquenne, McEnroe non si è ancora completamente ritirato ma il tennis ormai non è più la sua attività principale da quando un paio di anni prima ha vinto la sua quinta e ultima Coppa Davis: inevitabile la curiosità di tanti nel vedere il campionissimo statunitense – vincitore di 17 titoli del Grande Slam e 5 Coppa Davis – al centro dell’attenzione stavolta non di uno stadio ma di un palco.

E, incredbilmente, McEnroe arriva anche a Senigallia: la Spiaggia di Velluto per anni, tra i 60′ e i 70′, ha ospitato un importante torneo internazionale, dove hanno giocato e vinto tra gli altri Nicola Pietrangeli, Ion Tiriac, Ilie Nastase e Adriano Panatta.

E Sergio Palmieri, che di McEnroe è manager.

Il capitolo di Senigallia, in una ideale storia del tennis, non è irrilevante grazie a quel Trofeo D’Argento che per anni fa straboccare di pubblico i gloriosi campi da tennis del Ponterosso ma SuperMac nelle Marche per giocare non si è mai visto.

E invece tra la sorpresa generale SuperMac, nel pieno dell’estate, arriva proprio a Senigallia: stavolta però palline gialle e terra rossa nulla c’entrano, mentre la stampa si chiede tra l’incuriosito e il perplesso:

“non si sa davvero cosa gli sia passato per la testa.

Lui, uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, abituato a folle osannanti, in giro per l’Italia in piccoli locali con la sua band, la Mac, chiedendo di essere giudicato per quello che fa sul palco oggi, non per quello che faceva ieri a Wimbledon.

No tennis tonight, only music, le sue parole mentre sale sui piccoli palchi di periferia”.

Chissa se è genuina passione, o lo sfizio di un miliardario annoiato, fatto sta che il grande John si presenta al giardino del Bravo, luogo ormai perso nella memoria degli stessi senigalliesi, dopo aver suonato a Riccione, Santa Margherita Ligure, Firenze e Forte dei Marmi.

Ad accoglierlo “di gente ubriacata di mitologia ce ne è tanta. Prima del concerto, quando si è sparsa la voce che stava provando in una saletta di Palazzo Augusti che ospita la rassegna del Bravo una folla di fans si è radunata dietro la porta, assolutamente invalicabile”, scrive la stampa (nelle foto il Corriere Adriatico di allora con gli articoli di Roberto Paradisi e Gianluca Fenucci).

Gli appassionati, di tennis, più che di musica, lo amano, ma non sembrano concedergli troppa fiducia nella nuova veste, anche per qualche stonatura di cui non si può proprio fare finta di non accorgersi.

Jeans e camicia a quadri, richieste da star consumata quale tenere lontani i giornalisti come quando sui campi da tennis in mondovisione scandalizzava i puristi prendendosela platealmente con giudici, avversari e pubblico, con quel suo stile un po’ scontroso e imprevedibile, non di rado irascibile ed ingestibile, John compare davvero in una lontana estate senigalliese.

Ma McEnroe resta SuperMac, e tanto basta, dentro il campo da tennis o su un palco: sono sufficienti un paio di cover di Jimi Hendrix, di Chuck Berry (che curiosamente, molti anni dopo, in una sua rarissima visita in Italia, sarà davvero in concerto a Senigallia, ospite del Summer Jamboree) e di altri miti del rock – come Kurt Cobain, morto pochi mesi prima – lui che mito lo è non di meno, anche se in tutt’altro campo, per strappare applausi convinti.

La carriera musicale di The Genius, altro appellativo che ben contraddistingueva il campione del Queen’s di New York, figlio di un militare di origine irlandese, dopo quel concerto senigalliese non prese mai il volo, come prevedibile, rimanendo quello che era fin dall’inizio, una passione.

Ma pure il tennis giocato non tornò che saltuariamente al centro degli interessi del campione, con la partecipazione nel doppio misto in coppia con Steffi Graf a Wimbledon nel 1999, ormai quarantenne, e soprattutto con la clamorosa vittoria a San Josè nel 2006, a 47 anni, ancora in doppio, stavolta con lo svedese Bjorkman: il torneo numero 79 vinto in carriera che vale il record di quattro decenni consecutivi con almeno un torneo nel palmares per il campione a stelle e strisce.

Poi McEnroe sarà soprattutto allenatore di giocatori e capitano di Coppa Davis, nonché apprezzato commentatore, diretto come quando giocava, ma finalmente più rasserenato e ironico.

La sua autobiografia di qualche anno fa diventa presto un bestseller, mentre uno splendido film racconterà la sua epica rivalità con Bjorn Borg culminata nella “miglior partita della storia” – uno dei momenti più iconici della storia dello sport – a Wimbledon 1980.

Tutto questo, però, in quella serata di agosto 1994 a Senigallia, è ancora lontano.

Per i senigalliesi che accorrono curiosi a Palazzo Augusti, John McEnroe è ancora l’eroe del tennis che prova a incendiare il pubblico non con la solita racchetta ma con una chitarra suonata con competenza, ma in maniera un po’ scolastica.

Ma in fondo va bene lo stesso, perché da una racchetta Dunlop a una chitarra Gibson il mancino di John McEnroe, SuperMac, The Genius, nell’immaginazione di chi assiste suscita la stessa magia, allora come oggi, nel ricordo di chi c’era.

©riproduzione riservata

 




Calcio a 5 / Serie B e C1, risultati e marcatori delle partite tra il 12 e il 13 gennaio

In B vincono Audax e Corinaldo, il Cus Ancona perde contro la capolista; in C1 lo Jesi espugna il campo del Caselle e accorcia a -4 dalla vetta

VALLESINA, 15 gennaio 2024 – Un altro fine settimana di futsal è appena trascorso per le squadre di Serie B e C1 della Vallesina e dintorni. Andiamo a scoprire che cosa è successo nelle partite tra venerdì 12 e sabato 13 gennaio.

Serie B

Nel girone D della Serie B è iniziato sabato il girone di ritorno con la 12^ giornata. L’Audax Sant’Angelo espugna il campo della Spes, vincendo 2-7 grazie alle doppiette di Toppi e Antronaco e ai gol di Piersimoni, Paludo e Benigni. I senigalliesi restano in scia del Grifoni capolista, vincente in casa del Cus Ancona per 3-4: ai dorici non è bastata la tripletta di Quercetti per evitare il ko.

Il pre-gara di Gadtch-Corinaldo

Sale in classifica, invece, il Corinaldo, vincente per 2-5 in trasferta contro il Gadtch (doppietta di Mancini e reti di Pianelli, Bacchiocchi e Campolucci), con i biancorossi che raggiungono al quinto posto proprio il Cus Ancona. Perde, infine, il Cerreto d’Esi per 4-8 in casa contro l’MSG Rieti terza. Completano il quadro di giornata Etabeta-Recanati 3-2 e Cus Macerata-Sangiorgio 3-3.

Serie C1

Il pre-gara di Caselle-Jesi

In Serie C1, invece, siamo alla 15^ giornata. Lo Jesi dimentica subito la delusione delle Finals per battere 1-5 il Caselle: per la squadra di Pieralisi hanno segnato Giordanino, Bartolucci (tripletta) e Tittarelli. I leoncelli, grazie alla contemporanea sconfitta della Nuova Juventina a Monturano per 6-3, accorciano a -4 dalla testa della classifica.

Il pre-gara di Pietralacroce-Montemarciano

Il Pietralacroce, invece, ha battuto 4-2 il Montemarciano, in rimonta dall’1-2, ed ha confermato il quinto posto: per gli anconetani sono andati in rete Storari, mister Giordano (doppietta) e Frezzotti, mentre per i montemarcianesi hanno segnato Kania e Borgognoni. Gli altri risultati del weekend sono Real San Giorgio-Alma Fano 3-5, Tre Torri Sarnano-Bayer Cappuccini 4-4, Cagli-Montelupone 6-2 e Invicta Macerata-Pianaccio 6-5. Di seguito, i risultati, i marcatori e le classifiche del girone D di Serie B e della Serie C1.

Risultati, marcatori e classifiche

Serie B girone D

12^ giornata – sabato 13 gennaio

Cus Ancona-Grifoni 3-4 (3 Quercetti)

Etabeta-Recanati 3-2

Gadtch-Corinaldo 2-5 (2 Mancini, Pianelli, Bacchiocchi, Campolucci)

Cerreto d’Esi-MSG Rieti 4-8

Cus Macerata-Sangiorgio 3-3

Spes PF-Audax Sant’Angelo 2-7 (2 Toppi, 2 Antronaco, Piersimoni, Paludo, Benigni)

CLASSIFICAGrifoni 27, Audax Sant’Angelo 25, Recanati 20, MSG Rieti 20, Cus Ancona 18, Corinaldo 18, Etabeta 18, Gadtch 14Cus Macerata 14Sangiorgio 13, Spes PF 11, Cerreto d’Esi 9

Serie C1

15^ giornata – venerdì 12 gennaio ore 21.30

Real San Giorgio-Alma Juventus Fano 3-5

Tre Torri Sarnano-Bayer Cappuccini 4-4

Pietralacroce-Montemarciano 4-2 (Storari, 2 Giordano, Frezzotti)

Caselle-Jesi 1-5 (Giordanino, 3 Bartolucci, Tittarelli)

Cagli-Montelupone 6-2

Monturano-Nuova Juventina 6-3

Invicta Macerata-Pianaccio 6-5

CLASSIFICANuova Juventina 36, Jesi 32, Alma Juventus Fano 30, Tre Torri Sarnano 27, Pietralacroce 26, Bayer Cappuccini 24, Montelupone 24, Cagli 23, Caselle 22, Pianaccio 19, Montemarciano 14, Monturano 14, Invicta Macerata 12, Real San Giorgio 1

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Serie B e C1, il programma e gli arbitri delle partite tra il 12 e il 13 gennaio

In B il Cus Ancona ospita la capolista Grifoni, con l’Audax seconda impegnata contro lo Spes PF; in C2 Jesi in trasferta contro il Caselle, c’è il derby Pietralacroce-Montemarciano

VALLESINA, 12 gennaio 2024 – Come un diesel i campionati di calcio a 5 delle nostre squadre stanno ricominciando progressivamente dopo le vacanze natalizie. Stasera, venerdì 12, e domani, sabato 13 gennaio, si gioca in Serie B e in Serie C1, mentre la C2 riprenderà la prossima settimana del 19-20 gennaio. Scopriamo insieme il programma delle partite per le nostre squadre.

Serie B

In Serie B si disputa la prima giornata di ritorno, 12^ complessiva. L’Audax Sant’Angelo seconda in classifica sarà impegnata in casa della Spes Poggio Fidene, in provincia di Rieti. I senigalliesi sperano di ricevere buone notizie da Ancona, dove il Cus ospita la capolista Grifone, reduce dalla sconfitta di Cerreto d’Esi. A tal proposito, l’Apd gioca la seconda partita consecutiva tra le mura amiche contro il MSG Rieti quinto. Il Corinaldo, infine, sarà impegnato a Perugia contro il Gadtch: le due squadre sono divise da un solo punto. Completano il quadro di giornata i derby marchigiani Etabeta-Recanati e Cus Macerata-Sangiorgio.

Il Corinaldo calcio a 5

Serie C1

Dopo le Finals del PalaTriccoli, si torna a giocare solo in Serie C1 con le gare della 15^ giornata, mentre la C2 riprenderà nel prossimo weekend. Per lo Jesi riparte, dunque, la caccia alla Nuova Juventina capolista: i ragazzi di Pieralisi saranno impegnati nel Fermano per la trasferta contro il Caselle settimo. Pietralacroce e Montemarciano si affrontano tra loro: i dorici quinti vogliono rinforzare la propria classifica in ottica play-off, mentre gli ospiti hanno bisogno di punti per accorciare dalla zona salvezza diretta, attualmente distante 6 punti.

Le altre gare di giornata sono Real San Giorgio-Alma Juventus Fano, Tre Torri Sarnano-Bayer Cappuccini, Cagli-Montelupone, Monturano-Nuova Juventina e Invicta Macerata-Pianaccio. Di seguito, il programma completo e gli arbitri di questa settimana in Serie B e C1.

Programma, arbitri e classifiche

Serie B girone D

12^ giornata – sabato 13 gennaio

Cus Ancona-Grifoni – Canella di Saronno, Genuardi di Varese (Crono: Eleonora Rossi di Jesi) – ore 15.00

Etabeta-Recanati – Pozzi di Roma 1, Ramieri di Frosinone (Filaninno di Jesi) – ore 15.00

Gadtch-Corinaldo – Gasparetto di Rovigo, Colopi di Perugia (Calzone di Perugia) – ore 15.30

Cerreto d’Esi-MSG Rieti – Di Bella di Piacenza, Cortese di Bologna (Frelli di Macerata) – ore 16.00

Cus Macerata-Sangiorgio – Zinzi di Piacenza, Nargiso di Ferrara (Chirico di Ancona) – ore 16.00

Spes PF-Audax Sant’Angelo – Rasia di Bassano del Grappa, Mariano di Mestre (Sessa di Ciampino) – ore 18.30

CLASSIFICA – Grifoni 24, Audax Sant’Angelo 22, Recanati 20, Cus Ancona 18, MSG Rieti 17, Corinaldo 15, Etabeta 15, Gadtch 14Cus Macerata 13Sangiorgio 12, Spes PF 11, Cerreto d’Esi 9

Serie C1

15^ giornata – venerdì 12 gennaio ore 21.30

Real San Giorgio-Alma Juventus Fano – Ameli e Capecci di San Benedetto del Tronto

Tre Torri Sarnano-Bayer Cappuccini – Rossi e Ricci di San Benedetto del Tronto

Pietralacroce-Montemarciano – Caraffa di Macerata, Marini di Ancona

Caselle-Jesi – Pennesi di Macerata, Travaglini di San Benedetto del Tronto

Cagli-Montelupone – Olivi e Guidi di Jesi

Monturano-Nuova Juventina – Scarpetti di San Benedetto del Tronto, Montanini di Fermo – ore 21.45

Invicta Macerata-Pianaccio – Mengoni e Giannoni di Ancona – ore 22.00

CLASSIFICANuova Juventina 36, Jesi 29, Alma Juventus Fano 27, Tre Torri Sarnano 26, Pietralacroce 23, Bayer Cappuccini 23, Caselle 22, Montelupone 21, Cagli 20, Pianaccio 19, Montemarciano 14, Monturano 11, Invicta Macerata 9, Real San Giorgio 1

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Serie B, risultati e marcatori della 10^ giornata del 23 dicembre

L’Audax Sant’Angelo batte il Cus Ancona e torna al secondo posto, il Corinaldo vince in casa contro il Cerreto d’Esi

VALLESINA, 26 dicembre 2023 – Inizia la pausa natalizia anche per le squadre di Serie D di calcio a 5. Sabato scorso, 23 dicembre, si sono giocate le gare della 10^ giornata del campionato di terza divisione e ad avere la meglio sono state le formazioni che hanno giocato in casa.

L’Audax Sant’Angelo, infatti, ha vinto 4-2 contro il Cus Ancona, grazie alle reti di Benigni (doppietta), Toppi e Bikai. Ai dorici non sono bastate le marcature di Ferjani e Quercetti. I senigalliesi sorpassano al secondo posto proprio gli anconetani, a -5 dal Grifoni primo in classifica che ha battuto il Recanati.

L’Audax Sant’Angelo

Il Corinaldo, invece, ha battuto 5-3 il Cerreto d’Esi con i gol di Campolucci (2), Pettinari, Bacchiochi e Mancini. I biancorossi raggiungono all’ottavo posto il Sangiorgio, mentre i cerretani restano ultimi in classifica con 6 punti. Gli altri risultati di classifica sono Cus Macerata 11-7 Spes, Sangiorgio 2-4 Gadtch e MSG Rieti 2-2 Etabeta.

Risultati, marcatori e classifica

Serie B girone D

10^ giornata – sabato 23 dicembre

Audax Sant’Angelo 4-2 Cus Ancona (2 Benigni, Toppi, Bikai; Ferjani, Quercetti)

Corinaldo 5-3 Cerreto d’Esi (2 Campolucci, Pettinari E., Bacchiocchi, Mancini)

Grifoni 5-3 Recanati

Cus Macerata 11-7 Spes PF

Sangiorgio 2-4 Gadtch

MSG Rieti 2-2 Etabeta

CLASSIFICAGrifoni 24, Audax Sant’Angelo 19, Cus Ancona 18, Recanati 17, MSG Rieti 17, Etabeta 15, Gadtch 14, Sangiorgio 12, Corinaldo 12Cus Macerata 10, Spes PF, Cerreto d’Esi 6

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Serie B, il programma e gli arbitri della 10^ giornata

Due derby in programma domani: Audax-Cus Ancona e Corinaldo-Cerreto d’Esi. In C2, finisce 3-2 il recupero tra Gagliole e Polisportiva Victoria

VALLESINA, 22 dicembre 2023 – I campionati regionali di calcio a 5 sono già andati in vacanza, ma il futsal marchigiano domani sabato 23 dicembre vivrà le emozioni della Serie B nazionale.

Serie B

Si gioca, infatti, la 10^ giornata e le nostre squadre sono impegnate in due derby. Al PalaPanzini di Senigallia, infatti, è in programma Audax Sant’Angelo-Cus Ancona, derby di alta quota, visto che le due squadre occupano rispettivamente il terzo e il secondo posto. L’altra sfida della provincia di Ancona è Corinaldo-Cerreto d’Esi tra due formazioni più indietro in classifica, dato che sono al quart’ultimo e ultimo posto. Le altre partite di giornata sono Grifoni-Recanati, Cus Macerata-Spes PF, Sangiorgio-Gadtch e MSG Rieti-Etabeta.

Serie C2

Questa settimana, come detto, inizia la pausa natalizia dei campionati regionali di Serie C1 e C2, ma ieri sera si è giocato il recupero del girone B di C2 tra Gagliole e Polisportiva Victoria. La sfida era stata interrotta al 38° per infortunio dell’arbitro sul 2-1, quindi si sono giocati i restanti 22 minuti. I padroni di casa, campioni d’inverno, hanno avuto la meglio per 3-2, nonostante la doppietta di Johannes Banchetti. Per i villastradesi di Maccioni, comunque, la prima parte del 2023-2024 è molto positiva, dato il secondo posto con 24 punti, in piena zona play-off.

Programma, risultati, arbitri e classifiche

Serie B girone D

10^ giornata – sabato 23 dicembre

Audax Sant’Angelo-Cus Ancona – Pioli di Foligno, Colombo di Perugia (Crono: Casola di San Benedetto del Tronto) – ore 15.00

Corinaldo-Cerreto d’Esi – Salmoiraghi di Bologna, Gregori di Pesaro (Caponi di San Benedetto del Tronto) – ore 15.00

Grifoni-Recanati – Cattaneo di Civitavecchia, Crescenzio di Aprilia (Galatà di Perugia) – ore 15.00

Cus Macerata-Spes PF – Capaldi di Isernia, Scacco di Roma 2 (Eleonora Rossi di Jesi) – ore 16.00

Sangiorgio-Gadtch – Serena De Michele di Vasto, Pannese di Ariano Irpino (Sonia Bolognesi di Fermo) – ore 16.00

MSG Rieti-Etabeta – Granata di Sala Consilina, Panico di Foligno (Ujkaj di Foligno) – ore 18.00

CLASSIFICAGrifoni 21, Cus Ancona 18, Recanati 17, Audax Sant’Angelo 16, MSG Rieti 16, Etabeta 14Sangiorgio 12, Gadtch 11, Corinaldo 9, Spes 8, Cus Macerata 7, Cerreto d’Esi 6

Serie C2

Girone B – recupero dell’11^ giornata

Gagliole 3-2 Polisportiva Victoria (2 Johannes Banchetti)

CLASSIFICAGagliole 31, Polisportiva Victoria 24, Real Fabriano 22, Futsal Castelfidardo 22, Acli Villa Musone 19, Borgorosso Tolentino 16, Castelbellino 15, Avenale 11, Polisportiva Uroboro 10, Aurora Treia 9, Osimo Five 7, Nuova Ottrano 6

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Calcio / Prima Categoria, l’Olimpia Marzocca esonera Barattini: al suo posto Profili

Il classe 1975 aveva già allenato la squadra nel 2005-2006, portandola dalla Seconda alla Prima Categoria al primo tentativo

MARZOCCA di SENIGALLIA, 22 dicembre 2023 – Roberto Barattini non è più l’allenatore dell’Olimpia Marzocca, al suo posto arriva il marzocchino Andrea Profili. La società senigalliese di Prima Categoria, infatti, ha deciso di esonerare il tecnico di San Giorgio di Pesaro, per puntare sul classe 1975, originario proprio della frazione di Senigallia. 

Barattini paga un girone d’andata al di sotto delle aspettative per l’Olimpia, attualmente ottava con 17 punti, a -7 dai play-off. Profili, classe 1975, ha già allenato il Marzocca tra il 2005-2006 e il 2006-2007, con una promozione dalla Seconda Categoria alla Prima Categoria e una retrocessione nell’annata seguente. Dopo 4 stagioni alla guida dell’Ostra e una breve parentesi al MonSerra, Profili ha portato il Montemarciano dalla Seconda alla Prima Categoria nella stagione 2014-2015. Nel 2019-2020 ha allenato il Corinaldo, mentre nella passata stagione ha trascinato il Barbara alla salvezza in Promozione.

Profili a Marzocca sarà coadiuvato dal vice Alfredo Spadini e dal preparatore atletico Giuliano Casci.

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Serie B e C1, risultati e marcatori delle gare tra l’8 e il 9 dicembre

In B il Cus Ancona batte il Sangiorgio e vede la vetta a tre punti, l’Audax vince il derby a Cerreto d’Esi; in C1 lo Jesi vince e va al secondo posto, il Pietralacroce entra in zona play-off; in C2 l’Avenale si rinforza con Gioacchini

VALLESINA, 11 dicembre 2023 – Il ponte dell’Immacolata ha regalato grandi soddisfazioni alle squadre di Serie B e C1 della Vallesina e dintorni. Con la C2 ferma un turno, nella terza divisione nazionale l’Audax vince il derby contro il Cerreto d’Esi, mentre il Cus Ancona vede la vetta a -3 grazie al successo sul Sangiorgio.

In C1, lo Jesi batte il Tre Torri Sarnano e lo sorpassa al secondo posto, mentre il Pietralacroce entra in zona play-off con la vittoria sull’Invicta Macerata. In C2, importante colpo di mercato per l’Avenale, che si aggiudica l’ex Acli Mantovani Giacomo Gioacchini. Andiamo a scoprire tutto quello che è successo nelle gare dell’8 e 9 dicembre.

Serie B

Siamo arrivati alla nona giornata nel girone D di Serie B. Il Cus Ancona si conferma al secondo posto, con ol 5-1 rifilato al Sangiorgio grazie alla doppietta di Ferjani e ai gol di Qurcetti, Panella e Balzamo. Con questo successo, i dorici accorciano sulla vetta della classifica, ora a 3 punti, perché il Grifoni ha perso 3-1 in casa dell’MSG Rieti. Vince anche l’Audax, che in rimonta si aggiudica il derby contro il Cerreto d’Esi per 2-5 grazie alle doppiette di Toppi e Marco Benigni e al gol di Paludo. I senigalliesi si confermano al quarto posto, in piena zona play-off, mentre i cerretani sono ultimi e attualmente retrocessi.

Perde il Corinaldo, ora in zona play-out: sotto di 6-0 a Recanati, non sono bastati i centri di Bacchiocchi (2), Bronzini (2) e Rotatori ad evitare il 7-5 finale. Completano il quadro di giornata il 3-3 tra Etabeta e Spes e il 14-3 con cui il Gadtch ha liquidato il Cus Macerata.

Un momento di Jesi-Tre Torri Sarnano

Serie C1

In Serie C1 con la 13^ giornata si è chiuso il girone d’andata. Sorridono Jesi e Pietralacroce. I leoncelli di Pieralisi, infatti, hanno battuto 5-2 il Tre Torri Sarnano grazie ai gol di Busilacchi (doppietta), Buzzo, Genangeli e Giordanino: con questo successo gli jesini salgono al secondo posto sorpassando proprio i sarnanesi, a -7 dalla Nuova Juventina capolista.

Il Pietralacroce, invece, ha vinto a Macerata contro l’Invicta con un netto 1-7: in rete mister Giordano, Cappanera (doppietta) e uno scatenato Frezzotti, autore di ben 4 gol. I dorici balzano al quinto posto con 22 punti, davanti al Caselle a 21, che ha battuto 1-3 il Montemarciano: ai biancoazzurri non è bastata la rete iniziale di Kania. La squadra resta undicesima, in piena zona play-out. Gli altri risultati di giornata sono Nuova Juventina 4-3 Real San Giorgio, Montelupone 0-4 Bayer Cappuccini, Pianaccio 3-1 Monturano e Alma Fano 2-0 Cagli.

Giacomo Gioacchini con la maglia dell’Avenale

Serie C2

In Serie C2 si è osservato un turno di riposo, ma l’Avenale piazza un importante colpo di mercato. Patron Scatizza ha regalato alla squadra Giacomo Gioacchini, pivot classe 1997 ex Acli Mantovani, proveniente da un’esperienza in Serie B Sarda al Cechiciak. Ad Ancona aveva segnato ben 107 gol tra Under 21 e Serie C2. A mister Novelli il compito di farlo integrare nella squadra, già abbondantemente competitiva, anche se la classifica vede al momento i cingolani a -8 dal quinto posto. L’Avenale riuscirà a rimontare per assicurarsi un posto nei play-off?

Risultati e marcatori

Serie B Girone D

9^ giornata – sabato 9 dicembre

Cus Ancona 5-1 Sangiorgio (2 Ferjani, Quercetti, Panella, Balzamo)

Etabeta 3-3 Spes

Recanati 7-5 Corinaldo (2 Bacchiocchi, 2 Bronzini, Rotatori)

Gadtch 14-3 Cus Macerata

Cerreto d’Esi 2-5 Audax Sant’Angelo (Leite; 2 Toppi, 2 Marco Benigni, Paludo)

MSG Rieti 3-1 Grifoni

CLASSIFICAGrifoni 21, Cus Ancona 18, Recanati 17, Audax Sant’Angelo 16, MSG Rieti 16, Etabeta 14Sangiorgio 12, Gadtch 11, Corinaldo 9, Spes 8, Cus Macerata 7, Cerreto d’Esi 6

Serie C1

13^ giornata – venerdì 8 dicembre

Nuova Juventina 4-3 Real San Giorgio (giocata il 6 dicembre)

Montelupone 0-4 Bayer Cappuccini (giocata il 7 dicembre)

Pianaccio 3-1 Futsal Monturano (giocata il 7 dicembre)

Invicta Macerata 1-7 Pietralacroce (Giordano, 4 Frezzotti, 2 Cappenera)

Jesi 5-2 Tre Torri Sarnano (2 Busilacchi, Buzzo, Genangeli, Giordanino)

Alma Juventus Fano 2-0 Cagli

Montemarciano 1-3 Caselle (Kania)

CLASSIFICANuova Juventina 33, Jesi 26, Alma Juventus Fano 26, Tre Torri Sarnano 25, Pietralacroce 22, Caselle 21, Montelupone 20, Cagli 20, Bayer Cappuccini 20, Pianaccio 18, Montemarciano 14, Invicta Macerata 9, Monturano 8, Real San Giorgio 1

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Calcio a 5 / Serie B e C1, il programma e gli arbitri delle partite tra l’8 e il 9 dicembre

Torna il 15 dicembre la Serie C2, ma giocano ugualmente le squadre di B e C1: derby Cerreto d’Esi-Audax, lo Jesi affronta il Tre Torri Sarnano per il secondo posto 

VALLESINA, 8 dicembre 2023 – Il ponte dell’Immacolata ferma la Serie C2 di calcio a 5, dunque si gioca solo in Serie B e in C1. Tra stasera, venerdì 8, e domani, sabato 9 dicembre, infatti, saranno di scena la metà delle squadre che abitualmente scendono in campo nel futsal, dato che la Serie C2 osserva un turno di riposo e tornerà il 15 dicembre.

A dire la verità si sono già giocate alcune partite in Serie C1 tra mercoledì 6 e ieri, giovedì 7 dicembre, ma non riguardano le nostre squadre della Vallesina e dintorni. Andiamo a scoprire, dunque, il programma delle formazioni nostrane.

Serie B

Nel girone D di Serie B siamo giunti alla nona giornata, interamente in programma domani, sabato 9 dicembre. E ci sono in programma 3 derby: il Cus Ancona ospita in casa il Sangiorgio, il Corinaldo farà visita al Recanati, mentre si sfidano tra loro Cerreto d’Esi e Audax Sant’Angelo. Completano il quadro di giornata Etabeta-Spes, Gadtch-Cus Macerata e MSG Rieti-Grifoni.

Serie C1

In Serie C1, invece, siamo già alla 13^ giornata che è già iniziata. Il 6 dicembre, infatti, la Nuova Juventina ha battuto 4-3 il Real San Giorgio, incrementando i punti in vetta alla classifica. Ieri, invece, si sono giocate Montelupone-Bayer Cappuccini 0-4 e Pianaccio-Monturano 3-1.

Stasera, venerdì 8 dicembre, lo Jesi ospita alla Palestra Carbonari il Tre Torri Sarnano secondo: in caso di vittoria i leoncelli di Pieralisi balzerebbero proprio in seconda piazza. Il Pietralacroce, invece, sarà di scena a Macerata contro l’Invicta per tentare l’ingresso in zona play-off.

Il Montemarciano, infine, affronta in casa il Caselle per uno scontro diretto in zona play-out tra undicesima e decima. Completa la 13^ giornata il big match Alma Juventus Fano-Cagli. Di seguito, il programma completo, le designazioni arbitrali e le classifiche aggiornate di Serie B e C1.

Programma, arbitri e classifiche

Serie B Girone D

9^ giornata – sabato 9 dicembre

Cus Ancona-Sangiorgio – Maura Bruschi di Civitavecchia, Audoly di Aprilia (Crono: Gregori di Pesaro) – ore 15.00

Etabeta-Spes – Sfarrella di Pescara, Serena De Michele di Vasto (Mengoni di Ancona) – ore 15.00

Recanati-Corinaldo – Perrino di Albano Laziale, Truini di Latini (Petruzzelli di Macerata) – ore 15.00

Gadtch-Cus Macerata – Veronica Santese e Dattoli di Roma 1 (Bomboletti di Città di Castello) – ore 15.30

Cerreto d’Esi-Audax Sant’Angelo – Ujkaj e Panico di Foligno (Susino di Fermo) – ore 16.00

MSG Rieti-Grifoni – Errico di Ancona, Casola di San Benedetto del Tronto (Samperna di Rieti) – ore 18.00

CLASSIFICAGrifoni 21, Cus Ancona 15, Recanati 14, Audax Sant’Angelo 13, MSG Rieti 13, Etabeta 13Sangiorgio 12, Corinaldo 9, Gadtch 8, Spes 7, Cus Macerata 4, Cerreto d’Esi 3

Serie C1

13^ giornata – venerdì 8 dicembre ore 21.30

Nuova Juventina 4-3 Real San Giorgio (giocata il 6 dicembre)

Montelupone 0-4 Bayer Cappuccini (giocata il 7 dicembre)

Pianaccio 3-1 Futsal Monturano (giocata il 7 dicembre)

Invicta Macerata-Pietralacroce – Di Luigi di San Benedetto del Tronto, Susino di Fermo

Jesi-Tre Torri Sarnano – Del Dotto di Fermo, Guastella di Ancona

Alma Juventus Fano-Cagli – Laura Gigli e Gobbi di Macerata

Montemarciano-Caselle – Favorini di Macerata, Carbonari di Pesaro

CLASSIFICANuova Juventina 30*, Tre Torri Sarnano 25, Jesi 23, Alma Juventus Fano 23, Cagli 20, Montelupone 20*, Bayer Cappuccini 20*, Pietralacroce 19, Pianaccio 18*, Caselle 18, Montemarciano 14, Invicta Macerata 9, Monturano 8*, Real San Giorgio 1*

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Tennis / Il Sena Senigallia under 16 alla fase nazionale

Due belle vittorie in quella di macro-area con Sciahbasi-Dionigi

SENIGALLIA,  20 Settembre – Il Sena Tennis vince il tabellone macroarea Centro-Nord (nazionale) under 16 ed accede all’ultima fase nazionale.

Risultato storico per il club che dopo aver vinto il campionato regionale U16 lo scorso giugno, con la coppia Sciahbasi-Dionigi mette il punto esclamativo anche nella fase macroarea Centro-Nord (nazionale) giocata al C.T. Osimo in una competizione che ha visto altre tre squadre antagoniste (lo Sporting Carpi ‘’A’’, il C.T. Pontedera e lo Junior Tennis Perugia S.S.D. ‘’A’’).

La prima partita della squadra senigalliese, giocata sabato 16 settembre contro lo Sporting Carpi ‘’A’’, ha visto le vittorie di Matteo Sciahbasi (categoria 2.3) contro Gianmarco De Pietri (3.1) per 6-2 6-1 e di Edoardo Dionigi (2.8) che ha portato a casa lo scalpo di Alessandro Venuta (3.1) con lo score di 7-5 7-5. 2-0 netto per la compagine di Senigallia che aveva così ottenuto l’accesso al match decisivo.

E domenica 17 settembre il Sena Tennis sconfiggendo il C.T. Pontedera sempre con il punteggio 2-0, grazie alle vittorie di Matteo Sciahbasi contro Duccio Caciolli (2.6) con il risultato di 6-3 5-7 6-2, ed Edoardo Dionigi che dopo aver lottato nel primo, vince agevolmente il secondo, 7-6 6-0 contro Alberto Schold (2.8), ha così vinto la competizione. 

Non può che essere soddisfatto il capitano della squadra Matteo Gabbianelli, non solo per il risultato ottenuto ma anche per i suoi giovani che hanno dato il massimo in campo mettendo in mostra un tennis solido pur con qualche acciacco fisico.

Il prossimo appuntamento sarà l’ultima fase nazionale, che prevede la partecipazione di tutte le rispettive squadre vincitrici del proprio torneo di area, dal 22 al 24 settembre a Vigevano (PV) presso il Selva Alta Sporting Club.

©riproduzione riservata




Calcio / Prima e Seconda Categoria, il programma e gli arbitri della seconda giornata di Coppa Marche

Match point per il Sassoferrato Genga per il passaggio del turno, dopo il 3-0 interno contro la Castelleonese; equilibrio negli altri gironi

VALLESINA, 15 settembre 2023 – Con le partite di Coppa Marche di domani, sabato 16 settembre, si chiude il pre-campionato di Prima e Seconda Categoria di calcio. Le sfide si disputeranno alle 15.30 e nessuna delle compagini impegnate avrà la certezza di passare il turno anche in caso di vittoria, ad eccezione del Sassoferrato Genga, al quale basterà anche un pareggio per qualificarsi.

Prima Categoria

In Prima Categoria, si gioca Olimpia Marzocca-Athletico Tavullia, Castelleonese-Sassoferrato Genga, Borghetto-Chiaravalle, Pietralacroce-Real Cameranese, Staffolo-Sampaolese, Labor-Filottranese e Cingolana SF-Montemilone Pollenza. Come detto il Sassoferrato Genga è ad un passo dalla qualificazione al prossimo turno, per via della vittoria per 3-0 in casa della settimana scorsa. Negli altri gironi, invece, c’è molto equilibrio e al momento non ci sono certezze su chi avanzerà nella competizione.

Seconda Categoria

Per quanto riguarda, invece, la Seconda Categoria, le partite di Coppa Marche in programma sono Frontonese-Monte Porzio nel girone del Trecastelli, Aurora Jesi-Avis Arcevia, Agugliano Polverigi-Colle 2006, Le Torri Castelplanio-Corinaldo, Osimo 2011-Europa Calcio, Gls Dorica Ancona-Giovane Offagna, Olimpia Juventu Falconara-Leonessa Montoro, Olimpia Ostra Vetere-Terre del Lacrima, Monsano-Rosora Angeli, Calcio Castelfidardo-Nuova Sirolese, Atletico Ancona-Piano San Lazzaro, Loreto-Csi Recanati e Abbadiense-Treiese.

Programma, arbitri e classifica

Coppa Marche Prima Categoria

2^ giornata

Sabato 16 settembre – ore 15.30

Girone 3: Olimpia Marzocca-Athletico Tavullia – Basili di Pesaro

Classifica: Senigallia Calcio 3, Athletico Tavullia 0, Olimpia Marzocca 0

Girone 4: Castelleonese-Sassoferrato Genga (andata 0-3)

Girone 5: Borghetto-Chiaravalle – Valla di Pesaro

Classifica: Falconarese 1, Chiaravalle 1, Borghetto 0

Girone 6: Pietralacroce-Real Cameranese – Cesanelli di Macerata

Classifica: Montemarciano 1, Real Cameranese 1, Pietralacroce 0

Girone 7: Staffolo-Sampaolese – Cittadini di Macerata

Classifica: Castelbellino 1, Sampaolese 1, Staffolo 0

Girone 8: Labor-Filottranese – Pirovano di Macerata

Classifica: Passatempese 1, Filottranese 1, Labor 0

Girone 9: Cingolana SF-Montemilone Pollenza – Sacco di Macerata

Classifica: Montecassiano 3, Cingolana SF 0, Montemilone Pollenza 0

Coppa Marche Seconda Categoria

2^ giornata

Sabato 16 settembre – ore 15.30

Girone 2: Frontonese-Monte Porzio – Graziosi di Pesaro

Classifica: Trecastelli 3, Frontonese 0, Monte Porzio

Girone 4: Aurora Jesi-Avis Arcevia – Shala di Ancona

Classifica: Argignano 1, Avis Arcevia 1, Aurora Jesi 0

Girone 5: Agugliano Polverigi-Colle 2006 – Carriero di Jesi

Classifica: Ankon Dorica 3, Agugliano Polverigi 0, Colle 2006 0

Girone 6: Le Torri Castelplanio-Corinaldo – Varlese di Jesi

Classifica: Cupramontana 3, Le Torri Castelplanio 0, Corinaldo 0

Girone 7: Osimo 2011-Europa Calcio – Dovesi di Ancona

Classifica: Candia Baraccola Aspio 3, Europa Calcio 0, Osimo 2011 0

Girone 8: Gls Dorica Ancona-Giovane Offagna – Tarquini di Macerata

Classifica: Palombina Vecchia 3, Giovane Offagna 0, Gls Dorica Ancona 0

Girone 9: Olimpia Juventu Falconara-Leonessa Montoro – Corvino di Pesaro

Classifica: Osimo Stazione Five 3, Leonessa Montoro 0, Olimpia Juventu Falconara 0

Girone 10: Olimpia Ostra Vetere-Terre del Lacrima – Fermani di Jesi

Classifica: Ostra Calcio 3, Olimpia Ostra Vetere 0, Terre del Lacrima 0

Girone 11: Monsano-Rosora Angeli – Possidente di Ancona

Classifica: Serrana 3, Monsano 0, Rosora Angeli 0

Girone 12: Calcio Castelfidardo-Nuova Sirolese – Lanciani di Macerata

Classifica: Villa Musone 3, Nuova Sirolese 0, Calcio Castelfidardo 0

Girone 13: Atletico Ancona-Piano San Lazzaro – Cavalieri di Ancona

Classifica: San Biagio 3, Atletico Ancona 0, Piano San Lazzaro 0

Girone 14: Loreto-Csi Recanati – Liso di Ancona

Classifica: Real Porto 3, Csi Recanati 0, Loreto 0

Girone 20: Abbadiense-Treiese – Papa di Macerata

Classifica: Helvia Recina 3, Treiese 0, Abbadiense 0

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Tennis / Nicola Pietrangeli: “quando a Senigallia aiutavo Ion Tiriac a forza di morsi ai bicchieri…”

Il grande campione azzurro, 90 anni appena compiuti, ricorda il mitico torneo del Ponterosso e le goliardate di allora.
Oggi solo silenzio e degrado in quei campi, finalmente in procinto di rinascere

SENIGALLIA,  6 Settembre – Il torneo non c’è più da ben 50 anni, i leggendari campi da tennis da una decina anche se il declino era iniziato diverso tempo prima, col passaggio dalla terra rossa al veloce, ma il ricordo del circolo tennis del Ponterosso – sul lungomare di Senigallia, a due passi dalla Rotonda – che negli anni Sessanta e Settanta ospitava uno dei più importanti tornei professionistici europei, è ancora vivo nel cuore degli appassionati.

E in quello di chi quel torneo giocava.

Come il grande Nicola Pietrangeli, che, intervistato nei giorni scorsi dal Corriere della Sera per i suoi 90 anni, ha ricordato proprio una edizione del torneo senigalliese, andando oltre l’aspetto puramente sportivo per entrare in quello goliardico-mondano: nella Senigallia degli anni Sessanta-Settanta, invasa da turisti e turiste straniere, il torneo era infatti anche questo, un modo per attirare interesse mediatico e presenze, richiamate dai grandi nomi che imbracciavano la racchetta sui campi in terra rossa – su tutti il “vecchio” Pietrangeli e il giovane Panatta – eroi di un’epoca in cui i campioni dello sport erano decisamente più naif e avvicinabili dalla gente comune.

E’ proprio Pietrangeli a testimoniarlo al Corriere della Sera: 

“al torneo di Senigallia avevo incontrato il tennista Ion Tiriac, un ragazzo intelligentissimo, che parlava sette lingue ma non aveva una lira – dichiara Pietrangeli – Così organizzai un giro di scommesse. Il mio amico rumeno mangerà un bicchiere! – garantiva il campione azzurro vincitore due volte del Roland Garros a Parigi – Tiriac in realtà non li mangiava, ma li spezzava a morsi. A quel punto io gridavo: Ion ha vinto la scommessa!!! Ora è diventato il secondo uomo più ricco della Romania”.

Sempre oggi, però, in un triste contrappasso, il torneo Senigallia Open-Trofeo d’Argento Città di Senigallia invece è giunto a mezzo secolo senza edizioni dopo l’ultima del 1973.

Pietrangeli, che vinse la prima edizione del 1965, ha 90 anni ma continua a rilasciare interviste nostalgiche su quel periodo d’oro; Panatta, che si aggiudicò quella del 1971, suo primo torneo vinto in carriera, ne ha 73 e nelle stesse interviste spesso si trova a replicare allo stesso Pietrangeli, con il quale la rivalità si accese proprio negli anni Settanta sulla Spiaggia di Velluto: allora erano il passato e il futuro del tennis azzurro, uno di fronte all’altro, proprio sui campi del Ponterosso.

Tiriac, dopo essere diventato un campione di tennis tra i più grandi a livello mondiale, è arrivato a 84 anni, ma continua a macinare soldi e non ha decisamente più bisogno di mordere bicchieri per guadagnarsi da vivere: è stato il primo rumeno a entrare nella lista dei miliardari stilata da Forbes nel 2007.

Al Ponterosso invece, non manca solo il Trofeo d’Argento, perché per tutti – anche per i tanti tennisti amatori della domenica – le gialle palline non rimbalzano più da tempo mentre il ristorante, dopo essere stato covo di sbandati, è diventato obiettivo dei writers; pure la superficie in cemento, erede mai amato dai praticanti della vecchia terra rossa è ormai stato travolto da buche, né si sente più l’eco della folla che circondava i tre campi e rendeva quella manifestazione un appuntamento imperdibile per campioni, appassionati, gente comune, a caccia di un autografo o di una avventura estiva.

Il Comune, anche recentemente, ha garantito che in breve tempo, forse già la prossima estate, il Ponterosso tornerà a vivere e un bando per la gestione è già stato realizzato.

Chissà che un giorno anche il trofeo d’Argento non possa tornare, riproponendo schermaglie, scherzi e innocenti goliardate tra i campioni della racchetta: gli oltre 300 iscritti a un gruppo facebook che giornalmente discutono di quegli anni magici del tennis senigalliese lo sperano da tempo, ma forse – chissà – anche Pietrangeli, Panatta e Tiriac ne sarebbero felici.

Nelle foto, Nicola Pietrangeli impegnato a Senigallia; un match di doppio sul Centrale del Ponterosso; i campi come si presentano oggi; Ion Tiriac in una immagine più recente.

©riproduzione riservata

 




Scherma / Senigallia avrà un impianto specifico

Coronato un vecchio sogno del maestro Triccoli, fondatore del club senigalliese

SENIGALLIA,  29 Agosto – Senigallia avrà finalmente il suo PalaScherma, un impianto atteso da anni in particolare nelle frazioni Marzocca e Montignano e dal club scherma locale Montignano-Marzocca-Senigallia, fondato dal amestro jesino Ezio Triccoli negli ultimi anni di vita.

Quella di disporre di una struttura sportiva adeguata alla pratica della scherma a Senigallia è una necessità che è stata più volte rappresentata negli anni alle varie amministrazioni che si sono succedute alla guida della città.

Fu proprio lo stesso fondatore del sodalizio sportivo, l’indimenticato maestro Ezio Triccoli, a chiedere a gran voce locali in cui i giovani schermidori potessero misurarsi con pedane dalla lunghezza regolamentare, dato che la palestra della scuola di Montignano risultava sottodimensionata rispetto alle esigenze.

Per non parlare della mancanza di spogliatoi funzionali unitamente ad altri problemi strutturali.

Una situazione che ha fortemente messo in discussione la sopravvivenza stessa della squadra senigalliese, che pure ha sempre ottenuto risultati brillanti anche a livello nazionale.

Risale al 1997 il primo articolo sulla stampa locale in cui l’onorevole Giuseppe Orciari (per molti anni Presidente onorario del Club), paventava la chiusura dell’attività per la carenza di spazi dell’improvvisata sala d’arme.

“Da allora, dopo una pressione mediatica continua, sono trascorsi decenni di ‘illusioni’ e di promesse mancate da parte di numerose giunte municipali che si sono susseguite – sottolinea il Club Scherma Montignano-Marzocca-Senigallia – Per questo la recente notizia della votazione in Consiglio comunale della variante edilizia che permetterà di realizzare il tanto agognato Palascherma a Marzocca, con il progetto di riqualificazione e ampliamento dell’attuale edificio sportivo nella frazione, è stato salutato con grandissima soddisfazione”. 

Nel 2018, l’allora Direttivo guidato da Francesco Santarelli, aveva presentato al Comune uno studio di fattibilità per la realizzazione di una struttura innovativa da dedicare all’attività schermistica.

Un progetto firmato dallo studio Campodonico, che aveva ricevuto un’approvazione in linea tecnica da parte del Comune, senza però mai arrivare a finanziamento. 

Oggi, con il provvedimento n.3257, votato all’unanimità dal Consiglio comunale, il sogno del maestro Triccoli sta finalmente per realizzarsi. 

Nei prossimi mesi sarà presentato il progetto esecutivo e, grazie al finanziamento congiunto del Bando ‘Sport e Periferia’ e dell’Amministrazione comunale, i lavori dovrebbero essere affidati entro fine anno per partire la prossima estate. 

“Per questo storico risultato ci tengo a ringraziare, insieme al Direttivo tutto del Club, la giunta Olivetti e il Consiglio comunale per l’attenta ed efficace azione svolta a favore di questa disciplina sportiva che ha reso l’Italia protagonista nel mondo regalando, negli anni, belle soddisfazioni anche alla nostra comunità cittadina”, conclude il presidente del club.

©riproduzione riservata




Calcio / La Castelfrettese mette paura alla Vigor Senigallia, 2-3 al “Fioretti”

La Vigor Senigallia vola sullo 0-3 con Pesaresi e la doppietta dell’ex Errico, nella ripresa la Castelfrettese accorcia con Rocchi e Felicissimo 

CASTELFERRETTI, 23 agosto 2023-  Nella quinta amichevole della preseason la Vigor vola sul 3-0, ma soffre nel finale il ritorno della Castelfrettese che regge il confronto nonostante le due categorie di differenza.

Torna per la prima volta al Fioretti da avversario con una doppietta l’attaccante Gianfranco D’Errico, punto di forza della Vigor che mosse a 17 anni i primi passi nella Castelfrettese totalizzando 29 presenze e 5 reti in Promozione. Nella squadra biancorossa ci sono tanti giocatori cresciuti nel florido vivaio vigorino (Brunori, Beta, Simone, Rocchi, Cominelli, Arsendi, Felicissimo e Grilli), oltre a due ex illustri come Gianluca Fenucci, che difese la porta rossoblù, e Glauco Simonetti, storico preparatore atletico della Vigor.

La squadra di Clementi sblocca il risultato col rigore procurato da una trattenuta di Mazzarini e trasformato da Pesaresi. La palla del pareggio capita a Grilli, ma il suo diagonale su assist di Sampaolesi si rivela troppo debole. Il raddoppio è evitato da un prodigio di Sollitto su inzuccata di Magi Galluzzi, mentre Bucari timbra la traversa dal limite. Il secondo gol è comunque firmato dall’ex D’Errico dopo un pregevole scambio con Pesaresi. Nella ripresa lo stesso D’Errico autografa il tris su errore in disimpegno dei biancorossi. Accorcia le distanze l’ex Rocchi, opportunista sulla corta respinta di Sarti sul bolide di Garuti. Riapre la contesa un altro ex, Felicissimo, che anticipa tutti su assist delizioso di Arsendi.

Tabellino 

CASTELFRETTESE: Angelani (30’ Sollitto), Mazzarini, Capitani, Simone, Yuri Sampaolesi, Rango, Bartolini, Brunori, Grilli, Massimiliano Sampaolesi, Beta. (Entrati nella ripresa: Yuri Sampaolesi, Garuti, Felicissimo, Rocchi, Ginesi, Arsendi, Tommaso Ortolani, Santinelli, Cominelli, D’Onofrio, Scortechini, Branchesi). All. Fenucci.
VIGOR SENIGALLIA: Sarti, Mori, Bucari, Tomba, Gambini, Magi Galluzzi, Sabattini, Giovanni Pierpaoli, Pesaresi, D’Errico, Capezzani. (Entrati nella ripresa: Alessandroni, Scheffer, Marini, Agarbati, Subissati, Baldini, Mancini, Balleello, Vrioni, Serfilippi, Kerjota, Mezzanotte, Lorenzo Pierpaoli, Bartolini). All. Clementi.
ARBITRO: Minghelli di Senigallia.
RETI: 15’ Pesaresi (rig.) (V), 42’ e 62’ D’Errico (V), 72’ Rocchi (C), 75’ Felicissimo (C).

©riproduzione riservata




Calcio / Prima Categoria, al via la preparazione del Senigallia Calcio

La squadra di De Gregorio si prepara per lo storico debutto in Prima Categoria; ufficiale il programma degli allenamenti congiunti

SENIGALLIA, 18 agosto 2023 – Nella serata di ieri 17 agosto allo Stadio Comunale “G. Bianchelli” di Senigallia, è partita la preparazione dell’Aesse Senigallia Calcio che affronterà il suo primo campionato di Prima Categoria agli ordini di mister Francesco De Gregorio.

Mister De Gregorio che ha dichiarato: “Sono contento della rosa messami a disposizione dal Presidente Paolo Gasparini e dal DS Frulla Massimiliano, rosa dalla quale mi aspetto di continuare l’ottimo lavoro già intrapreso lo scorso anno culminato nella promozione. Non ci prefissiamo obbiettivi diversi da quelli di una salvezza che ci darebbe la possibilità di stabilizzarci in questa categoria”.

Il Presidente a sua volta fatto gli auguri e salutato i giocatori e tutto lo staff tecnico facendo loro i migliori auguri per un buon campionato, ringraziandoli di aver accettato di difendere i nostri colori.

Infine il DS Frulla Massimiliano si è aggiunto ai saluti del presidente: “Siamo convinti di aver costruito una gruppo omogeneo che si farà rispettare in questo difficile campionato, vi comunico che proprio in giornata sono stati resi noti dal Comitato Regionale Marche i gironi, quindi abbiamo saputo di essere stati inseriti nel girone “B”, dove figurano diversi squadroni costruiti per il salto di categoria, quindi per noi dovrà essere un motivo di orgoglio ed uno stimolo per dimostrare quanto valiamo. Infatti, abbiamo costruito un gruppo composto dalla giusta esperienza di diversi elementi e l’esuberanza di altrettanti giovani di valore su cui abbiamo sempre creduto.

Abbiamo giovani interessanti e ragazzi che hanno navigato in questa categoria e l’hanno anche vinta. Ci sono ragazzi di prospettiva. Abbiamo inoltre uno staff tecnico che può contribuire al percorso di valorizzazione di questo gruppo. Ora la parola va al campo, vorrei una stagione il più tranquilla possibile. Sono fiducioso”.

Il club ha già programmato la scaletta degli allenamenti congiunti ai quali si alterneranno le gare di coppa Marche di 1^ Categoria: sabato 26 agosto alle 18 al Bianchelli con i cugini della Vigor Senigallia, mercoledì 30 agosto alle 20:00 al Bianchelli con il Pontesasso,sabato 2 settembre triangolare al Giuliani di Torrette con Portuali e GLS Dorica, mercoledì 6 settembre alle 20:00 al Bianchelli con il Corinaldo e mercoledì 13 settembre alle 20:00 al Bianchelli con il Moroso Mondolfo.

©riproduzione riservata




Calcio / Prima Categoria, il Senigallia Calcio conferma lo zoccolo duro della passata stagione

La società riparte dai confermati Olivi, Brugiatelli, Cucchi, Schiano, Posanzini, Rosi, Zoppi, Impiglia, Shtjefanaku, Bari, Mariotti, Serrani, Bodilli, Grossi, Montini e Fiorentini

SENIGALLIA, 6 luglio 2023-  La promozione raggiunta la scorsa stagione, ha dimostrato la qualità della rosa in forza al Senigallia Calcio. Quindi dopo la conferma dello staff tecnico, la società ha deciso di confermare quasi in blocco il gruppo dello scorso anno. 

Quindi a disposizione di mister De Gregorio, resteranno anche il portiere Olivi, i difensori Brugiatelli, Cucchi, Schiano, Posanzini e Rosi. A centrocampo spazio ancora per Zoppi, Impiglia, Shtjefanaku, Bari, Mariotti. In attacco si punterà ancora sui gol del giovane Serrani, Bodilli, Grossi, Montini e Fiorentini.

Dopo le conferme, la società si sta muovendo per rafforzare la squadra con oculati e mirati acquisti. Si è già raggiunto l’accordo con diversi ragazzi ma che saranno ufficializzati solo dopo la firma. Per alcuni validi ragazzi, che hanno trovato poco spazio nella passata stagione, ma su cui la società punta per il futuro (Belogi, Durazzi e Lillini) si sta cercando una sistemazione per poter dar modo agli stessi di giocare con più continuità. Infine, si ringraziano per il prezioso apporto che hanno dato in queste ultime stagioni quattro stupendi ragazzi che quest’anno non faranno parte del gruppo squadra, per vari motivi, è cioè Canonici Nicoló (va ad allenare in Ancona) Viali Jacopo, Esposto Matteo e Sartini Gianluca (motivi di lavoro).

©riproduzione riservata




Calcio Prima Categoria / L’Aesse Senigallia riparte dalle sue certezze

Rimangono il diesse Frulla e il tecnico De Gregorio, ecco Sartini come preparatore

SENIGALLIA, 4 Luglio – Squadra che vince non si cambia, il Senigallia Calcio, per la prima volta nella sua storia iniziata nel 1988 pronto a un torneo di Prima Categoria, riparte dalle basi.

Il presidente Paolo Gasparini ha infatti riconfermato sia il direttore sportivo Massimiliano Frulla che l’allenatore Francesco De Gregorio: con quest’ultimo rimarranno a collaborare anche il vice Lorenzo Gemma e il preparatore dei portieri Paolo Ceccacci.

Questi nomi sono tra i principali artefici di quello che la stessa società ha definito “un miracolo sportivo”: dopo oltre un trentennio passato con saliscendi tra la Seconda e la Terza Categoria, l’Aesse, come è comunemente chiamata a Senigallia, da qualche anno era protagonista ai vertici della Seconda ma nel 2022-23 è andata davvero oltre con una promozione diretta dopo un entusiasmante duello con l’Usav Pisaurum, che poi è salito agli spareggi dopo aver vinto i play-off, rendendo ancor più merito all’impresa nel girone B dell’undici di De Gregorio.

Ma ci sono pure novità: torna come assistente tecnico Matteo Cecchini, mentre cambia il preparatore atletico che non sarà più Gianfranco Morganti, bloccato da problemi di lavoro che gli consentiranno di lavorare solo col settore giovanile.

Subentra al suo posto Matteo Sartini, che già conosceva mister De Gregorio, col quale aveva lavorato in passato.

Sul fronte squadra, si riparte dal nucleo nato in buona parte del valido vivaio del club, che ha permesso la storica scalata in Prima Categoria.

©riproduzione riservata




Cupramontana / Calcio Giovanile, domani la finale Under 17

Per l’assegnazione del trofeo ‘Valentino Giuliani – Fabio Venanzoni 2023’ in campo Senigallia e Cingolana S.F. che hanno battuto rispettivamente Atletico Fabriano e Olimpia Ostra Vetere 

CUPRAMONTANA, 27 giugno 2027 – Giunto all’epilogo il torneo di Calcio Giovanile organizzato dal club rossoblù del Cupramontana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I risultati della semifinale tra la Cingolana S.F. e l’Olimpia Ostra Vetere ha visto la prima vincere per 6-3 con reti di Guye, Paparelli, Massei, Filipponi, Poinsel e Skrjielj mentre per la formazione che andrà a giocarsi la finalina per il terzo e quarto posto sono andati in rete Izzo, Gasparroni e Dervishi.

Nell’altra gara il Senigallia con gol di Pegoli, Marchetti, Pierini, Contardi, Tranquilli, Peli, Diamantini e autogol, ha surclassato per 8-0 l’Atletico Fabriano.

Le finali dunque si giocheranno mercoledì 28 giugno alle ore 19 (3° e 4° posto) tra Olimpia Ostra Vetere e Atletico Fabriano mentre alle 21 sul sintetico del ‘Sauro Ippoliti’ si sfideranno per il 4° torneo Valentino Giuliani – Fabio Venanzoni 2023 la Cingolana S.F. e il Senigallia.

Al termine le premiazioni con la presenza del Sindaco di Cupramontana Enrico Giampieri

©riproduzione riservata