Connect with us

Calcio

Calcio / Prima Categoria, il racconto della 19^ giornata del girone B

La Filottranese cade a Castelbellino, il Sassoferrato Genga strappa un punto al Borgo Minonna e resta in testa da solo. Exploit del Senigallia Calcio, quarta vittoria di fila per l’Olimpia Marzocca

VALLESINA, 13 febbraio 2024 – Con 8 squadre nel giro di 7 punti, il girone B di Prima Categoria si conferma più equilibrato che mai. La 19^ giornata che si è svolta sabato scorso 10 febbraio ci ha regalato, in primis, l’ennesimo crollo di una Filottranese fragile, caduta sotto i colpi di un affamato Castelbellino, che sembra essere deciso a risalire la classifica.

Il Sassoferrato Genga, però, non approfitta a pieno della sconfitta della squadra di Strappini e del pari tra Castelleonese e Real Cameranese. I ragazzi di Ricci, anzi, hanno rischiato il ko a Jesi contro il Borgo Minonna, agguantando il pari al 99’ su calcio di rigore, giudicato discutibile dai padroni di casa. Occhio anche all’Olimpia Marzocca: con la quarta vittoria di fila ai danni dello Staffolo aggancia la Filottranese al quinto posto, portandosi a -4 dalla vetta. Vince anche il Pietralacroce in rimonta sulla Falconarese.

A metà classifica, la Sampaolese raccoglie un buon punto a Monte San Vito contro il Borghetto. In coda, infine, spicca l’exploit del Senigallia Calcio in casa contro la Labor: la formazione del ds-allenatore Frulla risale a -2 dal penultimo posto. Andiamo a scoprire tutto quello che è successo.

Girone B – Borghetto-Sampaolese 1-1 – 49’ Marchegiani (S), 79’ Capecci (B)

Borghetto e Sampaolese si dividono la posta in palio. Con due gol nella ripresa, infatti, la sfida di Monte San Vito è terminata 1-1. I ragazzi di Togni sono andati in vantaggio al 49° con  Michele Marchegiani, mentre la squadra di Latini, dopo aver rischiato lo 0-2, è riuscita a pareggiare grazie ad Andrea Capecci. Invariata, dunque, la classifica delle due formazioni: Borghetto decimo a 26, seguito dalla Sampaolese nona a 24, al quarto risultato utile di fila.

I commenti

Il primo tempo – spiega l’autore del gol locale, Andrea Capecciè stato giocato a viso aperto, con diverse occasioni o potenziali da entrambe le squadre. Ci sono stati molti capovolgimenti di fronte non sfruttati, da una parte e dall’altra. Nella ripresa la Sampaolese parte subito forte e da una nostra disattenzione sugli sviluppi di rimessa laterale va in vantaggio. Potrebbe raddoppiare in 2/3 occasioni di palla inattiva, ma è provvidenziale il nostro portiere.

Negli ultimi 25 minuti, sia per merito nostro che per demerito degli avversari, si gioca ad una metà campo: sbagliamo un paio di chances per il pareggio, ma alla fine riesco a segnare su una nostra bella azione. Nel forcing finale siamo stati sfortunati con un palo su punizione e qualche altra buona occasione non sfruttata. Alla fine tutto sommato il pareggio ci può stare”.

“Il pareggio è giusto – commenta Michele Marchegiani della Sampaolese –: nel primo tempo e per 20 minuti nella ripresa eravamo messi bene in campo ed eravamo in ottima condizione. Abbiamo preso le misure al Borghetto e stavamo facendo bene, creando diverse occasioni di gol. Il loro portiere ha fatto due belle parate, quindi non siamo riusciti a finalizzare quanto creato.

Nella seconda parte della ripresa i nostri avversari sono cresciuti fisicamente e noi siamo calati. Le squadre di Latini hanno attacchi importanti, con caratteristiche fastidiose per le difese avversarie. C’hanno incalzato e hanno trovato il pareggio e si sono resi pericolosi nel finale. Il pari ci può stare”.

Borgo Minonna-Sassoferrato Genga 1-1 – 40’ Braconi (B), 99’ Chiocchiolini su rigore (S)

Il Borgo Minonna accarezza la seconda vittoria consecutiva, ma alla fine il Sassoferrato Genga raccoglie un punto d’oro. Al “Petraccini”, infatti, gli jesini hanno fermato sull’1-1 la capolista, anche se la squadra di Luchetta, in vantaggio grazie a un gol nel primo tempo, schiuma rabbia per il rigore concesso al 99’ ai sentinati, molto dubbio secondo i padroni di casa.

La partita

I locali partono subito forte: da calcio d’angolo Spinelli fa sponda verso Braconi, la conclusione del quale sfiora la traversa. Al 40’ arriva l’1-0: May vince il duello con Carletti Orsini e mette in mezzo verso Braconi, che senza pensarci due volte calcia e segna la rete del vantaggio, secondo gol consecutivo dopo l’1-3 di Filottrano. Il Sassoferrato Genga non riesce mai a rendersi pericoloso, così il primo tempo termina 1-0.

Nella ripresa il Borgo Minonna ha tante occasioni per raddoppiare, senza riuscire a concretizzare. Il 2-0 l’avrebbe anche segnato, sempre con Braconi, ma per l’arbitro l’attaccante locale era in off-side al momento del passaggio del compagno. Si fanno vedere anche agli ospiti: Paoletti da due passi spara sopra la traversa, mentre in pieno recupero Carletti Orsini colpisce un palo di testa.

Fino all’episodio decisivo: al 99’ Emanuele Piermattei finisce a terra in area, per l’arbitro è calcio di rigore, tra le proteste dei padroni di casa. Dal dischetto Chiocchiolini non sbaglia e segna il definitivo 1-1.

Per il Sassoferrato Genga si tratta di un punto d’oro, il 17° risultato utile che permette alla squadra di Ricci di mantenersi in testa alla classifica con 36 punti, a +1 dalla Real Cameranese, a +3 da Montemarciano e Castelleonese e a +4 da Filottranese e Olimpia Marzocca. Il Borgo Minonna, invece, scende al nono posto a quota 27, a -5 dai play-off, con un periodo positivo di forma caratterizzato da 11 partite senza perdere.

I commenti

Altro risultato utile consecutivo – spiega la società rossoblù – per il Borgo, con non poco rammarico però. L’avversario era il Sassoferrato, la prima della classe. In queste gare il Borgo da il suo massimo e questa partita non è stata da meno. La voglia, la rabbia e la convinzione del Borgo si vedono da subito, con un pressing alto feroce e instancabile. La squadra è compatta e gioca bene. A tempo scaduto, però, arriva la beffa. Rimane, comunque, l’indiscutibile prestazione dei ragazzi che hanno dimostrato come possono veramente giocarsela con tutti. Ora ci saranno le partite decisive, il Borgo c’è e vuole ancora dire la sua in questo campionato”.

Al Petraccini di Jesi – risponde la società sentinate – il Borgo Minonna e il Sassoferrato Genga danno vita ad una partita ad altissimi ritmi, molto agonistica ma allo stesso tempo correttissima, con entrambe le squadre che non hanno mollato un centimetro fino al minuto 101, visto l’ampio recupero concesso per la lunga interruzione di gioco per prestare le cure del caso ad Andrea Lucertini e Matteo Serrani a seguito di un colpo testa-testa avvenuto a centrocampo: un augurio di pronta guarigione ad entrambi. Il Borgo Minonna ha dimostrato sicuramente di meritare una posizione di classifica migliore”.

Castelbellino-Filottranese 3-0 – 49’ e 95’ Api, 83’ Madonna

Il Castelbellino batte 3-0 la Filottranese e rilancia le proprie ambizioni di vertice. La squadra di Perini, infatti, ottiene la seconda vittoria di fila e si porta a -3 dai play-off, occupati al quarto posto proprio dai biancorossi di Filottrano e dall’Olimpia Marzocca. La formazione di Strappini (in un fine settimana nero per i due fratelli Marco e Simone della Jesina) si lecca le ferite, con la seconda sconfitta di fila, nonché la quarta nelle ultime sette partite, andando a -4 dal primo posto.

La partita

In un campo reso scivoloso dalla pioggia, gli ospiti partono meglio, colpendo un palo con Corneli su punizione. Negli sviluppi dell’azione la Filottranese reclama per un tocco di mano non concesso dal direttore di gara. Dopo il 30’ la girata al volo di Api non trova la porta. Il primo tempo termina 0-0.

La ripresa è dominata dal Castelbellino, che passa in vantaggio al 49’: Api di testa segna l’1-0 su cross dalla destra, battendo l’incolpevole Nicola Strappini. Gli ospiti si fiondano in avanti alla ricerca del pari, ma gli orange scappano sul 3-0: all’83° Madonna fa 2-0, mentre il tris è firmato ancora Api con un bel pallonetto. Come a Jesi, anche a Filottrano, specialmente dopo queste due sconfitte consecutive, c’è un clima di contestazione verso la società.

I commenti

Sabato – spiega l’attaccante del Castelbellino Francesco Madonnaabbiamo approcciato bene la partita, con la giusta mentalità dal primo all’ultimo minuto, concedendo poco alla Filottranese. Due gol su tre sono stati frutto di azioni bene costruite.  Abbiamo mostrato un’ottima prova di carattere nonostante le molte assenze, ma sabato prossimo ci aspetta una partita molto difficile contro un Borghetto ben organizzato”.

Sul campo del Castelbellino – rispondono gli ospiti – la Filottranese subisce una pesante sconfitta, subendo tre reti e senza mai riuscire ad impegnare troppo Buriani. Eppure gli ospiti si erano resi protagonisti di un buon avvio di gara. Nel secondo tempo la squadra si sbilancia alla ricerca del pareggio, lasciando spazi agli avversari, che ne approfittano”.

Castelleonese-Real Cameranese 1-1 – 67’ Mancini (C), 74’ Portaleone (R)

Castelleonese e Real Cameranese non si fanno male e conquistano un buon punto. Il match di Castelleone di Suasa, infatti, è terminato 1-1, con Portaleone a rispondere a Mancini nell’arco di 7 minuti nella ripresa. I rossoneri di Pantalone restano in scia alla capolista Sassoferrato Genga con 34 punti, seguiti a 33 dai ragazzi di Fiori, raggiunti al terzo posto dal Montemarciano.

La partita

La gara è stata condizionata dalla pioggia, che ha reso il campo pesante. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, la Castelleonese sblocca la gara al 67’, con il calcio piazzato di Mancini deviato in rete da un difensore ospite. La Real Cameranese reagisce subito, con il palo di Marchionne. Dall’alta parte Giudici in girata sfiora il 2-0, ma Fatone riesce ad intervenire. Al 73’ mister Pantalone mette in campo Portaleone e dopo appena un minuto il bomber ex Falconarese lo ripaga con il gol del pareggio: Casaccia lo trova in area e con un colpo di testa realizza il definitivo 1-1. Nella restante parte del match, le squadre non riescono ad essere incisive, accontentandosi di un buon pari.

Thomas Portaleone

I commenti

La partita – spiega Danilo Mancini della Castelleonese – è stata equilibrata da entrambi i fronti, con poche occasioni nitid. Nonostante ciò, si è mantenuto un buon ritmo: purtroppo abbiamo preso gol su una nostra disattenzione che ci è costata i 3 punti, che sarebbero stati buoni a livello di classifica. Era importante, comunque, non perdere”.

“Lo scontro ad alta quota – risponde la società rossonera – tra Castelleonese e Real Cameranese termina in parità, in una gara maschia ma corretta. La trasferta dei rossoneri si conclude con un 1-1 che alla fine dei conti accontenta tutti. Pari giusto per quanto visto in campo. I rossoneri hanno dimostrato, ancora una volta, tutta la loro forza di volontà. Testa adesso al prossimo appuntamento: sabato arriverà il Senigallia”.

Chiaravalle-Montemarciano 1-4 – 13’ e 50’ Gramazio (M), 35’ Passeggio (M), 48’ Renda (M), 75’ D’Urzo su rigore (C)

Il Montemarciano cala il poker e va a -2 dalla vetta. I ragazzi di Caccia, infatti, hanno battuto 1-4 il Chiaravalle al Campo dei Pini. La squadra di Fenucci resta al penultimo posto con 11 punti, ma vede il Senigallia Calcio riavvicinarsi a -2.

La partita

Dopo 35 minuti gli ospiti sono già sullo 0-2, ma i padroni di casa hanno le loro occasioni da rete. Al 14’ Gramazio inventa un gran tiro al volo sul quale Cecchini non può nulla. Dopo la conclusione a fil di palo di Davide Rocchetti, al 35’ Gramazio fa sponda di testa verso Passeggio, il quale controlla la sfera e con una parabola perfetta realizza il raddoppio. Il Chiaravalle, tre minuti più tardi, colpisce una traversa con il colpo di testa di Lupini da distanza ravvicinata. Il primo tempo termina 0-2.

La ripresa si apre con lo 0-3: Renda dal limite dell’area fa partire un tiro chirurgico che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Al 50’, due minuti dopo la terza rete, Lucci conquista palla sulla trequarti campo, entra in area e consegna la sfera a Gramazio, il quale appoggia in rete per lo 0-4. Al 70’ Cecchini salva lo 0-5 con una parata su Carboni, mentre 5 minuti dopo D’Urzo segna il calcio di rigore del definitivo 1-3.

Il commento

“Il Monte – spiegano i padroni di casa – cala il poker sul campo del Chiaravalle e si rilancia nelle zone alte della classifica, portando a casa tre punti meritati che, riscattano il mezzo passo falso contro la Falconarese. Sabato prossimo si gioca derby di alta classifica contro la formazione più in forma del campionato, il lanciatissimo Marzocca di Mister Profili”.

Falconarese-Pietralacroce 1-3 – 47’ Bartoloni su rigore (F), 55’ e 67’ D’Antonio (P), 62’ Marku (P)

Sembra essere definitivamente tornato il Pietralacroce di inizio stagione. La squadra di Santarelli, infatti, ha rimontato dall’1-0 all’ 1-3 la Falconarese in 7 minuti, ottenendo la seconda vittoria di fila. I falchetti di Cosentino incappano nella seconda sconfitta consecutiva in casa, restando al terzultimo posto a 14 punti, a +5 dalla retrocessione diretta.

La partita

Nella prima frazione le due squadre si sono affrontate a viso aperto, giocando un buon calcio, senza, però, impensierire i due portieri. La Falconarese sblocca la gara a inizio ripresa: al 47’ una deviazione di mano di un difensore ospite causa un calcio di rigore per i locali e dal dischetto Bartoloni non sbaglia, segnando l’1-0.

D’Antonio del Pietralacroce

Il Pietralacroce reagisce subito e 8 minuti dopo segna l’1-1: Fioretti serve in profondita Consolazio, il quale prolunga per D’Antonio che in area di rigore segna il pareggio. Al 62’ gli ospiti segnano l’1-2, con la precisa conclusione dal limite di Marku dopo uno stop orientato di pregevolissima fattura. Gli anconetani, quindi, si portano sull’1-3 ad appena 15 minuti dal gol del momentaneo 1-0 locale: ci pensa ancora D’Antonio a finalizzare uno schema da calcio d’angolo. La sterile reazione della Falconarese non mette in difficoltà montuoso, così il Pietralacroce va a quota 30 punti, a -3 dai play-off.

Il commento

Carnevale con coriandoli e stelle filanti – spiegano i dorici – quello che trascorrerà il Pietralacroce dopo la bella vittoria di Falconara. Sulla carta la partita presentava non poche insidie: una Falconarese assetata di punti per uscire dalla zona calda della classifica, un campo allentato per la pioggia battente, svariate defezioni per squalifica o infortuni.

Passando sopra ogni ostacolo il Pietralacroce ha invece offerto una grande prova evidenziando grande concentrazione, grande maturità e grande consapevolezza. A tutta squadra va il giusto plauso, perché ha saputo affrontare una gara forse determinante con grande concentrazione e passione”.

Olimpia Marzocca-Staffolo 2-0 – 7’ Spanò, 44’ Fabrizi

L’Olimpia Marzocca non si ferma più. I ragazzi di Profili, infatti, battono 2-0 anche lo Staffolo, ottenendo la quarta vittoria consecutiva che vale l’aggancio alla Filottranese al quinto posto a quota 32 punti. Gli staffolani di Pasquini, invece, incappano nella seconda sconfitta di fila ma restano al 12° posto a quota 21 insieme alla Labor, a +10 dal Chiaravalle penultimo: al momento, dunque, i grigioneri sarebbero retrocessi, mentre uno spareggio tra laborini e giallorossi deciderebbe l’avversaria della Falconarese 14^ ai play-out.

Spanò e Fabrizi – commenta la società di casa – i marcatori del match e tutta la squadra ha ottenuto questa bella vittoria per 2-0 contro lo Staffolo. Su un campo appesantito dalla pioggia e poi rimasti in dieci (è stato espulso Fabrizi al 60’, ndr), i nostri ragazzi hanno tenuto alta la concentrazione fino al termine del match. Si sta scalando la classifica, tutto è possibile!”.

Abbiamo iniziato la partita con qualche difficoltà – spiega mister Massimo Pasquini dello Staffolo – e alla prima occasione abbiamo preso il gol. Poi la squadra ha iniziato a reagire. Nel secondo tempo abbiamo avuto diverse chanches per pareggiare, però non siamo riusciti a sfruttarle”.

Senigallia Calcio-Labor 4-0 – 59’ e 92’ Serrani, 67’ Bari, 95’ Pierpaoli

Si rialza clamorosamente il Senigallia Calcio. La squadra del ds-allenatore Massimiliano Frulla ha battuto con un netto 4-0 la Labor, tornando a fare punti dopo 6 partite, con la vittoria che mancava addirittura dal 18 novembre con il 3-0 al Castelbellino. La squadra di Giovagnetti, invece, incappa in un duro scivolone ma resta comunque al 12° posto con lo Staffolo, a +10 dal Chiaravalle.  

Succede tutto nella ripresa, dopo che nel primo tempo la Labor ha sciupato diverse occasioni da gol, colpendo anche un palo. Al 59’ Rocco Frulla tenta la gran botta da fuori area, Boria respinge sui piedi di Serrani che segna l’1-0. Passano 8 minuti ed ecco il 2-0: Sacha Frulla dalla destra mette in mezzo all’area di rigore per Bari, il quale, con una semi girata, realizza il doppio vantaggio locale. In pieno recupero gli altri due gol: al 92’ segna Serrani in contropiede, servito da Sacha Frulla, mentre al 95’ Pierpaoli fa partire un bolide dalla distanza che si insacca in rete. Il Senigallia Calcio, con questi tre punti, sale a quota 9, a -2 dal Chiaravalle e a -5 dalla Falconarese.

Sponda Labor, filtra indignazione per il trattamento subito in campo da Bassotti, marcato aggressivamente dalla difesa locale, rimediando un occhio nero e un ginocchio gonfio. 

Girone C – Cingolana SF-Caldarola 2-1 – 24’ Manfrini (CA), 27’ Ippoliti (CI), 43’ Lovotti (C) – leggi l’articolo

I pronostici di mister Carletti

Girone B – Borghetto-Sampaolese – pronostico 1 – risultato X

Borgo Minonna-Sassoferrato Genga – pronostico X – risultato X

Castelbellino-Filottranese – pronostico X – risultato 1

Castelleonese-Real Cameranese – pronostico 1 – risultato X

Chiaravalle-Montemarciano – pronostico 2 – risultato 2

Falconarese-Pietralacroce – pronostico 1 – risultato 2

Olimpia Marzocca-Staffolo – pronostico 1 – risultato 1

Senigallia Calcio-Labor – pronostico 1 – risultato 1

Girone C – Cingolana SF-Caldarola – pronostico 1 – risultato 1

Totale di giornata: 5/9 – Totale complessivo: 74/163

La top 11 di giornata

Portiere: Buriani (Castelbellino)

Difensori: Carletti Orsini (Sassoferrato Genga), Cocilova (Sampaolese), Pigliapoco M. (Borghetto)

Centrocampisti: Ippoliti (Cingolana SF), Fabrizi (Olimpia Marzocca), Passeggio (Montemarciano)

Attaccanti: Gramazio (Montemarciano), Api (Castelbellino), Serrani (Senigallia Calcio), D’Antonio (Pietralacroce)

Allenatore: Tito Perini (Castelbellino)

A disposizione: Capecci (Borghetto), Chiocchiolini (Sassoferrato Genga), Bartoloni (Falconarese), D’Urzo (Chiaravalle), Braconi (Borgo Minonna)

Classifiche e marcatori

Girone B

CLASSIFICA – Sassoferrato Genga 36, Real Cameranese 35, Castelleonese 33, Montemarciano 33, Filottranese 32, Olimpia Marzocca 32, Pietralacroce 30, Castelbellino 29, Borgo Minonna 27, Borghetto 26, Sampaolese 24, Staffolo 21, Labor 21, Falconarese 14, Chiaravalle 11, Senigallia Calcio 9

MARCATORI13 gol: Giudici (Castelleonese) e Bassotti (Labor); 10 gol: Ghetti (Castelleonese) e Portaleone (Real Cameranese); 9 gol: Serrani (Senigallia Calcio); 8 gol: Bartoloni (Falconarese); 7 gol: Maccioni (Filottranese), Capecci (Borghetto), Marchegiani (Sampaolese) e Braconi (Borgo Minonna); 6 gol:Nicoletti Pini (Filottranese), Marchionne (Real Cameranese), Ricci (Sassoferrato Genga), Massei (Staffolo), Strappini (Labor), Consolazio (Pietralacroce), Mancini (Castelleonese), Api (Castelbellino) e D’Antonio (Pietralacroce); 5 gol: Storani (Filottranese), Moschini (Montemarciano), Razgui (Real Cameranese), Daidone (Pietralacroce), Madonna (Castelbellino) e Marku (Pietralacroce).

Girone C

CLASSIFICA – Vigor Montecosaro 41, Settempeda 40, Montecassiano 35, San Claudio 35, Portorecanati 27, Folgore Castelraimondo 26, Passatempese 24, Montecosaro 23, Elite Tolentino 23, Cingolana SF 22, Caldarola 22, Camerino 21, Urbis Salvia 21, Montemilone Pollenza 18, Pinturetta 15, Esanatoglia 1

MARCATORI16 gol: Tulli (Vigor Montecosaro); 15 gol: Pantone (Portorecanati); 11 gol: Ibii Ngwang (San Claudio) e Lovotti (Cingolana SF); 10 gol: Guermandi (Vigor Montecosaro) e Castellano (Settempeda); 9 gol: Bisbocci (Folgore Castelraimondo); 7 gol: Bartolini (Montemilone Pollenza); 6 gol: Capenti (Elite Tolentino), Traorè (Elite Tolentino), Gianfelici (Settempeda) e Mihaylov (Passatempese); 5 gol: Duca (Camerino), Chiaraberta (Montecassiano), Chierichetti (Montecosaro), Serantoni (San Claudio) e Ferro (Portorecanati).

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory