Connect with us

Calcio

Calcio / Prima Categoria, il racconto della 21^ giornata dei gironi B e C

Nel girone B, lotta promozione con 7 squadre in 7 punti: guida il Sassoferrato Genga, seguito da Montemarciano e Real Cameranese (che stasera gioca la semifinale di Coppa). Tonfo Filottranese contro il Borghetto, il Castebellino vince il derby contro il Borgo Minonna. Solo pari per la Sampaolese in casa del Chiaravalle 

VALLESINA, 27 febbraio 2024 – I campionati di Prima Categoria ci stanno regalando un grande spettacolo in questa stagione 2023-2024. L’equilibrio regna sovrano, sia nel girone B che nel girone C. Nel B, in particolare, dopo la 21^ giornata, tra il primo e il settimo posto ci sono solo 7 punti e tutte possono ambire alla promozione diretta.

Il Sassoferrato Genga coglie un pareggio a Castelleone di Suasa e mantiene la testa della classifica, ma si vede arrivare il Montemarciano, alla quarta vittoria di fila e ora a -1 dalla vetta. Al terzo posto c’è la Real Cameranese, che riscatta la beffa contro il Senigallia vincendo a tre minuti dalla fine contro la Falconarese in rimonta. Risponde presente anche l’Olimpia Marzocca, vincente contro il Pietralacroce, che raggiunge al quarto posto una Filottranese fragile, battuta 3-0 dal Borghetto e alle prese con problemi extra-calcio. Risale anche il Castelbellino, ora a -2 dai play-off, vincente nel derby contro il Borgo Minonna.

A metà classifica, con la Labor vincente in casa contro lo Staffolo, stecca la Sampaolese, che non va oltre l’1-1 a Chiaravalle. Nel girone C, la Cingolana SF perde 4-1 a Montecosaro contro la Vigor, ma resta fuori dalla zona play-out, anche se distante solo un punto: dall’ottavo al quindicesimo posto ci sono appena 5 punti di margine e tutto può ancora succedere. Andiamo a scoprire tutto quello che è successo.

Girone B – Olimpia Marzocca 1-0 Pietralacroce – 28’ Montanari

L’Olimpia Marzocca batte di corto muso il Pietralacroce e aggancia la Filottranese al quarto posto, scavalcando la Castelleonese. I ragazzi di Profili, infatti, hanno vinto 1-0 contro i dorici di Santarelli grazie al gol su colpo di testa di capitan Montanari. I marzocchini accorciano sulla vetta, ora distante solo 5 lunghezze.

È stata una partita complicata – spiega il match winner Rodolfo Montanari -, perché il Pietralacroce è una squadra molto fisica che ci ha messo molto in difficoltà. Il nostro campo permette poco di giocare, perché purtroppo il manto erboso ultimamente sta diventando ingiocabile. Sicuramente non è stato un bel match, ma l’abbiamo portata a casa grazie a un calcio piazzato da corner. Probabilmente, però, sarebbe stato più giusto il pareggio, perché loro hanno creato occasioni da gol. Noi, inoltre, abbiamo preso un incrocio dei pali, sempre su calcio d’angolo.

Un momento di Olimpia Marzocca-Pietralacroce

Gli avversari mi hanno fatto una buona impressione, soprattutto per quanto riguarda la pressione dei giocatori e l’aggressività: sono ‘alti’ e ‘pesanti, quindi sono tosti da affrontare, ma lo avevamo visto anche nel match di andata. Quella volta ci avevano messo sotto, invece sabato la sfida è stata equilibrata: ci è capitato di perdere partite del genere, sabato abbiamo vinto e per questo siamo contenti”.

Il Pietralacroce – rispondono gli anconetani – esce dallo stadio di Marzocca con una sconfitta che è sicuramente immeritata. La gara è terminata 1-0 per i padroni di casa con un gran colpo di testa del migliore in campo, capitan Montanari. Il ‘Pietra’, per quanto fatto vedere in campo, a dire la verità in un manto erboso dove è molto difficile giocare a calcio, avrebbe meritato al 100% il pareggio.

I rossoblù hanno interpretato ottimamente la gara mostrando organizzazione, idee chiare su come dover affrontare la gara e tanta generosità. Le occasioni create non sono state purtroppo finalizzate ma tutto quanto mostrato ieri fa chiaramente intendere che il Pietralacroce è assolutamente concentrato sul suo campionato. Le 9 gare che restano saranno 9 sfide che vedranno i doricisempre più che concentrati sull’obiettivo. Sempre Forza Pietra!”. La formazione di Santarelli adesso è ottava a 30 punti, a -5 dai play-off.

Borghetto 3-0 Filottranese – 50’ e 64’ Martarelli, 83’ Cercaci su rigore

Il Borghetto fa il colpaccio di giornata e batte 3-0 la Filottranese. I ragazzi di Latini, infatti, hanno la meglio grazie alla doppietta di Martarelli e al gol di Cercaci, condannando i biancorossi alla sestasconfitta stagionale. La squadra di Strappini scivola al quarto posto con 35 punti, a -5 dalla vetta, mentre gli uomini di Latini raggiungono all’ottavo posto Borgo Minonna e Pietralacroce a quota 30.

La partita

Eppure gli ospiti avevano iniziato meglio il match. Prima Nicoletti Pini sfiora la porta su assist di Farotti, Capomagi colpisce un palo e Perna, lasciato solo dalla difesa, colpisce male di testa. Il Borghetto, dall’altra parte, dà l’illusione del gol con la punizione di Bartolucci di poco a lato, con Capecci impegna alla parata in due tempi Strappini e colpisce una traversa su un tiro cross dalla sinistra di Martarelli. Sul finale di tempo, il colpo di testa di Perna su corner di Corneli viene respinto da Ferri sulla linea.

Nella ripresa il Borghetto trova lo sprint decisivo che taglia le gambe degli ospiti. Al 50’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Martarelli sfrutta la spizzata di Capecci per realizzare l’1-0. La reazione biancorossa è sterile, così i locali raddoppiano, con il contropiede finalizzato da Martarelli al 64’. Maccioni si mangia per ben due volte la palla del 2-1 davanti a Ferri; dall’altra parte il direttore di gara concede un calcio di rigore ai padroni di casa e l’ex Cercaci fissa il definitivo 3-0.

Il pre-gara di Borghetto-Filottranese

I commenti

“Una vittoria bella e importantissima per noi – spiega Leonardo Martarelli del Borghetto -, dopo alcune prestazioni in cui avevamo forse raccolto meno di quello che meritavamo. Sono molto contento di aver ritrovato il gol in casa, davanti ai nostri tifosi, che sono stati calorosi e ci hanno incoraggiato dall’inizio alla fine.

La Filottranese ha creato diversi pericoli nel primo tempo, ma abbiamo tenuto bene il campo, nonostante diverse assenze a centrocampo. Nella ripresa invece siamo passati subito in vantaggio e abbiamo creato molte occasioni negli spazi sempre maggiori che ci hanno concesso. La vittoria è più che meritata e ci dà molto coraggio e forza per i prossimi impegni, a partire dalla trasferta di Staffolo di sabato prossimo che sarà durissima”

“Niente da fare per i biancorossi – risponde la Filottranese – in quel di Borghetto, i quali, dopo la bella prestazione della scorsa giornata e nonostante il bell’avvio di quest’oggi, si vedono puniti con un sonoro 3-0 dai padroni di casa”. Società e Supporters 1922, inoltre, sono coinvolti in una accesa contestazione reciproca, come abbiamo riportato nelle ultime ore (leggi qui il comunicato del gruppo squadra) (leggi qui il comunicato dei Supporters).

Borgo Minonna 0-1 Castelbellino – 71’ Api

Il Castelbellino fa suo il derby contro il Borgo Minonna. Gli orange di Perini battono la squadra di Luchetta grazie al gol di Api a quasi 20 minuti dalla fine. Buriani, inoltre, ha parato un rigore a May. Con questo successo, il Castelbellino resta al settimo posto con 33 punti, a -2 dai play-off. Si ferma dopo 11 risultati utili il periodo positivo dei rossoblù jesini, ottavi a quota 30.

Sabato scorso – spiega il difensore del Castelbellino Erik Piccininiabbiamo affrontato una squadra ben organizzata, compatta che ha un’idea precisa di cosa fare in campo.  È stata una partita condizionata principalmente dagli episodi. Il nostro portiere Buriani è stato decisivo su 2/3 azioni da goal, parando anche un rigore e il nostro bomber Api ha realizzato un bellissimo goal che capita di vedere poche volte.

Erik Piccinini ai tempi dello Staffolo

Nonostante siano venute fuori individualità importarti, la vittoria è frutto dell’applicazione e della concentrazione che stiamo cercando di mettere in campo al massimo nelle ultime partite. Malgrado avessimo diversi giocatori infortunati e qualche squalifica, chi è stato chiamato in causa si è fatto trovare assolutamente pronto e questo è un fattore estremamente positivo.   La vittoria ci dà morale, ma guardiamo avanti perché c’è ancora tanto da lavorare”.

Castelleonese 1-1 Sassoferrato Genga – 67’ Chiocchiolini (S), 70’ Giudici (C)

Il Sassoferrato Genga viene raggiunto dalla Castelleonese e resta comunque in vetta alla classifica. I ragazzi di Ricci, infatti, hanno pareggiato per 1-1 contro la formazione di Fiori, ottenendo il 19° risultato utile che permette di mantenere la vetta con 40 punti, a +1 dal Montemarciano e a +2 dalla Real Cameranese. La Castelleonese, invece, scivola al sesto posto a 34, sorpassata dall’Olimpia Marzocca.

La partita

Nel primo tempo non ci sono grandi occasioni da rete. Il più pericoloso è Emanuele Piermattei, prima con un traversone verso Ricci che manca l’aggancio decisivo verso la porta, poi con un tiro dalla distanza che termina fuori di poco. Nella ripresa i sentinati aprono le marcature: ancora Piermattei entra in area e, al momento del tiro, viene contrastato fallosamente ed è calcio di rigore. Chiocchiolini si fa parare il rigore da Francoletti, ma sulla respinta della traversa ribadisce in rete, per lo 0-1.

Tre minuti dopo, la Castelleonese pareggia: Sebastianelli subisce fallo in area e dal dischetto bomber Giudici non sbaglia, spiazzando Pifarotti e realizzando il 15° centro stagionale. 1-1. Nel finale, il Sassoferrato Genga ha tra i piedi la palla dell’1-2: Federici supera il proprio avversario sulla sinistra, mette in mezzo verso Ricci, il quale colpisce una traversa a botta sicura.

I commenti

“Giocare contro la prima in classifica – spiega bomber Fabio Giudici della Castelleonese – non è mai facile: non credo sia un caso che il Sasso Genga non perda da 19 partite consecutive. Sapevamo che avremmo fatto molta difficoltà. Non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco, ma abbiamo limitato il più possibile quello avversario. Per questo ci sono state pochissime occasioni da entrambe le parti e i due gol su rigore sono frutto di due interventi scomposti evitabili in area.

Fabio Giudici della Castelleonese

Ritengo il pareggio tutto sommato giusto per quanto visto in campo, da fuori non si è visto un predominio di una squadra sull’altra, a dimostrazione dell’equilibrio che regna sul campionato, dove ogni partita può finire 1, X o 2”.

Termina con un pareggio – rispondono i sentinati – il confronto tra Castelleonese e Sassoferrato Genga. Nel primo tempo sono gli ospiti a gestire il gioco. Nella ripresa la partita scende un po’ di ritmo, ma è stato un match giocato a viso aperto tra due ottime squadre”.

Chiaravalle 1-1 Sampaolese – 22’ Moretti (C), 77’ Troilo su rigore (S)

Con qualche rimpianto il Chiaravalle riesce a strappare un punto alla Sampaolese. La squadra di Fenucci, infatti, ha pareggiato 1-1 al Campo dei Pini, portandosi in vantaggio al 22’ grazie a Moretti. Nella ripresa Troilo riesce ad agguantare il pareggio a 13 minuti dal termine, realizzando un calcio di rigore. Nel finale, Mengarelli sbaglia un rigore, parato da Morgante. La Sampaolese, al sesto risultato utile, è all’undicesimo posto con 28 punti. Il Chiaravalle, invece, raggiunge il Senigallia Calcio al 15° posto a quota 12.

Un momento di Chiaravalle-Sampaolese (foto di Genny Giorgetti)

I Grigioneri  – commenta la società di casa –vanno in vantaggio con Moretti nel primo tempo, ma vengono ripresi dagli ospiti nel finale”.Quella di sabato – spiega Nicola Troilo della Sampaolese – è stata una partita molto combattuta con occasioni da entrambe le parti. Purtroppo siamo andati subito sotto 1-0 dopo una mischia su calcio d’angolo. Abbiamo avuto un’ottima reazione, ma nonostante le diverse occasioni non siamo riusciti a pareggiarla subito.

Nel secondo tempo abbiamo alzato ulteriormente il ritmo, trovando il gol dell’1-1 e poi sfiorando il vantaggio. Nei minuti finali, però, il nostro portiere ci ha regalato questo punto parando un rigore. Questa sfida per noi sa di occasione persa, ma è comunque un punto che muove la classifica e ci permette di dare continuità alla striscia di risultati utili consecutivi”

Falconarese 2-3 Real Cameranese – 15’ e 36’ Casaccia (R), 22’ su rigore e 33’ Bartoloni (F), 87’ Marchionne (R)

La Real Cameranese batte la Falconarese all’ultimo respiro. I ragazzi di Pantalone, infatti, hanno vinto 2-3 grazie al gol a tre minuti dalla fine di Marchionne, confermando il terzo posto in classifica. I falchetti di Cosentino, in vantaggio 2-1 al 33’ del primo tempo, hanno combattuto alla pari contro i rossoneri, ma escono dal “Rocchegiani” a mani vuote, restando al 14° posto a quota 14.

La partita

Al quarto d’ora gli ospiti trovano il vantaggio, grazie alla punizione dal limite di Casaccia. La Falconarese non ci sta e 7 minuti dopo trova l’1-1, con il calcio di rigore realizzato da Bartoloni. I falchetti trovano anche il 2-1, con il contropiede finalizzato ancora da Bartoloni, all’11° gol stagionale. Al 36’ la Real Cameranese segna il 2-2: Anconetani appoggia per Casaccia, il quale con una traiettoria millimetrica mette la palla sotto l’incrocio dei pali.

Capitan Casaccia della Real Cameranese

Nella ripresa le due squadre combattono su ogni pallone, tralasciando il gioco. I locali restano in 10 al 63’ per l’espulsione di Formoso. In seguito Marchionne colpisce un palo. La squadra di Cosentino decide di difendere il pari, ma viene punita allo scadere. Ancora Marchionne, sugli sviluppi di una mischia, trova la deviazione vincente per il definitivo 2-3.

I commenti

“La sfida di sabato – spiega Tommaso Bartoloni della Falconarese – è stata molto combattuta e non si è vista più di tanto la differenza di punti che separa le due squadre. La Real Cameranese ha trovato il primo gol su una punizione calciata molto bene, poi noi, continuando a giocare, siamo riusciti a ribaltarla grazie anche ad un rigore. Poco dopo, però, i nostri avversari hanno trovato il pareggio con un altro gran gol dalla distanza.

Il secondo tempo si è giocato più o meno in equilibrio. Penso che ci abbia penalizzato molto il fatto di aver giocato una mezz’ora abbondante con l’uomo in meno, altrimenti sarebbe potuta finire diversamente. Purtroppo per noi i rossoneri hanno trovato il gol vittoria nel finale, grazie ad una mischia in area. Sono contento comunque della mia squadra e dei miei compagni, perché abbiamo giocato una bella partita. Faremo di tutto fino alla fine del campionato per evitare la retrocessione e dimostrare a chi ci dò per spacciati che invece ci siamo e lottiamo ogni giornata”.

Che partita, che battaglia, che blitz – rispondono i rossoneri -. La Real Cameranese, vogliosa di riscatto, torna subito al successo: termina 3-2 a Falconara, contro un’ottima Falconarese. La vinciamo noi, all’ultimo respiro, in rimonta, con una rete pesantissima. La rete che proietta i rossoneri a -2 dalla vetta, alle spalle di Montemarciano secondo e Sassoferrato Genga primo. Che spettacolo!”. Questa sera la Real Cameranese torna in campo per il girone di semifinale di Coppa Marche: alle 19.30 al “Montenovo” la squadra di Pantalone affronta la Falco Acqualagna nella prima partita del triangolare A, con il Montecassiano a riposo. Nell’altro girone, la Pinturetta Falcor domani sfida il Comunanza, mentre riposa la Vigor Montecosaro.

Labor 1-0 Staffolo – 19’ Ortolani – leggi l’articolo

Senigallia Calcio 1-3 Montemarciano – 18’ e 21’ Gramazio (M), 24’ Serrani (S), 67’ Moschini (M)

Il Montemarciano continua a volare e ora si candida ad anti-Sassoferrato Genga. La squadra di Caccia, infatti, ha battuto il Senigallia Calcio per 1-3, accorciando a -1 sui sentinati al secondo posto con la terza vittoria consecutiva, nonché settimo risultato utile di fila. Si interrompe, invece, il periodo positivo dei senigalliesi di Frulla dopo due successi consecutivi.

La partita

Gli ospiti hanno preso fin da subito il pallino del gioco. Al 5’ Passeggio si avventa su una respinta a campanile di un difensore, ma Belogi controlla. Il portiere locale poi riesce a deviare in corner il rasoterra di Gramazio e la conclusione dal limite di Moschini. Minuto numero 18: il Montemarciano batte un calcio d’angolo, la palla arriva al limite dell’area e Gramazio pesca il jolly vincente con un gran tiro al volo che termina la sua corsa sull’angolino basso. Tre minuti ed ecco lo 0-2: ancora Gramazio prova la conclusione dal limite, Belogi non riesce a trattenere e la sfera termina in rete.

Gramazio (Montemarciano)

Il Senigallia Calcio, però, è vivo ed accorcia le distanze al 24’: Serrani viene lasciato solo dalla difesa ospite e con una buona conclusione realizza l’1-2. I locali prendono fiducia e sfiorano il pari prima con la punizione dal limite di Esposito deviata in corner da Fabrizzi, poi con una zampata in mischia che viene salvata sulla linea da un difensore montemarcianese. Il primo tempo finisce 1-2, con Passeggio che sciupa la palla dell’1-3 dopo un buon inserimento.

Nella ripresa gli ospiti insistono e vengono premiati. Al 50’ Belogi anticipa Moschini scattato in contropiede, quindi 5 minuti dopo l’attaccante del Montemarciano calcia da buona posizione in area ma non trova la porta. Minuto numero 67: Passeggio dalla sinistra mette in mezzo ancora verso Moschini, il quale supera il difensore avversario e realizza l’1-3 che chiude le ostilità.

Il commento

Il Monte – spiegano gli ospiti – fa una partita quasi perfetta e conquista tre punti meritatissimi sul campo del Senigallia, accorciando in classifica sulla capolista Sassoferrato Genga. Altra bella prova dei ragazzi di Mister Caccia che allungano la striscia positiva e mettono altri tre punti importanti in cascina, avvicinandosi ancora di più alla vetta. Sabato appuntamento al Di Gregorio per la sfida contro il Pietralacroce, che all’andata inflisse la prima sconfitta stagionale al Monte”.

Girone C – Vigor Montecosaro 4-1 Cingolana SF – 44’ Micucci (V), 58’ Garofalo (V), 61’ Bernabei (V), 74’ Ciattaglia (C), 77’ Morbidoni (V)

Si interrompe sul campo della corazzata Vigor Montecosaro la striscia positiva di 7 risultati utili della Cingolana SF. La squadra di Pierantoni ha vinto 4-1 sui biancorossi di Ruggeri, che restano comunque fuori dalla zona play-out per via dei risultati dagli altri campi. Tittarelli e compagni sono stati in parte penalizzati dall’arbitraggio.

La partita

Senza gli squalificati Pancaldi, Moretti e Centanni, i cingolani tengono testa alla squadra di casa per oltre 40 minuti. La Vigor prende in mano già dai primi minuti il pallino del gioco, colpendo l’esterno della rete con Micucci. Quest’ultimo non trova la porta al 34’ da buona posizione, mentre 8 minuti più tardi Bianchi salva una deviazione a rete a due passi dalla porta. Dall’altra parte Mendoza ci prova da fuori sugli sviluppi di un corner, la saracinesca locale bloca il pallone.

Minuto 44: Kevin Cicconofri mette in mezzo verso Micucci che realizza l’1-0, anche se l’azione, secondo i biancorossi, è stata viziata da un fallo non fischiato su Santamarianova. Nel finale di tempo, capitan Tittarelli, già ammonito a causa di un fallo precedente, viene espulso per doppia ammonizione per proteste.

Un momento di Vigor Montecosaro – Cingolana

Nella ripresa la Vigor Montecosaro dilaga, con la Cingolana SF che riesce ad andare in rete grazie alla creatività di Kevin Ciattaglia. Al 58’ il colpo di testa di Garofalo da calcio d’angolo vale il 2-0, mentre il tris arriva tre minuti dopo, con Bernabei a depositare in rete una palla facile. Al 74’ il 3-1, con il gran tiro al volo di Ciattaglia dal limite dell’area, entrato in campo da 13 minuti. I montecosaresi fanno il poker al 77’ grazie a Morbidoni: anche in questo caso l’azione sembrerebbe viziata da un fallo non fischiato ai danni dei cingolani. La direzione arbitrale del signor Cerolini di Macerata, quindi, ha lasciato più di qualche dubbio. Nel finale Ruggeri fa esordire in prima squadra il classe 2004 Lorenzo Cola e il classe 2005 Mattia Carotti.  (Si ringrazia Leonardo Massaccesi)

Il commento

“Sapevamo di dover giocare una partita molto difficile – spiega l’autore del gol Kevin Ciattaglia –. Gli avversari, fin da subito, sono entrati bene nel match, creando anche varie palle gol. Siamo riusciti sempre a tener loro testa, fino all’espulsione di Tittarelli. Da li abbiamo perso fiducia e abbiamo cominciato a giocare con la paura, prendendo gol in successione. Ora, però, testa alle prossime partite: le dobbiamo giocare tutte come se fossero finali”.

I pronostici di mister Carletti

Girone B – Borghetto-Filottranese – pronostico 2 – risultato 1

Borgo Minonna-Castelbellino – pronostico X – risultato 2

Castelleonese-Sassoferrato Genga – pronostico 2 – risultato X

Chiaravalle-Sampaolese – pronostico 1 – risultato X

Falconarese-Real Cameranese – pronostico 2 – risultato 2

Labor-Staffolo – pronostico 1 – risultato 1

Olimpia Marzocca-Pietralacroce – pronostico 1 – risultato 1

Senigallia Calcio-Montemarciano – pronostico 2 – risultato 2

Girone C – Vigor Montecosaro-Cingolana – pronostico X – risultato 1

Totale di giornata: 4/9 – Totale complessivo: 83/181

Top 11 di giornata

Portiere: Boria (Labor)

Difensori: Piccinini (Castelbellino), Montanari (Olimpia Marzocca), Calcina (Borghetto)

Centrocampisti: Moretti (Chiaravalle), Casaccia (Real Cameranese), Barbaresi (Labor), Gramazio (Montemarciano)

Attaccanti: Martarelli (Borghetto), Bartoloni (Falconarese), Troilo (Sampaolese)

Allenatore: Giorgio Latini (Borghetto)

A disposizione: Giudici (Castelleonese), Chiocchiolini (Sassoferrato Genga), Ortolani (Labor), Buriani (Castelbellino), Ciattaglia (Cingolana SF)

Classifiche e marcatori

Girone B

CLASSIFICA – Sassoferrato Genga 40, Montemarciano 39, Real Cameranese 38, Filottranese 35, Olimpia Marzocca 35, Castelleonese 34Castelbellino 33, Pietralacroce 30, Borgo Minonna 30, Borghetto 30, Sampaolese 28, Labor 27, Staffolo 21, Falconarese 14, Senigallia Calcio 12, Chiaravalle 12

MARCATORI –  15 gol: Giudici (Castelleonese); 13 gol: Bassotti (Labor); 12 gol: Serrani (Senigallia Calcio); 11 gol: Bartoloni (Falconarese); 10 gol: Ghetti (Castelleonese), Portaleone (Real Cameranese) e Maccioni (Filottranese); 9 gol: Marchegiani (Sampaolese); 8 gol: Moschini (Montemarciano); 7 gol: Capecci (Borghetto), Braconi (Borgo Minonna), Marchionne (Real Cameranese) e Api (Castelbellino); 6 gol: Nicoletti Pini (Filottranese), Ricci (Sassoferrato Genga), Massei (Staffolo), Strappini (Labor), Consolazio (Pietralacroce), Mancini (Castelleonese) e D’Antonio (Pietralacroce).

Girone C

CLASSIFICA – Settempeda 46, Vigor Montecosaro 45, Montecassiano 36*, San Claudio 35, Portorecanati 30, Folgore Castelraimondo 30, Passatempese 30, Elite Tolentino 26, Camerino 25, Montecosaro 23, Cingolana SF 23, Caldarola 22Urbis Salvia 22, Montemilone Pollenza 21, Pinturetta 21, Esanatoglia 14*

(La partita Montecassiano-Esanatoglia è stata sospesa per rissa nei minuti finali, sul risultato di 4-2)

MARCATORI – 17 gol: Pantone (Portorecanati); 16 gol: Tulli (Vigor Montecosaro); 12 gol: Castellano (Settempeda); 11 gol: Ibii Ngwang (San Claudio) e Lovotti (Cingolana SF); 10 gol: Guermandi (Vigor Montecosaro); 9 gol: Bisbocci (Folgore Castelraimondo) e Mihaylov (Passatempese); 8 gol: Bartolini (Montemilone Pollenza); 7 gol: Capenti (Elite Tolentino); 6 gol: Chiaraberta (Montecassiano), Traorè (Elite Tolentino), Ferro (Portorecanati) e Gianfelici (Settempeda).

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory