Connect with us

Calcio

Jesina / Grande delusione, sfuma il sogno della finale di Coppa Italia

Al ‘Carotti’ passa l’Urbino in finale col Valdichienti. Non sfruttato il vantaggio dell’andata. Primo tempo spento poi l’imprecisione sotto porta ha fatto la differenza

JESI, 16 novembre 2022 – Jesina ed Urbino si incontrano per la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia, dopo l’exploit dell’andata dei leoncelli per 3-2.

Terreno pesante per l’abbondante pioggia caduta prima del match.

Nell’altro confronto Valdichienti Ponte ed Azzurra Colli ha visto l’undici di Bolzan che aveva ipotecato la finale già all’andata vincendo per 3-0 perdere in casa degli ascolani per 1-0 grazie alla rete di Ciabuschi. Vittoria che comunque non è bastata alla squadra di Stallone per superare il turno.

Al “Carotti” invece, prima fase di studio con le squadre che fanno difficoltà a sviluppare una manovra fluida a causa del terreno pesante. Le squadreprovano comunque ad avvicinarsi alle porte avversarie senza però effettuare conclusioni degne di nota.

L’inerzia della partita si è interrotta con un lampo del giovanissimo Sergiacomo, classe 2006, che al 39’, liberatosi in area leoncella, ha incrociato bene il tiro battendo Minerva.

Dopo la rete dell’Urbino la gara si infiamma, con la Jesina che alza i ritmi per mettere in difficoltà gli ospiti.

Primo tempo che si chiude con i gialloblù ospiti in vantaggio in una gara caratterizzata da molti duelli a centrocampo e poche conclusioni in porta, anche a causa di un terreno di gioco pesantissimo.

Il secondo tempo inizia male per la Jesina, che capitola nuovamente. È Innocenti infatti, al 47’, a colpire di testa anticipando Minerva in uscita su calcio d’angolo, concesso generosamente dalla Jesina.

Jesina vicinissima alla rete al 55’ con Iori che ben servito da un compagno di squadra si presenta tutto solo davanti la porta di Staffoggia, ma incredibilmente calcia fuori. Al 56’ è bravo l’estremo difensore ospite Staffoggia ad uscire bene fuori dai pali bloccando un nuovo tentativo della Jesina. Al 62’ conclusione di Trudo deviata in calcio d’angolo dalla difesa ospite. Al 66’ ci prova Martedì dalla distanza, ma la conclusione termina alta. Al 67’ è Trudo a rendersi ancora pericoloso in area ospite, ma viene anticipato da Staffoggia in angolo. Al 69’ è ancora Martedì a provarci, ma il portiere ospite fa buona guardia. La Jesina spinge molto alla ricerca della rete che potrebbe riaprire la gara e la qualificazione.

Al 72’ Trudo salta l’uomo e tira forte in porta, sulla ribattuta ci prova Iori ma la palla termina fuori. Al 94’ ci prova Garofoli, da distanza ravvicinata, ma la sua conclusione è debole.

La gara termina sul 2-0 per l’Urbino con la Jesina in avanti. A decidere sono le reti di Sergiacomo e Innocenti.

Situazione incandescente dopo il triplice fischio finale con l’arbitro Paoloni che riesce con grandissima difficoltà a far rientrare le squadre negli spogliatoi.

Jesina: Minerva, Grillo (43′ st Ottaviani), Mazzarini, Campana, Martedì, Orlietti (50′ st Dentice), Dolmetta (28′ st Re), Garofoli, Iori, Giovannini (12′ st Trudo), Ciavarella. A disp. Sansaro, Bugatti, Borgese, Dentice, Francioni, Machedon. All. Strappini.

Urbino: Staffoggia, Haxhiu (35′ st Casoli), Moricoli (1′ st Giunchetti), Dalla Bona, Fiorentini (30’ st Esposito), Magnani, Paduano, Morani, Innocenti, Russo (18′ st Calvaresi), Sergiacomo (12’ st Montesi). A disp. Fiorelli, Mari, Bonci, Carnesecchi. All. Ceccarini.

Arbitro: Paoloni di Ascoli Piceno

Note: spettatori 200 circa

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

JESINA CALCIO

Tutte le notizie sulla Jesina Calcio
Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio