Connect with us

Calcio

Calcio / Prima Categoria, il racconto della 9^ giornata dei gironi B e C

Il Senigallia Calcio batte il Castelbellino con una tripletta di Serrani, vittorie esterne per Staffolo, Real Cameranese, Sassoferrato Genga e Borghetto 

VALLESINA, 23 novembre 2023 – È stato il weekend dei successi esterni quello appena trascorso in Prima Categoria di calcio. Solo il Senigallia Calcio nel girone B, battendo a sorpresa il Castelbellino, ha raccolto il successo in casa nel raggruppamento anconetano. Vittorie in trasferta, infatti, per Staffolo (2-3 con la Castelleonese), Borghetto (2-3 con il Chiaravalle), Real Cameranese (0-1 contro il Montemarciano) e Sassoferrato Genga (0-2 contro la Labor).

In testa resta tutto invariato, visti i pareggi negli scontri diretti Olimpia Marzocca-Filottranese (0-0) e Pietralacroce-Sampaolese (2-2). Nel girone C, la Cingolana SF perde a Passatempo e incappa nella terza sconfitta in quattro partite. Andiamo a scoprire tutto quello che è successo in questa 9^ giornata.

Girone B – Castelleonese 2-3 Staffolo – 4’ Fuoco (S), 48’ Ghetti (C), 53’ Zannini D. (S), 70’ Giudici (C), 90’ Paesani (S)

Lo Staffolo espugna Castelleone di Suasa al 90’ ed ora guarda alla zona play-off. I ragazzi di Pasquini, alla terza vittoria in quattro partite, vincono 2-3 contro la Castelleonese, fermata dopo due successi di fila. Decisivo il gol in rovesciata di Paesani allo scadere. I giallorossi sono ora sesti a 14 punti, a -1 dal quinto posto.

La partita

Gli ospiti passano in vantaggio dopo appena 4 minuti: Massei batte un calcio d’angolo sul secondo palo verso Fuoco, che tutto solo e senza nessuno a marcarlo fa rimbalzare il pallone e indirizza in rete. I ragazzi di Fiori reagiscono subito, prima con un rasoterra dal limite di Ghetti intuito da Verdolini, poi con una punizione defilata dal limite di Giudici, intuita dalla saracinesca staffolana.

Massei da fuori impegna alla parata Giombi, quindi il tiro di Mancini fa la barba al palo. Ancora Giudici da piazzato non centra la porta. Ci prova anche Mancini con un calcio da punizione dal limite dell’area, la palla sorvola la traversa di un soffio. Il primo tempo termina 0-1.

Nicola Paesani dello Staffolo

Nella ripresa la Castelleonese pareggia due volte, ma si arrende solo allo scadere. Giudici lancia in profondità Ghetti, che supera la marcatura e calcia, Verdolini si distende e devia in calcio d’angolo. Minuto numero 48: ancora una volta Giudici lancia in profondità Ghetti, che buca i difensori centrali ospiti, aspetta il rimbalzo giusto e batte Verdolini con un piattone preciso, per l’1-1.

Lo Staffolo, però, torna subito avanti: al 53’ dalla destra Morico fa partire il diagonale per Diego Zannini che, lasciato tutto solo dalla difesa locale sulla sinistra, realizza il 2-1. Al 70’ il nuovo pareggio: Pennacchini cade a terra in area di rigore, per l’arbitro è penalty e Giudici realizza sul palo di Verdolini, per il 2-2. Poco dopo ancora Giudici prova la sforbiciata dal limite dell’area, palla a lato. Dall’altra parte Diego Zannini riceve palla sulla sinistra, si gira e tira, Giombi devia in corner.

90° minuto: Massei batte un calcio d’angolo dalla sinistra, Piersanti devia di testa in mezzo e Paesani con una rovesciata al volo realizza il definitivo 2-3. Poco dopo Diego Zannini fa la barba al palo con un tiro dal limite.

Il commento post-partita

“È stata una bella partita – spiega il match winner Nicola Paesanisiamo andati in vantaggio due volte ma ci hanno ripreso in entrambe le occasioni. Nei minuti finali sono riuscito a segnare il gol della vittoria. Abbiamo affrontato una buona squadra con ottime individualità, sono contento per il gol ma soprattutto per la vittoria, siamo un bel gruppo”.

Labor 0-2 Sassoferrato Genga – 77’ Piermattei, 85’ Ricci

Continua la striscia positiva il Sassoferrato Genga. I ragazzi di mister Ricci, infatti, battono 0-2 la Labor e ottengono il settimo risultato utile consecutivo, infliggendo la prima sconfitta casalinga agli uomini di mister Giovagnetti. I sentinati sono ora quarti con 16 punti, a -3 dalla vetta.

La partita

La sfida si è decisa nella ripresa, dopo un primo tempo senza tante emozioni, anche se gli ospiti sono sembrati più reattivi. Nei primi minuti la Labor non sfrutta due punizioni dal limite, mentre al 30’ Passeri sciupa una ghiotta occasione a pochi passi dalla porta. I locali iniziano meglio il secondo tempo e per 20 minuti sono padroni del campo. Il pericolo numero uno per il Sassoferrato Genga è Bassotti: prima spara alto dopo essersi liberato di un difensore, poi Pifarotti compie una grande parata sul suo colpo di testa, quindi non inquadra la porta ancora di testa.

Al 77’, però, sono gli ospiti a passare in vantaggio: un cross dalla destra arriva a Piermattei, che da pochi passi realizza lo 0-1. La Labor resta in 10 all’82°, per la doppia ammonizione di Vincioni per proteste. Nonostante l’inferiorità numerica, i locali sfiorano il pari con Morra il quale, con Pifarotti a terra, non riesce a centrare lo specchio della porta. Con i laborini tutti in avanti alla ricerca dell’1-1, il Sassoferrato Genga riparte in contropiede e realizza il secondo gol con Ricci, per il definitivo 0-2.

I commenti

La Labor – spiega il ds locale Loris Gasparriperde contro un Sassoferrato Genga opportunista e molto umile. Avremmo meritato anche il pareggio, ma i sentinati meritano l’alta classifica. Diciamo che è anche un periodo che non stiamo molto simpatici agli arbitri: Vincioni è stato espulso perché ha chiesto un giallo, a mio avviso sacrosanto, per Carletti Orsini, ammonito poi solo all’87°. Il direttore di gara ha ammesso di aver sbagliato e questo gli fa onore, ma il danno rimane”.

 Montemarciano 0-1 Real Cameranese – 57’ Marchionne

La Real Cameranese fa il colpaccio di giornata e batte il Montemarciano in trasferta. La squadra di Pantalone infligge ai ragazzi di Caccia la prima sconfitta casalinga, sorpassandoli in classifica. I rossoneri, infatti, ora sono quinti a 15, mentre il “Monte” è sesto a 14 con Staffolo, Olimpia Marzocca e Castelbellino.

La partita

I locali hanno creato tanto, ma non sono riusciti a concretizzare. Al 19’ Magini apre verso sinistra per Passeggio, il quale mette in mezzo verso Pellonara, il suo colpo di testa termina sopra la traversa. Poco dopo il Montemarciano protesta per un possibile rigore su Pellonara. Al 40’ Fatone respinge di pugno una punizione dalla destra di Magini. Allo scadere, dopo un batti e ribati in area Carboni dal dischetto del penalty calcia a botta sicura, ancora Fatone salva clamorosamente di piede, chiudendo il primo tempo sullo 0-0.

Un momento di Montemarciano-Real Cameranese

Nella ripresa la Real Cameranese trova il gol vittoria. Siamo al 57’ quando Anconetani indovina il cross verso Marchionne che di testa realizza lo 0-1. Passano 5 minuti e i locali sfiorano il pari: Moschini anticipa Fatone in area e deposita verso la porta, ma un difensore salva sulla riga. Nei minuti finali la Real Cameranese resta in 9, per le espulsioni di Avarucci (doppio giallo) e Baldini (brutto fallo su Rossi). Anconetani al 74’ sfiora lo 0-2 con un tiro dal limite, ma ci pensa Fabrizzi a salvare in corner. In pieno recupero, una punizione al limite di Moschini finisce di poco sopra l’incrocio dei pali.

I commenti

Sconfitta casalinga per il Monte – commenta la società di casa – contro la Real Cameranese, che lascia un grande amaro in bocca. I ragazzi di mister Caccia hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco, ma non sono riusciti a concretizzare, mentre gli ospiti hanno capitalizzato al massimo praticamente l’unica conclusione in porta. Ora bisogna far tesoro degli errori fatti e ripartire con convinzione sin da sabato prossimo nella difficile trasferta di Staffolo”. “Mister Pantalone e ragazzi tornano al successo – scrivono gli ospiti -. La Real Cameranese espugna Montemarciano 1-0. Di grinta, carattere, sacrificio: i rossoneri la portano a casa così. È di Marchionne il gol vittoria, ma serve anche un super Fatone. I locali ci provano fino alla fine, forti di giocare 11 contro 9. La Real non molla letteralmente di una virgola e conquista tre punti pesantissimi: grandi ragazzi!”.

Olimpia Marzocca 0-0 Filottranese

Finisce 0-0 il big match tra Olimpia Marzocca e Filottranese. I ragazzi di Barattini e la squadra di Strappini si accontentano di un punto a testa, che non cambia sostanzialmente le posizioni di classifica. Se la squadra di Filottrano è ancora al primo posto con 19 punti, i marzocchini sono sesti a quota 14.

Nel primo tempo i locali hanno provato a passare in vantaggio, ma non sono riusciti a trovare la via del gol. Nella ripresa, invece, sono stati i biancorossi a cercare la rete del successo, ma le azioni di Storani, Gasparini e Grassi non hanno impensierito il sempre attento portiere di casa Giovagnoli. Eppure i locali erano rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Spanò.

Per la Filottranese – commenta la società ospite – si tratta del secondo pareggio consecutivo in campionato. Giocato su un terreno di gioco, che non può dirsi dei migliori, il match si è disputato sul ritmo delle incursioni della squadra biancorossa, ripetutamente neutralizzate dalla difesa o dall’estremo difensore dei locali”.

Pietralacroce 2-2 Sampaolese – 18’ Menotti (S), 27’ Gambadori (S), 35’ Consolazio su rigore (P), 77’ Marku (P)

Finisce in parità, ma con 4 gol, anche lo scontro tra le due seconde Pietralacroce e Sampaolese. I ragazzi di Togni, andati in doppio vantaggio, sono stati riacciuffati nella ripresa dalla squadra di Santarelli.Non cambia nulla in classifica, con le due squadre ancora seconde a -2 dalla Filottranese.

La partita

Gli ospiti trovano il 0-2 in mezz’ora, concretizzando due contropiedi con Menotti e Gambadori. Il Pietra, però, riapre la contesa al 35’, con il calcio di rigore realizzato da Consolazio dopo un fallo di mano biancorosso. Il primo tempo termina 1-2.

Lorenzo Togni, allenatore della Sampaolese

Dopo una fase di stallo nei 25 minuti iniziali della ripresa, il Pietralacroce prova ad accelerare, ma non riesce a concretizzare 4-5 palle gol. Al 74’ viene espulso l’autore del primo gol della Sampaolese Menotti e un minuto dopo arriva il definitivo 2-2 firmato Marku, bravo ad anticipare tutti su un cross in area di rigore.

I commenti

Allo stadio Paolinelli – commenta la società di casa – se il Pietra avesse messo in campo fin dal primo minuto la grinta e la voglia di portare a casa il risultato pieno dimostrata negli ultimi 20 minuti dell’incontro contro un’ottima Sampaolese, probabilmente il risultato sarebbe stato diverso dal 2 a 2, il secondo consecutivo per la formazione anconetana. Non era giornata, ma da una matricola che bada più a mantenere la categoria che ad altro, la classifica continua a sorridere. Tifosi Pietra sempre presenti e fenomenali”.  Continuano a far molto bene – spiegano, invece, i biancorossi – i ragazzi di Togni, che mantengono la seconda piazza in classifica generale in attesa del prossimo match casalingo contro la Labor”.

Chiaravalle 2-3 Borghetto – 27’ Barchiesi (B), 35’ Negozi (C), 48’ Capecci (B), 61’ Rocchetti D. (C), 85’ Barchiesi su rigore (B)

Sembra essersi finalmente sbloccato il Borghetto (foto di copertina). La squadra di Latini, infatti, ha vinto 2-3 il derby contro il Chiaravalle di Fenucci, scivolato all’ultimo posto. Ha aperto le marcature al 27’ Barchiesi, prima del pareggio di Negozi 8 minuti dopo, che ha chiuso il primo tempo sull’1-1. Nella ripresa il Borghetto passa di nuovo in vantaggio con Capecci, ma ci pensa Davide Rocchetti a ristabilire la parità. A 5 minuti dalla fine, gli ospiti trovano il gol vittoria ancora con Barchiesi su rigore, mentre il portiere Bontempo, subentrato a Ferri espulso per fallo da ultimo, para il penalty a Negozi. Il Borghetto, al secondo successo consecutivo, è ora all’undicesimo posto con 12 punti, a -3 dai play-off.

Ludovico Barchiesi

Ancora una sconfitta interna – commenta la società di casa – per i grigioneri che non riescono a raccogliere punti dal Dei Pini”. “Vittoria per 2-3 per i ragazzi di mister Latini -si legge nei profili social del Borghetto – che in 9 uomini portano a casa i tre punti. Francesco Bontempo è il man of the match per aver parato il rigore del Chiaravalle sul finale

Falconarese 1-2 Borgo Minonna – 29’ Braconi su rigore (B), 54’ Bartoloni su rigore (F), 71’ Paialunga M. (B) – leggi l’articolo

Senigallia Calcio 3-0 Castelbellino – 12’, 48’ e 62’ Serrani

Il Senigallia Calcio fa il colpaccio e batte 3-0 il Castelbellino. La squadra del ds Frulla riesce a battere gli orange grazie a una tripletta di Serrani, dopo che il primo tempo si era chiuso sull’1-0. Questa sconfitta è costata la panchina al mister ospite Riccardo Tizzoni: la squadra è stata affidata dal vice Tittarelli. I senigalliesi, con questo successo, passano in 14^ posizione con 4 punti, a -8 dalla zona salvezza diretta.

Penso – spiega il ds del Senigallia Calcio Massimiliano Frulla, allenatore ad interim – che qualche merito spetti anche a noi. Il Castelbellino è una squadra con diverse individualità ma sabato abbiamo fatto una buona prestazione, come tra l’altro anche nelle gare precedenti. Abbiamo raccolto e non pagato errori individuali che ci hanno penalizzato nelle altre giornate”. Vittoria meritata per il Senigallia Calcio – spiega la società ospite -. Serrani sancisce la seconda sconfitta consecutiva. Adesso testa alta e pedalare per tornare a vincere già da sabato prossimo”.

Girone C – Passatempese 2-1 Cingolana SF – 8’ Ferri (P), 33’ Marchegiani (C), 66’ Stortoni (P)

Continua il periodo negativo della Cingolana SF. I ragazzi di Ruggeri, infatti, hanno perso 2-1 contro la Passatempese, perdendo la terza partita in quattro giornate, in un match deciso da alcuni episodi.

Primo tempo

I biancorossi partono subito alla ricerca del vantaggio. Al 4’ Marchegiani si accentra e calcia da 35 metri, Campana interviene in due tempi. Ci prova Bianchi dal limite con lo stop e il tiro, il portiere di casa si rifugia in corner.

Minuto numero 8: Stortoni batte un calcio di punizione dalla sinistra, dopo un rimpallo in area la palla arriva a Ferri che, a un metro dalla porta, si inventa una rovesciata che vale l’1-0 per la Passatempese. La Cingolana prova subito a reagire: un piazzato rasoterra di Tittarelli dalla destra viene deviato in corner dalla mischia in area, quindi il colpo di testa di Lovotti sugli sviluppi una punizione termina a lato.

Dall’altra parte i locali sfiorano il 2-0 con il tocco ravvicinato di Donzelli su una bella azione dalla destra. Al 22’ Campana anticipa tutti sul tiro cross di Ippoliti dalla sinistra, quindi Mendoza serve dalla destra Lovotti, il quale, però, non centra la porta. Minuto numero 33: Marchegiani da fuori area vede un’incertezza del portiere e scarica un missile che si insacca in rete dai 35 metri, per l’1-1.

Il pareggio dà fiducia ai cingolani: prima Tittarelli non trova lo specchio con un tiro dal limite, poi Marchegiani con un rasoterra, su assist da rimessa laterale di Centanni, trova le mani di Campana. La Passatampese è pericolosa sul finale, prima con il diagonale a lato di Donzelli in contropiede, poi con la girata allo scadere di quest’ultimo, su assist di Maraschio, che finisce a lato. Un vivace primo tempo termina 1-1.

Secondo tempo

Nella ripresa la gara viene decisa dagli episodi e dalle indecisioni difensive ospiti. Al 49’ Colletta da punizione sfiora l’incrocio dei pali, mentre il tiro dal limite di Ippoliti tre minuti più tardi termina alto. Al 54’ Mendoza crossa dalla destra verso Lovotti, il quale di testa non trova la porta.

Minuto numero 55: Lovotti parte in contropiede e termina a terra in area, per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto, però, l’attaccante argentino spara alle stelle. 10 minuti dopo il puntero tenta anche una rovesciata da fuori area, senza successo. Gol mangiato, gol subito: al 66’, infatti, Catena in contropiede prova il tiro a giro, Emiliani è attento ma la difesa respinge sui piedi di Stortoni, per il quale è un gioco da ragazzi realizzare il 2-1. Qualche minuto dopo l’arbitro, dopo un parapiglia a bordo campo tra i giocatori delle due squadre, espelle Tiranti e Gramazio.

Un momento di Passatempese-Cingolana

Al 72’ Mangoni viene espulso per doppia ammonizione: entrambi i cartellini gialli sono sembrati eccessivi a giudizio della società cingolana. A questo punto la Passatempese gestisce le forze, sfiorando il 3-1 con un tiro in area di Nemo, intuito da Emiliani. La Cingolana SF ci prova con Lovotti e Ciattaglia, ma non riesce ad agguantare il pari. I biancorossi restano così in piena zona play-out con 8 punti al 12° posto.

Il commento

“Siamo entrati bene in campo – spiega l’autore del gol Giovanni Marchegiani: stavamo spingendo e gestendo il match. La Passatempese giocava con le ripartenze e così ha trovato il gol dell’1-0. Abbiamo continuato a spingere e siamo tornati sul pari con un mio bel gol. Anche a inizio secondo tempo abbiamo cercato di fare la partita. Dopo il rigore sbagliato abbiamo perso un po’ la bussola e c’è stato un po’ di nervosismo, che ha spezzettato notevolmente il gioco. I nostri avversari, con esperienza, hanno poi gestito il vantaggio e hanno conquistato la vittoria”.

I pronostici di mister Carletti

Castelleonese-Staffolo – pronostico 1 – risultato 2

Chiaravalle-Borghetto – pronostico 1 – risultato 2

Falconarese-Borgo Minonna – pronostico 2 – risultato 2

Labor-Sassoferrato Genga – pronostico X – risultato 2

Olimpia Marzocca-Filottranese – pronostico X – risultato X

Montemarciano-Real Cameranese – pronostico 1 – risultato 2

Pietralacroce-Sampaolese – pronostico 1 – risultato X

Senigallia Calcio-Castelbellino – pronostico 1 – risultato 1

Girone C – Passatempese-Cingolana SF – pronostico 1 – risultato 1

Totale di giornata: 4/9 – Totale complessivo: 32/72

Classifiche e marcatori

Girone B

CLASSIFICA – Filottranese 19, Pietralacroce 17, Sampaolese 17, Sassoferrato Genga 16, Real Cameranese 15, Montemarciano 14, Staffolo 14, Olimpia Marzocca 14, Castelbellino 14, Castelleonese 13, Labor 12, Borghetto 12, Borgo Minonna 9, Senigallia Calcio 4, Falconarese 3, Chiaravalle 2

MARCATORI – 9 gol: Giudici (Castelleonese); 6 gol: Bassotti (Labor); 5 gol: Ghetti (Castelleonese); 4 gol: Madonna (Castelbellino), Portaleone (Real Cameranese), Nicoletti Pini (Filottranese), Mancini (Castelleonese), Marchegiani (Sampaolese), Ricci (Sassoferrato Genga), Braconi (Borgo Minonna), Consolazio (Pietralacroce) e Serrani (Senigallia Calcio); 3 gol: Daidone (Pietralacroce), D’Antonio (Pietralacroce), Razgui (Real Cameranese), Troilo (Sampaolese), Storani (Filottranese), Marchi (Sassoferrato Genga), Giorgetti (Staffolo), Marku (Pietralacroce), Gambadori (Sampaolese), Bartoloni (Falconarese) e Barchiesi (Borghetto).

Girone C

CLASSIFICA – Vigor Montecosaro 20, Settempeda 18, Portorecanati 18, San Claudio 16, Montecosaro 15,  Passatempese 12, Folgore Castelraimondo 12, Montecassiano 11, Camerino 11, Pinturetta Falcor 11, Elite Tolentino 9, Cingolana SF 8, Caldarola 8, Esanatoglia 7, Urbis Salvia 7, Montemilone Pollenza 6

MARCATORI7 gol: Ibii Ngwang (San Claudio) e Pantone (Portorecanati); 6 gol: Guermandi (Vigor Montecosaro), Bisbocci (Folgore Castelraimondo) e Castellano (Settempeda); 5 gol: Capenti (Elite Tolentino) e Lovotti (Cingolana SF); 4 gol: Duca (Camerino) e Tulli (Vigor Montecosaro).

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory