Connect with us

Motociclismo

Motocross / Cingoli, la nuova vita del Crossdoromo “Tittoni” sotto la gestione Cherubini

L’allenatore ed ex pilota recanatese, delegato del Motoclub “Fagioli” commenta il successo del rinnovato circuito cingolano: “E’ stato un periodo tosto, ma le premesse per far bene ci sono tutte”

CINGOLI, 29 novembre 2022 – E’ iniziata al Crossodromo “Tittoni” di Cingoli l’era di Luca Cherubini. Su mandato del Motoclub “Fagioli” di Cingoli, infatti, l’allenatore e manager recanatese, ex pilota di motocross, sta curando l’organizzazione degli allenamenti nella storica pista cingolana, rivolti in particolar modo agli amatori. In tal senso, sono stati un successo i tre weekend di prova del circuito in località Pian dei Conti,con ben 150 crossisti in pista all’inizio del nuovo corso del “Tittoni” dal 12 novembre scorso.

Il lavoro di Cherubini

Dal 29 settembre Cherubini ha cominciato a lavorare per l’organizzazione del suo nuovo incarico. “E’ stato un periodo tosto – aveva spiegato in un post sul proprio profilo Facebook -, con notti insonni e pensieri sempre rivolti a Cingoli, le ore a disposizione non bastavano mai. Abbiamo fatto lavori importanti, per cercare di raggiungere l’obiettivo di riportare quanta più gente possibile a divertirsi in sicurezza. Sono molto soddisfatto del nostro operato, dato che le presenze parlano da sole. Ora cerchiamo di mantenere e progredire nel nostro impegno. Grazie soprattutto al Motoclub e tutti i soci per la fiducia, grazie al Comune di Cingoli e a tutte le persone che hanno lavorato e continueranno a lavorare con noi”.

La nostra intervista a Luca Cherubini

I primi tre weekend di riapertura del Crossodromo dal 12 al 27 novembre sono stati un successo, appunto, sia per quanto riguarda gli appassionati in pista, che per i commenti positivi da parte degli appassionati. “Il sistema – commenta Cherubini a VallesinaTV – ha bisogno di ingranare. Due anni fa mi ero proposto al Motoclub per questo incarico, ma per una serie di vicissitudini non si è concluso nulla. A luglio di quest’anno mi hanno ricontattato ed ora eccoci qua. Al momento stiamo cercando di riportare l’attenzione verso la pista, perché nel corso degli anni molti piloti avevano paura di girare al ‘Tittoni’. Un impianto come quello di Cingoli ha bisogno di numeri, per dar modo agli amatori di venire a provare il tracciato”.

L’evento del 12 novembre ha incuriosito gli sportivi cingolani, dato che erano stati pubblicati dei video che facevano chiedere ai non addetti ai lavori cosa stesse succedendo al “Tittoni”. “Da tempo – spiega l’ex pilota, ora allenatore – ci chiedono di spettacolarizzare le attività del Motoclub “Fagioli” di Cingoli. Avevamo bisogno di curiosità: non ho mai pubblicato né foto né video tanto esplicite fino al giorno della riapertura il 12 novembre, senza svelare troppo le novità. La sinergia con il presidente Luigi Ciattaglia e il suo direttivo è forte: io mi occupo esclusivamente dell’organizzazione degli allenamenti al Crossodromo, ma le ‘chiavi’ simboliche della gestione e ideazione degli eventi e delle gare restano al Motoclub.

Il presente e il futuro del motocross a Cingoli

In pista, nel giorno del simbolico taglio del nastro, oltre al presidente del Motoclub Ciattaglia c’erano anche il sindaco, Michele Vittori, e l’assessore allo sport, Luca Giovagnetti. Cherubini promette di impegnarsi al 100% per la causa cingolana. “Questa nuova avventura – conclude – per me è una scommessa, ma, visto come sono andate queste prime uscite, le premesse sono buone. Cerchiamo di mantenere l’impegno: già al primo appuntamento del 12 novembre ci sono stati oltre 150 piloti, mentre alla festa serale sono stati preparati più di 500 panini. Ci saranno altre iniziative, abbiamo tante idee e faremo cose più importanti. Ci aspetta una stagione invernale difficile, visto il freddo di Cingoli, ma siamo fiduciosi per il 2023”.

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Motociclismo