Connect with us

Calcio

Jesina / Monachesi: «contento di essere rimasto nella piazza più calda dove ho giocato»

La conferma è stata fortemente voluta dalla società. L’attaccante, che ha fatto molto bene la scorsa stagione, potrebbe essere l’arma in più dei leoncelli

JESI, 27 agosto 2022 – Le ottime prestazioni con la maglia leoncella hanno attirato molte attenzioni su di lui, ma la società ha fatto di tutto per rivederlo ancora in maglia biancorossa al “Carotti”. Mattia Monachesi, in un reparto avanzato ricchissimo di alternative per mister Strappini, è sicuramente un’arma importantissima in una Jesina che dovrà recitare un ruolo da protagonista.

Mattia, la tua conferma è arrivata per ultima, ma la società ha fatto di tutto per farti restare a Jesi.

«Sono stato naturalmente contentissimo dell’interesse della società. Appena tornato dalla vacanze, c’è stata la possibilità di proseguire l’esperienza con la Jesina. Ci abbiamo messo un po’ per limare alcuni piccoli dettagli, ma la mia volontà è sempre stata quella di rimanere. La Jesina è sempre stata la mia priorità, è la piazza più calda in cui abbia mai giocato e spero che vengano ancora in tanti a vederci e sostenerci».

Un percorso di tutto rispetto iniziato con la Recanatese e proseguito poi con l’Ascoli Under 19, ancora Recanatese, Castelfidardo, Porto D’Ascoli e Jesina.

«Sono cresciuto con il settore Giovanile della Recanatese, poi c’è stata l’esperienza con l’Ascoli, in cui ho avuto la possibilità di militare nel torneo Primavera e di disputare anche il trofeo di Viareggio. Tornato a Recanati, sono poi passato al Castelfidardo, sempre in Serie D. In entrambi i casi, si è trattato di esperienze sempre molto importanti ed interessanti».

Quali sono gli allenatori che ricordi con più affetto e quali i gol più importanti?

«Direi Federico Giampaolo a Recanati, e Maurizio Lauro a Castelfidardo. Sono stati due allenatori molto importanti nel mio percorso ed a cui devo tanto. Tra le segnature, una gioia incredibile fu un mio gol decisivo con l’Ascoli al Crotone nella Primavera. Ricordo anche una rete con la Recanatese in casa con il Pineto dopo essere subentrato in corso, che ci permise di pareggiare 1-1 al “Tubaldi”».

Come per gli altri, soprattutto del tuo reparto, la concorrenza non mancherà.

«Sì, sappiamo di essere in tanti, ma non c’è nessun problema. Abbiamo una rosa lunga ed in tutti i reparti giocherà di volta in volta chi merita. Il gruppo è sano e non ci sono invidie tra di noi».

La stagione è iniziata ormai da un mese e la Jesina ha già affrontato alcuni test. Come valuti la squadra e quanto pensi possa mancare per essere completamente pronti per il via?

«Penso che la squadra farà molto bene, ma siamo solo concentrati a lavorare sul campo, tenendo lontane tutte quelle voci di primato. È giusto che i tifosi siano ambiziosi, la piazza lo merita ed è giusto così, ma noi dobbiamo continuare a lavorare bene ed a pensare solo a noi stessi. Per quanto riguarda la forma fisica, abbiamo lavorato tanto e bene. Penso che la squadra sia quasi al top, d’altronde la settimana prossima ci sarà il primo impegno ufficiale in Coppa».

Michele Grilli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

JESINA CALCIO

Tutte le notizie sulla Jesina Calcio
Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio