Connect with us

Calcio

EUROPEI CALCIO / L’Italia di Mancini, in bocca al lupo dagli ‘Azzurri di Jesi’

Il giornalista Massimiliano Nebuloni ha organizzato un servizio che andrà in onda oggi alle ore 10.30, 14.30, 17.00 e 21.30 su Sky SPORT24 (canale 200)

JESI, 10 giugno 2021 – Convocati da Massimo Tramontana e da Marino Zannotti gli amici jesini di Roberto Mancini, gli Azzurri di Jesi, si sono ritrovati per girare uno spot organizzato da Sky Sport con la presenza del giornalista Massimiliano Nebuloni.

Il servizio andrà in onda oggi alle ore 10.30, 14.30, 17.00 e 21.30 su Sky SPORT24 (canale 200).

La nazionale di calcio italiana farà il suo esordio venerdì sera a Roma contro la Turchia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ notorio che Roberto Mancini quando viene a Jesi per riabbracciare i suoi genitori passa molto tempo con gli amici ed ama andare in bicicletta.

Nel servizio vengono raccontati aneddoti del Mancini ciclista ed anche curiosità inedite.

Il luogo del ritrovo è stato piazza Pergolesi e davanti al monumento del compositore campeggiava lo striscione che in diverse occasioni è stato anche ripreso dalle telecamere che trasmettevano le partite di calcio dell’Italia nei vari stadi e che sembra portare fortuna: “grande Mancio gli Azzurri di Jesi sono con te”.

Erano presenti tutti: Massimo Tramontana, Giovanni Frezzotti, Bruno Sassaroli, Pietro Bologna, Massimo Albonetti, Marino Zannotti, Diego Pierelli, Eddo Romagnoli, Gino Bolletta, Tonino Morgante, Marcello Racchini, Attilio Carducci, Francesco Focarelli, Daniele Dottori, Gino Candolfi, Fausto Scarponi.

Due i momenti più emozionanti. L’inno di Mameli cantato dai presenti e accompagnato dalla tromba di Attilio Carducci, che per l’occasione indossava la maglia nr 18 della nazionale azzurra, quella di Roberto Mancini, agli Europei del  1988, e quando lo stesso Carducci, sempre con la sua tromba, ha suonato la celebre ‘vincerò’ che conclude il “Nessun dorma” della Turandot di Puccini, nella speranza che sia di buon auspicio per le fortune dell’Italia e di Mancini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra le varie si è anche molto ricordato del Mancini giovane promettente calciatore prima della sua partenza dal quartiere Prato per Bologna. Già Roberto dava segnali di promessa, cosa poi verificatasi marcata dalla sua brillante carriera sia come calciatore (Bologna, Sampdoria, Lazio) che come allenatore (Lazio, Fiorentina, Inter, Manchester City, Galatasaray, San Pietroburgo).

Sulla panchina dell’Italia, esordio il 28 maggio 2018, Mancini ha diretto gli azzurri 32 volte per 23 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte.

La nazionale di Mancini è quella dei record con 27 risultati utili consecutivi, a -3 da Vittorio Pozzo, e 8 partite consecutive vinte senza subire gol.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio