Connect with us

Calcio

Jesina / Trudo «una gioia incredibile tornare a segnare sotto la nostra curva»

A tu per tu con l’attaccante leoncello, tornato protagonista con la maglia della Jesina e sempre più idolo della tifoseria

JESI, 24 novembre 2022 – Tornato subito protagonista con 3 reti già decisive che hanno regalato 5 punti alla Jesina, Kevin Trudo si è nuovamente imposto come elemento fondamentale del gruppo di mister Strappini, non solo per le sue qualità tecniche in campo, ma anche e soprattutto nello spogliatoio, per le sue indiscusse doti umane. Le reti contro Urbino, Fossombrone e Maceratese hanno contribuito alla risalita in classifica della Jesina, ora tra le “grandi” del torneo.

Kevin, è appena tornato e le sue reti sono state già decisive per la Jesina. Che effetto fa ritornare protagonista con questa maglia?

«Sinceramente, non me l’aspettavo. Sono tornato per dare una mano e per giocare ogni volta ce ne fosse stato bisogno, magari anche solo per 10, 20, 30 minuti o quando il mister lo avrebbe ritenuto opportuno. I gol mi fanno molto piacere. Dopo tanti anni lontano dalla Jesina, segnare con questa maglia era una sensazione che mi mancava e che pensavo non potesse ripetersi più. Tra le reti, quella in casa con il Fossombrone, sotto la nostra curva, mi ha regalato una gioia incredibile. Penso che questa gioia sia forse anche più bella della prima rete con la Jesina. Non trovo le parole neanche ora. Mi fa piacere che i gol abbiamo aiutato la Jesina, ma ciò non toglie che c’è ancora da lavorare, tantissimo. Dobbiamo continuare su questa strada. Basta un attimo per gettare al vento una gara, l’abbiamo visto con l’Urbino, in Coppa. Purtroppo è successo e non possiamo più farci niente. Già a Macerata comunque, abbiamo dimostrato di aver voltato subito pagina».

Che impressione le sta facendo il torneo e come vede la Jesina rispetto alle altre “grandi”?

«Noto che c’è un campionato abbastanza livellato. Ogni squadra ha giocatori importanti. Secondo me però, il torneo non è ancora ben delineato. Ci sono squadre che devono uscir fuori ed altre che si trovano davanti che pian piano molleranno. La Jesina ha una rosa molto forte, e penso che quando saremo al completo daremo del filo da torcere a chiunque. Sino ad ora, nessuno ci ha messo davvero sotto».

Domenica c’è il Porto Sant’Elpidio, una gara facile solo sulla carta, ma assolutamente da non sottovalutare

«É vero, incontreremo una squadra che non molla mai e che non regala niente a nessuno. Sarà una partita difficile come tutte le altre. Dipenderà molto da noi, da come la approcceremo, ma siamo una squadra intelligente e già sappiamo di dover affrontare una partita dura, forse anche più delle alte».

Un pubblico quello biancorosso, che anche a Macerata si è ancora una volta superato e che vi sta letteralmente trascinando

«Già dal riscaldamento abbiamo notato tantissimi tifosi, rimanendo a bocca aperta. Siamo fortunati. Questo entusiasmo ci dà responsabilità. I tifosi ci seguono con la pioggia, il vento e qualsiasi temperatura, dandoci una grande mano soprattutto in quei momenti in cui siamo sotto tono. Saranno una forza in più per noi per tutto l’arco del torneo. C’ è una sintonia così forte, mai vissuta prima, per quanto il pubblico fosse sempre molto attaccato anche negli anni scorsi. È una cosa incredibile. Forse neanche loro si rendono conto di cosa possono trasmettere a noi giocatori con il loro incitamento. C’è un’atmosfera bella bella bella. Speriamo davvero di continuare a far bene».

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

JESINA CALCIO

Tutte le notizie sulla Jesina Calcio
Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio