Connect with us

Calcio

Eccellenza / Continua il gran premio, in 12 dentro una curva di 7 punti

Il derby è della Maceratese. La Jesina stecca e lancia il Montegranaro. Castelfidardo in odor di play off. Urbania mina vacante

VALLESINA  29 gennaio 2024 – Che cosa c’entrano Montecchio di Valle Foglia e Montegranaro l’una con l’altra? Seppur divise da 120km all’incirca, i due piccoli comuni (delle provincie rispettivamente di PesaroUrbino e Fermo), a parte la condivisione della stessa radice nominale, si ritrovano le proprie principali società sportive relegate nel medesimo campo semantico d’Eccellenza.

K Sport Montecchio Gallo e Mcc Montegranaro, dopo la 19° splendida giornata, infatti, significano in egual modo secondo posto e trentadue punti a testa.

mister Lilli

Le squadre di Lilli e Marinelli sono state le uniche della graduatoria appena precedente all’ultima domenica ad aver messo in cascina la massima posta in palio nei due scontri che le coinvolgevano, il che ha significato per entrambe sia lo scavalcamento del Chiesanuova sia il limarsi della distanza strettissima con la Civitanovese. Adesso lontana solo un punto.

Week-end niente male, dunque, per quanto riguarda i due ‘Monti’. La vittoria contro i viola ha rappresentato per i pesaresi una rivincita dolcissima rispetto all’andata. Sia per le modalità in cui è avvenuta (tramite il sesto “clean sheet” interno di un campionato che se si giocasse solo in casa bianco rossoblù non avrebbe ragion di esistere per nessuno probabilmente) sia perché ha allontanato dalla zona franca dei playoff una diretta concorrente come il Montefano.

E così, ha fatto anche il Montegranaro, in maniera ancora più rimarcata per l’avversaria. La vittoria contro la Jesina, infatti, non solo lancia i veregrensi, bensì ridimensiona anche i leoncelli al doversi guardare anche indietro dopo esser finiti a -6 dai gialloblù ed in zona playout. La Jesina, in stagione aveva perso per due volte consecutive solo nelle due settimane in cui all’andata affrontò K Sport Montecchio e Montegranaro. In questo ritorno, il pessimo déjà-vu sì è completato ieri al ‘La Croce’. Tornando a quanto detto in apertura e a cosa c’entrassero assieme Montecchio e Montegranaro.

mister Pagliari

Non c’è da disperare però. Il dato appena snocciolato dovrebbe metter in risalto il calendario non semplice a cui è stato soggetto il team di Strappini e, vista l’esclusività di quanto successo riguardo il susseguirsi di due sconfitte in serie ad un girone esatto di distanza dall’ultima volta, anche quel tratto di resilienza che ha contraddistinto i leoncelli nella maggior parte dei casi dopo le battute d’arresto. Ci sarà da ripartire proprio da questo di qui in avanti.

La vetrina più emozionante della diciannovesima (e forse di tutto il campionato) l’ha esposta il Polisportivo di Civitanova Marche. Nella settantottesima edizione del derby tra Civitanovese e Maceratese (foto primo piano dalla pagina facebook della Civitanovese), i quasi quattro mila spettatori hanno potuto godere di uno spettacolo che in molti han definito quasi d’altri tempi. Anche la partita è stata così. Lottando e garantendosi la permanenza sulla terra ferma appena prima del mare in quella che rappresentava davvero un’ultima spiaggia per il suo ambiente, alla fine ad aver avuto la meglio è stato Dino Pagliari. Se il gol di Gomis sarà stata la spinta emotiva necessaria a rilanciare definitivamente il cammino della ‘Rata’, lo scopriremo strada facendo.

La casella dei prossimi impegni, con Montegiorgio in casa ed Azzurra Colli in trasferta nelle prossime due, apparirebbe quasi benaugurante.

Ad esempio, già tramite il Castelfidardo e le sue due vittorie consecutive, contro Tolentino e Sangiustese nella scorsa, abbiamo potuto veder quanto possa rappresentare di positivo l’inanellamento di ‘sole’ due gare in serie per cambiare completamente fronte. I fidardensi, corsari in quel di Villa San Filippo grazie al 1-2 esterno propiziato dal bacio allo scadere di Nanapere, ora girano a trenta punti in classifica e sono la new entry di un carrozzone playoff in continuo divenire. Di giornata in giornata.

Omiccioli – Ceccarini

Nel secondo derby di ieri, quello tra Urbania e Urbino, i durantini di mister Omiccioli hanno spazzato via i ducali agganciandoli a quota ventotto in classifica. Il punto forse più basso della stagione degli accademici, che dopo aver pareggiato sette volte consecutive sono come collassati al cospetto di quella che è destinata ad essere una vera e propria mina vagante nelle restanti undici giornate di campionato.

Il capocannoniere di questo, Lorenzo Alessandroni, non si ferma più. Nella sfida all’Azzurra Colli, quasi come se partissero sempre 1-0 con uno così li davanti, proprio grazie a bomber ‘Lollo’ i senza testa son passata avanti di rigore, prima di completare l’opera grazie al raddoppio firmato da Tittarelli.

Nella giornata che ha sbaragliato precocemente il record di reti registrate appartenente alla sedicesima (quando se ne segnarono ventuno in un sol boccone) nell’arco dei tanti, ventisei, che hanno contraddistinto quella di ieri non poteva certo mancare il timbro dell’attaccante principe di categoria.

Hanno contribuito sensibilmente nella stesura di questo nuovo record, ovviamente Montegiorgio e Monturano Campiglione. Gli uomini di Vagnoni, grazie alla terza vittoria stagionale, la prima tra le mura amiche, hanno schiantato il vicino Monturano Campiglione vincendo rotondamente per 4-1.

ECCELLENZA MARCHE

5° GIORNATA girone ritorn0 

Monturano – Sangiustese, Chiesanuova – Urbania, Civitanovese – Azzurra Colli, Jesina – Tolentino, Maceratese – Montegiorgio, Montefano – Castelfidardo, Osimana – K Sport Montecchio Gallo, Urbino – Montegranaro

CLASSIFICA

Civitanovese 33; Montegranaro, K Sport Montecchio Gallo  32; Chiesanuova 31; Castelfidardo 30; Montefano 29; Urbino, Urbania 28; Tolentino, Maceratese, Osimana 27; Jesina 26; Montegiorgio 17; Monturano 12; Sangiustese 12; Azzurra Colli 8

Promozione direttaplay offplay outretrocessione diretta

MARCATORI

Alessandroni

Reti 11: Alessandroni (Osimana); reti 7: Sartori (Urbino), Borrelli (Tolentino); reti 6: Perri (Maceratese), Tonuzi (Montegranaro), Bardeggia ( K Sport Montecchio)

 

 

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

JESINA CALCIO

Tutte le notizie sulla Jesina Calcio
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory