Connect with us

Calcio

Calcio Serie C / L’Ancona scivola a Perugia, passo indietro dei biancorossi

I dorici, mai davvero pericolosi, incassano una pesante sconfitta al “Curi”. Le altre marchigiane in campo domenica. Fermana, c’è Mosconi al posto dell’esonerato Protti

VALLESINA, 9 marzo 2024 – L’Ancona era impegnata oggi in un match difficilissimo al “Curi” di Perugia contro un’altra delle grandi deluse del torneo, reduce dalla pesantissima debacle di Chiavari, per allungare la striscia positiva iniziata con la vittoria di martedì scorso nel derby con la Fermana.

Con assenze importanti, su tutte quella del bomber Spagnoli, i biancorossi hanno subito sin dai primi minuti la partenza dei padroni di casa, che hanno anche avuto al 14’ la possibilità di passare in vantaggio grazie a un calcio di rigore concesso dal signor De Angeli di Milano, per un atterramento dell’ex vissino Sylla ad opera di Radicchio. Dal dischetto è andato lo stesso Sylla, ma la sua conclusione è stata neutralizzata dall’estremo difensore biancorosso Perucchini.

I dorici in campo al “Curi” di Perugia prima della gara (foto profilo FB Ancona Calcio)

Al 34’, altro rigore per il Perugia. È stato ancora Radicchio, in giornata no, a commettere ancora fallo questa volta sul marchigiano Seghetti. Dagli undici metri questa volta è andato Lisi, che ha realizzato la rete dell’1-0 al 35’.

Poco dopo, al 40’, è arrivato il raddoppio di Paz, bravo a battere Perucchini con un bel diagonale.

Nella ripresa, il portiere biancorosso ha salvato subito su Kouan e l’Ancona ha cecato di rendersi pericolosa con una conclusione di D’Eramo al 77’, senza successo. La girandola di cambi poi, non ha cambiato l’inerzia della gara. Nel finale, è stato ancora Perucchini a salvare i suoi all’83’ su Seghetti, uno dei migliori tra gli umbri.

La gara è terminata così col successo dei grifoni per 2-0 che interrompono subito il cammino dell’Ancona, facendola ripiombare nei soliti alti e bassi che hanno da sempre caratterizzato il cammino dei biancorossi da inizio stagione. Una battuta d’arresto che lascia ora i dorici a ridosso dei Play-Out, in attesa dei risultati di domani.

La Fermana intanto, ha annunciato il nuovo tecnico dopo l’esonero di Stefano Protti. Si tratta di una vecchia conoscenza del calcio marchigiano: Andrea Mosconi.

Il nuovo tecnico della Fermana Mosconi con il DS canarino Andreatini (foto profilo FB Fermana Calcio)

L’allenatore di origini laziali infatti, ha guidato infatti negli anni scorsi Sambenedettese, Tolentino e Fano. In questa stagione, Mosconi in questa stagione, aveva iniziato ad allenare il Campobasso, prima di essere esonerato. A lui sarà affidato l’arduo compito del raggiungimento della salvezza, con sole 8 giornate a disposizione, prima del termine del torneo.

Il 30mo turno: Perugia-Ancona 2-0, Lucchese-Olbia, Spal-Rimini e Torres-Virtus Entella (domenica 10 marzo, ore 14:00), Arezzo-Vis Pesaro, Juventus Next Gen-Pontedera e Pescara-Carrarese (ore 18:30), Fermana-Pineto (ore 20:45), Cesena-Gubbio e Sestri Levante-Recanatese (lunedì 11 marzo, ore 20:45)

La Classifica in attesa delle gare di domani: Cesena 74, Torres 65, Carrarese 56, Perugia 55, Gubbio 51, Pescara 44, Pontedera 43, Juventus Next Gen 41, Pineto, Rimini e Arezzo 38, Virtus Entella 37, Lucchese 36, Vis Pesaro e Ancona 33, Spal 32, Sestri Levante 31, Recanatese 30, Olbia 22, Fermana 20.

Il prossimo turno: Rimini-Pescara e Virtus Entella-Lucchese (venerdì 15 marzo, ore 20:45), Carrarese-Juventus Next Gen e Pontedera-Spal (sabato 16 marzo, ore 18:30), Olbia-Recanatese e Pineto-Arezzo (domenica 17 marzo, ore 14:00), Ancona-Torres e Gubbio-Perugia (ore 16:15), Fermana-Sestri Levante (ore 18:30), Vis Pesaro-Cesena (ore 20:45)

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory