Connect with us

Calcio

Promozione / Moie Vallesina, confermata la categoria si guarda alla nuova stagione

Per Roberto Possanzini, Matteo Rossi, Federico Topa la carta vincente è stata il legame tra settore giovanile e prima squadra

MOIE, 22 giugno 2022“Questa salvezza, per come si sono messe le cose durante l’anno, per tutti gli infortuni e i problemi che ci sono stati, è come se fosse una vittoria del campionato”. Parola del Presidente del Moie Vallesina, Roberto Possanzini.

Roberto Possanzini

La squadra ha infatti mantenuto la Promozione dopo la vittoria nel play-out per 2-0 contro la Filottranese. “Le cose non sono andate secondo i piani – spiega Possanzini- ma in fin dei conti posso solo dirmi soddisfatto del risultato vista la situazione. Voglio sottolineare anche il grande lavoro che si sta svolgendo con il settore giovanile. Sono orgoglioso di questa società, di quello che stiamo facendo, dei risultati che abbiamo raggiunto e di quelli che raggiungeremo.”

Proprio il settore giovanile e la possibilità di continuare a credere ed investire sugli Under, cioè sui giovani fuori quota provenienti dal settore giovanile di ogni squadra che per regola è previsto in Promozione ma non in Prima Categoria, è ciò che rende maggiormente soddisfatto Matteo Rossi, che oltre ad essere allenatore della prima squadra è responsabile tecnico del settore giovanile. “È una salvezza fondamentale per una società sana, ambiziosa e che crede nel settore giovanile come la nostradice il tecnico moiarolo. “In questi

Matteo Rossi

anni abbiamo lavorato molto bene con i giovani ed abbiamo dei ragazzi che possono essere veramente dei valori aggiunti. Se non ci fossimo salvati, sarebbe stata ridotta la possibilità di far giocare i ragazzi del settore giovanile in prima squadra, tagliando di fatto quel legame di continuità tra vivaio e prima squadra che è parte della nostra visione e del nostro DNA. Non potevamo far abbattere il castello.”

Per quando riguarda la stagione Rossi spiega che non si era partiti con la previsione di fare un campionato così sofferto: “È stata costruita una squadra forte. Puntavamo ad una salvezza tranquilla e ad un posizionamento addirittura in zona playoff. Ovviamente ogni stagione è fatta però di situazioni e va vissuta momento per momento. Abbiamo ad esempio avuto la rosa decimata dal covid in un momento cruciale del campionato. Per l’anno prossimo partiremo con gli stessi piani che avevamo quest’anno, con la consapevolezza che ogni partita è una storia a se e senza focalizzarci troppo sugli obiettivi perché ormai è noto che le chiacchiere del calcio d’agosto molto spesso le porta via il vento.”

Federico Topa

Anche il DS Federico Topa esprime soddisfazione per “non aver perso la bussola” durante i periodi più oscuri della stagione.

“Siamo rimasti sempre tranquilli, abbiamo avuto un atteggiamento equilibrato, non ci sono state frizioni e la squadra in ogni sua componente, giocatori, mister e società è riuscita a riscattarsi. Da quando sono arrivato io, ormai 4 anni faricorda Topa- l’obiettivo è stato quello di andare in Promozione e mantenere la categoria. Questo lo abbiamo fatto e cercheremo di farlo in futuro, con la speranza di toglierci sempre maggiori soddisfazioni.”

Tommaso Ciampichetti

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio