Connect with us

Basket

JESI / Tutto lo sport della Regione si ferma…o quasi

Calcio, basket A2, volley, rugby e pallamano tutto rinviato. I club alle prese con tesserati non vaccinati. Limitazioni per l’accesso agli impianti e mascherine Ffp2

JESI, 7 gennaio 2022 – Prossimo week end con i vari campionati quasi tutti stoppati.

Sabato 8 e domenica 9 gennaio giocheranno solo il Calcio a 5 e la serie B di pallacanestro. I primi per le finali di Coppa Marche di serie C al PalaSavelli di Porto San Giorgio mentre per il basket di serie B è in programma la penultima giornata del girone d’andata, 14esima giornata, salvo rinvii dell’ultima ora, già rimandata a data da destinarsi ad esempio Imola – Mosconi Ancona, considerato che da più parti giungono notizie di positività al Covid di atleti e rappresentanti di staff tecnici.

Per il resto tutte le partite di calcio già in programma dalla Lega Pro alla Terza Categoria ed i settori giovanili sono rinviate. Come sono rinviate le gare della Clementina 2020 e Pieralisi Jesi nel volley femminile di serie B1, il calcio femminile serie C, la pallamano, il basket di serie A2, il rugby.

In questi giorni le società poi stanno valutando e mettendo a punto i piani da attuare in base alle disposizioni generali emanate dal Governo che impone dal 10 gennaio 2022 norme ben precise che obbligano ad ogni società e squadra che per giocare, in ogni sport, sia all’aperto che al chiuso la necessità di avere il super green pass, cioè essere vaccinati o guariti dal Covid da meno di sei mesi.

Tra le misure di contenimento adottate dal Governo Draghi, oltre alla riduzione delle presenze negli stadi (50%) e nei palazzetti (35%) e all’obbligo per gli spettatori di avere il green pass rafforzato ed indossare la mascherina FFP2, ci sarà appunto l’obbligo per gli atleti di essere provvisti di super green pass.

Fino ad oggi era necessario il solo tampone.

Non ci sono al momento dati certi su quanti tesserati nelle varie squadre risultano essere no vax, e risulta impossibile conoscerne numeri precisi e nomi per ragioni di privacy, ma filtrano alcune indiscrezioni che indicano sicuramente la presenza di giocatori non vaccinati.

Ci riferiamo ai club del territorio della Vallesina e dintorni, calcio, basket, volley, pallamano ed altro, giocatori che dal 10 gennaio se vorranno continuare a giocare dovranno sottoporsi al vaccino.

Sappiamo di dirigenti ed allenatori che stanno cercando di parlare con i tesserati no vax, e ce ne sono, per convincerli ma allo stato attuale, considerato che il green pass rafforzato diventa valido dopo 15 giorni dalla prima dose, chi decidesse di vaccinarsi nei prossimi giorni non potrebbe comunque scendere in campo prima di metà gennaio ed oltre.

Le società da noi contattate sono state 33 e 4 hanno il ‘problema’ no vax.

CALCIO – Jesina, Biagio Chiaravalle, Vigor Senigallia, Marina, Fabriano Cerreto, Urbania, Borgo Minonna, Cupramontana, Moie Vallesina, Sassoferrato Genga, San Costanzo, Castelfrettese, Staffolo, Chiaravalle, Monserra, Sampaolese, Le Torri Castelplanio, Aurora Jesi, Cingolana S.F., Victoria Strada, Monsano, Largo Europa Jesi, Junior Jesina, Jesina calcio femminile

BASKET – Goldengas Senigallia, Ristopro Fabriano, General Contravtor Jesi, Thunder Matelica, Taurus Jesi

VOLLEY – Pieralisi Jesi, Clementina 2020

PALLAMANO – Polisportiva Cingoli, Chiaravalle

(e.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket