Connect with us

Calcio

Calcio femminile C / Jesina, lascia Giulia Picchiò dopo 270 presenze in maglia leoncella

Ha vinto un campionato di serie B e giocato una stagione in A. Il capitano dopo 18 anni deve appendere gli scarpini al chiodo per gli impegni di lavoro che non gli consentono più di allenarsi in maniera adeguata

JESI, 1 agosto 2023 –  Giulia Picchiò, veterana del calcio femminile jesino e marchigiano, dopo 18 anni di attività, ha annunciato che terminerà la sua carriera per impegni di lavoro.

Raccontaci la tua esperienza?

“Ho iniziato a giocare a calcio all’età di circa 10 anni con la Jesina femminile e lì sono sempre rimasta fino all’ultimo campionato, quello concluso nel maggio scorso, quindi per 18 anni ininterrotti. Nel club leoncello ho da subito trovato un bel ambiente e mi sono sempre sentita come a casa, grazie alla società, grazie a tutte le compagne di squadra che ho avuto la fortuna e il piacere di conoscere”.

Giulia Picchiò

Tante le soddisfazioni?

“In questi anni mi sono tolta molte soddisfazioni: terzo posto nel campionato italiano Primavera, successo nel campionato italiano juniores, in quello serie B con mister Giugliano in panchina e conseguente promozione in A allenata prima da Giugliano e poi da Trillini. Ho avuto l’onore di indossare la fascia da capitano”.

Tante le compagne di squadre che poi hanno avuto la fortuna del grande salto?

“Certamente e tra queste giocatrici che hanno fatto carriera come Polli, Michela Catena, Valeria Monterubbiano, Melissa Bellucci”.

Perchè questa decisione di appendere gli scarpini al classico chiodo?

“Il campionato di serie C sta diventando sempre più competitivo ed impegnativo ed è difficile riuscire a conciliare il lavoro e tutto il resto. A malincuore ho preso la decisione di lasciare il calcio giocato ma sicuramente sarò la prima sugli spalti a sostenere la squadra e le mie compagne a cui sono molto legata.

Jesina calcio femminile, una vera realtà nel panorama calcistico jesino, marchigiano ma anche nazionale?

“Faccio un grosso in bocca al lupo alla Jesina per la nuova stagione e ringrazio tutti quelli che hanno fatto parte di questa mia parentesi calcistica e che mi hanno dato tanto e fatta crescere. La Jesina è in grande espansione e la società sta crescendo mettendosi in mostra ed è oramai un punto di riferimento importante per tutti. Sta lavorando bene e la presenza di un sempre più che competitivo settore giovanile sarà la sua forza per il futuro”. 

Picchiò, difensore centrale ma anche esterno di sinistra, lascia con circa 270 partite disputate ed anche qualche gol. Non sarà facile colmare in breve tempo il suo apporto in esperienza e la sua presenza in campo.

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory