Connect with us

Calcio

Calcio femminile C / Masciambruni: “il portiere è un ruolo che dipende dal carattere”

Vigilia della trasferta a Venezia contro un’altra big. Il preparatore dei portieri della Jesina ritiene quello di giocare numero uno un mestiere e ritiene essenziale per la crescita allenarsi sin dalla giovane età con un insegnante specifico 

JESI, 29 settembre 2023 – Vigilia della trasferta a Venezia, in casa di un’altra big del campionato.

Dopo la sconfitta di domenica scorsa al Cardinaletti contro la leader Merano, che presentava il cannoniere del campionato, la Nischler già con dieci gol all’attivo dopo solo 3 giornate, domenica la Jesina avrà come avversaria un’altra giocatrice che non scherza proprio in fatto di realizzazioni: Zuanti con 7 reti. Di conseguenza il compito del portiere delle leoncelle sarà ancora una volta impegnativo.

Masciambruni con i portieri, da sx, Chiara Generali, Ciccioli, Cantori, Battistoni, Pettinari, Guidi, Latini. Guidi e Ciccioli attualmente alla Lazio e Parma serie B

A proposito di portieri ne parliamo con il preparatore Francesco Masciambruni che conosce alla perfezione le sue allieve.

Masciambruni, si presenti? Ha fatto altre esperienze in passato come allenatore dei portieri

Francesco Masciambruni preparatore portieri della Jesina calcio femminile. In passato ho giocato a calcio a livello giovanile per poi trasferirmi al Futsal. Ho iniziato ad allenare portieri dall’età di 35 anni sia nel maschile che nel femminile e questo è il mio 12esimo anno nel club del club del presidente Coltorti

Perché il calcio femminile e la Jesina?

Perchè le ragazze erano e sono un progetto in crescita in questo sport, e a me piace la sfida. Nella Jesina femminile ci sono dal 2011, qui si lavora bene e c’è organizzazione

Masciambruni e Chiara Generali

Che vuol dire allenare un portiere donna?

Un portiere donna non ha alcuna differenza tecnica con il genere opposto, si hanno differenze nelle capacità atletiche, ma le ragazze giocano contro le ragazze, quindi basta non fare paragoni ed essere le migliori nel proprio sport

Un giudizio sulle giocatrici che stai allenando

I portieri che sto allenando attualmente rispecchiano la crescita del sistema, soprattutto a livello atletico e tattico, ed anche come velocità di pensiero

Quale è il rapporto di un preparatore dei portieri con le sue allieve?

Il rapporto tra preparatore e portiere non ha differenza di genere, un portiere lo è sia donna che uomo, è un ruolo che dipende dal carattere e dall’evoluzione tattica, più che dalla tecnica pura. Anche perché la parata di naso, vale.

Come giudica l’inizio del campionato della Jesina ed anche in generale che girone è quello B della serie C?

L’inizio del nostro campionato è un cantiere aperto. Nuovo assetto tattico e per noi tanta inclusione nel gioco. Veramente affascinante. Il girone è stimolante. Duro o meno dipende da quanto investiamo di noi nel progetto

Dopo Merano, Venezia, due squadroni: cosa manca alla Jesina per essere alla loro pari?

Merano e Venezia sono due squadre rodate, niente di più: gioco verticale una e più fraseggio la seconda. Alla Jesina manca solo l’esperienza di gruppo, che si acquisisce col tempo

A livello di settore giovanile reputa importante avere un preparatore dei portieri?

A livello giovanile è essenziale il preparatore portieri perché è un ruolo specifico dove l’interprete è l’unico ad usare le mani con palla in gioco. Soprattutto insieme all’attaccante è un mestiere

4° GIORNATA domenica 1 ottobre ore 15,30

L’Aquila – Sudtirol, Spal – Venezia 1985, Treviso – Perugia, Merano – Chieti, Trento – Riccione, Triestina – Villorba,  Venezia – Jesina, Vicenza – Padova

CLASSIFICA

Merano, Sudtiron 9; Venezia, Riccione 7; Vicenza, Trento 6; Jesina, Spal 4; Venezia 1985, Triestina, Treviso, Chieti 3; Villorba 2; L’Aquila, Padova 1; Perugia 0

MARCATORI

reti 10: Nischler (Merano); reti 7; Zuanti (Venezia); reti 4: Ponte (Vicenza); reti 3: Scarpelli (Riccione), Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985)

PROSSIMO TURNO

Chieti – Triestina, Riccione – Venezia, Jesina – Perugia, L’Aquila – Trento, Padova – Treviso, Sudtirol – Vicenza, Venezia 1985 – Merano, Villorba – Spal

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory