Connect with us

Calcio a 5

Calcio a 5 / Avenale, parla il ds Mazzieri: “L’ambizione è nel nostro DNA. Puntiamo ai play-off anche nel 2024-2025”

La nostra intervista al dirigente della società cingolana: “Troppo pochi 11 punti nel girone d’andata nel girone B di Serie C2, ma nel girone di ritorno il lavoro di mister Novelli ha dato i suoi frutti. Ricorderemo questa stagione per le Finals di Coppa Marche a Jesi, giocate alla pari contro i leoncelli. Unire le forze per una squadra d’élite cingolana? Perchè no, ma le strutture sono insufficienti. La rivalità con la Polisportiva Victoria? Finisce al triplice fischio: le società e i giocatori sono amici. Grottaccia? Ripartire dalla D non è semplice, ma è un sodalizio forte ed esperto”

CINGOLI, 9 maggio 2024 – Una stagione in chiaro-scuro non intacca le ambizioni dell’Avenale. Abbiamo intervistato in esclusiva il ds Diego Mazzieri, per trattare un bilancio sulla stagione 2023-2024 della società cingolana di calcio a 5, arrivata al sesto posto nel girone B di Serie C2. “Paghiamo un girone d’andata deludente – ci spiega -. Siamo soddisfatti del ritorno: mister Novelli ha lavorato bene ed è confermato per la prossima stagione. Ricorderemo questa stagione soprattutto per la partecipazione alle Finals di Coppa del PalaTriccoli, giocando alla pari con lo Jesi. In futuro non è da escludere un trait-d’union con le altre società di futsal di Cingoli, anche se mancano le strutture adeguate per potersi allenare al chiuso”.

Chi è Diego Mazzieri

Diego Mazzieri, classe 1982 e interista doc, ha giocato sia a calcio (tra Cingolana, Filottrano, Ediartis Cingvlvum, Cingoli Calcio, Victoria Strada) che calcio a 5 (Moscosi e Avenale). Con quest’ultima società, una volta appese le scarpette al chiodo nel 2016-2017, ha deciso di intraprendere la carriera dirigenziale come ds. Tra l’altro, la passione per lo sport è di famiglia: suo fratello Monaldo è stato lo storico team manager della Cingolana in Eccellenza, mentre suo cugino Mirco è il segretario della Polisportiva Cingoli di pallamano e pallavolo.

Un momento di Jesi-Avenale, quarto di finale delle Finals Cup

La stagione 2023-2024: “Effettivamente volevamo chiudere in Top 5, ma ricorderemo l’approdo alle Finals”

Tornando a parlare di questa stagione, ai nastri di partenza del girone B di Serie C2 gli addetti ai lavori davano l’Avenale come una delle favorite per la vittoria del campionato, dietro solamente alla corazzata Gagliole. La squadra di Novelli, subentrato a Compagnucci nel corso dell’anno, è arrivata al sesto posto, dietro anche a Castelfidardo, Acli Villa Musone, Polisportiva Victoria e Real Fabriano, rimanendo così esclusa dai play-off.

Effettivamente – ammette il ds – siamo partiti con l’obiettivo di arrivare tra le prime 5, ma purtroppo abbiamo fatto un girone di andata deludente. Lo abbiamo chiuso con soli 11 punti, complici i tanti infortuni e il cambio di allenatore in corsa. Siamo soddisfatti, invece, del girone di ritorno: il lavoro di Mister Novelli ha dato i suoi frutti

Non è tutto da buttare questo 2023-2024.Questa stagione – aggiunge Mazzieri -, però, la ricorderemo per la prima partecipazione alle Finals di Coppa a Jesi. Un bellissimo percorso in Coppa Marche, che è partito dalla vittoria dei derby con la Polisportiva Victoria sia all’andata che al ritorno, e proseguito eliminando il Tre Torri Sarnano e il Monturano, entrambe protagoniste del campionato di Serie C1. Siamo arrivati a giocare ai quarti di finale contro i padroni di casa dello Jesi, in un PalaTriccoli strapieno: peccato quel gol preso a 6 secondi dalla fine che ci ha eliminato, ce la siamo giocata alla pari contro una squadra che sta lottando nei play-off nazionali di Serie C1”.

L’Avenale 2023-2024

I complimenti al Gagliole: “Una formazione di categoria superiore: sarà protagonista in C1”

Nel girone B di Serie C2, comunque, non c’è stata storia. “In primis – dichiara il ds dell’Avenale – voglio fare i complimenti al Gagliole per la vittoria strameritata del campionato. La formazione di Rossini si è dimostrata di categoria superiore, sia in campionato che in Coppa, dove ha eliminato le prime della classe della C1 e ha conquista il titolo. Hanno dei giocatori veramente forti, come Largoni, Marturano ed Occhiuzzo: sicuramente saranno protagonisti anche nel campionato di C1”.

I rapporti con Polisportiva Victoria e Grottaccia

Con Mazzieri abbiamo anche approfondito le stagioni delle altre due cingolane di calcio a 5. L’annata della Polisportiva Victoria – spiega il ds – è stata sicuramente molto buona, ha occupato sempre le prime posizioni e avrebbe meritato di concludere al secondo posto. Peccato che lo abbia perso proprio all’ultima giornata. Comunque tra la nostra società e i villastradesi c’è stata sempre una sana rivalità, che non è mai uscita fuori dai confini del futsal. La tensione in campo in un derby è una cosa normale: sarebbe strano se non ci fosse, l’importante è che tutto finisca al triplice fischio. Fondamentalmente viviamo in una piccola realtà, ci conosciamo tutti e alcuni sono anche amici”.

E il Grottaccia? “Sappiamo – aggiunge Mazzieri – che ripartire dalla Serie D con un nuovo progetto non è mai facile. La loro, però, è una società forte ed esperta, con un settore giovanile ben organizzato: sicuramente torneranno ad essere protagonisti”.

Quale futuro per il futsal cingolano? “Un giorno pensare di unire le forze non è per niente sbagliato: le strutture però sono insufficienti”.

Abbiamo chiesto a Mazzieri se, magari in futuro, si riuscisse ad allestire una squadra competitiva, espressione di tutto il Comune di Cingoli, attingendo dalle tre principali realtà del “Balcone delle Marche”. “Purtroppo – ci ha risposto – ad oggi le società hanno difficoltà ad allestire delle rose numerose e competitive. Sicuramente andremo incontro a periodi ancora più difficili, quindi pensare che un giorno si possano unire le forze non è per niente sbagliato. Questo, nel nostro piccolo paese, ma anche a livello nazionale, è uno sport emergente e non affermato come il calcio: c’è ancora molta diffidenza da parte dei giovani. A Cingoli, però, le strutture sono insufficienti per potersi allenare costantemente al coperto in un orario decente”

Simone Novelli, allenatore dell’Avenale

Il futuro dell’Avenale: “Le ambizioni restano le stesse: vogliamo arrivare tra le prime 5 anche nel 2024-2025”

Chiudiamo la nostra intervista tornando a parlare del futuro dell’Avenale. “L’ambizione è nel nostro DNA – conclude il ds Diego Mazzieri – , quindi l’obiettivo sarà sicuramente arrivare tra le prime 5. Ripartiremo dal Mister Novelli, dal vice Tonini e dal preparatore portieri Paglioni. Questo splendido gruppo ha dimostrato di essere unito e compatto anche nelle difficoltà. Abbiamo parlato con ogni nostro giocatore e tutti hanno dimostrato voglia di rivincita. Posso dunque dire che tutti faranno parte della rosa 2024-2025. Inoltre ci saranno anche delle new entry che comunicheremo nei prossimi mesi, prima dell’inizio della stagione”.

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio a 5

Segnala a Zazoom - Blog Directory