Connect with us

Automobilismo

Automobilismo / XV Rally delle Marche a Cingoli, vincono Battistolli-Scattolin, Andreucci-Briani campioni d’italia

Il vicentino di Aci Team Italia ha dominato, mentre il Re di Cingoli, secondo, ha conquistato sul Balcone il 13° titolo in carriera

CINGOLI, 13 novembre 2022 – Alberto Battistolli e Simone Scattolin vincono il XV Rally delle Marche, ma la festa è tutta del tredici volte campione d’Italia Paolo Andreucci. I veneti vincono a Cingoli e Cupramontana, nella quinta e penultima prova del Campionato Italiano Rally Marche, mentre il plurititolato fuoriclasse lucchese, secondo sul traguardo, si è aggiudicato matematicamente il titolo con una gara di anticipo, per la gioia dei tanti cingolani suoi tifosi.

Battistolli (PhotoZini)

Il vincitore di giornata: Alberto Battistolli

Alberto Battistolli, su Skoda Fabia Rally 2, ha vinto di forza, andando al comando già dalla prima prova cronometrata e senza più lasciare la sua leadership, superando tutti gli altri avversari. Simone Scattolin è il suo navigatore: rievoca un cognome della zona, ovvero Scattolini, per questo la vittoria ha un sapore quasi di casa per i cingolani.

Sono felicissimo, non è stata una gara facile – ha dichiarato il vincitore sulla pedana di arrivo – il ritmo è stato costantemente alto, gli avversari sono tutti di valore e poi, francamente, “sentire” che alle costole hai Paolo Andreucci, non ti fa stare tranquillo ed essergli stato davanti fino alla fine equivale ad una doppia vittoria! Ringrazio Giandomenico Basso che mi ha seguito tutta la gara, ringrazio il mio copilota Simone, il suo apporto è sempre determinante e ringrazio come al solito la mia famiglia, che mi sta sempre vicina”.

Paolo Andreucci ((Screen dal video della pagina Facebook del Campionato Italiano Rally Terra)

Andreucci ha fatto 13 nella “sua” Cingoli

Voleva il titolo numero 13, lo ha conquistato: Paolo Andreucci, classe 1965, ha vinto il Campionato Italiano Rally Terra per la seconda annata di fila, insieme al navigatore Paolo Briani. Ha iniziato a vincere nel 2001 il suo primo titolo italiano, per poi continuare nel 2003, nel 2006, nel 2009, nel 2010, nel 2011, nel 2012, nel 2014, nel 2015, nel 2017, nel 2018, nel 2021 e quindi nel 2022: una carriera stellare per il driver di Castelnuovo Garfagnana, in provincia di Lucca. Ha dovuto faticare e non poco nella “sua” Cingoli, città dove ha vinto spesso e dove ha stretto un grande rapporto di amicizia, tra i tanti cingolani, soprattutto con i titolari del ristorante “Lo Smeraldo” di Castreccioni, sul Lago omonimo.

Andreucci sul traguardo (Screen dal video della pagina Facebook del Campionato Italiano Rally Terra)

E’ bellissimo vincere ancora – ha detto Paolo Andreucci al traguardo ai microfoni di Aci Sport -, perché gli avversari sono stati bravi fino all’ultimo, ma siamo soddisfatti per aver portato avanti un progetto non semplice. Grazie a tutta la squadra, ci hanno messi tutto del loro: noi siamo in macchina, ma senza una squadra all’altezza non saremmo riusciti ad avere questi risultati. Ci bastava arrivare terzi, e l’abbiamo ottenuto: complimenti ai vincitori, sono andati molto forte, Alberto Battistolli se lo merita”.

Gli altri vincitori di giornata

Oggi, infatti, Andreucci su Skoda Fabia R2 ha dovuto rimontare dalla quinta piazza della terza prova speciale al secondo posto sulla bandiera scacchi, riuscendo ad arrivare sul podio nonostante la pioggia. Al terzo posto nella prova del CIRT sono finiti Oldrati-De Guio (Skoda Fabia R2). Per quanto riguarda le altre categorie, il I° Baja delle Marche è stato vinto dalla Toyota T1 di Mengozzi-Palladini, davanti alla Suzuki Gran Vitara V6 di Bordonaro-Briani. Ventura Montecamozzo-Mingozzi, infine, hanno vinto la categoria “Side by Side” su Yamaha Yxz 1000 R.

La festa del team di Andreucci campione italiano ((Screen dal video della pagina Facebook del Campionato Italiano Rally Terra)

PRS Group, organizzatore della gara, si è detto soddisfatto dell’organizzazione della gara grazie al fondamentale sostegno delle amministrazioni comunali di Cingoli e Cupramontana: insieme, infatti, hanno lavorato duramente per assicurare la regolare disputa dell’evento, posticipato di un mese per via delle difficoltà del territorio legate alle alluvioni di settembre. I cingolani e i cuprensi hanno garantito una calda accoglienza, dato che i rallies sono ormai diventati consuetudine per l’immagine, l’economia e l’indotto ricettivo delle nostre zone.  

CLASSIFICA FINALE (top five): 1. BATTISTOLLI-SCATTOLIN (Skoda Fabia) in 36’25.1; 2. ANDREUCCI-BRIANI (Skoda Fabia R5 Evo) a 7.5; 3. OLDRATI-DE GUIO (Skoda Fabia) a 12.7; 4. COSTENARO-BARDINI (Skoda Fabia) a 17.0; 5. DATI-CIUCCI (Skoda Fabia R5 Evo) a 1’02.4.

La festa sul podio (Foto dalla diretta della pagina Facebook “Campionato Italiano Rally Terra” a cura di Aci Sport)

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Automobilismo