Connect with us

Calcio

Jesi / Calcio, presentato il libro ‘c’è solo un capitano’

Sono citati Di Bartolomei, Roberto Mancini, Antognoni, i fratelli Baresi, Scirea e altri giocatori con almeno 200 presenze 

JESI, 7 maggio 2022 – Presentato il libro di Michele Grilli al Palazzo dei Convegni di Jesi.

Manifestazione legata agli eventi collaterali di avvicinamento dell’arrivo della tappa Pescara – Jesi del Giro d’Italia 2022.

Presenti Michele Grilli, autore del libro, l’ex allenatore Osvaldo Jaconi, l’ex giocatore del Cesena Giampiero Ceccarelli, l’assessore allo sport del Comune di Jesi Ugo Coltorti, il giornalista Andrea Verdolini, Vittorio Basile Presidente AISM (associazione italiana sclerosi multipla) della Provincia di Ancona al quale sarà devoluta una parte dell’incasso dalla vendita del libro stesso.

All’interno si raccontano le vicende di personaggi simbolo, dei capitani, più o meno conosciuti, che hanno contribuito a far sognare tanti tifosi: 20 storie di 20 capitani, con almeno 200 presenze con la stessa maglia.

“Riascoltando una vecchia canzone di Antonello Venditti “Tradimento e Perdono”ha detto Michele Grillidedicata alla bandiera della Roma Agostino Di Bartolomei,  ho pensato di iniziare a scrivere qualcosa delle bandiere del calcio Anni ’80. Insieme a Di Bartolomei ho individuato altri come Roberto Mancini, Antognoni, i fratelli Baresi, Bruscolotti, Scirea, Zaccarelli e tanti altri che hanno militato in A, B, C, comunque con almeno 200 presenze ufficiali”. 

Tra gli altri interventi, oltre alle esperienze personali di Jaconi e Ceccarelli, anche quello di Alessandro Cossu, personaggio jesino molto conosciuto nel calcio marchigiano e non solo, che in queste ultime settimane si è impegnato con il Comitato Jesi Gran Ciclismo, rappresentato tra i presenti dal vice presidente Diego Pierelli, per organizzare tutto al meglio proprio per l’arrivo del Giro in città.

Cossu ha evidenziato di aver fatto questa splendida esperienza ‘rosa’ perchè jesino e perchè vuole bene alla sua città. “Qual è il ruolo del Comitato? Questa è una domanda che ci siamo sentiti dire spesso in questi giorni in città”, ha detto Cossu.

“Il nostro ruolo” la risposta “è quello di aver collaborato al fianco dell’Amministrazione comunale per preparare la città al grande evento. Tutto quello che vedete in questi giorni di rosa a Jesi è frutto di una programmazione e di un lavoro che tutti hanno fatto con grande passione per pubblicizzare e preparare una città intera ed il territorio all’appuntamento del 17 maggio”.

“Anche il giornalista Marino Bartoletti ha raccontato Cossu si è complimentato per quello che stiano facendo dicendo che siamo letteralmente scatenati e che tutta Italia ci segue e parla di noi per quello che stiamo trasmettendo tramite i social e la stampa”.

Poi Cossu è entrato nello specifico dell’evento della presentazione del libro dicendo tra le altre cose: “Osvaldo Jaconi, che conosco personalmente, non ama il divismo perché lui stesso è un divo e dunque un vero capitano che sa trasmettere valori come si addice ad una squadra di calcio e come il libro racconta perfettamente per tutti i capitani che cita”.

Cossu, nel concludere, ha anticipato che anche per il ciclismo, e proprio in relazione a ‘Jesi città di tappa’, è in fase di elaborazione un libro che parlerà tra le altre cose, oltre a tantissime foto, della storia del ciclismo a Jesi, del precedente evento del maggio 1985, della tappa a Jesi della Tirreno – Adriatico del 2019, di Michele Scarponi, della Fondazione Scarponi, di quello che avverrà il 17 maggio prossimo e di tante altre cose.

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory