Connect with us

Calcio

CALCIO / La Spes Jesi sospende l’attività e non si iscrive alla Terza Categoria

Dopo 54 anni di attività iscritta alla Figc con la matricola 50180 è stata presa una decisione che amareggia ma è totalmente comprensibile

JESI, 28 agosto 2021 – La Spes Jesi non si è iscritta al Campionato di Terza Categoria e dopo 54 anni dovrà rinunciare a partecipare ad un campionato organizzato dalla Figc, una sorta di sospensione dell’attività, in attesa di tempi migliori.

Il tutto in virtù della situazione epidemiologica riguardante il Covid-19 che ha fatto maturare con profondo rammarico la decisione di non iscriversi.

Non vorremmo essere nei panni di Daniele Pirani, una sorta di continuità storica della gloriosa e rispettata società jesina, che assieme all’attuale presidente Claudio Gigli hanno dovuto fare una scelta ‘necessaria’.

La società infatti, con evidente rammarico, ha considerato che i livelli di diffusione del virus, pur applicando i protocolli previsti dalla L.N.D. , sono ad alto rischio esponendo calciatori, tecnici e dirigenti al contagio, che ne comprometterebbe, oltre alla salute, la vita personale, familiare e professionale di ognuno.

Pertanto, con il dolore e il rammarico di chi negli anni ha tirato su dal nulla, e con ingenti sacrifici ha portato avanti e fatto crescere quella che è sempre stata una piccola ma bellissima realtà, ha ritenuto che non ci siano le condizioni per affrontare il campionato garantendo livelli sufficienti di sicurezza per la salute e la serenità di tutti.

“Ci prenderemo una pausa è il commento degli attuali dirigentipoi l’anno prossimo, se ci saranno le condizioni, ritorneremo”.  

La più vecchia società calcistica come matricola di affiliazione alla Figc presente sul territorio, tenuta in vita da una passionaccia di un gruppo di dirigenti, è stata costretta a gettare la spugna sconfitti non da un avversario sul campo.

Non siamo in presenza di una scomparsa per mancanza di dirigenti o per problemi di natura economica, anche se l’impossibilità di organizzare la ‘Caminada di San Giuseppe’ penalizza di molto sotto questo aspetto.

Qui si sospende l’attività perché una società a ‘conduzione familiare’, composta da amici che dopo la giornata di lavoro, svolta nella grande maggioranza in maniera autonoma, non si può permettere di rischiare qualsiasi eventuale quarantena che penalizzerebbe appunto l’attività.

Ricordiamo che l’Usd Spes Jesi è nata nel 1945 legata alla parrocchia di San Giuseppe.

Inizialmente si praticava solo calcio al Collegio Pergolesi.  Poi si sono sviluppate altre discipline sportive quali atletica, ciclismo, pallavolo femminile, basket.

Nel 1967 la prima affiliazione alla FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio) – Matricola Federale n. 50180.

Primi campionati quelli di Terza Categoria, alcuni dei quali anche vinti, senza il salto alla categoria superiore per mancanza di fondi.

La società è vissuta sempre e vive tuttora grazie al volontariato dei propri dirigenti e collaboratori succedutesi poi nel tempo, con delle figure di riferimento importanti ed indimenticabili quali il compianto Paolo Pirani, punto fondamentale per tantissimi anni, e Mario Ceppi, il Presidentissimo.

La Spes Jesi  nel tempo ha vinto anche campionati di Seconda Categoria ed ha partecipato a quello di Prima Categoria.

Arrivederci Spes!

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio