Connect with us

Calcio

Serie C / Play-out, il primo round va alla Recanatese: un gol di Melchiorri piega la Vis Pesaro (1-0)

Un gol dell’attaccante treiese su assist di Alessandro Sbaffo decide la sfida contro i biancorossi di Stellone: ritorno domenica prossima 19 maggio al “Benelli”

RECANATI, 12 maggio 2024 – La Recanatese si aggiudica l’andata del play-out del girone C di Serie C contro la Vis Pesaro. I ragazzi di Filippi, infatti, hanno vinto 1-0 grazie alla rete del suo giocatore più rappresentativo, Federico Melchiorri, su assist del capitano Alessandro Sbaffo. I pesaresi di Stellone nella ripresa hanno provato a insidiare l’area giallorossa, senza successo. Ora la formazione di Recanati deve difendere al “Benelli” (domenica prossima 19 maggio alle 18.00) il vantaggio di una rete conquistato per restare in terza serie. 

Primo tempo 

La Recanatese inizia il match in attacco nei primi 10 minuti: già al 2′ Raimo lancia Carpani in profondità al limite dell’area, ma il centrocampista recanatese commette fallo di mano solo davanti a Neri. Passano due minuti e Melchiorri intercetta il pallone, la difesa della Vis Pesaro non si intende su un campanile e l’ex Cagliari si fionda di testa a due passi dalla porta, Neri respinge in corner. Al 7′ ancora Melchiorri dalla sinistra lancia dalla parte opposta Raimo in area, il quale controlla e appoggia in mezzo per Lipari, stop e tiro, Neri si allunga in corner.

Due minuti dopo si fa vedere anche la Vis Pesaro: Di Paola tenta il traversone da 40 metri verso la mischia in area, tuttavia Meli ci arriva in presa. Segue una fase in cui le due squadre continuano a studiarsi a centrocampo, senza affondare il colpo. Per vedere una nuova azione da rete occorre aspettare il 23′: Sbaffo incorna al volo su suggerimento di Longobardi dalla sinistra, palla fuori ma il capitano giallorosso commette fallo in attacco.

Quindi, sul ribaltamento dell’azione Pucciarelli riceve palla al limite, la controlla e calcia, Meli ci arriva; la Recanatese riparte dal basso ma i pesaresi, rimasti in attacco, intercettano il pallone, conquistando un calcio di punizione dal limite. Di Paola si incarica della battuta: la conclusione si stampa sull’esterno della rete, ma un brivido passa lungo la schiena del pubblico del “Tubaldi”. Meli sbaglia la successiva ripartenza corta e Molina calcia subito in area, sfiorando il secondo palo ma senza trovare lo specchio.

Gli ultimi 10 minuti del primo tempo

Al 30′  dalla metà campo recanatese parte un lancio verso Sbaffo sulla trequarti, il quale di testa spezza verso Lipari, tuttavia Neri intercetta la sfera con le mani. Dall’altra parte Di Paola prova il cross verso Molina, il portiere di casa è attento. Siamo al 37′ quando Molina in area prova al volo su palla vagante, Meli in presa. L‘arbitraggio è molto all’inglese, dato che il direttore lascia giocare molto su contrasti di gioco giudicati regolare. La Vis Pesaro cresce, mantenendo il pallino del gioco, ma non riesce ad essere incisiva davanti alla porta. Meli salva su Karlsson lasciato tutto solo in area in contropiede, però l’attaccante ospite partiva da posizione irregolare.

Proprio dopo la punizione nata da questo off-side, nasce la rete del vantaggio della Recanatese, da parte dei suoi due tenori. Sbaffo dalla destra, infatti, pennella un assist al bacio per Melchiorri in area, il quale deve solo appoggiare di testa in rete. La Vis Pesaro sfiora subito il pari, con il tiro al volo ravvicinato di Karlsson su suggerimento di testa di Mattioli, ma ancora una volta il 20 biancorosso partiva da una posizione irregolare. Il primo tempo termina 1-0. 

Secondo tempo

Nella ripresa gli affondi della Vis Pesaro sono sterili, mentre la Recanatese preferisce difendersi e aspettare le mosse dell’avversaria. Al 50′ Di Paola batte una punizione, la palla attraversa tutta l’area e finisce sulla testa di Obi che prolunga in mezzo, Meli respinge ma la mischia ributta il pallone in avanti, fortunatamente per i locali  lateralmente rispetto alla porta. Al 53′ Melchiorri viene ammonito: salterà il match di ritorno per somma di ammonizioni.

Insiste la Vis Pesaro: sugli sviluppi di una punizione al 56′ Zagnoni di testa prolunga verso Mattioli, Meli mura la conclusione di quest’ultimo, tuttavia il guardalinee segnala una posizione di fuorigioco. Dall’altra parte, il colpo di testa volante di Ferrante sugli sviluppi di una mischia in area non sorprende Neri.

Al 66′ ci prova Melchiorri dal limite sulla sinistra, sfera alle stelle. Passano tre minuti e serve un super Meli a scongiurare un colpo di testa ravvicinato di Gian Marco Neri, deviandolo in corner, sugli sviluppi di un quale un’altra incornata fa tremare lo stadio ma termina a lato. La Vis Pesaro continua a presidiare la metà campo recanatese, però la difesa locale è attenta a chiudere tutte le porte agli attaccanti pesaresi. Dall’altra parte il più pericoloso è sempre Melchiorri al 77′, con un colpo di testa da due passi respinto dal portiere Neri. Ci prova anche Longobardi dal limite, la saracinesca ospite afferra in due tempi.

Al 88′ Pucciarelli sulla sinistra in area si ritrova da solo, ma sbaglia il passaggio decisivo verso i compagni appostati in mezzo. In pieno recupero, Karlsson si tuffa di testa e sfiora il primo palo alla destra di meli, anche se l’attaccante ospite partiva da una posizione di fuorigioco. Poi Pucciarelli va a contrasto con Meli e Karlsson si ritrova la porta spalancata: Crezzini di Siena, però, fischia fallo in attacco

Vittoria Recanatese, non tutto è perduto per la Vis Pesaro  

Finisce 1-0, dunque, la sfida del “Tubaldi” tra Recanatese e Vis Pesaro. Il pari forse sarebbe stato il risultato più giusto, ma la partita è stata risolta dalle giocate dei due giocatori simbolo giallorossi: assist del capitano Sbaffo, incornata dell’ex Serie A Federico Melchiorri, originario di Treia. La Vis Pesaro, pur sconfitta, può giocarsi le sue chance al ritorno: anche un 1-0 potrebbe bastare per mantenere la Serie C. Grande spettacolo fuori dal campo, tra coreografie e cori, lo hanno dato le due tifoserie.

La festa è doppia a fine gara in casa Recanatese: le ragazze della squadra femminile hanno vinto il campionato di Eccellenza e giocheranno in Serie C nella prossima stagione 2024-2025. Categoria che spera di mantenere anche la formazione maschile. Festeggia, infine, anche un professionista di Cingoli: l‘osteopata dottor Gian Marco Ugolini, cingolano doc e attaccante del Villa Strada, segue settimanalmente proprio Federico Melchiorri nel suo studio sul “Balcone delle Marche”. 

Tabellino 

RETI – 41′ Melchiorri

RECANATESE (3-4-3): Meli; Shiba, Ferrante, Allievi (86′ Veltri); Raimo, Carpani (81′ Raparo), Fiorini (86′ Morrone), Longobardi (86′ Rizzo); Lipari (46′ Mazia), Melchiorri, Sbaffo. All. Filippi – A disp. Ahmetaj, Ferretti, Guidobaldi, Mascolo, Pelamatti, Peretti, Prisco, Tiberi.

VIS PESARO (3-4-1-2): Neri F.; Neri G.M., Zagnoni, Rossoni (68′ Alfonso Peixoto); Mattioli, Di Paola, Obi (61′ Rossetti), Da Pozzo; Pucciarelli; Molina (81′ Valdifiori), Karlsson. All. Stellone – A disp. Ceccacci, Foresta, Giorgini, Gulli, Iervolino, Loru, Mariani, Nina, Pecile, Polverino, Tonucci.

ARBITRO – Crezzini di Siena (assistenti: Regattieri di Finale Emilia, Pressato di Latina; quarto ufficiale: Zanotti di Rimini; var: Gariglio di Pinerolo, avar: Di Martino di Teramo)

NOTE – recupero: 2′ + 4′, ammoniti: Melchiorri (R), Shiba (R), Karlsson (V). Carpani (R), Raparo (R)

Giacomo Grasselli 

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory