Connect with us

Calcio

Calcio / Prima Categoria, fattore San Severino per l’Appignanese: lo 0-1 al Camerino vale la finalissima play-off

Decide un gol su punizione di capitan Edoardo Gagliardini nel recupero del primo tempo supplementare: prossima avversaria l’Azzurra San Benedetto del Tronto 

SAN SEVERINO MARCHE, 27 maggio 2023 – L’Appignanese vince la finale play-off del girone C di Prima Categoria di calcio. I ragazzi di Giulianelli, infatti, hanno battuto il Camerino per 0-1 al “Soverchia” di San Severino grazie al gol di Edoardo Gagliardini nel primo tempo supplementare. Gli ospiti, tra l’altro, hanno giocato in 10 dal 65’, per via dell’espulsione di Nicola Gagliardini. I biancoazzurri ora si giocheranno la Promozione nella finalissima contro l’Azzurra SBT.

Primo tempo

La partita è stata molto equilibrata e incerta dall’inizio alla fine. Pronti-via e l’Appignanese passa all’attacco: Medei entra in area e crossa verso Camilloni, Palazzo è attento e respinge lontano il pallone. Al 10’ ci prova Tarquini con un rasoterra da fuori area, sfera sul fondo. Dall’altra parte Gabrielli impegna Pettinari da punizione, con la respinta di pugno del portiere ospite.

Siamo al 15° quando ancora Gabrielli batte un piazzato dalla destra verso Montecchia il quale, però, non riesce a deviare a rete da buona posizione perché la traiettoria del cross è troppo alta. Pochi secondi dopo Galassi perde palla in area di rigore, Duca ne approfitta, controlla la palla e tira, Pettinari è attento e respinge il tentativo. Dall’altra parte Medei ci prova dal vertice destro dell’area di rigore, senza sorprendere Palazzo, pronto alla presa.

Al 32’ Nicola Gagliardini prova il gol olimpico da calcio d’angolo, Palazzo allontana di pugno: sul capovolgimento di fronte, Duca serve Romoli con un gran filtrante, il tiro del numero 8, tutto solo in area, viene deviato in corner da un difensore ospite. In pieno recupero, la conclusione di Edoardo Gagliardini sugli sviluppi di un attacco biancoazzurro finisce sul fondo dopo il tocco della difesa locale: sull’angolo seguente Palazzo anticipa Medei pronto alla deviazione vincente, dopo il cross dalla bandierina di Nicola Gagliardini. Il primo tempo termina così 0-0.

Secondo tempo

Il punteggio non si sblocca nemmeno nei secondi 45 di gioco. Siamo al 48’ quando la punizione insidiosa di Duca da posizione centrale finisce sopra la rete della porta al di là della traversa. Dall’altra parte Selita dalla sinistra serve Medei, il quale tira a un passo da Palazzo, ma un difensore camerte protegge la porta ed è solo corner. Poco dopo Pettinari è attento sulla conclusione di Cottini da fuori area.

Al 65’ l’arbitro Cocci di Ascoli Piceno decide di espellere Nicola Gagliardini per un brutto fallo da dietro ad un avversario all’altezza della trequarti di centrocampo. In questo modo, il Camerino riesce a prendere le redini della gara, senza, però, riuscire a chiudere i conti. Al 72’ Montecchia parte in contropiede tutto solo, entra in area, ma sbaglia l’ultimo passaggio verso un compagno che avrebbe concluso a rete. Passano 4 minuti e sugli sviluppi di un corner Fede dalla sinistra, lasciato solo dalla retroguardia ospite, prova a servire Gabrielli, ma il mediano locale cicca il pallone; l’Appignanese riparte ci prova con Medei dai 25 metri, Palazzo afferra la sfera. Ancora l’attaccante treiese all’82’ entra in area dalla sinistra e calcia, costringendo la saracinesca camerte ad un intervento in due tempi.

Siamo all’85° quando Aquilanti fa sponda verso Duca che parte in velocità a campo aperto, entra in area e prova la conclusione rasoterra, troppo debole per sorprendere il sempre attento Pettinari. Nel recupero Duca prolunga in profondità verso Colonnelli dalla sinistra, il quale crossa in area verso Aquilanti, che spizza verso un compagno ma trova solo i difensori appignanesi. Anche il secondo tempo termina 0-0: si va ai tempi supplementari.

Supplementare

La sfida si sblocca nell’extra-time. Il Camerino continua il pressing: al 93’ Pettinari respinge lontano un corner pericoloso di Duca, con l’aiuto di un compagno di squadra, mentre quattro minuti dopo il portiere ospite si supera in tuffo su una punizione di Gabrielli a mezz’altezza dal limite dell’area. Al 100’ Aquilanti parte in progressione e vede Aquili in area, il suo tiro non sorprende Pettinari. Primo minuto di recupero del primo tempo supplementare: all’Appignanese viene concessa una punizione dalla sinistra da 30 metri. Sul punto di battuta si presenta Edoardo Gagliardini, che trova una traiettoria velenosa che si stampa sul palo a Palazzo battuto: il pallone, anzi che uscire verso il campo, rientra verso la porta e si insacca, tra la gioia degli oltre 200 appignanesi presenti nella tribuna scoperta.

Nel secondo tempo supplementare, gli assalti del Camerino alla ricerca del pari che avrebbe significato passaggio del turno sono ben controllati dalla difesa ospite. Al 107’ ancora Aquilanti va in progressione sulla sinistra, stoppa la palla e calcia, Pettinari respinge, anche se il guardalinee ha segnalato la posizione di offside. Quattro minuti più tardi Romoli raccoglie un passaggio e prova la botta di coordinazione, un difensore devia in corner. Allo scadere ancora Romoli ci prova al volo sugli sviluppi di un angolo di Duca, senza trovare lo specchio, mentre il colpo di testa di Di Luca, con il pallone raccolto da un traversone da centrocampo, finisce sul fondo.

L’Appignanese passa il turno

L’Appignanese batte il Camerino e passa alla finalissima per il salto di categoria. I ragazzi di Giulianelli sono stati bravi a crederci fino alla fine, sfruttando un calcio piazzato in inferiorità numerica. I camerti di Tiburzi, invece, si mangiano le mani, per non essere riusciti a concretizzare l’uomo in più: per certi tratti della sfida è parso che i biancorossi si accontentassero dello 0-0, che sarebbe bastato comunque per il passaggio del turno.

San Severino Marche, dunque, porta bene all’Appignanese, dopo la vittoria della semifinale contro la Settempeda padrona di casa di 7 giorni fa. La settimana prossima, sabato 3 giugno, arriva uno storico appuntamento per raggiungere la Promozione, nella finalissima in campo neutro contro l’Azzurra San Benedetto del Tronto, vincente per 3-0 contro la Cuprense.

Tabellino

Camerino-Appignanese 0-1 dopo tempi supplementari (0-0; 0-0; 0-1; 0-1)

CAMERINO – Palazzo, Fede (110’ Lattanzi), Colonnelli, Gabrielli, Di Luca, Francucci, Aquili, Romoli, Montecchia (78’ Aquilanti), Duca, Cottini (94’ Salvetti). All. Tiburzi – A disp. Sabbatucci, Tempestilli, Lucaroni, Moriconi, Veliu, Purilli.

APPIGNANESE – Pettinari, Galassi (90’ Stura), Selita (86’ Giulianelli), Gagliardini E., Argalia, Picchio, Tarquini, Gagliardini N., Camilloni, Montanari (67’ Guerrero), Medei (99’ Renzi). All. Giulianelli – A disp. Simoncini, Shoshaj, Marrocchi, Carbonari, Buldorini.

ARBITRO – Cocci di Ascoli Piceno

RETE – 105’ + 1’ Gagliardini E.

NOTE – recupero 2’+4’+2’+3’; ammoniti: Picchio (A), Montecchia (C), Guerrero (A), Tarquini (A); espulso Gagliardini N. (A) per fallo da dietro; spettatori: 700 circa.

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory