Connect with us

Basket

BASKET SERIE B / Senigallia vince a Imola e chiude l’andata a quota 18

Partita piuttosto brutta contro una Andrea Costa penalizzata dal covid e dall’assenza di Trapani (60-68), ma il bilancio del girone di andata è ottimo

SENIGALLIA, 16 Gennaio 2022 – La Goldengas Senigallia riscatta la brutta sconfitta interna contro la Luiss violando il PalaRuggi di Imola 60-68.

Senigallia ha il merito di approfittare della lunga sosta dell’Andrea Costa, rivelazione del torneo ma ferma da un mese e reduce dal covid di 7 tesserati ed inoltre priva del suo giocatore più talentuoso, il play Trapani, uno dei giocatori migliori del torneo nell’1 vs 1: successo legittimo dei biancorossi ma giunto al termine di una prestazione tutt’altro che convincente sul piano del gioco, con una miriade di palle perse (24, ma i locali fanno poco meglio, 23) e soprattutto l’ennesima giornata con percentuali pessime dalla lunetta (18/35, appena il 51%).

L’andata si chiude a 18 punti, un risultato straordinario e ben al di sopra delle attese, anche se la Goldengas non è ancora quella concentrata e bella da vedere del 2021.

C’è subito grande equilibrio (11-13 al 10’, 25-25 al 20’) con nessuna delle due squadre che riesce a prendere break significativi.

E non potrebbe essere altrimenti, visto che sul parquet si vedono molti più errori che canestri: Imola sparacchia da tre (1/14), la Goldengas non sfrutta i tanti falli subiti continuando – un problema mai definitivamente risolto da inizio campionato – a litigare con la lunetta (6/14 nei primi 20’) e perdendo, spesso banalmente, davvero troppi palloni (14 già a metà gara).

L’Andrea Costa inizia la ripresa con due triple che propiziano una mini fuga (35-30 al 23’) contro una Goldengas che, pur mandando subito in bonus i locali e producendo gioco, non sfrutta le occasioni ai liberi, dove continua ad avere percentuali che arrivano a malapena al 50%.

È il capitano Giacomini a caricarsi la squadra sulle spalle portando Senigallia avanti con due canestri dai 6.75 consecutivi (39-46 al 28’): ed è ancora il capitano, con la terza tripla del parziale, a fissare il 42-49 con cui si va all’ultimo mini riposo.

Una delle poche belle azioni di un match tanto intenso quanto infarcito di errori da ambo le parti, tiene la Goldengas avanti a inizio dell’ultimo periodo (assist di Giacomini per Bedin, che appoggia, 46-52 al 33’), ma Senigallia torna sotto per la tripla di Wiltshire (55-52 al 35’).

Controsorpasso firmato dalla quarta tripla di Giacomini (58-60 al 37’), dopo la quale Imola non ne ha più, perdendo inoltre sia Corcelli per 5 falli che coach Grandi, espulso: Bedin appoggia a canestro, subisce fallo e segna il libero che chiude i conti (58-66 al 39’).

Finisce 60-68.

ANDREA COSTA IMOLA:
Corcelli 2, Calabrese, Carnovali 14, Trentin 7, Cusenza 17; Trapani ne, Fazzi 6, Wiltshire 10, Guidi 2, Vigori 2.
All. Grandi

GOLDENGAS SENIGALLIA:
Giacomini 18, Giannini 5, Bedetti 12, Varaschin 14, Bedin 7; Calbini 6, Gnecchi 3, Rossini ne, Terenzi ne, Figueras ne, Cicconi Massi 3.
All. Gabrielli

Arbitri: De Rico di Venezia e Frigo di Montagnana (Pd)

Parziali: 11-13 25-25 42-49 60-68

Note: uscito per 5 falli Corcelli. Espulso coach Grandi al 39’.

Andrea Pongetti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket