Connect with us

Basket

BASKET SERIE B / La General Contractor Jesi chiude alla grande il girone d’andata

Il nuovo anno si apre nel migliore dei modi per la squadra aurorina. Gloria (19 punti), Gay (16), Ferraro (15) i migliori

JESI, 16 gennaio 2022 – Jesi riparte con una veste rinnovata in tutti i sensi, sbancando il Palascapriano e scendendo in campo con una grinta ed energia che mancava ormai da troppo tempo e che sembra essere stata ritrovata.

Ha dominato aggredendo e conquistando così una meritatissima vittoria: 61-68, quindicesima nonché ultima giornata del girone di andata.

Partenza convincente per l’Aurora, 0-6 già solo nei primi due minuti di gioco, la Rennova comunque è brava a rimanere sempre in partita anche se sotto praticamente per tutta la durata del quarto. Due buoni attacchi di Cucco e Antonelli riportano il Teramo sul 4-6 nel 4’ accorciando le distanze ma uno scatenato Gloria, molto ispirato con 9 punti personali tenta l’allungo della squadra marchigiana a due minuti dalla fine.

La Rennova non ci sta e piano piano rosicchia punti ma nonostante ciò il primo quarto si conclude 13-15 per gli Aurorini.

Nel secondo quarto Teramo prova da subito a rimettersi nei giusti binari con l’ex di turno Bottioni che segna il pareggio 15-15 nel primo minuto di gioco. Nel corso del periodo Jesi cerca sempre di mantenere il vantaggio e Teramo di rimanere in scia ma le difese primeggiano sugli attacchi e al 14’ rimane ugualmente sotto, 20-22 e nonostante Bottioni cerchi di portare in avanti la sua squadra, Jesi non lascia spazi e le due rivali si sfidano a colpi di canestro.

Un ispirato Gay, oggi particolarmente in forma con due triple di fila nel giro di un minuto fa “pentole e coperchi” e non ce n’è per nessuno. E nonostante che la squadra di casa cerchi di mettere i suoi giocatori chiave in partita, pesano come macigni gli errori dai 6,75 m (1/11) e si va all’intervallo lungo con il tabellone che segna 27-33 .

Al ritorno dagli spogliatoi, Jesi fa la voce grossa e riparte subito ingranando la quarta, trovando costanza, precisione nei tiri da tre e mantenendo sempre una forte grinta sul parquet.

Già dopo solo tre minuti, trascinati da due triple fulminee di Ferraro, gli Arancioblù sono a +14 (29-43) mantenendosi sempre in avanti e piano piano affossando sempre di più la squadra locale e nonostante che nelle battute finali Jesi compia anche degli errori favorendo la Rennova con due tiri liberi a pochi secondi dal suono della sirena,

Antonelli sbaglia dalla lunetta (1/2) e il quarto si conclude ancora in vantaggio per gli ospiti 45- 58.

L’ultimo tempo è stato quello più inaspettato. La squadra di casa reagisce e fa appello a tutte le sue ultime energie e risorse per rimettersi in partita e accorciare il distacco quanto più possibile. Aggiustando la difesa e migliorando la precisione in attacco a 2:26 con la tripla di Cucco si porta sul 59-63 colmando il gap e portandosi a -4.

La giocata chiave, possiamo dire di tutto il match, arriva però a 52’’ dalla fine quando al rimbalzo difensivo, recupera Magrini che conquista il fallo e si porta alla lunetta ottenendo 1/2. (61-66).

La conclusione di questa partita porta sempre la firma Magrini che sigilla il risultato finale: 61-68.

Il nuovo anno si apre nel migliore dei modi per la General Contractor, che ritorna sul parquet con un spirito del tutto rinnovato e per nulla risentita degli stop subiti dall’emergenza Covid, chiudendo così un ciclo e andando a inoltrarsi in un altro che con queste premesse lascia intendere che il leone, simbolo della città, stia finalmente tornando a ruggire.

Rennova Teramo: Antonelli 16, Di Donato 12, Cucco 5, Triassi 4, Bottioni 12, Guilavogui 2, Bonci 10.

General Contractor Jesi: Gloria 19, Magrini 4, Memed 3, Valentini 7, Gay 16, Ferraro 15, Rocchi 2, Cocco 2.

Parziali: 13-15, 14-18, 18-25, 16-10.

Valentina Triccoli

©RIPRODUZIONE RISERVATA

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket