Connect with us

Basket

BASKET SERIE B / Goldengas Senigallia, nulla da fare a Teramo (84-68)

I recuperi decideranno il destino dei senigalliesi, che non sono ancora salvi matematicamente ma che vedono vicini pure i play-off

SENIGALLIA, 2 Maggio 2021 – Seconda sconfitta consecutiva per la Goldengas che cede nettamente a Teramo, 84-68.

La stagione regolare si è chiusa, ma non per i biancorossi, che devono ancora recuperare due partite contro Fabriano e Roseto.

La Goldengas in quelle due partite conoscerà il proprio destino: Senigallia non è ancora salva matematicamente perché la sconfitta di Teramo si è accompagnata ai successi esterni di Mestre e Monfalcone.

I biancorossi ora sono a 18 proprio con Mestre, Monfalcone e Jesi ma senigalliesi e jesini hanno rispettivamente 2 e 1 partita da recuperare: conquistare un successo nei due recuperi per la Goldengas vorrebbe dire non solo conquistare la salvezza diretta matematica ma pure presumibilmente un posto nei play-off.

Servirà però una squadra ben diversa rispetto a quella vista a Teramo, che ha pagato una settimana di acciacchi e la maggiore energia locale.

Senigallia, ancora priva di Giacomini, fatica sin da subito contro l’arcigna difesa di un Teramo che si gioca la salvezza ma per almeno metà gara c’è equilibrio: all’intervallo lungo i padroni di casa sono avanti ma soltanto per 37-33 contro una Goldengas che lotta, ma non trova la consueta pericolosità dalla linea dei 3 punti (appena 1/9, finirà con 5/18, 27%).

Dopo il riposo lungo, Teramo mette sul parquet la stessa intensità ma Gurini si carica sulle spalle la Goldengas conquistandosi falli e liberi che sopperiscono alle difficoltà nel proporre attacchi puliti (41-40 al 23’).

É una gara che procede a strappi, con i locali, praticamente sempre avanti, che ogni volta che provano a scappare subiscono il rientro senigalliese: la tripla a fil di sirena di Serroni manda i quintetti all’ultimo mini riposo del 30’ sul 57-50.

Nel quarto finale Senigallia continua a faticare in attacco e cede al nuovo tentativo di fuga abruzzese, che arriva fino al +15, massimo vantaggio.

Pozzetti riporta la Goldengas a -10 (71-61) al 37’, ma è l’ultimo sussulto.

Teramo vince 84-68 ma non evita i play-out.

Alla Goldengas servirà un ultimo sforzo nei recuperi: il destino è nelle sue mani.

 

TERAMO: F.Faragalli 5, Rossi 19, Di Bonaventura 6, Tiberti 19, D’Andrea 12; C.Faragalli, Molteni ne, Serroni 14, Massotti ne, Wiltshire ne, Guilavogui 2, Esposito 7. All. Salvemini

GOLDENGAS SENIGALLIA: Giunta 6, Peroni 15, Gurini 16, Pozzetti 17, Pierantoni; Terenzi ne, Giacomini ne, Conte 6, Costantini ne, Centis ne, Cicconi Massi 2, Moretti 6. All. Ruini

Arbitri: Monna di Casamassima (Ba) e Lenoci di Massafra (Ta).

Parziali: 19-17 37-33 57-50 84-68

 

Andrea Pongetti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket