Connect with us

Calcio

Promozione / Fenucci alla Castelfrettese, si ricompone la coppia vincente con il presidente Bonacci

I due avevano collaborato e vinto tantissimo a Jesi. L’allenatore di Chiaravalle, che in carriera ha avuto successo sia come giocatore che come allenatore, vuol riscattare un’ultima annata deludente

CASTELFRETTESE, 7 giugno 2023 – La Castelfrettese ha scelto Gianluca Fenucci.

L’avevamo ipotizzato ieri dopo che il club del presidente Augusto Bonacci aveva chiuso il rapporto con Yuri Bugari.

Ipotesi concretizzatasi che consente al duo Bonacci-Fenucci di lavorare ancora una volta insieme dopo la bellissima esperienza di Jesi con la promozione in  serie D. Allora Bonacci aveva funzioni di direttore sportivo ma i risultati furono davvero importanti.

Fenucci ha esperienza del campionato di Promozione e soprattutto del Girone A avendo allenato per due stagioni l’Osimostazione. Lo scorso anno, dopo l’esonero, trovò sistemazione in Eccellenza a Marina ma la sua permanenza, sfortunata, non portò i risultati sperati.

Adesso a Castelferretti, alla guida di una squadra giovane e nuova, punta al rilancio e le motivazioni sono decisamente a mille.

“Sono contento ed emozionato” ci dice Fenuccianche perchè ritrovo persone con la quale abbiamo condiviso in passato tante soddisfazioni sia quando giocavo sia quando già allenatore della Castelfrettese e poi a Jesi ho lavorato con successo con Augusto Bonacci direttore sportivo. Ritrovo in società e nel settore tecnico anche personaggi come Claudio Massi, Walter e Marco Principi con i quali abbiamo condiviso tante soddisfazioni in passato alla Castelfrettese“. Soddisfattissimo? “Sinceramente pensavo di meritare una chiamata dall’Eccellenza ma per questo non mi sento non motivato. Nel calcio ci si dimentica velocemente di quello fatto e dei meriti. Diversi  allenatori colleghi vengono valutati più perchè portano soldi e sponsor e poco per meriti. Ma va bene così. Qui trovo una squadra che ha vinto  il campionato e per questo va evidenziato il lavoro di Yuri Bugari che è stato un mio giocatore. Come ritrovo con piacere Frattesi che avevo fatto debuttare con la maglia banco rossa in Eccellenza nel lontano 2007”. Cambierete molto? “Per prima cosa dovremo lavorare sugli Under. In Prima Categoria non erano obbligatori qui si, e ne dovremo inserire almeno 6 0 7. Inizialmente cercheremo di lavorare su questo. Non stravolgeremo quello che esiste perchè sono convinto che i giocatori bravi lo sono sia che giochino in una categoria o nell’altra. Gli esempi di quando a Jesi vincemmo l’Eccellenza e l’hanno successivo centrammo i play off in serie D o lo stesso Senigallia o Montefano sono esempi dove la continuità ha premiato. Dobbiamo essere bravi ad individuare giocatori motivati che vogliono far bene”. Si presenta una Promozione che parla principalmente anconetano? “E’ vero e se poi si salvano Marzocca e Osimo Stazione sarà ancora più marcato il territorio”. A proposito di Osimo Stazione, Napapere potrebbe fare al caso della Castelfrettese? “Non mi piace in questo momento parlare di un giocatore alla vigilia di una gara importante. E’ venuto ad Osimo Stazione grazie al sottoscritto, ha fatto bene,  ma credo che meriti ben altre categorie. Il presidente dell’Osimo Stazione non si è ben comportato con me ma gli auguro comunque di salvarsi, d’altronde è anche la mia squadra”.

di Evasio Santoni

©riproduzione riservata

 

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory