Connect with us

Biagio Nazzaro

Promozione / Biagio Nazzaro – Fabriano Cerreto, ecco il big match: la parola a Sauro Trillini

Il punto di vista del mister biagiotto: “il Fabriano è una squadra forte e in salute, noi miriamo a centrare i play off”. Mister Tiranti alla vigilia di tre gare forse decisive per il futuro e per gli obiettivi

CHIARAVALLE, 16 febbraio 2024 – Archiviata la vittoria contro Moie, per la Biagio Nazzaro la concentrazione rimane sempre alta. Altro big match adrenalinico quello che si prospetta domenica prossima allo stadio Comunale, ore 15. Arriva la capolista Fabriano e per l’undici di Sauro Trillini sarà un’impresa tutt’altro che scontata, spuntarla contro una formazione in salute che ha perso solo alla prima di campionato.

Argomenteremo questo pre match assieme al mister rossoblù dato che all’interno di una trentennale esperienza tra le panchine marchigiane, c’è pure quella del Fabriano.

Due partite consecutive impegnative per la Biagio: prima contro la seconda Moie e domenica arriva la capolista Fabriano. Che Trillini conosce bene…

“In realtà ho allenato molto poco a Fabriano. Conosco bene Stefano Tiranti che era diesse, il resto della società credo sia rimasto pressoché uguale. Di giocatori avevo in squadra Spitoni, Zuppardo e Marino ma due anni fa a Macerata.”

Quindi ha avuto modo di conoscerne anche il metodo di gioco, visto l’eccellente percorso che stanno attualmente conducendo..

“Fabriano finora ha fatto un ottimo lavoro. È una squadra forte, tanto di cappello per quello che stanno facendo, meritano tutto il rispetto. Non sono certamente primi a caso: hanno una società importante e dei forti valori. Da parte nostra, dobbiamo cercare di dare il massimo dal primo all’ultimo minuto, affrontando un avversario alla volta. Siamo consapevoli che affronteremo la prima perciò i ragazzi dovranno tirare fuori tutte le loro energie, come hanno fatto domenica scorsa contro Moie. Inoltre, valuteremo le condizioni di qualche giocatore, purtroppo alle prese con dei grattacapi fisici. Sabato mattina tireremo le somme, anche per quanto riguarda l’undici titolare.”

Lascia intendere che potrebbe esserci qualche assenza forzata?

“Posso assicurare che la rosa si sta allenando tutta al completo. Qualcuno sta seguendo degli allenamenti differenziati ma per fortuna non intravedo grossi problemi”.

Quindi non prevede nessuno stravolgimento neanche per quanto riguarderà la formazione da schierare al fischio di inizio..

“Parto sempre da questo presupposto che ripeto anche ai ragazzi: una squadra è formata in tutto da circa una ventina di giocatori e tutti fanno parte del progetto, della causa. È vero che ci sono regole da rispettare come ad esempio quella degli under, ma per me non è importante chi parte da titolare e chi da dalla panchina ma il contributo finale dato alla gara, in relazione al risultato. Non sono essenziali i titolari ma le situazioni. Poi ci sono altri fattori che possono incidere, come la condizione fisica”.

Contro Moie abbiamo assistito ad una gara caratterizzata da un tipo di gioco maschio, aggressivo. Anche contro Fabriano si prospetta una cosa simile?

“In gare come queste è prevedibile che la cattiveria agonistica sia il tratto dominante. Domenica scorsa ho visto la mia squadra affrontare il derby con il giusto atteggiamento, il quale deve essere mantenuto. L’approccio deve essere sempre determinante ma questo vale per tutti i campi, non solo quando si gioca in casa. Di sicuro domenica non mi aspetto una partita “a camomilla”, dormiente. La vittoria contro Moie ci ha entusiasmato, sono stati tre punti preziosi utili ma la verità è che poco tempo dopo era già tutto archiviato. Lo sguardo era subito rivolto alla prossima sfida. In fin dei conti, non abbiamo ancora conquistato nulla. Le vittorie sono utili anche per una condizione di crescita di condizione mentale ma è essenziale rimanere sempre sul pezzo, avendo massimo rispetto per l’avversario. L’umiltà prima di tutto”.

Crede che la Biagio riuscirà al termine della regular season a centrare i play off continuando a coltivare questa attitudine giornata dopo giornata?

“L’obiettivo per il quale stiamo lavorando è centrare la “forbice dei 10 punti” dalla seconda in classifica utili per poter rientrare nei play off. Cercare in sostanza di accorciare le distanze per rientrare nei parametri indicati per poterli disputare. Tenere la classifica il più corta possibile, in sostanza”.

QUI FABRIANO

Anche con Stefano Tiranti abbiamo fatto il punto della situazione alla viglia non solo del big match di Chiaravalle ma alla vigilia di tre partite consecutive che potrebbero determinare in un senso o nekll’altro tutto il futuro: a Chiaravalle, turno infrasettimanale a Barbara (partita da rigiocare in base alle disposizioni della Giustizia Sportiva), in casa contro il Moie Vallesina.

“Non siamo in un periodo di forma ottimanale, – ci ha detto il mister – la prestazione di domenica scorsa in casa non è stata delle migliori. Stiamo attraversando un evidente momento non falice, siamo un po’ stabchi sia mentalmente che fisicamente ed in più ci sono alcuni giocatori non disponibili altri che stanno cercando di recuperare do po quaqlche acciacco subito. A Chiaravalle non sarà una aprtita semplice, loro sono in fiducia e vogliono coltivare la spweranza di centrare almeno i play off. Tuttavia sarà una bella domenica di sport sia in campo che sugli spalti visto che i nostri tifosi ci seguiranno cercando di sostenerci come non mai“. Il trittico di gare importanti e nel breve giro di pochi giorni quanto peserà?Adesso penssiamo a Chiaravalle, alla trasferta di Barbara ci penseremo lunedì, a quella in casa contro il Moie da giovedì”. 

CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE A

7° GIORNATA girone di ritorno

Castelfrettese – Villa San Martino (Cacchiarelli di San Benedetto del Tronto), Moie Vallesina – Vismara (Paoletti di Fermo), Osimostazione – Portuali Dorica (Ferroni di Fermo), S.Orso – Barbara Monserra (Ciccioli di Fermo), Biagio Nazzaro – Fabriano Cerreto (Negusanti di Pesaro), Gabicce Gradara – Marina (Ulisse di Macerata), Pergolese – Fermignanese (Bardi di Macerata), Valfoglia – MarottaMondolfo (Monterubbiano di Fermo)

 

MARCATORI

Montagnoli

Reti 10: Montagnoli (Biagio Nazzaro); reti 9: Pieralisi (Moie Vallesina), De Marco (Portuali), Canulli (Biagio Nazzaro), Nardone (Barbara Monserra);

reti 7: Zuppardo (Fabriano Cerreto), Bartomioli (Valfoglia), Messina (Villa San Martino), Donati (S.Orso), Costantini (Gabicce Gradara)

CLASSIFICA

Fabriano Cerreto 41; Moie Vallesina 39; Portuali, S.Orso 37; Biagio Nazzaro, Fermignanese 32;  Marina 31; Valfoglia 29; Pergolese 28; Barbara Monserra 27; Gabicce Gradara 23; Villa San Martino  22; Osimostazione 20; Castelfrettese, Mondolfo Marotta, 17;  Vismara 15

Promozione direttaplay offplay outretrocessione diretta Barbara Monserra – Fabriano Cerreto una partita in meno

PROSSIMO TURNO 24 febbraio 2024

Portuali Dorica – S. Orso, Villa San Martino – Pergolese, MarottaMondolfo – Biagio Nazzaro, Barba Monserra – Valfoglia, Fermignanese – Gabicce Gradara, Marina – Osimostazione, Vismara – Castelfrettese, Fabriano Cerreto – Moie Vallesina

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Biagio Nazzaro

Segnala a Zazoom - Blog Directory