Connect with us

Basket

Basket serie B / Senigallia perde l’imbattibilità interna

La Goldengas vola a +16, poi cede ai tiratori di Fiorenzuola e ai propri troppi tiri da tre punti sbagliati: 78-83

SENIGALLIA, 27 Novembre 2022 – Si interrompe dopo cinque vittorie consecutive la marcia della Goldengas che cede a un Fiorenzuola che conferma tutte le qualità annunciate alla vigilia, violando per la prima volta in stagione il PalaPanzini 78-83.

Partita che non annoia al Palas tra due squadre che giocano a pallacanestro pur con discontinuità nel corso del match.

Finché la partita viaggia su binari più congeniali ai biancorossi, cioè nei primi due quarti, la Goldengas non solo è in vantaggio ma brilla, specialmente in un superlativo secondo quarto, dove Senigallia strappa applausi e tocca anche il +16, sul 44-28 al 19′, grazie anche a un grande Valle (12 in valutazione in 14 minuti, ne avrebbe meritati di più) andando al riposo lungo sul 44-33 e col pubblico biancorosso tutto in piedi a celebrare forse il miglior parziale di tutto il torneo da parte dei locali.

Quando poi il punteggio si alza, e i tiratori, notoriamente mortiferi, di Fiorenzuola, scaldano la mano, per la Goldengas si fa però buio, senza riuscire a cambiare l’inerzia di un match che a quel punto inizia a sfuggire di mano: Pozzetti tiene i locali avanti (55-45 al 25′) ma il fiato sul collo di Fiorenzuola è ormai ad un passo e sul 59-58 al 27′ Filippetti non può che chiamare time-out, comunque tardivo.

Per Senigallia si fa dura anche perché Gnecchi, in giornata negativa, già nel terzo quarto si fa cogliere nel suo quinto fallo dagli arbitri (che non incidono sul match ma comunque pessimi, con un paio di decisioni che quantomeno hanno il merito di strappare sorrisi allibiti al pubblico di ambo le parti).

Al 30′ Fiorenzuola avanti 66-67 dopo un periodo da 22-34, con la Goldengas che subisce 34 punti in 10′ dopo averne subiti 33 in 20′.

Nell’ultimo quarto squadre stanche e tante palle perse: qui la Goldengas ha il demerito di intestardirsi in una lunga serie di tiri da fuori (ben 43 alla fine contro i 33 da due, ma soprattutto solo 11 a segno): la palla dall’arco non entra più nemmeno quando i tiri sono ben costruiti, ma in alcuni casi le forzature sono decisamente evitabili e alla fine costano care perché vanificano i 4 rimbalzi in più e ben 13 tiri in più dai locali.

Match comunque aperto fino alla fine, ma Preti, enigma irrisolvibile per la difesa locale per tutto il match, è immarcabile: la sua tripla del 74-80 al 38’ è quella che spacca la partita e la indirizza verso il Fiorenzuola degli ex Galetti, Magrini, Ricci e Caverni, che merita di vincere ancor più considerando le assenze, non da poco, di Casagrande e Pederzini.

GOLDENGAS SENIGALLIA – Giacomini 16, Neri 8, Santucci 21, Pozzetti 10, Musci 8; Gnecchi, Valletti ne, Valle 6, Arceci ne, Camilletti ne, Cerruti, Lemmi 9.

All. Filippetti

FIORENZUOLA – Giacchè 9, Re 1, Magrini 16, Preti 26, Giorgi 6; Caverni 18, Bettiolo ne, Casagrande ne, Devic ne, Ricci 7.

All. Galetti

Arbitri – Venturini di Lucca e Rinaldi di Livorno

Parziali – 21-19 44-33 66-67 78-83

Note: spettatori 600 circa, quasi un centinaio ospiti.

©riproduzione riservata

PARTITE 9° giornata: Rieti-Matelica 88-61, Empoli-San Miniato 63-54, Fabriano-Ozzano 96-84, Faenza-Firenze 95-89, Ancona-Virtus Imola 87-85, Romagna-Piacenza 63-70, Senigallia-Fiorenzuola 78-83, Andrea Costa Imola-Jesi 78-62

CLASSIFICA 9° giornata: Rieti, Faenza 16; Fabriano 14; Firenze, Senigallia, Piacenza 12; Fiorenzuola, Jesi, Virtus Imola 10; Ozzano, Ancona* 8; Costa Imola 6; San Miniato* 4; Romagna, Empoli 2; Matelica 0

PROSSIMO TURNO 10° giornata 4 dicembre 2022: Ozzano-Senigallia (sabato), Fiorenzuola-Romagna, Firenze-Fabriano, Jesi-Rieti, Matelica-Empoli, San Miniato-Faenza, Piacenza-Ancona, Virtus Imola-Andrea Costa Imola

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket