Connect with us

Basket

BASKET SERIE B / Padova: la Goldengas Senigallia rimonta, ma non basta

Virtus praticamente sempre avanti, nel finale la squadra di Paolini sorpassa: De Nicolao trova il canestro decisivo non replicato da Peroni

SENIGALLIA, 21 febbraio 2021Nulla da fare contro la Virtus Padova che in casa ripete il successo dell’andata al PalaPanzini imponendosi 77-73 sulla Goldengas Senigallia nella quinta giornata di ritorno di serie B.

Non basta un grande ultimo periodo da parte della squadra di Paolini, che nel finale sfiora il successo: ma Padova aveva condotto praticamente per tutta la partita, anche con margini importanti, contro una Goldengas che ha avuto un pessimo approccio sia nel primo che nel terzo periodo e che non ha trovato – per una volta – i punti dei suoi cecchini Peroni e Gurini, tenuti molto sotto media dall’ottima marcatura locale (rispettivamente 5 punti per l’ex Nardò e 8 per il pesarese).

Padova vince nonostante due assenze pesanti come quelle di Bocconcelli e Barbon, infortunati e nonostante la giornata storta del suo miglior realizzatore Ferrari, trovando però un decisivo Brigato, che all’esordio dopo una lunga inattività fa letteralmente la differenza risultando l’MVP della gara.

Inizio negativo della Goldengas che, come domenica scorsa in casa contro il Monfalcone, non è abbastanza concentrata ed intensa in difesa: Padova subito a +13 (19-6 al 7’) ma i cambi di Paolini ricuciono il break sul finale del primo quarto, che si chiude 22-15.

Senigallia alza notevolmente il livello delle letture difensive nel secondo quarto e la Virtus per alcuni minuti non vede il canestro: il sorpasso è firmato da Gurini (24-25 al 15’).

Cinque punti di Rizzi rilanciano però i locali che chiudono avanti 36-27 la prima metà gara contro una Goldengas che in attacco continua a fare una grande confusione e non ha ancora punti dal suo cecchino Peroni, assai ben marcato.

Inizio di ripresa ancora negativo della Goldengas che incassa subito un 9-1 che firma il nuovo massimo vantaggio locale (45-28 al 22’), costringendo Paolini al time-out.

Peroni tiene a galla la Goldengas col suo primo canestro della partita al 29’, ma alla fine del terzo periodo Padova è ancora avanti 58-47.

Un vantaggio che sembra rassicurante in una partita dal punteggio piuttosto basso ma che non lo è perché Senigallia ha un super Giacomini: con 5 punti consecutivi del play al 35’ si ricomincia da capo (62-62).

Finale punto a punto, con la Goldengas anche avanti con una tripla di Gurini sul 65-67 a 3’ dalla sirena conclusiva: sul 73-73 a 8 secondi dalla fine De Nicolao trova in penetrazione un canestro troppo facile contro la difesa senigalliese (75-73).

La Goldengas tuttavia con 8’’ e rimessa da metà campo ha l’ultimo tiro per pareggiare o vincere: Peroni se lo costruisce bene, ma non trova il canestro dalla media e Padova comincia a esultare.

Il canestro di Ferrari, a risultato ormai acquisito, fissa a fil di sirena il 77-73 conclusivo per i locali.

Peccato, ma per quanto visto nei 40 minuti, nonostante un finale incerto ed emozionante, la Virtus non ha rubato nulla.

 

VIRTUS PADOVA: De Nicolao 11, Pellicano 5, Brigato 18, Schiavon 13, Morgillo 14; Marangon, Ferrari 3, Rizzi 5, Bianconi 8, Fiore ne, Rigato ne. All. Rubini

GOLDENGAS SENIGALLIA: Giacomini 18, Peroni 5, Gurini 8, Pozzetti 15, Pierantoni 5; Giuliani ne, Terenzi ne, Giunta 2, Conte 4, Centis 3, Cicconi Massi 8, Moretti 5. All. Paolini

Arbitri: Correale di Atripalda (Av) e Rodia di Avellino

Parziali: 22-15 36-27 58-47 77-73

 

 Andrea Pongetti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket