Connect with us

Pallamano

Pallamano A Gold / Macagi Cingoli, un altro scontro diretto: arriva il Carpi al PalaQuaresima

Dopo la vittoria contro Secchia Rubiera, la squadra di Palazzi affronta il fanalino di coda. Rossetti: “Dobbiamo assolutamente vincere”

CINGOLI, 12 aprile 2024 – Un altro avversario diretto per la salvezza attende la Macagi Cingoli in Serie A Gold di pallamano. Domani, sabato 13 aprile, infatti, i ragazzi di Palazzi sfidano al PalaQuaresima il Carpi ultimo in classifica nella 23^ giornata di campionato: Strappini e compagni vogliono vincere e dare continuità al successo di sabato scorso contro il Secchia Rubiera.

La partita di andata

Nel match di andata la Macagi Cingoli superò Carpi con un netto 30-39. La squadra marchigiana dominò il match, scappando già nel primo tempo dal 7-8 all’8-12 grazie alle giocate di D’Benedetto, Shehab e Codina Vivanco, per poi volare a +6 prima sul 10-16, poi sul 14-20 che chiuse la prima frazione.

Nella ripresa la Macagi gestì abilmente il parziale, senza far riavvicinare gli emilani oltre il -3. Al 45’, infatti, il risultato era di 25-28, propiziato dall’ex Nocelli, da Sortino e Mougits. Cingoli, però, chiuse ogni velleità di rimonta locale piazzando prima uno 0-3 con Codina e doppio Ciattaglia, poi uno 0-4 dal 27-31 al 27-35, con l’apice toccato con il +10 conquistato da Mangoni sul 29-39. Aaron Codina Vivanco fu il miglior realizzatore di giornata con 9 reti, seguito a 7 dall’ex Lorenzo Nocelli, che domani non sarà della partita.

Il campionato del Carpi

Il figlio d’arte cingolano, infatti, è infortunato e dovrà stare fermo ai box almeno fino a settembre prossimo. Il Carpi è attualmente all’ultimo posto della Serie A Gold con soli 6 punti, frutto delle vittorie contro Trieste, Pressano ed Eppan, tutte e tre in casa. Nelle restanti 19 partite la squadra di Serafini ha sempre perso ed è reduce da 4 sconfitte di fila contro Pressano, Brixen, Conversano e Merano. Il miglior marcatore della formazione carpigiana è Alex Coppola con 82 gol, uno in più del capitano dei cingolani Diego Strappini.  

Qui Macagi Cingoli

La Macagi Cingoli viene dall’ottima vittoria contro il Secchia Rubiera per 34-41, che ha proiettato la formazione di Palazzi a -1 dalla salvezza diretta, dato che Eppan ha perso contro la nuova capolista Fasano. I marchigiani sono stati trascinati da ben 50 tifosi provenienti in pullman dal “Balcone della Marche” e li hanno così ripagati con il successo finale. “La prestazione è stata ottima – spiega Lorenzo Rossetti -, soprattutto in attacco. Abbiamo avuto alcune lacune in difesa: se vogliamo salvarci dobbiamo colmarle e ci stiamo lavorando in allenamento. Vedere tutti questi tifosi in trasferta è stata una grande emozione. Questo tifo ci ha dato un supporto incredibile in campo”.

Ora si torna a casa, al PalaQuaresima, per un’altra delicatissima sfida contro il Carpi. “Il match è importantissimo – aggiunge l’ala cingolana classe 2004 -, uno scontro diretto per la salvezza. Dobbiamo assolutamente vincere e conquistare i due punti”.

Info utili

La partita della 23^ giornata di Serie A Gold maschile di pallamano tra Macagi Cingoli e Pallamano Carpi si giocherà domani, sabato 13 aprile, alle ore 18.00 al PalaQuaresima di Cingoli. Arbitreranno i fratelli Ciro e Luciano Cardone, alla presenza del commisario Pietraforte.

Foto di Doriano Picirchiani

 

Secondo tempo

Nella ripresa la Macagi Cingoli inizia subito con il piede giusto, gestisce il tentativo di rimonta locale e finisce in gloria, con il tanto agognato successo. I cingolani, infatti, si presentano nei secondi 30’ di gioco con un break di 1-4, grazie ai gol di Ciattaglia (2), Mangoni e Strappini: parziale sul 17-24 al 36’. Dopo il 19-26 di Ciattaglia, Rubiera risponde con un controbreak di 5-1 (in rete De La Santa, Strada, Kasa e Oleari), riportandosi sul 24-27 al 43’.

Gli ospiti, però, stroncano sul nascere il tentativo di rimonta locale. Siamo sul 25-28 quando Strappini e Somogyi piazzano il +5 (25-30 al 46’); ancora il terzino ungherese e il capitano cingolano doc a portano la Macagi a +6 sul 27-33. Dal 50’, poi, l’apoteosi: Cingoli trova un grande break di 1-5 in inferiorità numerica con ben tre reti del grande ex Piero D’Benedetto, il risultato è di 29-38 a 5 minuti dalla fine. Rubiera, nel finale, riuscirà a recuperare solamente due reti, nel definitivo 34-41.

La Macagi Cingoli torna al successo

La Macagi Cingoli vince lo scontro diretto in casa del Secchia Rubiera e festeggia al termine della partita con i propri tifosi, circa 50 provenienti dal Balcone delle Marche, tornando alla vittoria dopo 7 sconfitte di fila. La squadra di Palazzi ha dimostrato di credere nei propri mezzi, dominando il match per 35 minuti. I reggiani hanno affrontato a viso aperto i marchigiani solo nei primi 20 minuti, poi hanno pagato il disastroso inizio di secondo tempo.

Strappini è il killer di Rubiera”: questa esclamazione del telecronista in diretta rende l’idea della grande prestazione del capitano cingolano, autore di 10 reti. Meglio di lui ha fatto solo il locale De La Santa (12), mentre il numero 19 ospite è seguito a 9 da Shehab, a 6 da D’Benedetto e a 5 da Ciattaglia e Strada.

Con questi 2 punti il roster di Palazzi sale a 14 punti, restando al decimo posto. L’Albatro Siracusa ha battuto a sorpresa il Conversano per 30-28, così è passata ottava a 16 punti, sorpassando l’Eppan, nona a 15 e battuta dalla Sidea Fasano. I cingolani, dunque, accorciano di un punto sulla zona salvezza diretta. Nel prossimo turno, Strappini e compagni sono attesi dalla sfida casalinga al Carpi fanalino di coda, nel match in programma sabato 13 aprile alle ore 18.00 al PalaQuaresima: a 4 giornate dalla fine, si tratta di un altro match cruciale.

Tabellino

Secchia Rubiera 34-41 Macagi Cingoli (16-20)

Secchia Rubiera: Rivi, Voliuvach, Bartoli D. 1, Benci, Bortolotti 3, Oleari 3, Kasa 4, Bartoli R. 3, Meletti, Giovanardi, De La Santa 12, Strada 5, Bonassi, Canelli, Boni 3, Ceccarini. All. Ferroni-Morelli

Macagi Cingoli: Albanesi, Sanatamarianova, Mihail, D’Agostino, Ciattaglia 5, Shehab 9, Mangoni 3, Somogyi 3, Bordoni, Latini, Strappini 10, D’Benedetto 6, Rossetti 1, Compagnucci, Codina 4. All. Palazzi

Arbitri: Rhim-Plotheger

Programma  e classifica – Serie A Gold Maschile 

23^ giornata (sabato 13 aprile): Macagi Cingoli-Carpi (ore 18.00), Conversano-Cassano Magnago (18.30), Trieste-Secchia Rubiera (19), Alperia Merano-Albatro Siracusa (19), Eppan-Bolzano (19), Brixen-Raimond Sassari (19), Pressano-Sidea Fasano (20)

CLASSIFICA – Sidea Fasano 38, Brixen 36, Alperia Merano 34, Bolzano 32, Conversano 31, Cassano Magnago 30, Raimond Ego Sassari 27*, Albatro Siracusa 16, Eppan 15, Macagi Cingoli 14, Trieste 12, Pressano 9*, Secchia Rubiera 7, Carpi 6

LEGENDA: blu: play-off scudetto; rosso: playout; marrone: retrocessione in Serie A Silver; *: una partita in meno per ogni asterisco

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Pallamano

Segnala a Zazoom - Blog Directory