Connect with us

Calcio

Prima Categoria / Ancora un pari tra Camerino e Cingolana SF: 1-1 al “Luzi”

Dopo il palo di Salvetti, al 91′ Lovotti porta in vantaggio i cingolani, ma i camerti pareggiano al 93′ con Storani

CAMERINO, 3 febbraio 2024 – 1-1 allo “Spivach”, 1-1 al “Luzi”: pareggiano ancora Camerino e Cingolana SF nella 18^ giornata del girone C di Prima Categoria. Succede tutto nei minuti di recupero del secondo tempo: Lovotti su rigore illude i ragazzi di Ruggeri, ma dopo pochi secondi Storani pareggia i conti.

Il pari è il risultato più giusto per quanto visto in campo, con i distacchi in classifica che restano invariati: la Cingolana SF, al quinto risultato utile, è sempre a -2 dalla salvezza diretta.

Primo tempo

Nei primi 45 minuti i ritmi sono più blandi, con il Camerino che ha alcune chances per passare in vantaggio. Al 6’ la parabola di Duca su calcio di punizione laterale dalla sinistra si stampa di qualche metro fuori dalla parte opposta, con Emiliani che non si era fidato dell’uscita. Tre minuti dopo Monserrat, sempre dal settore sinistro del campo, appoggia per Ulissi che si accentra e tira, ma la palla finisce alta sopra la traversa.

Si fa vedere anche la Cingolana all’11°, con il potente calcio di punizione di capitan Tittarelli da posizione centrale finito fuori. Due minuti più tardi ci prova Marchegiani con una conclusione rasoterra, dopo una deviazione difensiva Digifico raccoglie senza problemi. Al 22’ Moretti batte un calcio d’angolo, Lovotti spizza di testa verso la mischia in mezzo, il tocco ravvicinato finale di Marchegiani rotola lentamente a lato.

Quattro minuti dopo il piazzato di Monserrat dal limite da posizione defilata alla sinistra finisce in bocca ad Emiliani. Al 35’ Digifico in presa evita guai peggiori un piazzato teso dalla trequarti di Tittarelli, poi è attento sul tiro di Lovotti su assist di Marchegiani in mezzo al campo.

Siamo al 39’ quando Romoli dalla destra crossa in mezzo all’area verso Ulissi, il cui colpo di testa non trova lo specchio della porta. Poco dopo ci prova ancora Romoli con un tiro al volo su una palla vagante, sfera alle stelle. Quindi, al 42’, Duca batte un calcio d’angolo corto verso Lucaroni, lasciato solo dai difensori della squadra ospite: il numero 2 si coordina e calcia, Emiliani ci mette la mano e devia in corner. Qualche istante dopo Cottini si rende protagonista di una buona progressione, che si conclude con un tiro a lato. L’arbitro non concede recupero, così si va al riposo sullo 0-0.

Secondo tempo

La Cingolana SF cresce nella ripresa ed è pericolosa soprattutto in fase di ripiegamento, mentre il Camerino preferisce costruire azioni da rete con pazienza, passando dai piedi del regista avanzato Duca. Pronti-via e, sulla fascia sinistra, Bianchi e Lovotti si scambiano il pallone, l’attaccante argentino prova il tiro dal limite senza trovare lo specchio. Dall’altra parte Duca si accentra e tira, ma anche in questo caso la sfera finisce lontana dai pali.

Al 49’ Bianchi, solo in area sulla sinistra, prova a servire in mezzo Lovotti, Digifico anticipa il puntero cingolano. Tre minuti più tardi Falappa dalla destra mette un traversone a centro area per Bianchi, il cui colpo di testa termina abbondantemente fuori. Poco dopo Lovotti si libera bene di un difensore sulla sinistra, scatta e tenta la conclusione d’esterno, senza sorprendere il portiere camerte.

Cervelli fa qualche cambio per il suo Camerino e i padroni di casa cominciano a spingere. Al 56’ Centanni sulla linea salva su un tiro-cross dalla sinistra, mentre al 70’ Duca semina il panico, sempre dal settore sinistro: il suo passaggio finisce a Salvetti che calcia a botta sicura dentro l’area di rigore, colpendo il palo alla destra di Emiliani. I locali insistono: al 78’ Ulissi di testa trova le mani di Emiliani dopo un cross dalla sinistra; dall’altra parte Marchegiani al culmine di un contropiede prova la gran botta, costringendo Digifico a rifugiarsi in corner.

Siamo all’84° quando il subentrato Poinsel in area di rigore mette in mezzo verso Ippoliti, il quale tira in spaccata ostacolato da un avversario, Digifico riesce ad arrivarci in presa sulla linea di porta. Due minuti dopo la conclusione di Romoli dal limite dell’area termina a lato.

I due gol nei minuti di recupero

89° minuto: Poinsel viene atterrato in area di rigore sugli sviluppi di un’azione in mischia per gli ospiti e per l’arbitro è penalty, tra le proteste dei padroni di casa; dal dischetto Lovotti non sbaglia e segna lo 0-1 al 91’. I camerti, però, riescono a riacciuffare il pari due minuti più tardi: la Cingolana SF sbaglia a battere una rimessa laterale e i locali recuperano palla, verticalizzando subito verso Storani in area il quale, a tu per tu con Emiliani, segna l’1-1. Allo scadere, i padroni di casa anche il pallone della vittoria, ma ci pensa il portiere ospite a evitare la beffa, respingendo una deviazione sugli sviluppi di un calcio di punizione da posizione centrale di Storani.

Ancora 1-1 tra Camerino e Cingolana SF

Finisce 1-1, dunque, la partita tra Camerino e Cingolana SF. Come nel match di andata, i biancorossi di Ruggeri sono passati in vantaggio, per essere poi ripresi dai camerti. Il risultato nel complesso è giusto, dato che la squadra di casa ha avuto tante occasioni per passare in vantaggio, una su tutte il palo di Salvetti, ma la Cingolana SF ci ha creduto fino all’ultimo, illudendosi di portare a casa i tre punti.

Si tratta, comunque, del sesto risultato utile per Tittarelli e compagni, nonché decimo pareggio stagionale: nella classifica dei pari i cingolani sono primi, precedendo proprio i camerti (9 segni X). Presenti anche nella città ducale i sostenitori dell’Inferno Biancorosso con una discreta delegazione, che hanno incitato i ragazzi dall’inizio alla fine, soprattutto nel secondo tempo.

Il classe 2006 Mattia Poinsel, subentrato nel corso della ripresa, ha avuto un grande impatto sul match, guadagnandosi il rigore del momentaneo 1-0. Così come Storani, entrato in campo al posto di Monserrat, ha regalato ai suoi il gol del pari, mentre ancora una volta Loris Emiliani si è reso protagonista di parate salva-risultato.

Con questo pareggio, il Camerino mantiene 2 punti di vantaggio sulla Cingolana SF ma non dalla zona play-out, perché l’Urbis Salvia è a -1 e ha superato i biancorossi di Cingoli in classifica al 12° posto,vincendo 2-0 in casa contro la Folgore Castelraimondo. La squadra del “Balcone delle Marche”, ora tredicesima, allunga sul 14° posto, ora a -4.

Ora due partite casalighe attendono la squadra di Ruggeri: allo Spivach il 10 febbraio arriva il Caldarola nono a quota 22, mentre il 17 ci sarà la sfida alla Folgore Castelraimondo sesta a 25. Due partite da non sbagliare, per continuare la corsa salvezza.

Tabellino

RETI – 91′ Lovotti su rigore (CSF), 93′ Storani (CAM)

CAMERINO – Digifico, Romoli, Lucaroni, Cottini (79′ Moriconi), Lispi, Di Luca, Salvetti (80′ Gabrielli), Santamarianova S., Ulissi, Duca, Monserrat (65′ Storani). All. Cervelli – A disp. Pazzelli, Mancinelli, Velui, Aquili, Montironi, Pacini

CINGOLANA SF – Emiliani, Mangoni, Centanni, Tittarelli, Pancaldi, Mendoza (69′ Romaldi), Falappa (65′ Ciattaglia), Moretti (62′ Ippoliti), Lovotti, Bianchi (73′ Poinsel). All. Ruggeri – A disp. Bracaccini, Bocci, Santamarianova G., Compagnucci

ARBITRO: Borrino di San Benedetto del Tronto

NOTE – recupero 0′ + 8′; ammoniti: Salvetti (CAM), Mendoza (CSF), Pancaldi (CSF)

Gli altri risultati di giornata: clicca qui

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory