Connect with us

Calcio

Eccellenza / Fine settimana ancora da fari puntati: Chiesanuova – Civitanovese per cuori forti

Aprirà il turno Monturano Campiglione-Montegranaro delle 14.30. In contemporanea, alle 15, tutte le altre sfide della 18° giornata. Le parole del mister filottranese Marco Giuliodori, al secondo anno consecutivo sulla panchina del Castelfidardo

VALLESINA, 17 gennaio 2024 – Come nelle trame di film western, le scorribande d’Eccellenza continuano di domenica in domenica.

Nessun saloon, treno d’epoca o cowboy, però. Nella ricetta del nostro massimo campionato regionale sempre tanto equilibrio, campi d’erba un po’ dimessi sparsi qua e là per la regione e rischio di piombare da una parte all’altra nel vagone di classifica sempre imminente per tutti.

La scorsa 17° giornata ha significato per il Chiesanuova il mantenimento della testa della classifica per la terza settimana consecutiva. Ma anche, una Civitanovese riappressatasi al farsi sotto grazie alla vittoria interna sull’Osimana.

In attesa dello scontro diretto, quasi da ‘‘sangue in arena’’, tra le due regine d’inverno marchigiane di Villa San Filippo in arrivo domenica.

Nota bene. Stasera i rossoblù andranno ad Urbino per il recupero della 16° giornata e potranno avere occasione, qualora non uscissero sconfitti dal ‘Montefeltro’, di presentarsi al big match quantomeno a pari punti.

All’andata, un autogol beffardo all’ultimo minuto condannò una ‘Nova’ ancora sulla via del rodaggio. Rodaggio che l’ha poi portata ad essere per la prima volta nella sua storia in testa ad una classifica di Eccellenza al giro di boa dell’andata. (ricordiamo, alla sua seconda apparizione in questo).

Con dieci squadre in sei punti, a poter rincorrere potenzialmente le due impegnate per il grande ballo rimangono sempre in molte. La Jesina tornerà al Carotti dopo la vittoria del ‘Colle Vaccaro’ contro l’Azzurra Colli. O meglio, rientra tra le mura amiche dopo che l’esordio in casa, seguente alla pausa, non rappresentò proprio il migliore dei biglietti da visita per il ritorno. Quella contro il K Sport è una ghiotta occasione per far tornare ad esultare i propri tifosi e, per di più, rimanere ben ancorata al treno playoff.

Il Montefano ospiterà la Sangiustese. Squadra di mister Giandomenico che nelle ultime due ha certamente mostrato segni di vivacità segnando cinque gol. Subirne otto non ha permesso il contatto con quei punti che servivano come pane per diminuire la forbice di -10 dall’Osimana che al momento la estrometterebbe dai playout retrocedendola direttamente.

Proseguendo nell’inevitabile limbo che si pone a metà tra questi e gli spareggi per cercare invece il salto di categoria, ecco Maceratese-Urbania. La ‘Rata’ è la seconda migliore difesa del campionato (al pari del Castelfidardo, con undici reti subite) ma in casa ogni tanto sembra risentire della pressione sotto porta. Anche se l’Urbania in trasferta ha vinto solo due volte, attenzione alla sfida tutta biancorossa dell’Helvia Recina. L’Urbino ospiterà l’Azzurra Colli. Un vantaggio sul quale gli elefantini potranno sperare si basa sull’augurio che i ducali spendano più del dovuto nell’infrasettimanale d’eccezione che li impegnerà contro la Civitanovese. Probabilmente, per gli ascolani sarà durissima anche questa domenica. L’Osimana cercherà punti al Diana contro il Montegiorgio di Vagnoni. Le altre due fermane, Monturano e Montegranaro, se la vedranno tra loro nel quarto atto stagionale del derby calzaturiero.

Non ci siamo certo scordati di Castelfidardo-Tolentino. Al ‘Galileo Mancini’ quella di domenica sarà un’altra sfida da inserire nella lista dei match clou. Cremisi e fisarmoniche provengono entrambi da uno 0-0 in trasferta. Ed entrambe, stan godendo di un periodo di forma molto longevo. La squadra di Possanzini nelle ultime dieci giornate ha perso solo contro la Maceratese, ormai il 5 novembre scorso. Quella di Marco Giuliodori, in altrettante dieci, non l’ha fatto mai. In avvicinamento al week-end di campionato, abbiamo parlato proprio con quest’ultimo di quel che si aspetta dal prossimo turno di Eccellenza Marche.

Salve Mister, benvenuto su Vallesina TV!  A questo punto della stagione, nella scorsa Eccellenza, navigavate in acque molto difficili toccando quota 15 punti. Un anno dopo, com’è cambiato il Castelfidardo?

È cambiato molto, già dalla preseason. Quest’anno siamo partiti con i tempi giusti per costruire la squadra. Di comune accordo con la società, abbiamo allestito una nuova rosa che fosse utile al caso nostro sotto tutti i punti di vista, non solo calcistico. L’anno scorso, al contrario, facemmo un po’ più di fatica perché provenivamo da una situazione estiva più complessa, visto il ricorso portato avanti per il ripescaggio in D. Fino a che la cosa non divenne definitiva non potemmo costruire una rosa coscienziosi del campionato che avremmo affrontato. Il che rallentò un po’ la costruzione della squadra più idonea possibile. Se devo pensare ad una differenza, questa sulla programmazione è la prima che mi risalta in mente.

Può avere un po’ di rammarico rispetto ai, tanti, dodici pareggi che avete maturato fin qui?

Eh, un pochettino sì. Non tanto per i pareggi in sé, ma per le prestazioni che abbiamo sempre annesso a questi. Ogni tanto si poteva raccogliere un po’ in più rispetto a quanto non avessimo fatto effettivamente. Comunque, io sono veramente soddisfatto dei miei ragazzi e di quello che ci siamo presi fin qui. Il raggiungimento di undici risultati utili consecutivi, figlio anche dell’ultimo risultato al ‘La Croce’ domenica scorsa, deve farci orgoglio perché è sinonimo di importanza.

Il suo è un Castelfidardo molto giovane e ben centrato dal punto di vista difensivo. Con un po’ di esperienza e qualità in più la davanti chissà che non possiate fare il salto di qualità. Uno come Sidorenko è arrivato per questo?

Molto giovane e ben centrato difensivamente, ma non solo su questo. Se siamo una squadra molto equilibrata e così propensa a subire poco è merito di tutti, non solo dei cosiddetti difensori. Penso all’apporto che ci danno sempre gli attaccanti in fase di non possesso, ad esempio. Se si lavora uniti fra reparti, ne giovano tutti. Su Sidorenko, sappiamo che può essere un giocatore importante. È uno che vanta oltre quindici presenze in Europa League, ma logicamente deve avere un suo corso con noi. Questa prima fase di ambientamento sarà fondamentale e noi dovremo essere bravi a concedergliela nel miglior modo possibile perché qualche ostacolo potrebbe averlo. Mi riferisco al modo di comunicare ad esempio, poiché parla solo inglese. Ovviamente, nulla di così importante. A calcio sa giocare e anche molto bene, ci aiuterà senza dubbio.

Proprio rimanendo sul moldavo, in che maniera potrebbe lavorare assieme agli altri compagni di reparto?

Vista la grande esperienza, aiutandoli a crescere. Facendo semplicemente quel che sa, potrà davvero essere di grande aiuto per chi si troverà a giocare al suo fianco. Che sia Kurti, Braconi, Nanapere & co., chiunque potrà trarre solo vantaggio dall’essere affiancato ad Eugen.

Che Tolentino si aspetta al ‘Mancini’ domenica?

Una squadra forte, completamente diversa da quella affrontata all’andata. Ai ragazzi ho già detto di resettare rispetto alla vittoria dell’andata. Da quando han cambiato guida tecnica in favore di Possanzini, che conosco molto bene, hanno assunto veramente tanta organizzazione in più. Davide fa giocare davvero bene le sue squadre, e credo che i frutti di questo si intravedano dal fatto che sono una delle squadre più in crescita rispetto ai risultati. Sarà da arrivare consapevoli al massimo che affronteremo una gran bella squadra, che visti i valori, lotterà fino in fondo per le posizioni nobili della graduatoria. Noi diremo sicuramente la nostra, perché giochiamo in casa e perché sfide come queste fungono sempre da stimolo. Noi vogliamo fare bottino pieno, poi, come si suol dire, che vinca il migliore!

ECCELLENZA MARCHE

3° GIORNATA girone ritorn0 21 gennaio ore 15

Monturano – Montegranaro, Castelfidardo – Tolentino, Chiesanuova – Civitanovese, Jesina – K Sport Montecchio Gallo, Maceratese – Urbania, Montefano – Sangiustese, Osimana – Montegiorgio, Urbino – Azurra Colli

CLASSIFICA

Chiesanuova 30; Civitanovese 29; Montefano 28; K Sport Montecchio Gallo, Tolentino, Urbino, Jesina, Montegranaro 26; Castelfidardo, Urbania 24, Maceratese 23; Osimana 21; Montegiorgio 14; Monturano 12; Sangiustese 11; Azzurra Colli 7

Urbino e Civitanovese una partita in meno

Promozione direttaplay offplay outretrocessione diretta

MARCATORI

Alessandroni

Reti 9: Alessandroni (Osimana); reti 6: Sartori (Urbino), Perri (Maceratese), Magnanelli (Montecchio Gallo); reti 5: Perpepaj (Montegranaro), Tonuzi (Montegranaro), Trudo (Jesina), Borelli (Tolentino), Defendi ( Chiesanuova), Sbarbati (Chiesanuova)

4° GIORNATA girone ritorn0 28 gennaio 2024 ore 15

Azzurra Colli – Osimana, Civitanovese – Maceratese, K Sport Montecchio Gallo – Montefano, Montegranaro – Jesina, Montegiorgio – Monturano, Sangiustese – Castelfidardo, Tolentino – Chiesanuova, Urbania – Urbino

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

JESINA CALCIO

Tutte le notizie sulla Jesina Calcio
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory