Connect with us

Calcio

Calcio Serie B e C / Un 2023 in chiaroscuro per le marchigiane

Con la chiusura dell’anno, è tempo di bilanci. Per le società calcistiche marchigiane, un anno tra luci ed ombre, in attesa di un pronto riscatto per l’anno che verrà

30 dicembre 2023 – Nel week-end scorso si sono disputate le ultime giornate di campionato sia di Serie B che di C.

Per le formazioni marchigiane, un anno che non ha visto particolari sussulti, con gli obiettivi minimi raggiunti.

Partendo dalla Serie B, l’Ascoli, dopo aver raggiunto la salvezza nella scorsa stagione, è ripartita con l’intento di far bene col nuovo tecnico William Viali, reduce dalla salvezza raggiunta a Cosenza. Un cammino molto incerto ha portato all’esonero del tecnico con la società che si è affidata ad un allenatore di esperienza, il marchigiano Fabrizio Castori. La squadra, che ha cambiato anche modulo, non ha mostrato sino ad ora un vero cambio di passo, con una classifica che, in attesa di rinforzi urgenti dal mercato, non permette al momento di pensare a qualche cosa in più della salvezza.

Per quanto riguarda invece l’andamento del torneo, Parma, Venezia e Como guidano la classifica, con quest’ultima che vede protagonista lo jesino Alessandro Gabrielloni, attaccante classe 2004, autore di 3 reti, decisive, che hanno spinto la squadra in alto.

In Serie C, le uniche note positive arrivano da Recanati, dove i giallorossi di mister Pagliari, dopo l’ottimo campionato disputato da matricola, trascinati in campo da capitan Alessandro Sbaffo, portorecanatese doc., centrocampista classe 1990, si stanno confermando, a testimonianza del buon lavoro fatto dalla dirigenza.

Il capitano della Recanatese Alessandro Sbaffo (foto profilo FB Recanatese Calcio)

Tra le grandi deluse invece l’Ancona che, dopo aver fatto bene la scorsa stagione raggiungendo i Play-Off, è ripartita per confermarsi pur cambiando molto, ringiovanendo la rosa. Il pessimo inizio di torneo è già costato la panchina a mister Donadel, per far posto al ritorno di Colavitto, anche se il trend non è stato invertito. Con la riapertura del mercato, il DS Micciola sarà chiamato a un duro lavoro per cambiare il trend della stagione.

Il tecnico dorico Gianluca Colavitto, ritornato nel capoluogo (foto profilo FB Ancona Calcio)

Discreto sino ad oggi il campionato della Vis che, scampato il pericolo della retrocessione nella scorsa stagione, è ripartita con una rosa di maggior qualità. Molto buone le prestazioni sino ad oggi, che hanno portato però meno punti rispetto a quelli meritati, ma la squadra sembra di altra pasta a quella dell’anno scorso, anche se la salvezza resta sempre l’obiettivo principale.

Le note dolenti arrivano infine dalla Fermana, partita ancora una volta in ritardo sul mercato, con una squadra allestita in fretta e, anche in questo caso, una panchina già saltata, quella di Bruniera, sostituito dal ritorno di Protti, e successivamente da quello del DS Andreatini, arrivato proprio per operare in fretta sul mercato, prima che sia troppo tardi, con una classifica è già preoccupante.

Tra i talenti nostrani da segnalare in un campionato sino ad ora dominato da Cesena e Torres, il l’attaccante del Perugia, classe 2004, Alessandro Seghetti, nato a San Severino, residente a Pollenza, già autore di 5 reti. Oltre a lui, da segnalare l’attaccante e capocannoniere Cristian Shpendi, classe 2003, nato ad Ancona da famiglia di origini albanesi, cresciuto successivamente nelle giovanili del San Marino, passando per il Real Metauro. Su di lui, gli occhi di tante big.

Serie B, la classifica:

Parma 41 punti, Venezia e Como 35, Cittadella 33, Cremonese e Palermo 32, Catanzaro 30, Modena 28, Brescia 25, Sampdoria (-2), Bari e Reggiana 23, Pisa 22, Cosenza 21, Südtirol e Lecco 20, Ternana 18, Ascoli e Spezia 17, FeralpiSalò 14.

Il prossimo turno, sabato 13 gennaio: Bari-Ternana, Catanzaro-Lecco, Cittadella-Palermo, Como-Spezia, Cremonese-Cosenza, Modena-Brescia, Parma-Ascoli, Pisa-Reggiana, Südtirol-FeralpiSalò, Venezia-Sampdoria

Serie C, la Classifica:

Cesena 46, Torres 44, Carrarese 34, Pescara 32, Perugia 30, Pontedera 29, Pineto 27, Gubbio, Lucchese e Virtus Entella 24, Recanatese, Arezzo e Rimini 23, Ancona 21, Vis Pesaro, Juventus Next Gen e Spal 19, Sestri Levante 18, Olbia 17, Fermana 13.

Questo il prossimo turno, che si giocherà tra sabato 6 e domenica 7 gennaio 2024:

Sabato 6 gennaio: Arezzo-Rimini, Fermana-Carrarese e Vis Pesaro-Spal (ore 16:15) Domenica 7 gennaio: Juventus Next Gen-Pescara e Torres-Recanatese (ore 14:00), Ancona-Virtus Entella, Cesena-Olbia, Perugia-Lucchese e Pineto-Gubbio (ore 16:15), e Sestri Levante-Pontedera (ore 18:30)

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory