Connect with us

Basket

Serie B / Senigallia sale sempre più in alto, Matelica ancora senza la gioia del successo

Il derby ha confermato il momento delle due squadre: parlano i coach Paolo Filippetti e Lorenzo Cecchini

SENIGALLIA, 15 Novembre 2022 – Goldengas quattro vittorie in fila, Halley sette consecutive, ma di sconfitte.

Il derby di domenica scorsa, 13 novembre, primo in assoluto in serie B tra Senigallia e Matelica dopo quelli del passato in serie C1 nazionale e C2 regionale, non ha fatto svoltare il momento delle due squadre.

La Goldengas si è confermata salendo a 10 punti dopo 7 giornate, pur uscendo soltanto nella ripresa dopo 20 minuti con un grande Santucci in attacco (24 punti) ma anche troppe defaillance difensive; la Halley ha confermato di poter reggere la categoria e giocare alla pari di avversarie più quotate ma anche i limiti nell’arco dei 40 minuti, nel corso dei quali ancora una volta non è stata continua, rimanendo a 0 punti in classifica.

“E’ stata una gara dal doppio volto – sottolinea il tecnico ospite Lorenzo Cecchini – Nei primi due quarti siamo andati molto bene in attacco e forse qualche fischio arbitrale ci ha penalizzato. 

Grazie a un grande Santucci la Goldengas è riuscita a rimanere attaccata ed anzi a chiudere avanti 46-44 all’intervallo. 

Nella ripresa Senigallia è stata brava: noi abbiamo perso il nostro flusso in attacco, loro invece sono riusciti a coinvolgere altri giocatori con Gnecchi e Pozzetti, quest’ultimo pur non al meglio, che si sono rivelati decisivi”.

“Per noi il momento è difficile – ammette il coach matelicese – emotivamente non è facile affrontare le partite ancora a 0 punti in classifica”.

Paolo Filippetti si gode il quarto pieno di fila ma analizza con lucidità pure dove la Goldengas debba migliorare: “è stata una partita difficile, ma lo sapevamo – sottolinea l’ex Taurus Jesi – Noi non siamo stati in chiave difensiva gli stessi delle partite precedenti, in difesa dovremo migliorare. Nel terzo quarto però siamo stati bravi a compattarci.

Santucci? Era in giornata di grazia ma non è stato l’unico: mi va di sottolineare i 7 minuti di qualità di Cerruti, che in un settore con Pozzetti, Musci e Lemmi è penalizzato nel minutaggio ma che si sta guadagnando appieno lo spazio che ha”.

In attesa di saperne di più sulle condizioni di Pozzetti, che deve svolgere una radiografia alla mano, i 33 punti di Matteo Santucci rappresentano comunque una delle migliori prestazioni individuali della lunga storia della Pallacanestro Senigallia: come lui soltanto Giacomo Gurini nel 2019, Emiliano Paparella nel 2018, Fabio Mancini nel 1988 e cinque volte Antonio Gallucci, fra il 1988 e il 1990.

Meglio in campionato hanno fatto soltanto lo stesso Gallucci (12 volte), Fabio Mancini (3 volte), e una volta Francesco Macchniz, Marco Paialunga, Giacomo Gurini, Cristian Corsini, il compianto Leonardo Ridolfi, Matteo Battisti, Emiliano Paparella, Andrea Barsanti e Fabrizio Ercolini.

Il record assoluto di punti in una partita in maglia Senigallia è di 43, realizzati da Gallucci nel 1984 contro il Cagli e nel 1988 contro il Todi, in entrambi i casi in serie C1.

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket