Connect with us

Calcio

PROMOZIONE / La Biagio tenta l’allungo, a Chiaravalle arriva l’Urbino

In testa alla classifica si incrociano le prime quattro. Il dt Daniele Tittarelli mette in guardia ricordando la giornata no della Biagio nella gara d’andata

CHIARAVALLE, 31 gennaio 2020 – La Biagio Chiaravalle ritorna davanti al proprio pubblico dopo l’exploit esterno di Moie e vuol consolidare il primato.

Moie Vallesina – Biagio Chiaravalle

Ospiti dei biagiotti l’Urbino posizionato al quarto posto in classifica generale con otto punti di distacco ma con ‘mezza’ partita da recuperare. Domenica scorsa infatti la gara Urbino  – Villa San Martino è stata sospesa per nebbia al termine del primo tempo con i ducali in svantaggio di 1-0.

La gara sarà recuperata il 12 febbraio e si ripartirà, come da regolamento, dal 1′ del secondo tempo.

Urbino dunque a caccia di un risultato positivo a Chiaravalle per non  perdere contatto con la vetta della classifica del girone A di Promozione in una giornata che vede anche lo scontro diretto a Gabicce tra il Gabicce Gradara e la Vigor Castelfidardo che inseguono rispettivamente al terzo e secondo posto.

Nella formazione di mister Malavenda mancherà il classe 2000 Brega squalificato che potrebbe essere sostituito da Mazzarini. Per il resto tutti a disposizione e tutti convinti e consapevoli che ottenere un risultato pieno, in questo momento della stagione, equivarrebbe a consolidare quei convincimenti di squadra capace di poter veramente concorrere per giocarsi fino alla fine il primato.

Il punto sullo stato della squadra e del campionato lo ha fatto il direttore tecnico del Chiaravalle Daniele

Tittarelli Daniele

Tittarelli: “La Biagio proviene dalla miglior partita stagione, dal 4-1 di Moie, frutto di una bella prestazione fatta di bel gioco, gol e dove il collettivo si è espresso al massimo. Bisogna tuttavia restare con i piedi per terracontinua Tittarelliper affrontare l’Urbino che all’andata inflisse una sonora lezione alla Biagio, 2-0, forse il punto più basso stagionale toccato dalla squadra. Tutti ci ricordiamo quella gara con l’Urbino che al contrario fece un figurone. Da lì inizio la riscossa con la Biagio che capì sicuramente l’importanza e le difficoltà del campionato inanellando poi quattro vittorie consecutive. L’Urbino è un’ottima squadra con un ottimo giocatore come Cazzola, ex Ancona, Spal, Bari, e di conseguenza individualità importanti La giornata vedrà le prime quattro scontrarsi e sarà una giornata importante ma non decisiva perché l’equilibrio secondo me si protrarrà fino alla fine. Inizia un febbraio importante per la Biagio considerato che il 12 ci sarà anche la semifinale di Coppa Italia contro il Gabicce Gradara. Mancherà il solo Brega e Malavenda sta dimostrando  – conclude il dirigente biagiottodi essere molto bravo perché sta facendo giocare tutti come ad esempio a Moie dove sono scesi in campo quattro giocatori che non avevano giocato la settimana precedente. Bravo dunque a tenere tutti sulla corda e far si che si impegnino al massimo ed essere pronti tutti ad ogni chiamata. Questo fa bene alla competitività dell’organico e tenere le motivazioni sempre elevate.”

Per una gara importante, arbitro interregionale. E’ stato designato a dirigere, infatti, Schmid di Rovereto.

 

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

5° giornata girone di ritorno ore 15 – Barbara – Camerano, Osimana – Cantiano, Villa S. Martino – Filottranese, Biagio Chiaravalle – Urbino (domenica), Marzocca – Mondolfo, Moie Vallesina – Passatempese, Osimostazione – Valfoglia, Gabicce Gradara – Vigor Castelfidardo (domenica)

ClassificaBiagio Chiaravalle 37; Vigor Castelfidardo 35; Gabicce Gradara 32; Urbino° 29; Filottranese 28; Osimana 27; Moie Vallesina, Villa San Martino°, Mondolfo, Passatempese 24; Osimostazione, Marzocca 23; Cantiano 22; Valfoglia, Barbara 19; Camerano 11

° una partita in meno

5° giornata ritorno 8 febbraio ore 15 Passatempese – Biagio Chiaravalle, Urbino – Gabicce Gradara, Mondolfo – Barbara, Camerano – Moie Vallesina, Cantiano – Marzocca, Filottranese – Osimana, Vigor Castelfidardo – Osimostazione, Valfoglia – Villa S. Martino

Marcatorireti 11: Messina (Mondolfo); reti 9: Api (Moie Vallesina), Mongiello (Osimana), Saine (Urbino), Bracci (Mondolfo); reti 8: Capecci (Barbara)

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory