Connect with us

Calcio

CALCIO / Un periodo d’oro per i giocatori di Cingoli: in gol Tittarelli, Campana e Maccioni

Weekend da ricordare per i tre giocatori cingolani tra Promozione e Prima Categoria, vittorie per le squadre di Cingoli in Seconda

CINGOLI, 11 ottobre 2021 – E’ un periodo d’oro per i calciatori di Cingoli all’inizio di questa stagione 2021-22. Nella giornata andata in archivio sabato 9 e domenica 10 ottobre hanno segnato gol pesanti ben tre giocatori del “Balcone delle Marche” tra Promozione e Prima Categoria: parliamo di Gabriele Tittarelli con la Maceratese, dell’ex Jesina Marco Campana con il Chiesanuova e di Lorenzo Maccioni con il Montemilone Pollenza.

Titta Gol

L’attaccante Gabriele Tittarelli, classe 1994 residente in centro storico, ha iniziato la carriera girovagando per le Marche e per l’Italia. Dopo aver militato nel settore giovanile dell’Ancona ai tempi della Serie B, ha vestito le maglie di Fano e Andria Bat in C, Fergina Perginese e Jesina in D, per poi esplodere al Marina in Promozione 2015-2016, dove ha segnato 16 gol in 27 presenze.

La stagione successiva al Fabriano Cerreto si è ripetuto con 15 reti in Eccellenza. Dopo la parentesi poco fortunata alla Voluntas Spoleto, si è rilanciato a Chiesanuova in Promozione e a Tolentino in Eccellenza 2018-2019 nell’anno della promozione in D, dove ha disputato un’ottima metà stagione con 5 reti prima di un serio infortunio. Nel 2019-2020 si è accasato alla Civitanovese, segnando 9 gol.

Gabriele Tittarelli

Dopo il prestito alla Sangiustese nella strana annata 2020-2021, pesantemente condizionata dal covid, quest’anno Gabriele è passato alla Maceratese, dove nelle prime uscite stagionali ha già segnato 5 reti in campionato e 3 in Coppa Marche, risultando spesso decisivo con le sue marcature.

Il rigore realizzato ieri contro l’Aurora Treia era valso il momentaneo 2-1, prima del pareggio dei treiesi, mentre la settimana scorsa aveva deciso con un suo gol il derby contro il Corridonia. Condivide il reparto con un certo Salvatore Mastronunzio.

“Questa stagione – commenta Gabriele – è iniziata molto bene, ma devo migliorare ancora, perché ancora non sono al top della forma. Spero di arrivarci presto”. Tittarelli non è l’unico calciatore in famiglia, dato che il fratello minore Nicola, classe 1998, è titolare nel centrocampo della Cingolana S.F. in Seconda Categoria.

Capitan Campana

Dalle parti di Jesi il nome di Marco Campana non è sconosciuto. Il centrocampista centrale classe 1995, nato calcisticamente nella San Francesco Cingoli e campione provinciale Allievi 2010-2011 e 2011-2012 con la Cingolana dove ha esordito in prima squadra in Eccellenza nella stagione 2011-2012, nella passata stagione ha vestito la maglia della Jesina in Eccellenza.

Marco, residente a Troviggiano, è molto legato alla Maceratese: dopo gli albori in Serie D tra il 12-13 e il 13-14, Campana ha giocato titolare nella prima squadra di Macerata dal 2017 (quando era ancora Helvia Recina) al 2020, diventandone persino capitano. Ha militato anche con la Folgore Falerone, il Castelfidardo e l’Osimana, prima di accasarsi al Chiesanuova nel 2020-2021 (poi girato in prestito alla Jesina).

Marco Campana (foto YouTvrs)

Nella chiacchierata sfida di ieri tra i biancorossi della frazione di Treia e la Civitanovese, un gol proprio di Marco Campana ha deciso la partita: dato che per ragioni di ordine pubblico la Questura aveva pensato di spostare la sfida da Chiesanuova allo Spivach di Cingoli (ipotesi poi scartata), si tratta di una bella coincidenza per il 26enne.

Marco non ha potuto rilasciare dichiarazioni per via del silenzio stampa imposto dal presidente del Chiesanuova. Il fratello maggiore Matteo Campana, classe 1990, dopo un passato da calciatore ora gioca a calcio a 5 nell’Avenale, in Serie C2, dopo aver militato anche in C1 con il Cus Macerata.

Bomber Maccio

Anche Lorenzo Maccioni, attaccante classe 1995, vinse il campionato provinciale Allievi 2010-2011 con la Cingolana con Campana e persino con chi scrive (panchinaro e non molto dotato tecnicamente, ndr), per poi ripetersi anche nell’11-12. Residente a Villa Torre, dopo aver debuttato in biancorosso nella stagione 2011-2012, segnando anche un gol, è passato alla Maceratese per due campionati di Serie D.

La punta deve le sue fortune, però, al Corridonia. Dopo aver assaggiato l’Eccellenza con i corridoniensi tra il 2014 e il 2016 (con 13 reti), nel 2018 è tornato a seguito delle esperienze con Apiro ed Helvia Recina, trascinando la società rossoverde al ritorno in Promozione dalla Prima Categoria grazie alle sue 17 realizzazione.

Lorenzo Maccioni

Da questa stagione difende i colori del Montemilione Pollenza in Prima Categoria, girone C. Dopo aver deciso la sfida di Coppa contro l’Elfa Tolentino e aver visto annullati due gol regolari nelle prime due giornate di campionato, sabato Lorenzo è entrato ad un quarto d’ora dalla fine della partita contro la Mancini Ruggero Pioraco, segnando il definitivo 1-1 al 95°.

Siamo un gruppo che non molla mai – spiega Maccioni -, sebbene stiamo soffrendo le assenze di alcuni miei compagni di squadra per infortunio. Ieri, dopo aver preso gol al 91°, non ci siamo abbattuti e siamo riusciti a riprenderla grazie ad un mio gol”. Lorenzo è fratello minore di Valerio, giocatore classe 1988 del Castelbellino sempre in Prima Categoria ma nel girone B.

Un weekend da ricordare per Cingoli

Aldilà dei tre gol di Tittarelli, Campana e Maccioni, è stato un weekend positivo anche per le squadre cingolane in Seconda Categoria. La Cingolana San Francesco, infatti, ha vinto 1-2 contro la Serrana grazie alle reti del decano dei bomber cingolani, Michele Tiranti (che è, tra l’altro, cugino di Gabriele Tittarelli) e di Edoardo Bocci, mentre il Victoria Strada ha superato in rimonta per 2-1 il Terre Del Lacrima con i gol degli stradesi Giulio Gigli e Riccardo Montecchiarini.

Persino la Juniores Provinciale della Cingolana S.F. ha vinto al debutto allo Spivach ieri, regolando per 4-0 la Robur Macerata con la doppietta di Pietro Ippoliti, il gol di Kevin Ciataglia ed un autogol. Il calcio a Cingoli, insomma, sembra stia tornando quello di un tempo, nella speranza che i talenti ora “fuori comune” possano tornare un giorno a “casa”.

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio