Connect with us

Calcio

CALCIO 1° CATEGORIA / Le richieste dei club alla Figc per la ripartenza del campionato

Le società, sempre in contatto tra loro nell’ultimo periodo, chiedono al Comitato Marche delle risposte concrete ai sei punti sollevati

JESI, 30 marzo 2021 – Le società di 1° Categoria Marche in questo periodo di emergenza sanitaria sono state sempre a contatto tra loro, con incontri in videoconferenza, per provare a trovare le varie soluzioni quando a settembre 2021 i campionati dovrebbero ripartire.

Dopo gli ultimi confronti, dove hanno condiviso le varie preoccupazioni, hanno stilato un documento con sei punti chiedendo al Comitato Regionale della L.N.D. – F.I.G.C. risposte concrete ai problemi sollevati.

Punto uno

Lo storno totale delle somme corrisposte per le iscrizioni ai campionati, per i tesseramenti e per le spese generali, in considerazione della chiusura anticipata della stagione sportiva 2019/2020 e del mancato svolgimento della stagione sportiva 2020/2021

La domanda di iscrizione al campionato era stata fatta da tutti dal 8 al 24 luglio 2020 per un importo complessivo di 2.130€ (300€ tassa ass. Lnd, 1400€ tassa iscrizione, 300€ anticipo C/, 130€ ass. forfettaria dirigenti)

Punto due

L’appoggio del Comitato Regionale nella richiesta alla compagnia assicuratrice del rimborso di almeno i 2/3 delle somme versate a qualsiasi titolo (prime squadre, settori giovanili, ecc.) per la stagione sportiva 2020/2021 non disputata in seguito ai vari DPCM succedutisi

All’atto dell’iscrizione al campionato ogni club versa 27€ a giocatore a fini assicurativi

Punto tre

L’impegno del Comitato Regionale a non aumentare i costi di iscrizione della prossima stagione sportiva rispetto a quelli stabiliti per il 2020/2021

Una richiesta legittima considerato che non si è potuto mai giocare e neanche per ciò che riguarda la Coppa Marche dove ogni società ha versato 100€ per l’iscrizione alla competizione

Punto quattro

La programmazione di una stagione sportiva con una più ampia pausa invernale

Le società chiedono più ‘vacanze’ nel periodo natalizio e di capodanno. Da mettere nel conto, comunque, anche le condizioni atmosferiche e meteorologiche che potrebbero far saltare qualsiasi programmazione

Punto cinque

La possibilità di sottoscrivere, per il tramite del Comitato Regionale, un apposito accordo con l’Assessorato Regionale alla Sanità che preveda la somministrazione di vaccini ai giocatori e dirigenti delle società dilettantistiche per l’inizio dei campionati 

Sembra che già nell’ultima riunione del Comitato Marche Figc il presidente Panichi ed i consiglieri tutti hanno discusso questo aspetto arrivando alla conclusione di chiedere un incontro all’assessore della sanità Saltamartini per parlare di questo tema

Punto sei

Chiarimenti ufficiali sulla nuova legge che dovrebbe abolire il vincolo sportivo pluriennale per i calciatori al di sotto dei 25 anni

Il 26 febbraio scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva 5 decreti legislativi di riforma dell’ordinamento sportivo, in attuazione degli articoli 5, 6, 7, 8 e 9 della Legge delega 8 agosto 2019, n. 86, in materia di lavoro sportivo, di semplificazioni e sicurezza in materia di sport. Per la cronaca, in questo momento, il settore sport, a livello nazionale, è gestito dalla sottosegretaria jesina Valentina Vezzali.

(e.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Calcio