Connect with us

Calcio

Promozione / Chiaravalle, prima di campionato contro la ‘bandiera’ Fenucci

La Biagio ospita la squadra allenata da un biagiotto che ha contribuito a scrivere pagine indimenticabili della sua storia

CHIARAVALLE, 9 settembre 2022 Terminati i test match si inizia a fare sul serio: la Biagio Nazzaro Chiaravalle si prepara all’esordio in campionato.

Gianluca Fenucci

Prima gara domenica, esordio in casa allo stadio comunale per l’apertura del campionato di Promozione, girone A. Fischio di inizio ore 15,30 con una prima sfida da subito sotto i riflettori: avversaria l’Osimo Stazione Conero Dribbling di Gianluca Fenucci, ex di spessore nonché Chiaravallese doc.

Una gara piena di aspettative per entrambo le compagini dove da una parte la Biagio Nazzaro, reduce da un’ultima retrocessione, ha fame di rivalsa avendo allestito una squadra con il chiaro intento di puntare all’apice della classifica. I biagiotti hanno blindato i “big” e chiamato a se giocatori di categoria volendo rendere così onore ai 100 anni di storia recentemente celebrati. Storia alla quale ha dato il suo contributo, e che contributo, anche Gianluca Fenucci Chiaravallese doc cresciuto sui campi della cittadina rossoblu e di cui vanta ben oltre 100 presenze sia da giocatore che da allenatore.

L’Osimo Stazione, da parte sua, è reduce da un buon campionato disputato con una tranquilla salvezza centrata. Reduci anch’essa dai recenti scrimmage di stagione, i ferrai sono pronti a giocarsela contro un’avversaria che sa di essere tra le favorite del girone, intenzionati a sorprendere, complice anche il nutrito barbaglio di esperienza che porta sulle spalle mister Fenucci.

“Iniziare il campionato proprio a Chiaravalle sarà difficile dato che la Biagio assieme ad altre squadre come Urbania, Montecchio, Vigor Castelfidardo e Portuali saranno tra le principali  che punteranno al vertice del girone” dice il mister che ha scritto storie di pagini difficilmente contestabili soprattutto a Jesi “e per l’Osimo Stazione che è una squadra piuttosto giovane sarà dura ma noi siamo determinati e intanto incito i miei ragazzi ad essere coraggiosi e a giocare le nostre carte a viso aperto, senza remore.”

Alla vigilia del match e riguardo il legame che da sempre lo unisce a Chiaravalle Fenucci afferma: “giocare a Chiaravalle è sempre un’emozione. Sopratutto per il fatto che alla Biagio penso di aver dato tanto e di aver ricevuto altrettanto. Ho iniziato proprio qui la mia carriera di allenatore giocatore quasi  29 anni fa.  E’ stata la Biagio di Marco Boschi, Leonello Falaschi e Enrico Talevi ( l’allora presidenza) che mi ha dato l’opportunità di allenare in queste categorie. Ho potuto così fare 10 anni di serie D e 12/13 di Eccellenza. Di soddisfazioni direi che ne ho avute. Tornare ora da avversario certamente è meno bello sotto alcuni aspetti ma nonostante tutto come dico sempre: finché ci sono i guardalinee, il calcio ancora conta un po’ di più. Senza nulla togliere alle categorie inferiori, ovviamente.”

Riguardo l’Osimo Stazione  “allenando una squadra con molti giovani, abbiamo bisogno di restare  molto concentrati, attenti e mantenere  anche una certa dose di serenità ed entusiasmo. Sono queste le caratteristiche della nostra squadra.”

Infine, sfogliando  l’album dei ricordi le conquiste più belle con i rossoblu, sono state “ricordo con affetto una prima grande vittoria a Riviera Delle Palme a San Benedetto, campionato di Eccellenza. Ero anche portiere allora oltre che allenatore. Vittorie più recenti invece, come non ricordare quella di Coppa Italia Regionale. Cito anche la finale di play off dove con un pareggio, avremmo potuto accedere agli spareggi nazionali per la serie D. Per nostra sfortuna, perdemmo in casa 1-0 contro il Montegranaro. Con la Biagio, ho sempre vissuto annate molto belle ed intense. Da allenatore porto con me tanti ricordi. Ricordi ed emozioni che domenica al fischio di inizio, dovrò mettere da parte e concentrarmi insieme ai miei ragazzi, a portare a casa punti e a disputare una buona partita.”

Sul fronte Biagio la squadra è pronta all’esordio. Non ci sarà Domenichetti squalificato ma l’undici di Moriconi vuol partire col piede giusto per bettere subito un colpo e prendere fiducia.

Valentina Triccoli

©riproduzione riservata

1° giornata – MondolfoMarotta – Urbania (Denti di Pesaro), Cagliese – S.Orso (Belli di Pesaro), Fermignanese – Portuali Ancona (Animento di Macerata), Barbara – Vigor Castelfidardo (Paoloni di Ascoli Piceno), Montecchio – San Costanzo (Gasparoni di Jesi), Moie Vallesina – Marzocca (Cacchiarelli di San Benedetto del Tronto), Biagio Chiaravalle – Osimostazione (domenica Paoletti di Fermo), Gabicce Gradara – Villa San Martino (domenica Malascorta di Jesi)

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory