Connect with us

Calcio

Calcio / Prima Categoria, l’Appignanese torna in Promozione dopo 35 anni: 1-0 all’Azzurra SBT ai supplementari

Dopo il rigore sbagliato nel primo tempo dall’avversario Schiavi, l’autogol di Mattioli su punizione di capitan Gagliardini vale la vittoria e il salto di categoria

APPIGNANO, 3 giugno 2023 – L’Appignanese batte l’Azzurra SBT con un altro gol nei tempi supplementari e torna in Promozione dopo 35 anni. I ragazzi di Giulianelli hanno battuto per 1-0 i sambenedettesi nella finale play-off di Prima Categoria, grazie all’autogol di Mirtilli propiziato da un calcio di punizione ancora una volta di Edoardo Gagliardini. Nel primo tempo, inoltre, l’Azzurra ha fallito un rigore, con Schiavi che ha centrato il palo.

Primo tempo

La sfida è stata molto equilibrata, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. L’Azzurra si fa vedere dopo 3 minuti: la gran botta da fuori area di Schiavi si stampa sul palo. Sei minuti più tardi, Perozzi respinge un tiro a rientrare di Montanari sugli sviluppi di un corner. Al 17′ Palladini ci prova da fuori su assist di Bolzan, Pettinari devia in calcio d’angolo. Dall’altra parte Camilloni non sorprende Perozzi, che in due tempi afferra il pallone.

Siamo al 21° quando Clementi batte una punizione, Pettinari si supera e devia in corner dopo che la parabola del piazzato aveva superato la barriera appignanese. Dieci minuti più tardi, l’episodio chiave del primo tempo: Argalia commette fallo su Palladini e per l’arbitro Skura di Jesi è calcio di rigore. Dal dischetto, però, Schiavi colpisce in pieno il palo, così si resta sullo 0-0. Quest’ultimo, poi, al 33′ colpirà anche una traversa, ma il risultato non cambia al termine dei primi 45 di gioco.

Secondo tempo

La sfida non si sblocca nemmeno nel secondo tempo, anche se l’Appignanese si salva in un paio di circostanze. Pronti e via e Palladini si invola solo in contropiede e supera Pettinari, Stura, tuttavia, riesce a salvare sulla linea e a buttare lontano il pallone. Dall’altra parte Medei entra in area e, a portiere battuto, colpisce la traversa.

Ancora Palladini e Medei mancano l’appuntamento con il gol, mentre Pettinari, al 69′, compie un grande intervento su Bolzan: sulla ribattuta dell’attaccante è Edoardo Gagliardini a spazzare la sfera. Al 82′ Mattioli, servito da Palladini, non trova la porta, mentre sul ribaltamento di fronte il diagonale di Montanari viene deviato in corner da Perozzi. Al termine del secondo minuto di recupero, il risultato è ancora di 0-0: si va all’extra-time.

Supplementari

Ai supplementari l’Appignanese ci crede di più e viene premiata, mentre l’Azzurra SBT resta addirittura in dieci uomini. Al 91′ Camilloni sfiora la traversa con una conclusione da buona posizione. Minuto numero 95: Edoardo Gagliardini, come a San Severino contro il Camerino, si presenta per battere un calcio di punizione, la traiettoria velenosa sbatte sul giocatore sambenedettese Mattioli e termina in rete, facendo esplodere di gioia i biancoazzurri. 

L’Azzurra sfiora subito il pari sul capovolgimento di fronte, ma ancora una volta Stura a porta vuota salva la sua squadra, rifugiandosi in corner. Al 107′ Camilloni impegna Perozzi al grande intervento che tiene in vita la sua squadra, ma al 110′ il subentrato Neroni viene espulso. Non ci sono altre emozioni e comincia la festa per la squadra di Appignano.

Appignanese in paradiso

L’Appignanese batte 1-0 l’Azzurra SBT e ritorna in Promozione dopo 35 anni, quando era il massimo campionato regionale. I ragazzi di Giulianelli hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, riuscendo a battere una formazione molto forte, che ha lottato fino all’ultimo per raggiungere un pari che sarebbe stato meritato, viste le occasioni da rete create. Ancora una volta ci ha pensato capitan Edoardo Gagliardini a risolvere il match: la sua punizione, infatti, ha causato l’autogol decisivo di Mattioli, ancora una volta nel primo tempo supplementare. 

Alla gioia della società ha partecipato anche il Comune di Appignano con un post celebrativo.Vola in Promozione l’ U.S. Appignanese! – si legge – Un salto di categoria, super meritato dopo ben 2 partite vinte dei play off delle settimane precedenti e una partita finale tesissima arrivata ai supplementari. Appignano è orgogliosa dei suoi ragazzi, cresciuti in una società che da sempre crede nei valori dello sport e insegna che con impegno e passione grandi risultati possono essere raggiunti. Orgogliosi di tutte le nostre associazioni sportive, ambasciatrici della nostra comunità appignanese! Grande Appignano!”. 

Tabellino

APPIGNANESE – Pettinari, Stura, Carbonari (71′ Renzi), Gagliardini E., Argalia, Galassi, Tarquini, Selita (112′ Guerrero), Camilloni, Montanari, Medei (116′ Giulianelli). All. Giulianelli – A disp. Simoncini, Shoshaj, Marrocchi, Doga, Baldinelli, Buldorini.

AZZURRA SBT – Perozzi, Casini, Tommasi, Clementi (79′ Aloisi), Piemontese, Virgili, Gaetani (79′ Neroni), Schiavi, Mattioli (101′ Farias), Bolzan, Palladini. All. Morelli – A disp- Amici, Camilli, Croce, Trontini, Nespeca, Gagliardi.

ARBITRO – Skura di Jesi 

RETE – 95′ autogol Mattioli

NOTE – ammoniti Argalia (AP), Medei (AP), Virgili (AZ), Gagliardini E. (AP), espulso Neroni (AZ) al 115′, recupero 0′ + 2′; al 31′ Schiavi (AZ) sbaglia un rigore a favore; la partita si è giocata al Comunale “Villa San Filippo” di Monte San Giusto

Si ringrazia Alessio Spurio per la collaborazione

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory