Connect with us

Altri Sport

Cingoli / Tornano i giochi storici della rievocazione “Cingoli 1848”

Il prossimo weekend i tre terzieri della città si sfideranno a colpi di corsa con le botti, staffetta, tiro alla fune e altri giochi storici

CINGOLI, 14 luglio 2022 – Con la rievocazione “Cingoli 1848” tornano anche i tradizionali giochi storici per le vie del “Balcone delle Marche”. Nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 luglio si vivrà un vero tuffo nell’Ottocento, con tutti i protagonisti che vestiranno costumi d’epoca e sfileranno per la città.

Il ritorno dei giochi storici

I giochi storici hanno sempre attirato tanti curiosi ed appassionati per il loro spettacolo e per l’accesa competizione tra i tre terzieri di San Giovanni Battista (colore giallo-nero), San Nicolò (giallo-rosso) e Santa Maria (giallo-blu), ognuno di loro rappresentante di una parte del territorio comunale in cui un tempo era divisa Cingoli. Oltre ai giovani adulti partecipanti, ci saranno anche delle mini-gare per i più piccoli. I vincitori della gara tra i maggiorenni si aggiudicheranno la decima edizione del palio “Castrvum Cinguli”: gli ultimi ad aggiudicarselo, nel 2019, furono i componenti della squadra di Santa Maria, terziere con più vittorie nella storia della rievocazione, date le 6 vittorie in 9 edizioni.

Il programma

Il programma prevede due giornate di gara nella pista di pattinaggio di Viale Valentini e in Piazza Vittorio Emanuele II, denominata Piazza Maggiore come nel 1848. Sabato 16 alle 19.30 si svolgerà la prima manche della spettacolare Corsa delle Botti con partenza dal Viale Valentini, proseguendo per Borgo Paolo Danti, via Ferri, Corso Garibaldi, via Mazzini per concludersi in Piazza Maggiore. Si tratta di una gara a staffetta dove ogni botte sarà fatta rotolare da due componenti per ogni terziere che la cederanno ai compagni della propria squadra dopo aver percorso un tratto di strada, con diversi scambi da effettuare lungo il tragitto. La seconda manche, invece, si disputerà nel pomeriggio di domenica 17 alle 18 circa.

Nella sera di sabato 16, invece, la pista di pattinaggio sarà lo scenario degli altri giochi, ovvero la corsa con i sacchi, il taglio del tronco ed il tiro alla fune, con quest’ultimo avrà un’appendice nel pomeriggio della domenica in piazza Maggiore, insieme ad un’altra gara molto attesa, quella della staffetta. I componenti dei terzieri, passandosi un testimone, eseguiranno di corsa un percorso che si concentra intorno a Piazza Maggiore, in mezzo al pubblico e ai figuranti che faranno il tifo, ciascuno per il proprio terziere o per i propri amici.

I punteggi accumulati durante la disputa di tutte le prove consentiranno al terziere vincitore di aggiudicarsi il prestigioso Palio: si tratta di un drappo che ogni anno è disegnato da un artista cingolano e quest’anno realizzato dal professor Aladino Marchegiani. La squadra vincente, inoltre, porterà a casa una coppa, così come sarà per il secondo ed il terzo.

I componenti dei terzieri 

Il terziere di San Giovanni, capitanato da Luca Spuri Silvestrini, è formato da Mirko Centanni, Riccardo Cappelli, Kevin Ciattaglia, Lorenzo Cappella, Lorenzo Cola, Gianluca Gagliardini, Gianluca Severini, Lorenzo Romiti, Michele Paciarotti, Sauro Ciattaglia, Simone Danti, Matteo Ginestra, Elia Mari, Eva Cappelli ed Anastasia Scirlatti, con una forte componente di giocatori provenienti da Avenale. Il terziere di Santa Maria, invece, ha come capitano Emanuele Infurna e vede come giocatori Michael Amantini, Mattia Leoni, Cristiano Coppari, Nicola Danti, Matteo Cacciamani, Giovanni Cacciamani, Matteo Scalpelli, Maddalena Barcaioni, Michele Sandroni, Riccardo Montecchiarini, Nicola Toso, Alessandro Moriconi, Diego Zannini ed Ambra Branchesi: gran parte di loro era presente anche nel trionfo del 2019. Il terziere di San Nicolò, infine, è quello più giovane, capitanato da Michele Marchegiani e composto anche da Davide Barigelli, Giacomo Tempestini, Marco Mascioni, Emanuele Nuccelli, Jonathan Torrisi, Lorenzo Chiaraberta, Mattia Lancioni, Marcello Mangoni, Tiago Mascarenhas, Matteo Nardi Cesarini, Hakim Jaziri, Enrico Evangelisti, Jodi Orbisaglia, Clarissa Bernabei e Michela Han Lei.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giochi storici Junior

Per quanto riguarda gli atleti più piccoli, per loro ci saranno i giochi storici junior con il tiro alla fune ed il fazzoletto del terziere sabato 16 alle ore 17.30 in Piazza Maggiore, che ospiterà la seconda manche del tiro alla fune domenica 17 alle ore 17.30. A tutti i ragazzini sarà consegnato un portachiavi a ricordo della rievocazione, ciascuno con i colori del proprio terziere.

Simbolicamente, alla compagine vincente sarà consegnato anche il prestigioso trofeo in legno ad intarsio realizzato nel 1990 dal maestro di tarsie, il cingolano Raffaele Muzi, scomparso diversi anni fa.

“I trofei ed i portachiavi – spiegano dall’associazione Cingoli 1848, presieduta da Michela Sbergamo – sono stati donati dalla sezione comunale Avis di Cingoli, collaboratrice in qualità di sponsor etico. Tutte le gare saranno accompagnate, come sempre avvenuto, dalla presenza di un numeroso pubblico che in piazza, ai lati delle strade e nei luoghi deputati ai giochi: non hanno mai fatto mancare il tifo, il sostegno e l’incoraggiamento a tutti i ragazzi. Un plauso particolare va agli atleti che mettono ogni sforzo, energie e vigore nello svolgere ogni gioco, cercando di portare alla propria squadra il maggior numero di punti per vincere il Palio”.

Si ringrazia Giovanni Sbergamo per le notizie

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Altri Sport