Connect with us

Basket

BASKET SERIE B / Alla The Supporter Jesi non riesce la rimonta, vince Monfalcone

The Supporter Jesi – Pontoni Falconstar Monfalcone 64-66 (21-14, 11-26, 12-14, 20-12)

Jesi, 3 maggio 2021 – La The Supporter Jesi non ritrova il gusto della vittoria.

Complimenti a Monfalcone che passa con merito al Pala Triccoli.

In una partita in cui non sono mancati i colpi di scena, il sale è nella coda. Sul 64-64 Jesi ha il possesso per portarsi in vantaggio, ma quando mancano 18″ dalla fine il ferro dice no alla conclusione di Magrini.

Tifosi aurorini a fine gara

Ultimo attacco per i Friulani. Jesi sceglie di difendere senza ricorrere al fallo e la scelta sempre pagare buoni dividendi, ma sull’errore al tiro una pennichella indesiderata consente a Medizza di recuperare il rimbalzo di attacco e depositare a canestro mentre si alza il suono della sirena.

Jesi è stremata e beffata. Pensare che nel primo quarto si era rivista la The Supporter dei tempi migliori, lucida e organizzata, con Magrini a fungere da ispirato terminale offensivo. Di colpo però finiscono le energie, e Monfalcone allunga inesorabilmente. Emblematico il 26-11 del secondo parziale.

Le sfuriate di coach Ghizzinardi questa volta non sembrano sortire i soliti effetti, e al ritorno in campo la musica non cambia ma anzi Monfalcone piazza un break di 10-2 per portarsi sul 34-50.

A quel punto in casa Falconstar avranno pensato di poter gestire con il vento in poppa. Grave errore, perché è risaputo che la The Supporter non molla facilmente la presa. Fabio Giampieri suona la carica e trascina letteralmente i suoi compagni verso un clamoroso recupero, che si concretizza prima sul 62-62, e si certifica poi sul 64-62, guarda un po’, proprio con due canestri del numero 55 Jesino.

Nel bel mezzo dello rimonta, tanta paura per Noah Giacché, costretto ad uscire dal campo dopo aver battuto pesantemente il cranio sul parquet, e portato in ospedale per accertamenti.

Il finale purtroppo, è scritto sopra. Con quaranta minuti ancora da giocare nel recupero a Padova, gli scenari per la The Supporter restano incredibilmente aperti.

In caso di blitz sul campo dell’Antenore si riaprirebbe addirittura la finestra play off, legata però alle necessarie sconfitte di Senigallia nei due recuperi da disputare. Paradossalmente non è chiuso nemmeno il discorso play out, ma la differenza canestri rispetto alla Vega Mestre, anch’essa a 18 punti e senza recuperi da giocare, dice che Jesi può gestire fino a 31 punti di passivo.

m.p.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket