Connect with us

Basket

Basket Serie B Interregionale / Gabrielli: “Senigallia può essere una outsider”

Il coach della Goldengas a tre giorni dal via: “le favorite sono altre, difesa e intensità le nostre armi”

SENIGALLIA,  28 Settembre – A tre giorni dall’avvio del torneo di serie B Interregionale facciamo il punto della situazione in casa Goldenags Senigallia con coach Andrea Gabrielli.

“Veniamo da un torneo Il Mare nel Canestro dal quale sinceramente mi aspettavo qualcosa di più, ma ci sta che la squadra non sia ancora al meglio – sottolinea – Mi soddisfa invece appieno quello che ho visto in oltre un mese di allenamento: una squadra dove nessuno si è tirato indietro e si è sempre fatto uno sforzo in più per aiutare il compagno”.

Tutti a Senigallia ricordano la Goldengas di Gabrielli che due anni fa arrivò alle semifinali per la A2, miglior risultato della storia societaria, con un roster con talento magari non eccelso, ma uno spirito di squadra, un’intensità e un’aggressività con pochi eguali.

Sarà ancora così?

“I principi sono sempre gli stessi – conferma Gabrielli – Il roster può essere considerato costruito a somiglianza di quello di due anni fa pur con caratteristiche diverse tra i lunghi rispetto ad allora, quando avevamo un gioco piuttosto interno mentre quest’anno abbiamo anche chi è in grado di aprire il campo.

E’ una squadra lunga dove i giovani dovranno crescere e sarà compito degli esperti trainare il gruppo”.

“Dove possiamo arrivare? Penso che possiamo essere una outsider dietro le favorite, che sono senz’altro Loreto Pesaro e Matelica.

Loreto è profonda ed ha grandi nomi, che non sono tutto, ma aiutano.

E’ la squadra da battere.

Matelica oltre all’argentino Mariani ha un Verri che lo scorso anno giocava da protagonista nella vecchia B: quando rientrerà dall’infortunio sarà un’addizione super.

Noi per stare ai livelli più alti dovremo sfinire l’avversario in difesa e in attacco, come facemmo due anni fa”.

Una sguardo al girone F, che incrocerà quello marchigiano (E) nella cervellotica seconda fase è d’obbligo.

“Il livello del nostro gruppo mi sembra mediamente un po’ più alto – evidenzia il coach della Goldengas – ma attenzione, dall’altra parte ci sono almeno 4 squadre di grande valore: sicuramente la Virtus Roma e Fiumicino, ma tra queste inserisco anche Cagliari e Palestrina, squadra tradizionalmente difficile da affrontare, specie sul suo campo”.

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Basket

Segnala a Zazoom - Blog Directory