Connect with us

Scherma

JESI / Maurizio Dellabella è il nuovo presidente del club scherma

Succede a Alberto Proietti Mosca presidente per oltre 40 anni. Consiglieri: Angelelli, Chiaramonti, Falappa, Romagnoli

JESI, 10 giungo 2021 – Maurizio Dellabella è il nuovo presidente del club scherma Jesi.

Succede a Alberto Proietti Mosca che ha assolto con grande impegno e competenza al ruolo per oltre 40 anni e che l’assemblea ha nominato Presidente Onorario.

Club scherma Jesi, il nuovo direttivo

Il nuovo Consiglio Direttivo è composto da Stefano Angelelli, Massimo Chiaramonti, Roberto Falappa e Massimo Romagnoli.

Sindaco Revisore Claudio Puca.

Proietti Mosca era diventato presidente alla fine degli anni settanta subentrando a Magini.

Maurizio Dellabella

Sotto la sua presidenza, dal palazzo della scherma di via Solazzi, sono usciti campioni del calibro di Annarita Sparaciari, Doriana Pigliapoco, Susanna Batazzi, Stefano Cerioni, Giovanna Trillini, Annalisa Coltorti, Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Alice Volpi, Tommaso Marini, Beatrice Monaco, Ingargiola Francesco, Matilde Calvanese.

Volpi e Marini saranno presenti alle prossime Olimpiadi in Giappone.

Va sempre ricordato che il club jesino è il più medagliato al mondo con 23 medaglie Olimpiche.

Ovviamente felice e soddisfatto Dellabella: “Siamo tutti contenti di questo percorso che è iniziato tre anni fa quando come funzionario dell’allora Ubi Banca entrai nel club d’accordo con Proietti Mosca per seguirne i suoi passi. I progetti sono tanti e vogliamo dar spazio a tutte le opportunità ed aprirci all’esterno e continuare a costruire un percorso vincente lanciando segnali positivi ed importanti anche in funzione post Covid. Sin da subito siamo pronti ad affrontare la costruzione del nuovo Palazzetto della scherma e seguire da vicino i nostri atleti, tecnici e dirigenti che prenderanno parte alla spedizione Olimpica in Giappone”.

L’eredità sportiva di Proietti è fin troppo importante? “Un’eredità direi pesante, difficile da eguagliare sul piano puramente dei successi ottenuti in pedana. La scherma è un patrimonio culturale di Jesi e vogliamo che i ragazzi si avvicinino sempre di più a questo sport. Noi faremo di tutto per aprirci all’esterno cercando di coinvolgere il più possibile affinché non passi solo il messaggio di una scherma da seguire solo in Tv”. 

Evasio Santoni 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Scherma