Connect with us

Calcio

Calcio / Prima Categoria, domenica Filottranese-Castelfrettese: intervista ai capitani Corneli e Fratesi

Al “San Giobbe” si decide la lotta promozione nel girone B di Prima Categoria: le nostre domande ai due capitani delle squadre

FILOTTRANO, 9 marzo 2023 – Ci siamo, è arrivato il momento decisivo nel girone B di Prima Categoria. Domenica 12 marzo allo stadio “San Giobbe” di Filottrano si affrontano le due battistrada, la Filottranese e la Castelfrettese, divise da soli 4 punti in classifica. Abbiamo intervistato i due capitani, Carlo Maria Corneli e Mattia Fratesi, per entrare nel clima della super sfida.

Il momento delle due squadre

La Filottranese, allenata da Gianmarco Malavenda, è al primo posto in classifica con 49 punti, frutto di 15 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. La “Nese” vanta, inoltre, il miglior attacco con 56 gol fatti (di cui 20 dal capocannoniere Lorenzo Maccioni) e la miglior difesa, con sole 17 reti subite. Viene da cinque vittorie consecutive e, nelle ultime 7 giornate, ha vinto 6 volte.

La Castelfrettese di Yuri Bugari è seconda con 45 punti, per via di 12 vittorie, 9 pareggi e una sola partita persa. Vanta il terzo miglior attacco (39 reti realizzate) e la terza difesa meno battuta (21 gol subiti). Il miglior marcatore della squadra è Alex Beta, autore di 11 marcature. I “Frogs” vengono da 4 vittorie di fila e non perdono dal 26 novembre 2022: da allora sono arrivati 12 risultati utili in fila. La sfida di andata fu vinta dalla Castelfrettese per 1-0, con la rete decisiva di Tommaso Mazzarini.

Carlo Corneli e Mattia Fratesi, chi sono

I due capitani delle squadre sono Carlo Maria Corneli e Mattia Fratesi. Corneli, filottranese doc nato nel 1995, milita nella “Nese” dalla stagione 2012-2013, tra Prima Categoria e Promozione. È il regista della squadra a centrocampo: i suoi passaggi spesso liberano le bocche di fuoco Maccioni, Grassi e Massucci. In quest’annata, inoltre, ha segnato 5 reti.

Anche Mattia Fratesi, classe 1991, è una bandiera della Castelfrettese, militando nella società falconarese da ben 13 anni, nonostante le brevi parentesi a Dorica Torrette e Cupramontana. Centrocampista centrale, da gennaio in poi, con lui in campo, i “Frogs” sono un macchina da guerra: basti pensare alle quattro vittorie di fila nelle ultime 4 partite. Leggiamo ora le loro risposte alle nostre domande.

L’intervista doppia

E’ il momento decisivo, domenica si gioca Filottranese-Castelfrettese. Come arriva la tua squadra a questo appuntamento?

Corneli: “Arriva da prima nel girone. Prevedo una partita difficile, da giocare con attenzione e cinismo. Gli episodi, come all’andata, decideranno il match”.

Fratesi: “Siamo in forma ed in fiducia. La rosa è quasi al completo e veniamo da quattro vittorie consecutive: ci hanno dato entusiasmo e carica per affrontare questa importantissima sfida”.

Carlo Maria Corneli, capitano della Filottranese

Quali sono i punti di forza dei vostri avversari? Quali i punti deboli?

Corneli: “La Castelfrettese è un avversario tosto, lo dimostrano i dati, senza tralasciare il fatto che, nell’arco del campionato, finora hanno perso una sola partita”.

Fratesi: “Credo che il punto di forza della Filottranese sia l’organizzazione e la compattezza, oltre ovviamente ai tantissimi giocatori di qualità che centrano poco con questa categoria. È una squadra quadrata, prende pochi gol e ne realizza tanti ogni sabato. Ha vinto diverse partite con parecchie reti di scarto. Sinceramente faccio fatica a trovare punti deboli”.

Quale giocatore toglieresti ai tuoi avversari e perché?

Corneli: “Hanno tanti giocatori fortissimi per la categoria, ma non toglierei nessuno, perché queste partite sono belle da giocare con nessun assente. Se proprio dovessi scegliere, direi Gabriele Sollitto, ex del match, abbiamo giocato insieme, stimo la sua caparbietà e la sua qualità tra i pali”.

Fratesi: “Difficile scegliere un giocatore da togliere alla Filottranese, ma se devo sceglierne uno dico Lorenzo Maccioni: 20 gol in 22 partite sono veramente tanti”.

Parlando del campionato, quale squadra ti ha stupito di più?

Corneli: “Ci sono tante buone compagini in questo girone: le partite più difficili da vincere sono state quelle contro Montemarciano e Labor”.

Fratesi: “Il Castelbellino mi ha stupito più di tutti, anche se, vedendo la rosa, non è proprio una sorpresa. È una squadra che gioca bene, affrontando le partite con tantissima grinta, senza mollare mai, e ha diversi giocatori molto forti”.

Mattia Fratesi, capitano della Castelfrettese

Sei soddisfatto del tuo rendimento in questa stagione?

Corneli: “Soddisfatto mai, si può far sempre meglio, ma il campionato non è ancora finito. Ed il rendimento mi piace più vederlo in ottica di aiuto alla squadra”.

Fratesi: “Sì, sono soddisfatto. Avevo iniziato bene la stagione poi, per motivi di salute, sono stato fuori due mesi. Sono rientrato a gennaio e sto cercando di dare il massimo in ogni partita. Non ho ancora segnato, magari domenica può essere un’ottima occasione per segnare il primo gol dell’anno”.

Ringraziamo i due calciatori e le società per la disponibilità. Che vinca il migliore! VallesinaTv sarà a Filottrano per seguire il match che, con ogni probabilità, segnerà la corsa promozione nel girone B di Prima Categoria.

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

image_pdfimage_print

Advertisement
Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory