Connect with us

Calcio

CALCIO AMARCORD / Quando il cantante Michele Pecora militava nella Vigor Senigallia

L’autore della famosa ‘Era lei’ del 1979, qualche anno prima era stato rossoblù. “Ricordo la grande passione di Carlo Bosin, maestro di tanti giovani”

SENIGALLIA, 10 Maggio 2021 Tra i tanti giocatori che nel corso di 100 anni di storia hanno indossato i gloriosi colori della Vigor Senigallia, c’è anche un noto cantautore, Michele Pecora, nato ad Agropoli in Campania ma trasferitosi nelle Marche negli anni Settanta.

Michele Pecora

A svelarlo è una foto che lo vede indossare i colori di una giovanile vigorina: sì, è proprio Pecora – vincitore del Festival di Castrocaro nel 1977 e divenuto famoso nel 1979 con ‘Era lei’ – a giocare a centrocampo in quella Vigor, come lui stesso conferma a Giorgio Marcellini, organizzatore dei festeggiamenti per il centenario rossoblù.

“Negli anni 70’ vissi a Senigallia per un periodospiega Pecora, 63 anni Vi frequentai le scuole medie, tra i miei compagni di scuola c’era pure Massimo Costantini (celebre giocatore e tecnico di tennistavolo). Giocai nelle giovanili, come mezz’ala, ed ero piuttosto bravo. Tra i miei compagni di squadra vi era Messersì, che poi fece strada”.

Messersì è ancora oggi il più giovane ad aver indossato la maglia della prima squadra della Vigor, a 15 anni, prima di passare in serie A al Cesena.

Carlo Bosin

“Il mio allenatore era Carlo Bosincontinua con ricordi nitidi PecoraUn uomo di una dedizione e di una passione enormi, di cui ho un caro ricordo: una volta mi portò a casa delle scarpe nuove, che aveva comprato apposta per farmi giocare”.

Bosin, attualmente residente a Ostra, ha cresciuto generazioni di calciatori senigalliesi, tra i quali anche Maurizio Marchini, vigorino negli anni Sessanta e poi arrivato in serie B, prima di tornare nella sua Senigallia per finire la carriera alla Vigor e poi anche allenarla: “un padre per tutti noi giovani cresciuti nella Vigor sottolinea l’ex capitano della Sambenedetteseci ha invogliato a fare calcio e a migliorarci. Io ho avuto anche Luigi Torti (giocatore ex serie A simbolo della Vigor degli anni 40, poi allenatore della stessa), uno che sapeva di calcio come pochi e ispirava una grande rispetto”.

“Ho scritto una canzoneconclude Pecora – intitolata ‘I poeti’: se penso ai poeti del calcio mi vengono in mente Rivera, Baggio, Cruijff, ovviamente Maradona. Giocatori liberi, fuori dagli schemi. A Maradona ho dedicato ’In cima al mondo’. Ha fatto sognare la gente”.

 

Andrea Pongetti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

image_pdfimage_print

Advertisement

More in Calcio

Segnala a Zazoom - Blog Directory