Calcio femminile C / Jesina, ottimo pari a Trento (1-1) che chiude la stagione

Stesso risultato dell’andata. In vantaggio con  Crocioni, 14 i gol in campionato della leoncella, la formazione di casa coglie il pari su rigore

JESI, 26 maggio 2024 – Porta a casa un punto la Jesina nell’ultima uscita stagione del campionato di serie C.

Crocioni

Lo coglie a Trento, 1-1, ed il gol porta la firma della Crocioni che così incrementa il suo bottino personale fissandolo a 14 reti complessive. Per la formazione di casa in rete Rosa su rigore.

Mister Casaccia: “Bella prestazione da parte delle ragazze che hanno interpretato molto bene la partita. Dopo un ottimo primo tempo chiuso in vantaggio con il gol di Crocioni abbiamo continuato a giocare creando altre potenziali occasioni senza però sfruttarle. Nella seconda parte del secondo tempo abbiamo sofferto la pressione del Trento che grazie a un rigore ha pareggiato l’incontro. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le ragazze per la stagione passata insieme e per una bella salvezza conclusa con ottimi risultati”.

 

TRENTO – Rubinaccio, Ruaben, Pavana, Mascanzoni, Baldo, Rosa, Tonelli, Gastaldello, De Pellegrini, Luchetta, Bertamini. All. Perina – A disp. Lucin, Parisi, Greguoldo, Bonfanti, Torresani, Tommasi, Antolini, Cavalloro, Lenzi

JESINA – Cantori, Ciccarelli, Gigli, Costadura, Fiorella, Daple Pinto, Gambini, Lancioni, Crocioni, Corda, Montesi. All. Casaccia – A disp. Generali C., Generali F., Mella, Cavagna, Zambonelli, Coscia, Enriconi, Carloni

ARBITRO – Bragagnolo di Mestre

RETE – Crocioni, Rosa

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

29° Giornata

Spal – Chieti 3-0, Sudtirol – Ricione 2-1, Trento – Jesina 1-1, Triestina – Merano 0-5, Venezia – Treviso 9-0, Vicenza – Perugia 11-0, Villorba – Venezia 1985 1-0. Riposa – Padova

CLASSIFICA

Merano 66; Venezia 59; Sudtirol 55; Trento 53; Riccione 51; Venezia 1985 50; Villorba 39; Jesina 38; Spal 34; Vicenza 33; Chieti 32; Padova 31; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 40: Nischler (Merano); reti 27: Ponte (Vicenza); reti 21: Zuanti (Venezia); reti 19: Rosa (Trento); reti 16: Willis (Venezia); reti 14: Longato (Venezia 1985), Crocioni (Jesina)

PROSSIMO TURNO 2 giugno 2024

Chieti – Trento, Treviso – Vicenza, Riccione – Triestina, Merano – Venezia, Padova – Villorba, Perugia – Spal,  Venezia 1985 – Sudtirol. Riposa – Jesina

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Ultima di campionato per la Jesina in trasferta a Trento

Si chiude una stagione positiva sia per il risultato complessivo sia per gli obiettivi programmati dalla società. L’analisi di mister Casaccia

JESI, 25 maggio 2024 – Ultima di campionato per la Jesina, penultima complessiva, che domani sarà a Trento.

Si chiude una stagione positiva con tutti gli obiettivi centrati: salvezza tranquilla e valorizzazioni delle tanti giovani calciatrici, una base più che valida per ricominciare dopo le vacanze estive.

Lo si farà con mister Casaccia che alla vigilia degli ultimi 90 minuti di campo, domenica prossima la Jesina riposerà, ha fatto la seguente analisi: “è stata una buona stagione in cui si è creato qualcosa da cui ripartire il prossimo anno. Dovremo sicuramente migliorare sotto tanti aspetti per evitare di dover lottare per la salvezza. Piuttosto vorremmo essere competitivi nella parte alta della classifica. Abbiamo inserito tante giovani giocatrici interessanti che con un anno in più di esperienza potranno dare una grande mano. Molte ragazze hanno migliorato nel rendimento e hanno potenziato le doti individuali adattandosi alla richieste tattiche. Stiamo lavorando con il presidente e con il direttore sportivo per migliorare le strutture, lo staff e la rosa per cercare di rendere tutto l’ambiente più professionale possibile e far crescere il progetto “.

 

A Trento arbitrerà Bragagnolo di Mestre.

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

29° Giornata

Spal – Chieti, Sudtirol – Ricione, Trento – Jesina, Triestina – Merano, Venezia – Treviso, Vicenza – Perugia, Villorba – Venezia 1985. Riposa – Padova

CLASSIFICA

Merano 63; Venezia 56; Sudtirol, Trento 52; Riccione 51; Venezia 1985 50; Jesina 37; Villorba 36; Chieti 32; Padova, Spal 31; Vicenza 30; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 36: Nischler (Merano); reti 23: Ponte (Vicenza); reti 19: Zuanti (Venezia); reti 18: Rosa (Trento); reti 14: Longato (Venezia 1985); reti 13: Crocioni (Jesina), Willis (Venezia(

PROSSIMO TURNO 2 giugno 2024

Chieti – Trento, Treviso – Vicenza, Riccione – Triestina, Merano – Venezia, Padova – Villorba, Perugia – Spal,  Venezia 1985 – Sudtirol. Riposa – Jesina

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, doppio gol Costadura-Tozzo per il congedo dal Cardinaletti

Ultima di campionato casalinga per la formazione del riconfermato Casaccia. Domenica a Trento cala il sipario su una stagione senza dubbio positiva con tutti gli obiettivi raggiunti 

JESI, 19 maggio 2024 – Vince la Jesina nella sua ultima partita casalinga di campionato.

In gol Costadura e Tozzo.

Capitan Crocioni al centro del campo per i saluti di inizio gara e scelta del campo

Domenica prossima a Trento calerà il sipario su una stagione senza dubbio positiva con tutti gli obiettivi raggiunti.

JESINA – Cantori, Ciccarelli, Gigli, Costadura, Fiorella, Daple, Gambini, Lancioni, Enriconi, Crocioni, Corda. All. Casaccia – A disp. Generali C., Generali F., Mella, Tozzo, Mastrovincenzo, Zambonelli, Coscia, Montesi, Modesti

VILLORBA – Boanda, Ciferri, Morettin, Foltran, Gava, Zilli D., Rossi, Trevisol, Fighera, Colombo, Storgato. All. Zanlorenzi – A disp. Donadel, Ghezze, Del Maso, Ghitti, Bandiera, Menegatti, Zilli C.

ARBITRO – Casali di Cesena

RETE – Costadura, Tozzo

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

28° Giornata

Treviso – Spal 1-3, Jesina – Villorba 2-0, Merano – Vicenza 4-3, Padova- Sudtirol 0-7, Perugia – Trento 0-4, Triestina – Venezia 0-4, Venezia 1985 – Riccione np. Riposa – Chieti

CLASSIFICA

Merano 63; Venezia 56; Sudtirol, Trento 52; Riccione 50; Venezia 1985 49; Jesina 37; Villorba 36; Chieti 32; Padova, Spal 31; Vicenza 30; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 36: Nischler (Merano); reti 23: Ponte (Vicenza); reti 19: Zuanti (Venezia); reti 18: Rosa (Trento); reti 14: Longato (Venezia 1985); reti 13: Crocioni (Jesina), Willis (Venezia(

PROSSIMO TURNO 26 maggio 2024

Spal – Chieti, Sudtirol – Ricione, Trento – Jesina, Triestina – Merano, Venezia – Treviso, Vicenza – Perugia, Villorba – Venezia 1985. Riposa – Padova

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / La Jesina si congeda dal ‘Cardinaletti’, mister Casaccia confermato

Ultima di campionato casalinga per festeggiare la salvezza anticipata e la riconferma dell’allenatore. Grossi progetti all’orizzonte

JESI 18 maggio 2024 – La Jesina femminile si congeda dai propri sostenitori con l’ultimo impegmo di campionato casalingo domenica 19 maggio alle 15,30 ospitando al Cardinaletti il Villorba (foto in primo piano l’ultima gara con le venete del marzo 2023).

Coltorti – Casaccia

Gino Romano

Siamo alla terzultima partita in programma per completare la stagione: il prossimo e ultimo appuntamento per le leoncelle, quello del 26 maggio, coinciderà con la trasferta di Trento e poi nell’ultima giornata la Jesina non giocherà osservando un turno di riposo.

E’ stata una stagione senz’altro positiva. La società, e l’allenatore, hanno rispettato totalmente il progetto iniziale che voleva una squadra composta da giovani calciatrici in crescita con un occhio alla classifica e l’altro a far emergere qualche individualità già nel mirino di grossi club.

Sarà anche l’ultima partita, forse in assoluto, al ‘Cardinaletti’ perchè con molte probabilità il prossimo campionato sarà disputato allo stadio ‘Carotti’.

A salvezza conquistata la società del presidente Massimo Coltorti e del diesse Gino Romano sta già programmando il futuro.

Sotto l’aspetto tecnico è ufficiale la conferma di mister Casaccia mentre sotto quello organizzativo e di crescita del club ci sarà l’acquisizione e la gestione di tutto il settore giovanile dell’Aurora calcio Jesi. Un impegno notevole, vista la mole numerica di giovani tesserati al club aurorino, che farà della Jesina calcio femminile forse la più grande società jesina. Una conferma della progettualità del sodalizio.

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

28° Giornata

Treviso – Spal, Jesina – Villorba, Merano – Vicenza, Padova- Sudtirol, Perugia – Trento, Triestina – Venezia, Venezia 1985 – Riccione. Riposa – Chieti

CLASSIFICA

Merano 60; Venezia 53; Riccione 50; Sudtirol, Trento, Venezia 1985 49; Villorba 36; Jesina 34; Chieti 32; Padova 31; Vicenza 30; Spal 28; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 21: Ponte (Vicenza); reti 19: Zuanti (Venezia); reti 16: Rosa (Trento); reti 14: Longato (Venezia 1985); reti 13: Crocioni (Jesina)

PROSSIMO TURNO 26 maggio 2024

Spal – Chieti, Sudtirol – Ricione, Trento – Jesina, Triestina – Merano, Venezia – Treviso, Vicenza – Perugia, Villorba – Venezia 1985. Riposa – Padova

(e.s.)

©riproduzione riservata

 




Calcio femminile C / La Jesina vince il ‘derby’ di Riccione (3-5) ed è salva

Tripletta di Crocioni e reti di Corda e Mastrovincenzo. Domenica a Jesi il Villorba. La società ringrazia tutti per il risultato acquisito in una stagione programmata in maniera chiara e con obiettivi precisi

JESI, 13 maggio 2024 – In un sol colpo due soddisfazioni.

La Jesina vince a Riccione 3-5, quello che in sostanza si può definire un derby tra le due società storiche nel panorama del calcio femminile italiano, e contemporaneamente la matematica dice di una salvezza acquisita a tre turni dalla conclusione.

Un risultato da definire ottimo considerato che quest’anno il club leoncello aveva programmato la stagione con idee chiare ed obbiettivi ben precisi puntando tutto su una squadra giovanissima, costruita praticamente in casa e attingendo dal proprio settore giovanile.

Il risultato in Romagna è anche prestigioso ed il club, a nome del presidente Massimo Coltorti e Gino Romano, intende ringraziare tutti, allenatore e giocatrici in primis, già al lavoro per programmare un futuro pieno di novità che punta alla crescita in tutti i sensi.

L’andamento della partita ha visto le leoncelle portarsi sul 2-0 con doppietta di Crocioni e poi il gol della rivierasca Calli ad accorciare. 3-1 per opera di Corda e, prima del finale del primto tempo il 3-3 grazie ad una doppietta di Neddar.

Nella ripresa il sopravvento della Jesina in gol ancora con Crocioni e Matrovincenzo.

Domenica a Jesi ospite il Villorba: un risultato pieno potrebbe ancor di più migliorare la classifica  

RICCIONE – Boaglio, Calli, Costantini, Edoci, Grillo, Neddar, Piazza, Remondini, Scarpelli, Schipa, Tiberio. All. Genovesio – A disp. Casarasa, Bauce, Bonora, Della Chiara, Di Pietro, El Abassi, Korio, Mari, Saraniti

JESINA – Cantori, Gigli, Generali F., Tozzo, Costadura, Fiorella, Cavagna, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni. All. Casaccia – A disp. Generali C., Ciccarelli, Mella, Mastrovincenzo, Lancioni, Coscia, Corda

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

27° Giornata risulatati

Spal – Venezia 0-4, Riccione – Jesina 3-5, Sudtirol – Chieti 10-0, Trento -Merano 2-0, Venezia 1985 – Padova 4-0, Vicenza- Triestina 9-2, Villorba – Perugia 5-2. Riposa – Treviso

CLASSIFICA

Merano 60; Venezia 53; Riccione 50; Sudtirol, Trento, Venezia 1985 49; Villorba 36; Jesina 34; Chieti 32; Padova 31; Vicenza 30; Spal 28; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 21: Ponte (Vicenza); reti 19: Zuanti (Venezia); reti 16: Rosa (Trento); reti 14: Longato (Venezia 1985); reti 13: Crocioni (Jesina)

PROSSIMO TURNO 19 maggio 2024

Treviso – Spal, Jesina – Villorba, Merano – Vicenza, Padova- Sudtirol, Perugia – Trento, Triestina – Venezia, Venezia 1985 – Riccione. Riposa – Chieti

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile / Jesina Under 17 regina Marche e Umbria: Arzilla battuta 5-1

AGubbio la formazione di William Modesti vince il titolo interregionale Marche Unbria. In gol Crognaletti, doppietta Klea, Ciccarelli e Rosini

JESI, 11 maggio 2024 – La Jesina under 17 femminile vince a Gubbio la finale interregionale Marche Umbria superando nettamente le pari età dell’Arzilla Pesaro per 5-1.

Il risultato parla decisamente da solo con le leoncelle che meritatamente hanno ottenuto un traguardo di prestigio.

Primo tempo più equilibrato che comunque si conclude sul 2-0 per la Jesina. Nel secondo le ragazze hanno gestito la partita anche se hanno subito il gol dell’Arzilla. Subito dopo il 3-1. Nel finale arrivano gli altri due gol che arrotondano il punteggio.

I marcatori: Crognaletti (foto primo piano), doppietta Klea, Ciccarelli e Rosini.

JESINA – Rolle, Barboni, Polverini, Mazzieri, Borocci, Crognaletti, Carloni, Bartocci, Fabbozzi, Liberati, Klea Arapaj. All. Modesti – A disp. Iacca, Lancioni, Montesi, Rosini, Ciccarelli

ARZILLA – Felicissimo, Nicolini, Della Chiara, Battistelli, Pierpaoli, Di Gennaro, Moretti, Amoruso, Canestrari, Ghiddi, Rossi. A disp. Pulzoni, Bartolucci, Bosco, Cardoni, Di Lucca, Ferraro, Grossi,  Silvestrini

 




Calcio femminile C / Jesina, gran bella vittoria contro il Sudtirol

Le leoncelle riscattano la sfortunata sconfitta dell’andata e fanno un bel balzo in avanti in classifica generale. In gol Zambonelli e Coscia

JESI, 5 maggio 2024 – Sulla carta era una partita da bollino rosso ma la Jesina l’ha interpretata nel migliore dei modi, cercando di tenere il pallino del gioco ed alla fine è venuta fuori una vittoria che vale tanto per la classifica, che cancella la sfortunata sconfitta del girone d’andata, che premia il lavoro di mister, giocatrici e società tutta.

 

Così al termine mister Casaccia:Oggi è stata più una partita di fase difensiva ma l’avevamo preparata così. Brave le ragazze a interpretarla in maniera seria e con l’agonismo giusto. Passione, voglia di vincere e l’organizzazione ci hanno permesso di portare a casa tre punti vitali per il nostro percorso. Hanno segnato nel primo tempo Zambonelli e nel secondo Coscia che chiude la partita. Complimenti a tutte grande risultato meritato”.

JESINA – Cantori, Generali F., Daple, Tozzo, Fiorella, Cavagna, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni, Costadura. All. Casaccia – A disp. Piersantelli, Ciccarelli, Gigli, Mastrovincenzo, Lancioni, Coscia, Corda, Mella, Montesi

SUDTIROL – Graus, Moio, Oberhuber, Dorfmann, Breitemberger, Santin, Stockner, Rieder, Markat, Bielad. All. Castellaneta – A disp. Fenzi, Costisella, Sellemond, Pfostl, Varrone, Huber

ARBITRO – Monteodorisio di Vasto

RETI – Zambonelli e Coscia

 

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

26° Giornata risultati

Chieti – Villorba 3-4, Treviso – Trento 0-0, Jesina – Sudtirol 2-0, Merano – Spal 3-0, Padova – Riccione 0-2, Triestina – Venezia 1985 0-4, Venezia – Vicenza 4-1. Riposa – Perugia

CLASSIFICA

Merano 60; Venezia, Riccione 50; Sudtirol, Trento, Venezia 1985 46; Villorba 33; Chieti 32; Jesina, Padova 31; Spal 28; Vicenza 27; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 19: Zuanti (Venezia); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 15: Rosa (Trento); reti 11: Longato (Venezia 1985); reti 10: Crocioni (Jesina), Simeoni (Treviso), Jasczczyszyn (Spal), Scarpelli (Riccione), Mella (Jesina), Massa (Merano), Della Santa (Venezia 1985)

PROSSIMO TURNO 12 maggio 2024

Spal – Venezia, Riccione – Jesina, Sudtirol – Chieti, Trento -Merano, Venezia 1985 – Padova, Vicenza- Triestina, Villorba – Perugia. Riposa – Treviso

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, arriva il Sudtirol avversaria quasi proibitiva

Ma serve provare a fare punti per disegnare una classifica sempre più tranquilla in chiave salvezza con quattro partite ancora da giocare. Under 15 in semifinale

JESI, 4 maggio 2024 – Jesina – Sudtirol domani 5 maggio al Cardinaletti fischio d’inizio alle ore 15,30. Arbitrerà Luca di Monteodorisio di Vasto che domenica scorsa ha diretto Azzurra Colli – Castelfidardo (0-1 gol di Napapere) campionato di Eccellenza, il girone dove milita la Jesina maschile.

La formazione di Casaccia, dopo il buon punto di domenica scorsa a Padova, dove per l’ennesima volta le occasioni da gol sono state costruite in quantità industriale, ma alla fine la squadra ha conquistato un sol punto, che comunque fa classifica, cerca un risultato positivo per consolidare la sua posizione e provare a conquistare la salvezza in anticipo rispetto alla conclusione del campionato.

Il Sudtirol (foto di copertina una fase della gara d’andata dispuata in novembre 2023 risultato 1-0 per le bolzanine) è attualmente quarto in classifica generale ma all’inizio di stagione era partito con velleità di primato ed ambizioni ed è formazione quadrata ed esperta, dunque un avversario ostico.

Il campionato sta volgendo al termine: restano da giocare ancora cinque gare, le leoncelle solo quattro perchè nell’ultima giornata del 2 giugno riposeranno, e sarà importante anche contro un avversario sulla carta più forte fare punti sempre e comunque.

UNDER 15

La Jesina di Marco Matteucci nella prima partita dei quarti di finale del campionato under 15 femminile ha battuto a Recanati la Recanatese 6-0, accedendo così alle semifinali (mercoledì 8 maggio a Gualdo Tadino). Per la Jesina sono andate in goal Asia Bartocci, Vittoria Carloni, Bianca Giacche’, Chiara Rosini e doppietta di Klea Arapaj.

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

26° Giornata 5 maggio 2024

Chieti – Villorba, Treviso – Trento, Jesina – Sudtirol, Merano – Spal, Padova – Riccione, Triestina – Venezia 1985, Venezia – Vicenza. Riposa – Perugia

CLASSIFICA

Merano 57; Venezia, Riccione 47; Sudtirol 46; Trento 45; Venezia 1985 43; Chieti 32; Padova 31; Villorba 30; Spal, Jesina 28; Vicenza 27; Triestina 18; Treviso 14; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 32: Nischler (Merano); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 17: Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina), Simeoni (Treviso), Jasczczyszyn (Spal), Scarpelli (Riccione), Mella (Jesina), Massa (Merano)

PROSSIMO TURNO 12 maggio 2024

Spal – Venezia, Riccione – Jesina, Sudtirol – Chieti, Trento -Merano, Venezia 1985 – Padova, Vicenza- Triestina, Villorba – Perugia. Riposa – Treviso

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina 2-2 a Padova, punto che fa classifica

Le leoncelle sotto di un gol subito ad inizio gara è riuscita a pareggiare (Zambonelli) e poi passare in vantaggio (Mella). Sul finale il pari della squadra di casa

JESI, 28 aprile 2024 – La Jesina esce a testa alta da Padova, peccato per il gol del pari subito nei minuti di recupero.

La formazione di Casaccia era passata in svantaggio ad inizio gara ma poi era riuscita a pareggiare con Zambonelli e nella ripresa a passare in vantaggio con la neo entrata Mella. Le leoncelle hanno anche colpito un palo ed una traversa.

Poi sul finale, come spesso è accaduto in stagione, il gol del pari del Padova.

Un punto che fa classifica anche se il successo esterno della Triestina a Ferrara smorza un po’ gli entusiasmi.

Mister Casaccia nel post partita: “Partita affrontata bene e giocata come avevamo preparato. Siamo andati subito in svantaggio da azione di calcio d’angolo, da lì siamo ripartiti e creato tanto fino a trovare il gol del pareggio con Zambonelli. Il secondo tempo dopo varie potenziali azioni da gol troviamo il vantaggio con Mella e dopo non aver chiuso la partita subiamo il pareggio nel recupero. Salvezza ancora da guadagnare, testa al Sudtirol”.

PADOVA – Parnoffi, Ciavatta, Fabbruccio, Paladini, Martinuzzi, Rizzioli, Gallinaro, Spagnolo, Spinelli, Sensi, Perego. All. Montresor –  A disp. Contò, Ranzato, Panza, Dal Fra, Balestro, Baroldi, Plechero, Michelon, Pasquali

JESINA – Cantori, Ciccarelli, Generali F., Daple, Tozzo, Ventura, Fiorella, Cavagna, Gambini, Zambonelli, Crociomni. All. Casaccia – A disp. Generali C., Piersantelli, Modesti, Lancioni, Coscia, Enriconi, Corda, Mella, Fabbozzi

ARBITRO –  Lorenzo Casali di Crema

RETI – Fabbruccio, Zambonelli, Mella, Plechero

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

25° Giornata domenica 28 aprile risultati

Spal – Triestina 1-2, Riccione – Perugia 10-0, Padova – Jesina 2-2, Sudtirol – Treviso 1-0, Trento – Vicenza 1-0, Venezia 1985 – Chieti np, Villorba – Merano 2-6. Riposa – Venezia

CLASSIFICA

Merano 57; Venezia, Riccione 47; Sudtirol 46; Trento 45; Venezia 1985 42; Padova, Chieti 31; Villorba 30; Spal, Jesina 28; Vicenza 27; Triestina 18; Treviso 14; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 32: Nischler (Merano); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 17: Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina), Simeoni (Treviso), Jasczczyszyn (Spal), Scarpelli (Riccione), Mella (Jesina), Massa (Merano)

PROSSIMO TURNO 5 maggio 2024

Chieti – Villorba, Treviso – Trenot, Jesina – Sudtirol, Merano – Spal, Padova – Riccione, Triestina – Venezia 1985, Venezia – Vicenza. Riposa – Perugia

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, ko casalingo: 1-4 per il Venezia 1985

Le leoncelle in vantaggio nel primo tempo con Gambini vengono superate senza attenuanti nella ripresa

JESI, 21 aprile 2024 – La Jesina gioca meglio il primo tempo e chiude in vantaggio grazie al gol di Gambini ad inizio gara.

Poi nella ripresa la metamorfosi con le giocatrici lagunari che prendono in mano la partita e vanno a segno per quattro volte con dippiette di Dalla Santa e Longato.

Per la classifica cambia poco ma dopo i recenti risultati positivi sicuramente ci si aspettava di più.  

JESINA – Piersantelli, Ciccarelli, Daple, Tozzo, Ventura, Fiorella, Mastrovincenzo, Gambini, Enriconi, Crocioni, Corda. All. Casaccia – A disp. Generali C., Modesti, Generali F., Cavagna, Lancioni, Zambonelli, Coscia, Mella, Cantori

VENEZIA 1985 – Paccagnella, Gastaldini, Malvestio, Tosatto, Della Santa, Longato, Canciello, Vivian, Ruggiero, Pivetta, Centasso. A disp. Fernandes, Bortolato, Roncato, Fusetti, Baldan, Conventi

ARBITRO – Pail Aka Iheukwumere di L’Aquila

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

24° Giornata risultati

Perugia – Sudtirol 1-9, Chieti – Riccione 0-5, Treviso – Villorba 1-0, Jesina – Venezia 1985 1-1, Triestina – Padova 1-3, Venezia – Trento 1-0, Vicenza – Spal 3-0. Riposa – Merano

CLASSIFICA

Merano 54; Venezia 47; Riccione 44; Sudtirol 43; Trento, Venezia 1985 42; Chieti 31; Villorba, Padova 30; Spal 28; Jesina, Vicenza 27; Triestina 15; Treviso 14; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 29: Nischler (Merano); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 17: Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina), Simeoni (Treviso), Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985)

PROSSIMO TURNO 28 aprile 2024

Spal – Triestina, Riccione – Perugia, Padova – Jesina, Sudtirol – Treviso, Trento – Vicenza, Venezia 1985 – Chieti, Villorba – Merano. Riposa – Venezia

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, alla caccia del quinto successo consecutivo

La giovane formazione di Casaccia è in salute e lo dimostrano gli ultimi risultati conquistati con 21 gol fatti e 5 subiti. Domani al Cardinaletti arriva il Venezia 1985

JESI, 20 aprile 2024 – Si punta sulla cinquina.

E’ questo l’obiettivo che la giovane formazione di mister Casaccia si è data per la gara di domani al Cardinaletti, inizio ore 15,30, dove si schiererà contro il Venezia 1985.

Obiettivo che prevede il raggiungimento della quinta vittoria consecutiva. Nelle ultime quattro uscite la Jesina ha colto altrettanti successi contro Perugia, Treviso, Triestina e Chieti andando in gol per ben 21 volte e subendo solo 5 reti.

L’ultima vittoria di domenica scorsa contro il Chieti, da 0-3 a 4-3, ha consegnato una squadra in salute che vuol continuare a correre per raggiungere il prima possibile la salvezza anche se i numeri, al momento, dicono che la permanenza in categoria non sembra proprio in discussione.

Il presidente Massimo Coltorti e il diesse Gino Romano sono soddisfatti e lo sono ancor di più conoscendo bene le attenzioni che grandi club del panorama nazionale stanno mostrando per alcune delle loro giovani atlete.

Dunque dal campo, domani, il ritorno dovrà essere la continuità di risultati positivi che permetterà di disegnare sempre di più e meglio la propria classifica.

Arbitrerà Pail Aka Iheukwumere della sezione di L’Aquila.

UNDER 15

La giovane formazione dell’Under 15 femminile domenica scorsa ha vinto a Spoleto in casa del Ducato per 1 – 5. Per le leoncelle tripletta di Bianca Giacche’ ed un gol a testa per Klea Arapaj e Chiara Rosini.

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

24° Giornata domenica 21 aprile ore 15.30

Perugia – Sudtirol, Chieti – Riccione, Treviso – Villorba, Jesina – Venezia 1985, Triestina – Padova, Venezia – Trento, Vicenza – Spal. Riposa – Merano

CLASSIFICA

Merano 54; Venezia 44; Trento 42; Riccione 41; Sudtirol 40; Venezia 1985 39; Chieti 31; Villorba 30; Spal 28;  Jesina, Padova 27; Vicenza 24; Triestina 15; Treviso 11; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 34: Nischler (Merano); reti 21: Ponte (Vicenza); reti 18: Zuanti (Venezia); reti 16: Rosa (Trento); reti 12: Crocioni (Jesina); reti 10:  Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano), Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985)

PROSSIMO TURNO 28 aprile 2024

Spal – Triestina, Riccione – Perugia, Padova – Jesina, Sudtirol – Treviso, Trento – Vicenza, Venezia 1985 – Chieti, Villorba – Merano. Riposa – Venezia

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina che rimonta: sotto di tre gol alla fine esulta

Primo tempo 0-3 per il Chieti. Poi nella ripresa con cuore e grinta la grande impresa firmata da una doppietta della Mastrovincenzo, Ventura e Crocioni

JESI, 14 aprile 1024 – Una Jesina che non ti aspetti.

Le ultime uscite avevano messo in evidenza una squadra dal bel gioco e la goleada di domenica scorsa a Trieste lasciava intravedere una squadra capace di poter continuare nella serie positiva verso la salvezza.

Ed invece alla fine del primo tempo il Chieti vinceva a Jesi per 3-0.

Nella ripresa, evidentemente Casaccia negli spogliatoi ha toccato le corde giuste delle sue atlete, il capovolgimento che ha portato alla rimonta e poi al sucesso con la doppietta della Mastrovincenzo seguita dalle reti di Ventura e Crocioni.

Mister Casaccia: “Dopo un primo tempo chiuso sotto 3 a 0 con pochi meriti da parte dell’avversario e tre disattenzioni concesse siamo tornate in campo con la voglia e la cattiveria giusta per rimettere tutto apposto. Abbiamo mostrato la nostra superiorità tecnica e trovato quattro gol di carattere e di voglia per portare a casa una partita da vincere a tutti i costi. Bravissime tutte a non mollare e finalmente vincere una partita negli ultimi minuti”.

JESINA – Generali C., Generali F., Daple, Tozzo, Ventura, Fiorella, Gambini, Enriconi, Crocioni, Corda, Mella. All. Casaccia – A disp. Piersantelli, Ciccarelli, Modesti, Cavagna, Mastrovincenzo, Lancioni, Zambinelli, Coscia. Mosca

CHIETI – Cannarsa, Di Gesualdo, Di Sebastiano, Martella, Liberatore, Paparella, Pitittu, D’Intino, Gianesin, Passeri, Gissi. A disp. De Vincentis, Iannetta, Tucceri, Cassetta

ARBITRO – Oristanio di Perugia

RETI – Di Sebastiano, Gissi, D’Intimo, Mastrovincenzo, Mastrovincenzo, Ventura, Crocioni

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

RISULTATI

Riccione – Merano 0-1, Jesina -Chieti 4-3, Padova – Perugia 4-0, Sudtirol – Venezia 0-1, Trento – Triestina 4-1, Venezia 1985 – Treviso 2-0, Villorba – Vicenza 3-2. Riposa Spal

CLASSIFICA

Merano 54; Venezia 44; Riccione, Trento, Venezia 1985 41; Sudtirol 40; Chieti 31; Villorba 30; Spal 28;  Jesina, Padova 27; Vicenza 24; Triestina 15; Treviso 11; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 20: Ponte (Vicenza); reti 18: Zuanti (Venezia); reti 16: Rosa (Trento); reti 11: Crocioni (Jesina); reti 10:  Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano), Jasczczyszyn (Spal)

PROSSIMO TURNO 14 aprile 2024

Perugia – Sudtirol, Chieti – Riccione, Treviso – Villorba, Jesina – Venezia 1985, Triestina – Padova, Venezia – Trento, Vicenza – Spal

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina ospita il Chieti, l’Aquila si ritira

Classifica ridisegnata. Per la formazione di Casaccia ora due gare consecutive casalinghe contro Chieti e Venezia 1985 

JESI, 12 aprile 2024 – Sette giornate al termine per la Jesina e campionato che perde una protagonista: l’Aquila. 

Il club abruzzese infatti ha presentato rinuncia al proseguimento del campionato. Il regolamento prevede che tutte le partite disputate non hanno valore per la classifica che viene riformulata come sotto riportiamo. 

La Jesina perde tre punti in quanto aveva giocato e vinto contro l’Aquila (foto in primo piano) solo nella gara d’andata, l’ultima in calendario e per questo il suo campionato si concluderà con una domenica di anticipo.

Dopo l’exploit di Trieste l’undici di Casaccia avrà un doppio turno casalingo prima contro Chieti (domenica 14 aprile al Cardinaletti ore 15,30) e poi il 21 aprile sempre in casa contro Venezia 1985.

Serviranno punti importanti per mantenere sempre a distanza la Triestina ma anche per disegnare una classifica migliore.

In questo momento le leoncelle giocano bene e se riuscissero sempre a concretizzare le tante occasioni che riescono a costruire sarbbero competitive affrontando qualsiasi avversaria alla pari.

Al momento i verdetti sembrano tutti ben delineati sia per la promozione che per la retrocessione ma ancora la matematica non consente a nessuno nè di festeggiare nè di…piangere!

UNDER 15

La formazione della Jesina femminile Under 15 ha perso domenica scorsa in casa contro l’Ascoli: 3-5. Per la Jesina doppietta di Klea Arapaj e autogol dell’ Ascoli.

JESINA – Rolle, Focante, Scortichini, Bruni, Pettinari, Lecesoli, Arapaj, Gacchè, Balletti. All. Matteucci – A disp. Pifferto, Prisciandaro, Buoncompagni, Maltoni, Costanzo, Fiero

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

TURNO ODIERNO

Riccione – Merano, Jesina -Chieti, Padova – Perugia, Sudtirol – Venezia, Trento – Triestina, Venezia 1985 – Treviso, Villorba – Vicenza. Riposa Spal

CLASSIFICA

Merano 51; Venezia, Riccione 41; Sudtirol 40; Trento, Venezia 1985 38; Chieti 31; Spal 28;  Villorba 27; Padova, Jesina, Vicenza 24; Triestina 15; Treviso 11; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 20: Ponte (Vicenza); reti 18: Zuanti (Venezia); reti 16: Rosa (Trento); reti 11: Crocioni (Jesina); reti 10:  Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano), Jasczczyszyn (Spal)

PROSSIMO TURNO 14 aprile 2024

Perugia – Sudtirol, Chieti – Riccione, Treviso – Villorba, Jesina – Venezia 1985, Triestina – Padova, Venezia – Trento, Vicenza – Spal

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, goleada a Trieste (1-8) e salvezza più vicina

Primo tempo 5-1 con tripletta di Mella e doppietta di Corda. Nella ripresa in gol Ventura, Mastrovincenzo e Crocioni

JESI, 7 aprile 2024 – Netta vittoria della Jesina sul campo della Triestina che si stacca sempre di più dalla zona calda della bassa classifica.

Un risultato che conferma la qualità delle giovani giocatrici di mister Casaccia, ovviamente sossidfatto. “Bella prestazione delle ragazze che hanno preparato nel migliore dei modi una sfida importante per il nostro percorso”il suo commento“Grande approccio alla partita e già nel primo tempo riusciamo a trovare soluzioni per andare in porta in maniera costante. La prima frazione si chiude sul 5 a 1 con tre gol di Mella e due di Corda. Nel secondo, continuando a giocare, siamo riusciti a trovare altri tre gol con Ventura, Mastrovincenzo e Crocioni. Adesso testa al Chieti che nel girone di andata ci ha battuto di misura”. 

 

TRIESTINA – Storchi, Castelli, Usenich, Sandrin, Alberti, Nuzzi, Zanetti, Verbich, Racaj, De Donatis. All. Della Mea – A disp. Malaroda, Gaspardis, Padulano, Tortolo, Iacuzzi, Blasutto, Capasso, Kirchmayer, Piciullo, Racaj

JESINA – Generali C., Generali F., Daple, Tozzo, Ventura, Fiorella, Gambini, Enriconi, Crocioni, Corda, Mella. ALl. Casaccia – A disp. Cantori, Ciccarelli, Modesti, Cavagna, Mastrovincenzo, Lancioni, Zambonelli, Coscia 

ARBITRO – Migliorini di Verona

RETI – Mella, Mella, Corda, Corda, Mella, Ventura, Crocioni, Mastrovincenzo

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

RISULTATI

Spal – Trento 2-0, Chieti – Padova 2-2, Treviso – Riccione 0-3, Merano – Sudtirol 1-1, Perugia – Venezia 1985 0-6, Triestina – Jesina 1-8, Venezia – Villorba 2-0, Vicenza – L’Aquila 7-0

CLASSIFICA

Merano 54; Riccione 47; Sudtirol 46; Trento 45; Venezia 44; Venezia 1985 42; Chieti 34; Villorba 28; Padova, Jesina, Vicenza 27; Spal 26; Triestina 19; L’Aquila 13; Treviso 12; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 20: Ponte (Vicenza); reti 18: Zuanti (Venezia); reti 16: Rosa (Trento); reti 11: Crocioni (Jesina); reti 10:  Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano), Jasczczyszyn (Spal)

PROSSIMO TURNO 14 aprile 2024

Rccione – Merano, Jesina -Chieti, L’Aquila – Spal, Padova – Perugia, Sudtirol – Venezia, Trento – Triestina, Venezia 1985 – Treviso, Villorba – Vicenza

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio / Torneo delle Regioni femminile, Marche eliminate dalla Lombardia 4-0

In svantaggio nel primo tempo per 1-0, poi il crollo nella ripresa. 70 anni di differenza tra i due undici scesi in campo

VALLESINA, 25 marzo 2024 – Le Marche al femminile tornano a casa ed il Torneo delle Regioni in Luguria finisce con la sconfitta ai quarti di finale per mano della Lombardia, decisamente più esperta e forte anche se le Marche, squadra giovane, 70 anni era la differenza di età tra i due undici scesi in campo, non ha proprio demeritato, che vince nettamente 4-0. 

Sotto di un gol già nel primo tempo, poi nella ripresa il crollo. E la Generali ha parato tanto!

Mister Antonio Censi:  ” Sapevamo che sarebbe stgata molto dura. I 70 anni di differenza tra le due squadre in campo hanno pesato molto. Ovviamente anche la qualità e la fisicità delle giocatrici lombarde sono stati fattori decisivi. La partita ha avuto uno sviluppo come ci aspettavamo. Nel primo tempo volevamo limitare le difficioltà per poi nella ripresa cercare di sire la nostra. Nella ripresa, invece, dopo circa 15′ si è spenta la luce, le ragazze sono calate e non c’è stata più partita. Il nostro è stato un ottimo torneo con la rappresentativa Marche molto giovane pronta per il futuro”.

 

CONVOCATE MARCHE

Nefzi (Ancona R.), Ferraro (Arzilla), Mignini C., Mignini S. e Piermarini (Ascoli), Crispini, Ruffini, Stollavagli e Trombaccia (Maceratese), Pontini (Sambenedettese), Cavagna, Enriconi, Generali, Gigli e Ventura (Jesina), Baldassarini, Borghiani, Campanella, Cecchini e Perugini (Recanatese).

LOMBARDIA (4-3-3): Tiraboschini; Vicini, Frecchiami, Gola, Pinzin; Galdin (38’ st Chignoli), Marchiori (1’ st Prederi), Porro; Antoniazzi (35’ st Vacchi), Bragagnolo (14’ st Pagnoni), Vischi (29’ st Sosio). A disposizione: Bargna, Algisi, Balistreri, Colombo. All. Luca Cattaneo.

MARCHE (4-2-3-1): Generali; Gigli (40’ pt Cecchini), Ruffini, Mignini Serena, Ventura; Pontini (27’ st Trombaccia), Enriconi (42’ st Campanella); Mignini Cristina, Piermarini (40’ st Nefzi), Stollavagli (33’ st Ferraro); Cavagna. A disposizione: Borghiani, Crispini, Baldassarrini, Perugini. All. Antonio Censi.

RETE: 16’ pt Vischi, 18’ st Antoniazzi, 26’ st Porro, 34’ st Prederi.

©riproduzione riservata




Calcio Femminile / 5 atlete della Jesina in Rappresentativa Marche

Al torneo delle Regioni che si disputerà in Luguria. Si tratta di Cavagna, Enriconi, Chiara Generali, Gigli e Ventura. Costadura sfortunata. I risultati dell’Under 15 e 17

Antonio Censi

JESI, 20 marzo 2024 –  Cinque le convocate della Jesina femminile dal selezionatore marchigiano Antonio Censi. Tutto pronto dopo l’allenamento del pomeriggio con la comitiva femminile targata Marche pronta alla partenza direzione Liguria.

Da sabato infatti la Rappresentativa affronterà nella prima fase le avversarie di con il seguente programma: 23 marzo ore 14,15 Marche – Campania; 24 marzo ore 14,15 Sicilia – Marche; 25 marzo ore 14,15  Marche – Sardegna

 CONVOCATE

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

ANCONA RESPECT 2001, MEKKAOUI Fatima, NEFZI Omaima; ARZILLA, FERRARO Elena; ASCOLI CALCIO 1898 FC SPA, MIGNINI Cristina, MIGNINI Serena, PIERMARINI Marzia; C.F. MACERATESE A.S.D., CRISPINI Chiara, RANALLI Mascia, RUFFINI Alice, STOLLAVAGLI Sofia, TROMBACCIA Asia Victoria; F.C. SAMBENEDETTESE, PONTINI Alessia; LF JESINA FEMMINILE, CAVAGNA Elena, ENRICONI Greta, GENERALI Chiara, GIGLI Aurora, VENTURA Serena; RECANATESE S.R.L., BALDASSARINI Caterina, BORGHIANI Ilaria, CAMPANELLA Teresa, CECCHINI Miriam, PERUGINI Ludovica; U.MANDOLESI CALCIO, DURANTE Asia, PAOLINI Noemi

Tra le convocate c’era anche il nome di Roberta Costadura ma la giocatrice domencia scorsa, prima della gara di campionato contro il Treviso ha accusato un malore ed ha dovuto rinunciare alla convocazione.

SETTORE GIOVANILE JESINA

Per ciò che riguarda il settore giovane della Jesina nel fine settimana scorso l’Under 15 ha pareggiato in casa del Ponte San Giusto 4 – 4. Per la Jesina in goal di Ginevra Focante, Bianca Giacché e di Maria Maltoni.

L’Under 17 invece ha battuto 3-0 il Gualdo con gol di Crognaletti, Rosini e Mazzieri.

©riproduzione riservata

 




Calcio femminile C / Ventura firma il successo, 1-0 sul Treviso

Fondamentali i tre punti per la salvezza diretta. Tante le occasioni fallite. Adesso la sosta poi a Trieste

JESI, 17 marzo 2024 -Vittoria doveva essere e vittoria è stata.

La rete di Ventura nel primo tempo, dopo un batti e ribatti davanti al portiere ospite, porta tre punti di fondamentale importanza alla classifica. Il punteggio poteva essere decisamente più rotondo a favore delle leoncelle ma alla fine quel che conta è che la classifica, seppur momentaneamente, è stata sistemata.

Ora una lunga sosta e alla ripresa altro scontro che vale molto in chiave salvezza con la trasferta di Trieste.

Mister Casaccia è soddisfatto: Partita mentalmente difficile che le ragazze hanno affrontato bene. Buono il risultato che ci permette di respirare e andare alla sosta con una classifica migliore. Gol di Ventura e tante occasioni create ma non sfruttate hanno tenuto il risultato sempre in bilico ma brave le ragazze a mantenere il vantaggio fino alla fine. Ora due settimane dove trovare l’energie per il rush finale del campionato”.

JESINA – Generali C., Gigli, Generali F., Daple, Ventura, Fiorella, Cavagna, Gambini, Coscia, Enriconi, Crocioni. ALl. Casaccia – A disp. Cantori, Costadura, Tozzo, Mastrovincenzo, Lancioni, Zambonelli, Corda, Mella, Cccarelli

TREVISO – Dal Bon, Grillo, Natali, Toppan, Simeoni, Pavan, Fassin, Bortolato, Zornio, Gabbiadini, Bortolotto. A disp. Stecchini, Ferraio, Dal Zotto, Mason

ARBITRO – Cavacini di Lanciano

RETE – Ventura

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

RISULTATI

Chieti – Perugia 6-0, Riccione – Vicenza 5-1, Jesina – Treviso 1-0, L’Aquila – Triestina 1-1, Padova – Merano 0-2, Sudtirol – Spal 4-1, Venezia 1985 – Venezia 2-0, Villorba – Trento 2-1

CLASSIFICA

Merano 53; Trento 45; Sudtirol 45; Venezia, Riccione 41; Venezia 1985 39; Chieti 33; Villorba 28; Padova 25; Jesina, Vicenza 24; Spal 23; Triestina 19; L’Aquila 13; Treviso 11; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 32: Nischler (Merano); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 16: Zuanti (Venezia), Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina) Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano), Jasczczyszyn (Spal)

PROSSIMO TURNO 7 aprile 2024

Spal – Trento, Chieti – Padova, Treviso – Riccione, Merano – Sudtirol, Perugia – Venezia 1985, Triestina – Jesina, Venezia – Villorba, Vicenza – L’Aquila

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / La Spal passa a Jesi (0-1) e la classifica si complica

Adesso diventa determinante Jesina – Treviso di domenica al Cardinaletti. In panchina,per le ospiti, Leonardo Rossi ex calciatore della Jesina anni 1983-85

JESI, 13 marzo 2024 – La Jesina perde e la classifica si complica. 

Leonardo Rossi

La Spal passa al Carotti e scavalca le leoncelle che subiscono anche il colpo del Vicenza che è andato a vincere a Chieti.

In questo momento sarebbe play out tra Jesina e Triestina e domenica si affonteranno al Cardinaletti Jesina – Treviso che è diventato una sorta di spareggio salvezza anche se restano ancora ben 10 partite da giocare.

La formazione di Casaccia non ha giocato male, anzi. Ha anche creato alcune opportunità ma il gol delle ferraresi ha vanificato tutto rendendo il momento molto difficile.

Nota curiosa: allenatore della Spal quel Leonardo Rossi ex calciatore della Jesina in C2 anno 1983-84 e C1 anno 1984-85. Rossi, centrocampista che poi passò al Messina in serie B, ha giocato nella squadra allenata da Gegè Di Giacomo 62 volte realizzando 4 reti.

JESINA – Generali, Costadura, Daple, Tozzo, Fiorella, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni, Corda, Mella. All. Casaccia – A disp. Cantori, Gigli, Generali F., Ventura, Cavagna, Mastrovincenzo, Lancioni, Coscia, Ciccarelli

ACCADEMIA SPAL – Cazzioli, Chiellini, Pacella, Sabia, Hassanaine, Jaszczyszyn, Dal Brun, Orsini, Ballo, Salimbeni, Carli. All. Rossi – A disp. Omokaro, Berti, Zanini, Nicola,Pini, Loberti

ARBITRO – Fiorillo di Lucca

RETI – 41′ st Pacella

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

RECUPERI 13 marzo 2024 risultati

Jesina – Spal 0-1, Chieti – Vicenzan 2-3

CLASSIFICA

Merano 50; Trento 45; Sudtirol 42; Venezia 41; Riccione 38; Venezia 1985 36; Chieti 30; Villorba, Padova 25; Vicenza 24; Spal 23; Jesina 21; Triestina 18; L’Aquila 12; Treviso 11; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 32: Nischler (Merano); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 16: Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina) Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione)

PROSSIMO TURNO 17 marzo 2024

Chieti – Perugia, Riccione – Vicenza, Jesina – Treviso, L’Aquila – Triestina, Padova – Merano, Sudtirol – Spal, Venazia 1985 – Venezia, Villorba – Trento

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina tre punti a Perugia che fanno classifica

Vinta 8-0 la prima di tre partite in otto giorni che dovrebbe proiettare la formazione di Casaccia lontano dalla zona salvezza. Mercoledì al Carotti contro la Spal

JESI, 10 marzo 2024 – Partita iniziata con oltre trenta minuti di ritardo causa un acquazzone abbattutosi su Perugia poco prima del fischio iniziale che aveva reso il campo impraticabile.

Le giocatrici stesse prima del calcio d’inizio si sono prodigate per togliere l’acqua dal terreno di gioco.

Poi, in campo, la Jesina ha fatto il suo: vittoria doveva essere e vittoria è stata.

Dunque è iniziato nel migliore dei modi il trittico di gare che deve portare più punti possibili per permettere alle leoncelle di tirarsi fuori dalla zona pericolante della bassa classifica.

Il commento di mister Casaccia: “Buona prova della squadra che con una situazione di campo non ottimale ha fatto la prestazione necessaria per tornare alla vittoria. Siamo riusciti a tenere alto il ritmo per tutta la partita trovando tante soluzioni per andare al gol. Adesso testa e cuore per il recupero di mercoledì contro la Spal”.

 

PERUGIA – Cerasa, Carocci, Properzi, Ciancaleoni, Venturini, Chiasso, Bascomb, Gigliarelli, Biancalana, Temperini, Yimga. All. Tortolini – A disp. Antonelli, Tomassoli, Gigli, Annibaldi, Catana, Bufaloni, Zonaria, Fugnoli

JESINA – Generali, Costadura, Daple, Tozzo, Ventura, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni, Corda, Mella. All. Casaccia – A disp. Cantori, Generali F., Fiorella, Cavagna, Modesti, Lancioni, Coscia, Ciccarelli

RETI – Gambini, Crocioni, Mella, Corda, Cavagna, Lancioni, Corda, Crocioni

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

5° GIORNATA  giornata girone ritorno

Spal – Villorba 2-1, Treviso – Padova rinviata, Merano – Venezia 1985 2-0, Perugia – Jesina 0-8, Trento – L’Aquila 1-0, Triestina – Chieti 0-4, Venezia – Riccione 1-2, Vicenza – Sudtirol 0-3

CLASSIFICA

Merano 50; Trento 45; Sudtirol 42; Venezia 41; Riccione 38; Venezia 1985 36; Chieti 30; Villorba, Padova 25; Jesina, Vicenza 21; Spal 20; Triestina 18; Spal 17; L’Aquila 12; Treviso 11; Perugia 0

Jesina – Spal 1 partita in meno da recuperare il 13 marzo ore 17 Carotti di Jesi

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 32: Nischler (Merano); reti 16; Ponte (Vicenza), Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina) Simeoni (Treviso), Scarpelli (Riccione)

PROSSIMO TURNO 17 marzo 2024

Chieti – Perugia, Riccione – Vicenza, Jesina – Treviso, L’Aquila – Triestina, Padova – Merano, Sudtirol – Spal, Venazia 1985 – Venezia, Villorba – Trento

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Prima a Perugia poi la Spal e il Treviso in casa: in tre gare passa la salvezza

Si gioca domenica 10 marzo in Umbria e poi al Carotti (mercoledì 13 marzo ore 17) e domenica 17 marzo al Cardinaletti. Fare 9 punti sarebbe salvezza quasi certa

JESI, 8 marzo 2024 – Tris di gare determinanti per la salvezza in casa Jesina.

Domenica trasferta a Perugia, si gioca al centro sportivo Paolo Rossi alle 14,30, che non ha mai preso un punto in campi0onato, poi il recupero infrasettimanale del Carotti contro la Spal (merocledì 13 marzo ore 17) ed infine domenica 17 marzo al Cardinaletti ospite il Treviso penultimo in classifica.

mister Casaccia

Nove punti a disposizione che valgono una intera stagione, sicuramente la salvezza anticipata.

Tutti in casa Jesina sono consapevoli dell’importanza delle prosisime tre gare ma tutti, giustamente, parlano di una partita alla volta.

Domenica si parte da Perugia, avversaria che non ha mai preso un punto in stagione e che ha subito di media 5 gol a partita segnandone 1 ogni due gare. All’andata le umbre subirono un rotondo 9-0 (triplette di Mella e Crocioni, doppietta di Mosca e gol di Silvestrini).

Riuscire a fare bottino, pieno prima della lunga sosta per dar spazio alla rappresentativa Marche dove sono convocate diverse leoncelle, sarebbe il massimo. Ovvio che, a questo punto, dipende anche dalle giocatrici in campo e dunque per tutti è vietato sbagliare.

Mister Casaccia alla vigilia di Perugia dice: “Bisogna guardare un impegno alla volta e per quanto fatto vedere nelle ultime partite i risultati non sono a nostro favore. Stiamo lavorando per preparare al meglio la partita con il Perugia fanalino di coda del campionato ma che sicuramente non ci renderà semplice questa giornata. Abbiamo analizzato quanto successo nelle ultime settimane cercando di trovare delle soluzioni agli errori fatti soprattutto dopo essere andate in vantaggio sia con il Merano che con il Venezia. Per riuscire ad uscire da questa situazione abbiamo bisogno di un ambiente positivo dove si possa continuare a lavorare bene per migliorarci cercando di avere tutti un unico obiettivo”.

UNDER 15

Nel frattempo è iniziata di nuovo l’attività del settore giovanile per quanto riguarda l’Under 15. La Jesina ha perso a Maceratese per 5 – 4 e le reti delle leoncelle sono state tutte frealizzate da Asia Bartocci. La squadra di Marco Matteucci si è presentata con Gasparrini, Focanti, Scortichini, Bruni, Pettinari, Crognaletti, Gabrielli, Bartocci, Giacchè, Balletti, Pifferto, Prisciandaro, Turchi, Fiero.

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

5° GIORNATA  giornata girone ritorno

Spal – Villorba, Treviso – Padova, Merano – Venezia 1985, Perugia – Jesina, Trento – L’Aquila, Triestina – Chieti, Venezia – Riccione, Vicenza – Sudtirol

CLASSIFICA

Merano 47; Trento 42; Venezia 41; Sudtirol 39; Venezia 1985 36; Riccione 35; Chieti 27; Villorba, Padova 25; Vicenza 21; Jesina, Triestina 18; Spal 17; L’Aquila 12; Treviso 11; Perugia 0

Jesina – Spal 1 partita in meno da recuperare il 13 marzo ore 17 Carotti di Jesi

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 31: Nischler (Merano); reti 16; Ponte (Vicenza), Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10; Simeoni (Treviso); reti 9: Crocioni (Jesina), Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano)

PROSSIMO TURNO 17 marzo 2024

Chieti – Perugia, Riccione – Vicenza, Jesina – Treviso, L’Aquila – Triestina, Padova – Merano, Sudtirol – Spal, Venazia 1985 – Venezia, Villorba – Trento

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, ultimi minuti sempre fatali: 1-2 per il Venezia

In vantaggio nella ripresa con Crocioni le leoncelle sono state raggiunte e superate negli ultimi cinque minuti di gara

JESI, 3 marzo 2024 – Buona Jesina, sempre in partita contro una squadra costruita per stare nelle prime posizioni.

Poi il finale, ennesimo, dove le avversarie riescono sempre a trovare la soluzione giusta per colpire.

“Ennesima partita buttata negli ultimi minutici ha detto mister Casacciache ci darà spunto dove lavorare. Buona prestazione, siamo state in partita con una squadra costruita per altre ambizioni. Passiamo in vantaggio con Crocioni nel secondo tempo su una bella giocata di Zambonelli. Teniamo bene fino al 40′ del secondo tempo dove in cinque minuti subiamo il pareggio e la sconfitta. Adesso anche se meritavamo qualche punto tra la trasferta di Merano e Venezia ci aspetta il Perugia dove dovremo tornare in tutti i modi a fare punti”.

JESINA – Generali C., Costadura, Daple, Ventura, Fiorella, Gambini, Zambinelli, Enriconi, Crocioni, Corda, Mella. All. Casaccia – A disp. Cantori, Gigli, Generali F., Tozzo, Cavagna, Modesti, Lancioni, Coscia, Ciccarelli

VENEZIA – Palmiero, Zuanti, Gismann, Penzo, D’Avino, Airola, Furlanis, Quaglio, Poli, Cortesi, Willis. All. Tatiana Zorri – A disp.  Ganci, Doneda, Mattiello, Squizzato, Canciello, Basso, Govetto, Mantoani,

ARBITRO – Dini

RETI – Crocioni, Penzo, Doneda

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

4° GIORNATA  giornata girone ritorno

Sudtirol – L’Aquila 3-0, Chieti – Merano 1-7, Riccione – Trento 1-1, Jesina – Venezia 1-2, Padova – Vicenza 4-2, Perugia – Treviso 2-3, Venezia 1985 – Spal 4-0, Villorba – Triestina 2-1

CLASSIFICA

Merano 47; Trento 42; Sudtirol 39; Venezia 38; Venezia 1985 36; Riccione 35; Chieti 27; Villorba, Padova 25; Vicenza 21; Jesina, Triestina 18; Spal 17; L’Aquila 12; Treviso 11; Perugia 0

Jesina – Spal 1 partita in meno da recuperare il 13 marzo ore 17 Carotti di Jesi

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 31: Nischler (Merano); reti 16; Ponte (Vicenza); reti 15: Rosa (Trento), Zuanti (Venezia); reti 10; Simeoni (Treviso); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione), Reiner (Merano)

PROSSIMO TURNO 10 marzo 2024

Spal – Villorba, Treviso – Padova, Merano – Venezia 1985, Perugia – Jesina, Trento – L’Aquila, Triestina – Chieti, Venezia – Riccione, Vicenza – Sudtirol

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, sette partite abbordabili: l’obbligo di fare punti

In casa contro Venezia poi trasferta a Perugia prima del doppio turno casalingo contro Spal e Treviso. Ancora in viaggio verso Trieste ed ancora Chieti e Venezia 1985 al Cardinaletti

JESI, 01 marzo 2024 – Inizia con la gara casalinga del Cardinaletti, domenica 3 marzo ore 14,30, una serie di partite, sette, che dovranno servire alla Jesina per far punti ed uscire dalla zona play out della classifica.

Primo impegno contro Venezia, 4° in classifica, e poi tutti scontri diretti, sulla carta abbordabilissimi: trasferta in casa del fanalino di coda Perugia ancora a 0 punti;  recupero con la Spal (mercoledì 13 marzo ore 17 al Carotti) e in casa contro la penultima della graduatoria Treviso. Infine trasfertta in casa della Triestina per concludere con il doppio turno casalingo ospitando Chieti e Venezia 1985.

Insomma la costruzione della classifica per l’undici di Casaccia, per essere proiettato in acque meno agitate e più consone ai progetti iniziali, dipende dalle leoncelle stesse. Che viste domenica scorsa a Merano hanno lanciati segnali positivi, tanto che la squadra, seppur sconfitta, ha ottenuto per l’ennesima volta tanti consensi per la prestazione offerta ma che adesso devono essere tramutati in punti.

In questo fine settimana riprende anche il campionato Under 15 con la Jesina impegnata a Macerata. L’under 17, invece, ritornerà all’attività agonistica domenica 10 marzo.

Intanto conferme per le leoncelle, che sono l’ossatura della squadra Rappresentatiova Marche, convocate per mercoledì 6 marzo al Cardinaletti per una amichevole proprio contro la prima squadra della Jesina alle ore 15,45.

Convocate

Ancona Respect – Paccusse Elisa; Arzilla, Ferraro Elena; Ascoli Calcio – Mignini Cristina, Mignini Serena, Piermarini Marzia; Maceratese –  Crispini Chiara, Ruffini Alice, Silvestrini Monica, Stollavagli Sofia; Sambenedettese –  Pontini Alessia, Ponzini Rebecca; Jesina – Cavagna Elena, Costadura Roberta, Eenriconi Greta, Generali Chiara, Gigli Aurora; Recanatese – Borghiani Ilaria, Campanella Teresa, Cecchini Miriam, Freddo Elisa, Perugini Ludovica; Mandolesi Durante Asia, Paolini Noemi

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

4° GIORNATA  giornata girone ritorno

Sudtirol – L’Aquila, Chieti – Merano, Riccione – Trento, Jesina – Venezia, Padova – Vicenza, Perugia – Treviso, Venezia 1985 – Spal, Villorba – Triestina

CLASSIFICA

Merano 44; Trento 41; Sudtirol 36; Venezia 35; Riccione 34; Venezia 1985 33; Chieti 27;  Villorba, Padova 22; Vicenza 21; Jesina, Triestina 18; Spal 17; L’Aquila 12; Treviso 8; Perugia 0

Jesina – Spal 1 partita in meno da recuperare il 13 marzo ore 17 Cartotti di Jesi

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 28: Nischler (Merano); reti 15: Rosa (Trento), Zuanti (Venezia); reti 14; Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione); reti 8: Crocioni (Jesina), Tosatto (Venezia 1985), Reiner (Merano)

PROSSIMO TURNO 10 marzo 2024

Spal – Villorba, Treviso – Padova, Merano – Venezia 1985, Perugia – Jesina, Trento – L’Aquila, Triestina – Chieti, Venezia – Riccione, Vicenza – Sudtirol

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina battuta 2-1 in casa della capolista Merano

In vantaggio con Corda le leoncelle vengono prima raggiunte e poi superate dai gol di Kiem e della capocannoniere del campionato Nischler

JESI, 25 febbraio 2024 – Non riesce alla Jesina di portar via punti in casa della prima della classifica Merano. 

Le leoncelle comunque hanno giocato una più che discreta partita, buon segno per un finale di stagione dove, stando ai risultati degli altri campi, si dovrà sudare fino alla fine per salvarsi.

La Jesina era passata in vantaggio con Corda poi raggiunta da un gol della cannoniere del campionato Niscker e Kiem. 

Con la maglia del Merano capolista tre ex leoncelle: Flavia Vaccari, Camila Callea e Azzurra Massa.

Questo il commento del post partita di mister Casaccia: “Partita equilibrata dove riusciamo a tenere testa alla prima della classe. Buona prestazione delle ragazze che purtroppo non porta nemmeno un punto. Passiamo in vantaggio grazie ad un gran gol di Corda che in girata riesce a finalizzare. Non passano nemmeno cinque minuti e subiamo il pareggio da calcio d’angolo. Poco dopo il 2 a 1 conclusivo da un gran tiro dalla distanza. Ora settimana di lavoro per preparare la partita casalinga contro il Venezia dove dovremmo essere ancora più organizzate e motivate perché evidentemente quello che stiamo facendo non basta”.

MERANO – Caser, Turrini, Vaccari, Gallea, Kofler, Kiem, Nischler, Tscholl, Peer, Massa, Reiner. All. – A disp Valenti, Ponella, Settecasi, Pircher, Redza, Zipperle

JESINA – Generali C., Costadura, Generali F., Daple, Tozzo, Fiorella, Cavagna, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni. All. Casaccia – A disp.  Cantoni, Gigli, Ventura, Modesti, Lancioni, Coscia, Corda

Arbitro – Dania di Milano

Reti – Corda, Kiem, Nischler

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

3° GIORNATA  giornata girone ritorno risultati

L’Aquila – Villorba 2-1, Spal – Riccione 1-0, Treviso – Chieti 0-2, Merano – Jesina 2-1, Trento  – Sudtirol 2 – 0, Triestina – Perugia 7-2, Venezia – Padova 0-0, Vicenza – Venezia 1985 1-3

CLASSIFICA

Merano 44; Trento 41; Sudtirol 36; Venezia 35; Riccione 34; Venezia 1985 33; Chieti 27;  Villorba, Padova 22; Vicenza 21; Jesina, Triestina 18; Spal 17; L’Aquila 12; Treviso 8; Perugia 0

Jesina – Spal 1 partita in meno da recuperare il 13 marzo

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 28: Nischler (Merano); reti 15: Rosa (Trento), Zuanti (Venezia); reti 14; Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione); reti 8: Crocioni (Jesina), Tosatto (Venezia 1985), Reiner (Merano)

PROSSIMO TURNO 3 marzo 2024

Sudtirol – L’Aquila, Chieti – Merano, Riccione – Trento, Jesina – Venezia, Padova – Vicenza, Perugia – Treviso, Venezia 1985 – Spal, Villorba – triestina

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina sul campo della capolista Merano

Pronostico chiuso ma lo scorso anno, a ugual condizione, le leoncelle riuscirono a portare a casa un meritatissimo 1-1. Il nodo del Carotti per il recupero contro la Spal

JESI, 23 febbraio 2024 – Ritorna a giocare in campionato la Jesina femminile dopo la pausa forzata dello scorso fine settimana contro la Spal.

Gara non disputata perchè il club emiliano era impegnato al torneo di Viareggio. La partita, come già uffcializzato dalla Federazione, in acocrdo tra i due club, sarà recuperata il 13 marzo alle ore 17. Ancora non si sa dove perchè la Jesina è in attesa dell’ok del Comune di Jesi per l’utilizzo dell’impianto da gioco e di conseguenza anche dell’illuminazione. Non è certo che questo ok arriverà. Sembra, e questo no da sciogliere spetterà propio al proprietario dell’imnpianto, che l’illuminazione del Carotti  non è omologata secondo i canoni e secondo il sopralluogo effettuato dai tecnici della Federazione che avrebbe dato parere negativo.

Se così è la Jesina potrebbe chiedere di giocare al ‘Pierucci’ di Moie e sarebbe un’altra società costretta a chiedere aiuto all’esterno di Jesi per poter giocare partite ufficiali di campionato.

Ritornadno alla trasfetta in Trentino l’undici di Casaccia sarà al completo e proverà a tener testa alla capolista.

Intanto giungono note positive di ex leoncelle impegnate con le rispettive nazioni: Michela Catena (Fiorentina) quella maggiore  e  Elisa Polli (Inter) Under 23.

SETTORE GIOVANILE

L’Under 17 ha perso il treno per la fase interregionale pareggiando in casa contro il Gualdo 1-1. Non sarebbe bastato neanche vincere perchè la Recanatese ha vinto 2-0 in Ancona e a parità di punti in classifica sarebbe passata comunque la formazione leopardiana. Per ciò che concerne invece l’Under 15 si è in attesa delle date uffciali per iniziare il girone di ritorno.  In classifica la Jesina è quinta alle spalle di Azilla, Ascoli, Perugia, Ponte San Giusto.

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

3° GIORNATA  giornata girone ritorno 18 febbraio

L’Aquila – Villorba, Spal – Riccione, Treviso – Chieti, Merano – Jesina, Trento  – Sudtirol, Triestina – Perugia, Venezia – Padova, Vicenza – Venezia 1985

CLASSIFICA

Merano 41; Trento 38; Sudtirol 36; Riccione, Venezia 34; Venezia 1985 30; Chieti 24;  Villorba 22; Vicenza, Padova 21; Jesina 18; Triestina 15; Spal 14; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 27: Nischler (Merano); reti 15: Rosa (Trento), Zuanti (Venezia); reti 14; Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione)

PROSSIMO TURNO 3 marzo

L’Aquila – Villorba, Spal – Riccione, Treviso – Chieti, Merano – Jesina, Trento  – Sudtirol, Triestina – Perugia, Venezia – Padova, Vicenza – Venezia 1985

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, domenica senza campionato

La gara contro la Spal è stata posticipata al 13 marzo (si sta puntando a giocarla alle ore 17 allo stadio Carotti). Per l’Under 17 la sconfitta di Pesaro ha complicato tutto

JESI, 16 febbraio 2024 – Seconda di campionato e Jesina al palo perchè la Spal non può disporre dell’intero organico in quanto alcune sue tesserate sono state convocate da Marco Canestro con la Rappresentativa Nazionale Femminile della Lega Nazionale Dilettanti impegnata al  Viareggio Cup.

La partita sarà recuperata il 13 marzo prossimo alle ore 17 a Jesi al Carotti: si sta lavorando per organizzarla e giocarla alle ore 17 allo stadio Carotti.

UNDER 17

Una giornata al termine e per l’Under 17 tutto si è complicato, diciamo tutto è compromesso o quasi. La sconfitta in casa dell’Arzilla Pesaro per 5-1 e il successo della Recanatese ha consentito ai leopardiani di agganciare le leoncelle al secondo poato in classifica generale ad un solo turno dal termine della stagione regolare.

Domenica ci sarà Jesina – Ascoli e Ancona – Recanatese. La Jesina oltre a vincere dovrà fare il tifo per l’Ancona affinchè faccia risultato altrimenti alla fase successiva, come seconda in classifica, insieme alla Ternana prima, accederà la Recanatese.

Dicevamo Arzilla – Jesina: 5-1. In gol per la Jesina Carloni Vittoria (foto). Partita a senso unico senza aggressività da parte dell’undici di Modesti che passa in vantaggio ma subiscono il pareggio nel primo tempo. Nella ripresa lo spartito non cambia e le ragazze di casa dilagano.

ARZILLA PESARO – Felicissimo, Di Gennaro, Della Chiara, Cardoni, Pierpaoli, Conti, Battistelli, Silvestrini, Ferraro, Scalisi. A disp. Pulzoni, Nicolini, Canestrari, Moretti, Amoruso, Bosco, Montanari, Ghiddi, Stagapede

JESINA  – Fratoni, Mazzieri, Borocci, Barboni, Carloni, Liberati, Polverini, Lancioni, Crognaletti, Bartocci, Ciccarelli. All. Modesti – A disp. Rolle, Iacca, Montesi, Klea, Chiara Rosini

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

2° GIORNATA  giornata girone ritorno 18 febbraio

Padova – Trento 0-3, Perugia – Venezia, Venezia 1985 – L’Aquila, Chieti – Vicenza, Treviso – Merano, Riccione – Triestina, Jesina -Spal (13 marzo ore 17)

CLASSIFICA

Merano, Trento 38; Riccione 34; Sudtirol 33; Venezia 31; Venezia 1985 27; Chieti 24;  Villorba 22; Vicenza, Padova 21; Jesina 18; Triestina 15; Spal 14; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 25: Nischler (Merano); reti 15: Rosa (Trento); reti 14; Zuanti (Venezia), Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione)

PROSSIMO TURNO 25 febbraio

L’Aquila – Villorba, Spal – Riccione, Treviso – Chieti, Merano – Jesina, Trento  – Sudtirol, Triestina – Perugia, Venezia – Padova, Vicenza – Venezia 1985

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Vicenza – Jesina 3-1, sconfitta che brucia

Leoncelle in vantaggio con Corda ma non riescono a chiudere. Pagati a caro prezzo diversi errori. Domenica non si gioca, gara rimandata al 13 marzo

JESI, 11 febbraio 2024 – Perde la Jesina in casa del Vicenza in una partita dove il risultato contava molto in chiave salvezza.

Ecco il commento di mister Casaccia che fotografa ampiamente l’andamento del match: “Partita giocata con il giusto spirito. Il risultato ci vede purtroppo uscire senza nemmeno un punto che ci sarebbe servito. Sblocchiamo la partita con il gol di Corda che finalizza una palla rimasta dentro l’area di rigore. Continuiamo a giocare e creare azioni da gol che non riusciamo a finalizzare. Veniamo punite da una disattenzione verso la fine del primo tempo dove il Vicenza trova il pareggio. Nel  secondo tempo  non riusciamo a trovare la via della rete e da una punizione laterale subiamo di testa il due a uno. Da un altro calcio da fermo dal limite il Vicenza trova il tre a uno. Brave le ragazze a crederci fino in fondo e a creare ancora azioni. Adesso purtroppo settimana senza giocare dove analizzare cosa possiamo fare meglio”.

VICENZA – Ramon, Missiaggia, Imparato, Dekaj, Becchimanzi, Grendene, Marchiori, Ponte, Paini, Schiavo, Gobbato. A disp – Romano, Gobbetti, Lazzari, Zanettin, Lugato, Crespan, Pegoraro, Forciniti

JESINA – Generali, Costadura, Generali F., Daple, Ventura, Fiorella, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni, Corda. All. Casaccia A disp – Cantori, Gigli, Tozzo, Cavagna, Modesti, Mella, Coscia

ARBITRO – Piccolo di Portogruaro

RETI – Corda, Ponte, Ponte, Paini

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

1° GIORNATA  giornata girone ritorno 11 febbraio

Spal – Padova (28 febbraio), L’Aquila – Riccione 1-5, Merano – Perugia 6-0, Trento – Venezia 1985 3-1,  Triestina – Treviso 3-0, Venezia – Chieti (6 marzo), Vicenza – Jesina 3-1, Villorba –  Sudtirol 0-2

CLASSIFICA

Merano, Trento 38; Riccione 34; Sudtirol 33; Venezia 31; Venezia 1985 27; Chieti 24;  Villorba 22; Vicenza, Padova 21; Jesina 18; Triestina 15; Spal 14; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 25: Nischler (Merano); reti 15: Rosa (Trento); reti 14; Zuanti (Venezia), Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985), Scarpelli (Riccione)

PROSSIMO TURNO

Padova – Trento, Perugia – Venezia, Venezia 1985 – L’Aquila, Chieti – Vicenza, Treviso – Merano, Riccione – Triestina, Jesina -Spal (13 marzo ore 17)

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, a Vicenza in palio punti pesanti in chiave salvezza

Le due squadre appaiate in classifica generale al limite della zona play out. Per l’Under 17 trasferta decisiva a Pesaro per assicurarsi la prima fase della post season

JESI. 8 febbraio 2024 – Trasferta a Vicenza per la Jesina calcio femminile serie C allenata da Mattia Casaccia.

mister Casaccia

Servono punti per la salvezza e con Vicenza, entrambe le squadre hanno gli stessi punti in classifica, è una sorta di scontro diretto per lasciare all’altra la 14° posizione.

In questo momento Vicenza e Jesina sarebbero entrambe salve senza passare per i play out considerato che la distanza con l’Aquila è di 9 punti: ne basterebbero solo 5.

Il risultato positivo da conquistare in terra veneta vale per la Jesina anche per portare dalla propria sponda gli scontri diretti con Vicenza in caso di arrivo finale a pari punti: a Jesi, nella prima giornata di campionato, le leoncelle si imposero per 3-1 con doppietta di Crocioni e rete di Rossetti.

Nel frattempo è stato comunicato che l’incontro successivo del 18 febbraio al Cardinaletti contro la Spal, altra gara dal risultato importantissimo ai fini della salvezza, è stato posticipo per impegni di alcune giocatrici ferraresi che partecipano al torneo di Viareggio.

UNDER 17

Gualdo Women  – Jesina 1-5

La Jesina vince e grazie alla concomitante sconfitta della Recanatese fa l’occhiolino alla fase successiva. Prossimo turno in casa dell’Arzilla Pesaro, penultima gara della fase regolare. La formula prevede che le prime due classificate spareggeranno con le prime due del girone della Puglia. La Ternana è già qualificata e la Jesina si gioca un posto per il futuro per restare nella competizione con la Recanatese. Recanatese che nell’ultima di campionato ha perso proprio a terni (5-1). Un arrivo a pari punti con i leopardiani vedrebbe qualificata la Recanatese per la miglior differenza reti. La Recanatese nelle prossime due gare affronterà in casa il Gualdo e farà visita all’Ancona Respect. Nell’ultima di campionato l’undici di Modesti ospiterà l’Ascoli. Diventa dunque importante per le leoncelle la trasferta di domenica mattina 11 febbraio All’Arzilla Stadium: obbligatorio non perdere. Insomma il destino della Jesina Under 17 è nelle mani della Jesina stessa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel dettaglio la partita di Gualdo è stata a senso unico con Klea, Crognaletti, Fabbozzi in gol oltre alla doppietta di Lancioni.

GUALDO WOMEN – Petrucci, Nuti, Luchini, Antonini, Sannipoli, Zavalini, Esposito, Godino, Fischi, Mischianti, Rossi. A disp. Picchiarrelli, Talamelli, Canagoglia, Ceccarelli, Grilli, Morrichini, Biccheri

JESINA  – Piersantelli, Mazzieri, Borocci, Fabbozzi, Carloni, Liberati, Polverini, Lancioni, Crognaletti, Bartocci, Klea. All. Modesti – A disp. Rolle, Fratoni, Rosini, Ciccarelli

 

 CLASSIFICA – Ternana 36; Jesina 27; Recanatese 24; Arzilla 18; Ascoli 14; Perugia 10; Ancona Respect, Gualdo 6

 

UNDER 15

Campionato fermo, è stato disputato tutto il girone d’andata

CLASSIFICA – Arzilla 31; Ascoli 30; Perugia 28; Ponte San Giusto 27; Jesina, Gualdo 24; Maceratese, Carissimi 15; Ancona 11; Giovane Offagna 9; Spoleto, Vis Pesaro, Recanatese 6

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

1° GIORNATA  giornata girone ritorno 11 febbraio

Spal – Padova, L’Aquila – Riccione, Merano – Perugia, Trento – Venezia 1985,  Triestina – Treviso, Venezia – Chieti, Vicenza – Jesina, Villorba –  Sudtirol

CLASSIFICA

Merano 35; Trento 32; Venezia, Riccione 31; Sudtirol 30; Venezia 1985 27; Chieti 24;  Villorba 22; Padova 21; Jesina, Vicenza 18; Spal 14; Triestina 12; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Due le retrocessioni dirette, altre due tramite i play out 11° vs  14° e 12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 22: Nischler (Merano); reti 14; Zuanti (Venezia); reti 13: Rosa (Trento); reti 12 Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985); reti 8: Scarpelli (Riccione), Tosatto (Venezia 1985)

 Evasio Santoni

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Campionato fermo, il punto in casa Jesina con mister Masciambruni

Riprenderà l’11 febbraio con la 1° di ritorno. “La serie C nazionale è competitiva, il nostro girone è fatto di squadre strutturate: a caso non partecipa più nessuno”

JESI, 2 febbraio 2024 –  Campionato che osserva un turno di riposo.

La Jesina nell’ultima gara disputata ha vinto in casa dell’Aquila per 5-0. Alla ripresa sarà ancora in viaggio in quel di Vicenza, prima giornata del girone di ritorno.

Masciambruni e Chiara Generali

Con Francesco Masciambruni, allenatore dei portieri del club leoncello e collaboratore di mister Casaccia abbiamo fatto il punto.

Mister che campionato è stato fino a questo momento?

“Il campionato serie C nazionale è veramente competitivo, nello specifico il nostro girone, fatto di squadre rodate e strutturate: diciamo che a caso non partecipa più nessuno”.

Ci sono differenza di valori tra le prime della classe ed il resto?

“Il gap da colmare è sicuramente di mentalità, cura del fisico e stile di vita. Proprio la giovane età dovrebbe indurre a pensare che tutto questo può diventare una opportunità”.

Lei allena i portieri, cosa ci può dire dei numeri uno della Jesina?

“Quest’anno avevamo inserito un portiere a inizio stagione proveniente da un’altra realtà, poi però ha preso un’altra strada. Chiara Generali, il nostro numero uno titolare, è sicuramente un punto di riferimento, a livello umano come esempio, e soprattutto a livello tattico e di ruolo, è cresciuta tantissimo in personalità. Alle sue spalle Giulia Piersantelli è un ottimo prospetto, ha Chiara come riferimento, quindi ha tutto per fare bene, poi però c’è la strada del sacrificio che ha percorso Chiara, e in quella strada c’è lei e tutto il suo mondo, che deve seguirla e appoggiarla. Per quanto riguarda le più giovani, Fratoni e Rolle, sono in mano a mister Giacomo Ciccarelli, con il quale ho interscambio continuo”.

Come vede in generale il movimento del calcio femminile nazionale e della Jesina in particolare alla luce anche di qualche ex leoncella che sta mettendosi particolarmente in luce in serie A?

“Le ragazze devono lavorare tanto. Diciamo che il nostro percorso per ora è un cantiere fatto di certezze e prospetti, che devono essere amalgamati, è il nostro lavoro, quello di sempre, quello di 12 anni della mia permanenza, in cui sono uscite ragazze che comunque hanno continuato a lavorare nel crearsi piccoli obbiettivi di tutti i giorni. Non ci regalano niente, ed è giusto così”.

 

UNDER 17

Jesina – Ternana Women 2-4

Questo slideshow richiede JavaScript.

La prima della classe si conferma tale e passa a Jesi. Passata in vantaggio la Jesina grazie ad un rigore realizzato da Lancioni la squadra di Modesti ha mancato in più di una occasione il raddoppio reclamando anche un penalty per un netto quanto evidente fallo in area non fischiato dall’arbitro. Poi il pareggio delle umbre allo scadere del primo tempo. Ripresa più di marca Ternana che va in gol all’inizio della ripresa. La Jesina subisce l’ espulsione della Barboni (espulsi anche miaster Modesti e la dirigente Boussouni Fatima) per fallo da ultimo uomo e su punizione arriva la terza rete ospite. Dopo il loro quarto gol in inferiorità numerica va in gol per il 2 a 4 Fabbozzi. Prossimo turno a Gualdo.

JESINA  – Piersantelli, Borocci, Fabbozzi, Barboni, Carloni, Liberati, Polverini, Lancioni, Crognaletti, Bartocci, Ciccarelli. All. Modesti – A disp. Fratoni, Mazzieri, Iacca, Montesi, Rosini

TERNANA – Ricci, Moretti, De Angelis, Ottaviani, Pinchi, Locci, Bianconi, Proietti, Fabiani, Senigaglia, Fiore. All.  Novelli- A disp. Oriolesi, Khalfaoui, Manfredi, Paolini, Bianchini, Bianciarini, Di Calisto, Castellani

 CLASSIFICA – Ternana 33; Jesina, Recanatese 24; Arzilla 15; Ascoli 14; Perugia 7; Ancona Respect, Gualdo 6

 

UNDER 15

Campionato fermo, è stato disputato tutto il girone d’andata

CLASSIFICA – Arzilla 31; Ascoli 30; Perugia 28; Ponte San Giusto 27; Jesina, Gualdo 24; Maceratese, Carissimi 15; Ancona 11; Giovane Offagna 9; Spoleto, Vis Pesaro, Recanatese 6

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

1° GIORNATA  giornata girone ritorno 11 febbraio

Spal – Padova, L’Aquila – Riccione, Merano – Perugia, Trento – Venezia 1985,  Triestina – Treviso, Venezia – Chieti, Vicenza – Jesina, Villorba –  Sudtirol

CLASSIFICA

Merano 35; Trento 32; Venezia, Riccione 31; Sudtirol 30; Venezia 1985 27; Chieti 24;  Villorba 22; Padova 21; Jesina, Vicenza 18; Spal 14; Triestina 12; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

MARCATORI

reti 22: Nischler (Merano); reti 14; Zuanti (Venezia); reti 13: Rosa (Trento); reti 12 Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985); reti 8: Scarpelli (Riccione), Tosatto (Venezia 1985)

 Evasio Santoni

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Netto 5-0 della Jesina sul campo di Aquila

Le leoncelle tornano alla vittoria per tre punti importantissimi per la classifica. Il commento di mister Casaccia. Domenica prossima campionato fermo

JESI, 28 gennaio 2024 – Netto successo della Jesina in casa dell’Aquila: 5-0.

“Bella prestazione di tutta la squadraha commentato mister Casacciache riesce a ritornare alla vittoria più che meritata. Dopo i primi 15′ di difficoltà dove non siamo riusciti a prendere bene le distanze siamo riusciti a fare una buona fase offensiva sfruttando l’ampiezza del campo. Andiamo in vantaggio con un gol di Crocioni che sfrutta un movimento in profondità e raddoppiamo grazie alla caparbietà di Cavagna che recupera alta un pallone e serve Crocioni per la conclusione. Ottimo l’approccio nel secondo tempo anche se la volontà di fare il terzo gol ci ha portato a sbilanciarci e rischiato in ripartenza di subire gol. Il gol di Corda chiude il match grazie a una ottima azione di Coscia. Troviamo il quarto gol con Tozzo e chiudiamo sul 5 a0 con Corda. Ora settimana di sosta dove dobbiamo recuperare l’energia per la prossima trasferta di Vicenza”.

L’AQUILA – Italiano, Bedrardi, Bruno, Di Domenico, Giuliani, Profumo, D’Ignazio, Masciulli, Pasciullo, Ciocca, Fiore. All. Rosone – A disp. Piscicelli, Berardi E., Cannone, Santarelli, Retta, Caruso, Santirocco, Pupillo

JESINA – Generali C., Costadura, Generali F., Daple Pinto, Ventura, Fiorella, Mella, Zambonelli, Enriconi, Crocioni, Cavagna. All. Casaccia – A disp. Piersantelli, Gigli, Tozzo, Lancioni, Modesti, Gambini, Coscia, Corda, Ciccarelli

ARBITRO – Petrov di Roma

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

15° GIORNATA  ultima giornata girone d’andata risultati

Spal – Perugia 5-0, L’Aquila – Jesina o-5, Sudtirol – Venezia 1985 2-2, Trento – Chieti 3-0, Triestina – Riccione 0-1, Venezia – Merano 1-1, Vicenza – Treviso 3-0,  Villorba – Padova 2-1

CLASSIFICA

Merano 35; Trento 32; Venezia, Riccione 31; Sudtirol 30; Venezia 1985 27; Chieti 24;  Villorba 22; Padova 21; Jesina, Vicenza 18; Spal 14; Triestina 12; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

MARCATORI

reti 22: Nischler (Merano); reti 14; Zuanti (Venezia); reti 13: Rosa (Trento); reti 12 Ponte (Vicenza); reti 9: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985); reti 8: Scarpelli (Riccione), Tosatto (Venezia 1985)

PROSSIMO TURNO 11 febbraio 2024 prima giornata girone ritorno

Spal – Padova, L’Aquila – Riccione, Merano – Perugia, Trento – Venezia 1985,  Triestina – Treviso, Venezia – Chieti, Vicenza – Jesina, Villorba –  Sudtirol

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, l’Aquila da battere per provare ad evitare eventuali play out

La neo giocatrice Elisabetta Fiorella si presenta. Settore giovanile: vince l’Under 17 di Modesti in Ancona, perde l’Under 15

JESI, 24 gennaio 2024 –  Dopo il doppio pareggio a Villorba ed in casa contro Trento la Jesina sarà domenica prossima a l’Aquila in una gara dal risultato importantissimo.

Attualmente l’undici leoncello di Casaccia è all’11° posto in classifica generale a pari punti con Vicenza. La formula del campionato prevede che le ultime due retrocederanno mentre le altre quattro, dall’11° posto al 14° disputeranno i play out per altre due retrocessioni.

Ma anche per la serie C femminile vale la regola che se la distanza tra le formazioni che si dovranno affrontare, 11° contro 14° e 12° contro 13°, è maggiore di 5 punti lo spareggio non ci sarà.

Ecco dunque che diventa fondamentale andare a vincere in Abruzzo per cacciare sempre più indietro l’Aquila e tirarsi fuori dalla zona play out.

In questo momento alla Jesina manca solo la vittoria. Nelle ultime due gare di campionato avrebbe meritato di più ma dal campo sono arrivati solo due punti.

Fiorella Elisabetta

Intanto, in squadra, è stata inserita anche la nuova entrata Elisabetta Fiorella che così si è presentata: “Ho esordito a 14 anni in serie B con l’Eurnova che poi è diventata Roma Calcio Femminile, società con cui ho giocato fino ai 18 anni. Poi qualche anno di stop per giocare a footvolley, in Brasile con la serie A femminile e in Europa rappresentando l’Italia. Negli ultimi anni ho vestito le maglie della Ternana, della Rever Roma e del Frosinone. Ho deciso di venire alla Jesina per l’importante storia del club e sono contenta della scelta fatta perché ho trovato una realtà professionale ed una squadra forte fatta di giocatrici disposte a lavorare duro al fine di raggiungere gli obiettivi comuni. Domenica scenderemo in Abruzzo con la grinta che ci ha contraddistinte nelle ultime due di campionato, contro il Villorba e contro il Trento, e precisamente con la testa di chi d’ora in avanti non ha intenzione di perdere più punti per strada”.

UNDER 17

Ancona  Respect – Jesina 0-3

Questo slideshow richiede JavaScript.

Partita a senso unico, con tante occasioni mancate. In gol Bartocci da calcio d’angolo e Lancioni nel primo tempo. Nella ripresa arrotonda Crognaletti. Buona prova delle leoncelle in fase difensiva che non concedono nulla alle pericolose punte doriche. Da segnalare che passano le prime due della classifica alla fase nazionale.

ANCONA – Abram, Cimarella, Makkaoui F., Nowak, Martelli, Nefzi, Mekkaoui Y., Ruschioni, Lisica, ;azzieri, Irhoudane. All.  – A disp. Talevi, Costantini, Alessia, Rocchetti

JESINA  – Piersantelli, Borocci, Fabbozzi, Barboni, Carloni, Liberati, Polverini, Lancioni, Crognaletti, Bartocci, Ciccarelli. All. Modesti – A disp. Rolle, Fratoni, Iacca, Montesi, Rosini

RETI – Bartocci, Lancioni, Crognaletti

CLASSIFICA – Ternana 30; Jesina 24; Recanatese 21; Arzilla, Ascoli 14; Ancona, Perugia 6; Gualdo 3

 

UNDER 15

Recanatese – Jesina 6-3

Per la Jesina tripletta di Arapaj

RECANATESE – Baiocco, Bazzani, Droghetti, Galassi, Giannuzzi, Giuggioloni, Goutta, Machella, Monachese, Markic, Martinelli, Muratori, Paoletti, Paoloni, Pasquini, Principi, Simonetti. All. Leita

JESINA – Arapaj, Balletti, Bartocci, Brocanelli, Castellani, Fiero, Focante, Fratoni, Gasparrini, Giacche, Maltoni, Pettinari, Priscindaro, Rosini, Scortchini. All. Matteucci

CLASSIFICA – Arzilla 31; Ascoli 30; Perugia 28; Ponte San Giusto 27; Jesina, Gualdo 24; Maceratese, Carissimi 15; Ancona 11; Giovane Offagna 9; Spoleto, Vis Pesaro, Recanatese 6

 

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

15° GIORNATA  ultima giornata girone d’andata 28 gennaio 2024

Spal – Perugia, L’Aquila – Jesina, Sudtirol – Venezia 1985, Trento – Chieti, Triestina – Riccione, Venezia – Merano, Vicenza – Treviso,  Villorba – Padova

CLASSIFICA

Merano 34; Venezia 30; Sudtirol, Trento 29; Riccione 28; Venezia 1985 26; Chieti 24;  Padova 21; Villorba 19; Jesina, Vicenza 15; Triestina 12; Spal 11; L’Aquila 9; Treviso 8; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

MARCATORI

reti 22: Nischler (Merano); reti 14; Zuanti (Venezia); reti 12 Ponte (Vicenza); reti 11: Rosa (Trento); reti 9: Longato (Venezia 1985); reti 7: Jasczczyszyn (Spal), Scarpelli (Riccione), Tosatto (Venezia 1985), Plechero (Padova)

PROSSIMO TURNO 11 febbraio 2024 prima giornata girone ritorno

Spal – Padova, L’Aquila – Riccione, Merano – Perugia, Trento – Venezia 1985,  Triestina – Treviso, Venezia – Chieti, Vicenza – Jesina, Villorba –  Sudtirol

©riproduzione riservata