Calcio femminile C / Jesina, gran bella vittoria contro il Sudtirol

Le leoncelle riscattano la sfortunata sconfitta dell’andata e fanno un bel balzo in avanti in classifica generale. In gol Zambonelli e Coscia

JESI, 5 maggio 2024 – Sulla carta era una partita da bollino rosso ma la Jesina l’ha interpretata nel migliore dei modi, cercando di tenere il pallino del gioco ed alla fine è venuta fuori una vittoria che vale tanto per la classifica, che cancella la sfortunata sconfitta del girone d’andata, che premia il lavoro di mister, giocatrici e società tutta.

 

Così al termine mister Casaccia:Oggi è stata più una partita di fase difensiva ma l’avevamo preparata così. Brave le ragazze a interpretarla in maniera seria e con l’agonismo giusto. Passione, voglia di vincere e l’organizzazione ci hanno permesso di portare a casa tre punti vitali per il nostro percorso. Hanno segnato nel primo tempo Zambonelli e nel secondo Coscia che chiude la partita. Complimenti a tutte grande risultato meritato”.

JESINA – Cantori, Generali F., Daple, Tozzo, Fiorella, Cavagna, Gambini, Zambonelli, Enriconi, Crocioni, Costadura. All. Casaccia – A disp. Piersantelli, Ciccarelli, Gigli, Mastrovincenzo, Lancioni, Coscia, Corda, Mella, Montesi

SUDTIROL – Graus, Moio, Oberhuber, Dorfmann, Breitemberger, Santin, Stockner, Rieder, Markat, Bielad. All. Castellaneta – A disp. Fenzi, Costisella, Sellemond, Pfostl, Varrone, Huber

ARBITRO – Monteodorisio di Vasto

RETI – Zambonelli e Coscia

 

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

26° Giornata risultati

Chieti – Villorba 3-4, Treviso – Trento 0-0, Jesina – Sudtirol 2-0, Merano – Spal 3-0, Padova – Riccione 0-2, Triestina – Venezia 1985 0-4, Venezia – Vicenza 4-1. Riposa – Perugia

CLASSIFICA

Merano 60; Venezia, Riccione 50; Sudtirol, Trento, Venezia 1985 46; Villorba 33; Chieti 32; Jesina, Padova 31; Spal 28; Vicenza 27; Triestina 18; Treviso 15; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 33: Nischler (Merano); reti 19: Zuanti (Venezia); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 15: Rosa (Trento); reti 11: Longato (Venezia 1985); reti 10: Crocioni (Jesina), Simeoni (Treviso), Jasczczyszyn (Spal), Scarpelli (Riccione), Mella (Jesina), Massa (Merano), Della Santa (Venezia 1985)

PROSSIMO TURNO 12 maggio 2024

Spal – Venezia, Riccione – Jesina, Sudtirol – Chieti, Trento -Merano, Venezia 1985 – Padova, Vicenza- Triestina, Villorba – Perugia. Riposa – Treviso

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, arriva il Sudtirol avversaria quasi proibitiva

Ma serve provare a fare punti per disegnare una classifica sempre più tranquilla in chiave salvezza con quattro partite ancora da giocare. Under 15 in semifinale

JESI, 4 maggio 2024 – Jesina – Sudtirol domani 5 maggio al Cardinaletti fischio d’inizio alle ore 15,30. Arbitrerà Luca di Monteodorisio di Vasto che domenica scorsa ha diretto Azzurra Colli – Castelfidardo (0-1 gol di Napapere) campionato di Eccellenza, il girone dove milita la Jesina maschile.

La formazione di Casaccia, dopo il buon punto di domenica scorsa a Padova, dove per l’ennesima volta le occasioni da gol sono state costruite in quantità industriale, ma alla fine la squadra ha conquistato un sol punto, che comunque fa classifica, cerca un risultato positivo per consolidare la sua posizione e provare a conquistare la salvezza in anticipo rispetto alla conclusione del campionato.

Il Sudtirol (foto di copertina una fase della gara d’andata dispuata in novembre 2023 risultato 1-0 per le bolzanine) è attualmente quarto in classifica generale ma all’inizio di stagione era partito con velleità di primato ed ambizioni ed è formazione quadrata ed esperta, dunque un avversario ostico.

Il campionato sta volgendo al termine: restano da giocare ancora cinque gare, le leoncelle solo quattro perchè nell’ultima giornata del 2 giugno riposeranno, e sarà importante anche contro un avversario sulla carta più forte fare punti sempre e comunque.

UNDER 15

La Jesina di Marco Matteucci nella prima partita dei quarti di finale del campionato under 15 femminile ha battuto a Recanati la Recanatese 6-0, accedendo così alle semifinali (mercoledì 8 maggio a Gualdo Tadino). Per la Jesina sono andate in goal Asia Bartocci, Vittoria Carloni, Bianca Giacche’, Chiara Rosini e doppietta di Klea Arapaj.

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

26° Giornata 5 maggio 2024

Chieti – Villorba, Treviso – Trento, Jesina – Sudtirol, Merano – Spal, Padova – Riccione, Triestina – Venezia 1985, Venezia – Vicenza. Riposa – Perugia

CLASSIFICA

Merano 57; Venezia, Riccione 47; Sudtirol 46; Trento 45; Venezia 1985 43; Chieti 32; Padova 31; Villorba 30; Spal, Jesina 28; Vicenza 27; Triestina 18; Treviso 14; Perugia 0

Promozione, play out, retrocessione

Formula – La 1° classificata sale in serie B. Aquila escluso. Due le retrocessioni dirette, un altra tramite il play out  12° vs 13° se i distacchi in classifica non superano i 5 punti

MARCATORI

reti 32: Nischler (Merano); reti 18: Ponte (Vicenza); reti 17: Zuanti (Venezia); reti 15: Rosa (Trento); reti 10: Crocioni (Jesina), Simeoni (Treviso), Jasczczyszyn (Spal), Scarpelli (Riccione), Mella (Jesina), Massa (Merano)

PROSSIMO TURNO 12 maggio 2024

Spal – Venezia, Riccione – Jesina, Sudtirol – Chieti, Trento -Merano, Venezia 1985 – Padova, Vicenza- Triestina, Villorba – Perugia. Riposa – Treviso

(e.s.)

©riproduzione riservata




Calcio Serie B / L’Ascoli cade al “Del Duca” col Südtirol

I bianconeri cedono in casa agli altoatesini che passano 2-1. Passo indietro degli uomini di Castori dopo la vittoria di 7 giorni fa a Como

VALLESINA, 4 febbraio 2024 – L’Ascoli era atteso da un importantissimo match al “Del Duca” con il Südtirol per confermare gli importanti passi avanti visti a Parma e Como, contro le prime della classe.

In una gara invece in salita sin dal primo minuto, con Mendes dolorante alla caviglia, costretto poi ad uscire poco dopo, l’Ascoli subisce la rete degli ospiti allo scadere del primo tempo. È capitan Tait a battere Viviano al 49’ nei minuti di recupero dopo una bella azione combinata tra Casiraghi e Davi.

Ascoli che va dunque negli spogliatoi con un gol pesantissimo da recuperare, senza il suo bomber Mendes, uomo in più sino ad ora.

Nella ripresa, bianconeri subito pericolosi con il nuovo arrivato Streng che sfiora il palo della porta dell’estremo difensore ospite Poluzzi.

Il biancorosso ospite Fabian Tait l’Ascoli (foto profilo FB FC Sudtirol)

Al 56’ l’Ascoli pareggia. È lo stesso autore della rete del vantaggio ospite Tait a deviare la palla nella propria rete dopo una ribattuta di Poluzzi su una conclusione di D’Uffizi. L’Ascoli ci crede e forza ancora per provare a siglare la rete del vantaggio, andandoci vicinissimo ancora con Streng, ma Poluzzi salva la propria porta, respingendo la sfera in calcio d’angolo.

I due tecnici provano a cambiare qualcosa ma la gara sembra rimanere sui binari dell’equilibrio sino alla rete del difensore ospite Masiello, che sigla la rete del successo al 78’ dopo uno scambio con Casiraghi.

L’Ascoli prova ancora ad arrivare al pareggio, ma il risultato non cambia.

Il tecnico bianconero Fabrizio Castori. Il “suo” Ascoli è ancora lontanissimo dalla salvezza (foto profilo FB Ascoli Calcio)

Sconfitta dunque pesantissima per i bianconeri, sempre relegati in zona Play-Out, a 5 punti dalla salvezza, che ora iniziano a diventare davvero tanti. Ascoli ora atteso dalla difficilissima trasferta di Catanzaro di sabato 10 febbraio, con fischio d’inizio alle ore 16:15.

I risultati: Palermo-Bari 3-0, Brescia-Cittadella 2-0, Cosenza-Pisa 1-1, Parma-Venezia 2-1, Reggiana-FeralpiSalò 1-1, Spezia-Catanzaro 1-1, Lecco-Cremonese 0-1, Sampdoria-Modena 2-2, Ternana-Como 0-1, Ascoli-Südtirol 0-1

La classifica: Parma 48 punti, Cremonese 44, Como 42, Venezia 41, Palermo 39, Cittadella 36, Catanzaro 35, Brescia e Modena 32, Reggiana 29, Cosenza 28, Pisa, Sampdoria (-2), Bari e Südtirol 27, Ascoli 22, Ternana 21, FeralpiSalò e Spezia 21, Lecco 20.

Il prossimo turno, sabato 10 febbraio: Como-Brescia (venerdì 9 febbraio, ore 20:30), Cittadella-Parma, Cremonese-Reggina, FeralpiSalò-Palermo, Modena-Cosenza e Südtirol-Venezia (ore 14:00), Bari-Lecco, Catanzaro-Ascoli e Pisa-Sampdoria (ore 16:15), Ternana-Spezia (domenica 11 febbraio, ore 16:15)

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / La sfortuna ferma la Jesina in casa del Sudtirol

Solo un autogol toglie la gioia alle leoncelle di festeggiare in casa della seconda della classifica dopo una gara disputata in maniera esemplare. La classifica si fa pericolosa

JESI, 19 novembre 2023 – Una buona Jesina avrebbe meritato senz’altro di più in casa del Sudtirol, seconda in classifica.

Una gara giocata alla pari e decisa da uno sfortunato autogol della Gambini al 15′ del secondo tempo su un tiro senza pretese di una giocatrice di casa.

Una sconfitta che ha reso una domencia che poteva essere di festa, molto amara.

Se non altro perchè la classifica si è fatta davvero deficitaria e bisogna assolutamente iniziare a fare i conti con le squadre che al momento sono alle spalle delle leoncelle visto e considerato che la formula campionato prevede, alla fine, due retrocessioni dirette e quattro squadre ai play out per altre due retrocessioni.

Al momento è vietato pensarci ma tutto va tenuto nella giusta considerazione.

Domenica prossima a Jesi ci sarà il Riccione e poi una lunga sosta fine a metà gennaio 2024.

SUDTIROL – Fenzi, Mittermaier, Oberhuber, Ladstatter, Dorfmann, Santin, Stockner, Bielak, Varrone, Huber. All. Castellaneta – A dip. Graus, Noio, Fischer, Rieder, Markart, Costisella, Cainelli, Sellemond, Bauer, Infantino

JESINA – Generali, Costadura, Gambini, Enriconi, Crocioni, Montesi, Verdini, Ventura, Mella, Corda, Battistoni. All. Casaccia – A disp. Zangari, Gigli, Tozzo, Generali F., Modesti, Coscia, Lancioni, Mosca, Cavagna

ARBITRO – Branzoni di Mestre

RETI – 15′ st autogol Gambini

 

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

11° GIORNATA risultati

Spal – Merano 1-1, Riccione – Padova 1-1, L’Aquila – Perugia 3-0, Sudtirol – Jesina 1-0, Trento – Treviso 5-0, Venezia 1985 – Triestina 1-1, Vicenza – Venezia 3-3, Villorba – Chieti 1-2

CLASSIFICA

Merano 29; Sudtirol 26; Trento 24; Venezia 23; Riccione 21; Venezia 1985 19; Padova 18; Villorba, Chieti 15; Jesina 13; Vicenza 11;  Triestina 9; Spal, L’Aquila 8; Treviso 6; Perugia 0

MARCATORI

reti 20: Nischler (Merano); reti 12; Zuanti (Venezia); reti 9; reti 7: Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985) Rosa (Trento)

PROSSIMO TURNO 26 novembre 2023

Treviso – L’Aquila, Venezia – Spal, Perugia – Villorba, Chieti – Sudtirol, Jesina – Riccione, Merano – Trento, Padova – Venezia 1985,  Triestina – Vicenza

©riproduzione riservata




Calcio femminile C / Jesina, a Bolzano per far punti in casa della seconda della classe

Dopo tre turni e tre sconfitte le leoncelle hanno lavorato molto nei particolari e nei dettagli. Urge muovere la classifica 

JESI, 17 novembre 2023 – Ultima trasferta di campionato prima della lunga sosta, dal 27 novembre al 14 gennaio 2024, dove le squadre saranno impegnate nella prima fase di qualificazione della Coppa Italia.

La Jesina, dopo tre sconfitte consecutive, ed una classifica ferma a quota 13 punti, sarà in trasferta a Bolzano in casa del Sudtirtol secondo in graduatoria.

Una partita difficile, dal pronostico quasi chiuso, ma niente è dato per scontato e le leoncelle affronteranno il lungo viaggio desiderose

Coltorti – Casaccia

di far bene puntando a portare a casa qualcosa di concreto. “Stiamo cercando di lavorare e migliorare  – ci ha detto mister Casacciaper invertire la rotta di un momento no, soprattutto nei risultati. C’è solo un modo per venirne fuori che è quello di lavorare tutti insieme verso una unica direzione. E’ un problema di risultati ma questi si ottengono se si punta a migliorare anche nei particolari, nei dettagli. Stiamo cercando di fare questo, in settimana abbiamo fatto questo, ed ho chiesto alle ragazze un maggiore sforzo sia in campo che fuori dal campo. Giocheremo in casa della seconda della classe, una partita molto difficile, ma proveremo a far bene e dire la nostra”.

Bisogna, insomma, fare gruppo per superare un momento no e delicato.

UNDER 17

Lancioni

La formazione allenata da Modesti ha perso nell’ultimo turno di campionato a Terni per 5-1. Le giovani leoncelle sono scese in campo con il seguente schieramento: Persantelli, Mazzieri, Borocci, Fabbozzi, Iacca, Barboni, Carloni, Liberati, Polverini, Lancioni, Ciccarelli. A disposizione Fratoni, Crognaletti, Bartocci, Montesi, Klea, Rosini.

La successione delle reti: 2-0 vantaggio le rossoverdi di casa e poi rete di Lancioni che accorciava. La marcatura della Ternana, palla toccata dall’arbitro senza fermare il gioco risultata determinante, quasi un assist, per il 3-1 che in pratica ha dato il là alla ‘manita’ finale.

Prossimo turno Jesina – Gualdo sabato 18 novembre ore 18 a Monsano.

Classifica – Ternana 12;  Recanatese 9; Jesina 6; Arzilla, Ascoli calcio 4; Perugia, Ancona Respect, Gualdo 3. Recanatese e Ascoli 1 partita in meno.

CAMPIONATO SERIE C FEMMINILE

11° GIORNATA 19 novembre 2023

Spal – Merano, Riccione – Padova, L’Aquila – Perugia, Sudtirol – Jesina, Trento – Treviso, Venezia 1985 – Triestina, Vicenza – Venezia, Villorba – Chieti

CLASSIFICA

Merano 28; Sudtirol 23; Venezia 22; Trento 21; Riccione 20; Venezia 1985 18; Padova 17; Villorba 15; Jesina 13; Chieti 12; Vicenza 10;  Triestina 8; Spal 7; Treviso 6; L’Aquila 5; Perugia 0

MARCATORI

reti 20: Nischler (Merano); reti 10; Zuanti (Venezia); reti 7: Ponte (Vicenza), Jasczczyszyn (Spal), Longato (Venezia 1985); reti 6: Crocioni (Jesina), Rosa (Trento), Plechero (Padova), Scalpelli (Riccione)

PROSSIMO TURNO 26 novembre 2023

Treviso – L’Aquila, Venezia – Spal, Perugia – Villorba, Chieti – Sudtirol, Jesina – Riccione, Merano – Trento, Padova – Venezia 1985,  Triestina – Vicenza

©riproduzione riservata

 




Calcio serie B / Play-off: Südtirol e Cagliari, buona la prima

Altoatesini e sardi partono con il piede giusto. Tutta aperta la qualificazione con le formazioni di casa che potranno contare su fattore campo e miglior piazzamento in classifica

VALLESINA, 30 maggio 2023 – Nella Semifinale Play-Off, domina il fattore campo, con Südtirol e Cagliari che battono le rispettive concorrenti, Bari e Parma.

Gli altoatesini battono 1-0 i baresi al “Druso”, mente i sardi hanno la meglio per 3-2 sui gialloblù all’”Unipol Arena”.

A Bolzano, la formazione di Bisoli riesce ad avere la meglio soltanto allo scadere con una rete di Rover. Più rocambolesca invece, la sfida di Cagliari, dove gli ospiti sono passati per primi in vantaggio con Benedyczak, subito raggiunti dai padroni di casa con Luvumbo. I parmensi hanno tentato di nuovo l’allungo con Sohm, ma i rossoblù sono riusciti a riagguantare di nuovo il pari con il solito Lapadula, sino a vincere grazie ad un’altra rete di Luvumbo, autore di una bella doppietta.

Gare così ad appannaggio delle formazioni di casa, ma giochi ancora completamente aperti per il ritorno, in cui le formazioni di casa dovranno per forza ribaltare il risultato, avendo però dalla loro un miglior piazzamento in classifica che permetterebbe loro di poter proseguire il cammino sino alla finalissima.

Queste le date delle garedi ritorno:

Bari-Südtirol venerdì 02 giugno alle ore 20:30

Parma-Cagliari, sabato 03 giugno alle ore 20:30

Per quanto riguarda i Play-Out invece, c’è grande attesa per la gara di ritorno, decisiva, in programma giovedì 1 giugno alle ore 20:30 allo StadioRigamonti” di Brescia, in cui si affronteranno Brescia e Cosenza. Ovviamente, il duello è ancora tutto aperto per la salvezza.

Nella gara di andata, ilCosenza si era imposto con una vittoria di misura grazie alla rete decisiva di Nasti.

Non ci sono invece ancora notizie ufficiali per quanto riguarda l’Ascoli, con la conferma del tecnico Roberto Breda che nelle ultime ore non sembra più così scontata, anche se il mister ha fatto molto bene dal suo arrivo. Nelle ore infatti, è spuntato anche il nome di William Viali, attuale tecnico del Cosenza,ed ex giocatore bianconero nella stagione 1996/97, oltre ad una parentesi all’Ancona nella stagione 2003/04. L’ex ascolano potrebbe così sorpassare Breda nella classifica dei consensi, a meno di altre sorprese.

La prossima settimana sarà comunque decisiva per quello che sarà tassello fondamentale per la costruzione dell’Ascoli edizione 2023/24.

©riproduzione riservata