Promozione B / L’Appignanese si salva al supplementare: Pistelli fa retrocedere l’Aurora Treia (1-0)

Il gol di Pistelli a inizio del primo tempo supplementare decreta la permanenza in Promozione della squadra di Cantatore. I passotreiesi tornano in Prima Categoria dopo 13 anni

APPIGNANO, 11 maggio 2024 – Servono i supplementari per decretare la salvezza dell’Appignanese e la retrocessione in Prima Categoria dell’Aurora Treia. Davanti a circa 600 spettatori, play-out del girone B di Promozione tra la squadra di Cantatore e quella di Moretti ha premiato la squadra di casa grazie al gol al 92′ di Pistelli. Nei tempi regolamentari l’Appignanese si era resa pericolosa soprattutto nel secondo tempo, con il colpo di testa di Pistelli e la traversa colpita dal capitano Nicola Gagliardini.

L’Aurora Treia ha provato a tenere il pallino del gioco, in particolare nei primi 45′, senza impensierire più di tanto la retroguardia di casa. La formazione di Appignano giocherà per il secondo anno di fila in Promozione, i passotreiesi tornano in Prima dopo 13 anni. 

Primo tempo 

Dopo diverse azioni pericolose nei minuti iniziali della gara, le due squadre si studiano, con la paura di prendere gol: le difese ricorrono spesso alla strategia di buttare fuori il pallone. Pronti-via e il tiro a giro di Andreucci non impensierisce Pettinari. Al 7′ Frascarelli smanaccia lontano un corner verso la mischia in area, poi Medei termina a terra in area, ma per l’arbitro si prosegue. Dal successivo angolo rasoterra di Gagliardini, la palla danza pericolosamente in area con una serie di deviazione, però la difesa si salva a un metro dalla porta.

Dall’altra parte l’Aurora Treia si fa vedere in avanti al 13′: sugli sviluppi di un cross dalla destra, Pucci prova a inventare di tacco, la sfera viaggia pericolosamente in area e viene salvata dalla retroguardia in corner. Nel successivo angolo, Petruzzelli di testa dal limite prolunga verso Armellini, il quale, a un passo dalla porta, consegna la sfera a Pettinari di testa.

Al 25′ Pistelli parte in contropiede sulla sinistra, appoggia per Gagliardini che stoppa e verticalizza ancora per il 9 di casa il quale, appena entrato in area, prova a servire i compagni dalla parte opposta, senza trovare nessuno, così la difesa passotreiese recupera.  Passano 4 minuti e ancora Gagliardini lancia verso Pistelli, il quale non ci arriva e il pallone si stampa sul fondo. Al 35′ Pucci tenta la fortuna da punizione dal limite, la conclusione rasoterra viene respinta dalla barriera.

120 secondi dopo Medei termina a terra dopo un battibecco a palla ferma con Pucci: ne nasce un piccolo parapiglia tra i giocatori delle due formazione che viene prontamente gestito dall’arbitro che ammonisce Pucci. Da qui la sfida si accende dal punto di vista agonistico, con l’Aurora Treia a provare a fare la partita e l’Appignanese ad attendere e ripartire in contropiede. Il 10 locale, poi, ci prova dalla distanza verso il primo palo sulla destra, Frascarelli si allunga in corner. Il primo tempo finisce 0-0.

Secondo tempo

Gli ospiti iniziano la ripresa subito all’attacco. Sugli sviluppi di un corner i locali si salvano all’ultimo istante, mentre Ferreira, servito tutto solo sulla destra in area, sbaglia il controllo, permettendo a Pettinari di agguantare la sfera in presa bassa. Al 49′ ci prova Tarquini da fuori, stop e tiro al volo che finisce abbondantemente a lato. Pochi istanti dopo tenta la fortuna Pucci da fuori, ma anche in questo caso la palla termina sul fondo.

Siamo al 54′ quando Ferreira si libera sulla destra in area di un difensore, appoggia per Armellini che mette in mezzo sulla zona di Massini, il suo tiro termina a lato  da ottima posizione. Due minuti dopo, Medei da corner mette in area verso Raponi, che di testa indirizza verso Frascarelli in presa. Quindi la punizione di Medei, nonostante il buon giro dato alla sfera, non trova lo specchio. Ancora il 10 locale riconquista il pallone sulla trequarti, entra in area sulla destra e calcia, il tiro deviato viene riconquistato dal portiere ospite.

Al 65′, Palazzetti in area salva su scivolata di Raponi: sul successivo corner, battuto teso da Medei, la difesa riesce a salvarsi. Insiste l’Appignanese: Medei batte una punizione da 30 metri da posizione laterale, Frascarelli respinge con i pugni, sulla respinta Nicola Gaglardini tenta la fortuna dal limite, sfera alle stelle. Al 70′, Gagliardini pennella un piazzato per la testa di Raponi, la conclusione debole viene raccolta da Frascarelli.

Gli ultimi 20 minuti dei tempi regolamentari

Dall’altra parte, Petruzzelli mette in mezzo per Fratini, che prova a lanciarsi in area, ma Pettinari raccoglie senza problemi. Al 74′, il colpo di testa di Pistelli su assist di Carboni termina di poco sopra la traversa. Ci prova anche Medei dal limite su scarico di Raponi, la sfera rotola fuori vicino al secondo palo. Siamo all’81° quando Rapagnani ci prova dalla distanza su assist di Pistelli, senza prendere bene la mira, così la palla termina sul fondo. All’85’ Gagliardini scarica un bolide da 20 metri, Frascarelli con la punta delle dita devia sulla traversa e il pallone finisce in corner.  

Tre minuti più tardi, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Palazzetti prolunga di testa per Andreucci, che controlla e prova il tiro, Argalia si immola e la difesa si rifugia in angolo. Al 90′ Rapagnani vede Frascarelli fuori posizione e tenta la conclusione, senza centrare la porta. Sugli sviluppi di un lancio lungo, Andreucci cade al limite dell’area, ma l’arbitro fa proseguire. Anche il secondo tempo termina 0-0: si va ai tempi supplementari. 

Extra time

L’Appignanese trova il gol salvezza all’inizio del primo tempo dell’extra-time: Rapagnani in mezzo vede Pistelli tutto solo che con un diagonale vincente dalla sinistra realizza l’1-0, facendo esplodere di gioia il pubblico di fede locale. L’Aurora Treia tenta il tutto per tutto: al 98′ una deviazione in mischia di Andreucci fa tremare la difesa di casa, ma Pettinari raccoglie.

Al 111′ Frascarelli esce dai pali in azione d’attacco ospite, Rapagnani prova la palombella da 50 metri, ne esce un tiro-cross verso Lasku che però termina in rimessa laterale. Qualche istante dopo Pierantonelli si invola sulla fascia destra, arriva davanti a Frascarelli e, anzi di calciare potente a porta spalancata, prova il pallonetto, che termina però dalla parte opposta vicino al secondo palo.

Quindi Lasku si ritrova tutto solo in area sulla sinistra, non è preciso nel controllo e tenta comunque il rasoterra, il portiere ospite ci arriva senza problemi in presa. Al 115′, Capponi di testa in area sugli sviluppi di un lancio lungo consegna la sfera ai guantoni di Pettinari. La punizione di Cervigni a due minuti dalla fine finisce alle stelle. Allo scoccare del 120′, l’arbitro espelle Filacaro dell’Aurora per gioco pericoloso.

Appignanese salva, Aurora Treia retrocessa

Dopo 120 minuti la squadra di casa festeggia la salvezza, grazie ad un grande girone di ritorno, che le ha fatto sfiorare la salvezza a Gagliardini e compagni. Retrocede amaramente l’Aurora Treia, dopo 13 anni di Promozione: una delusione cocente per una formazione che fino a qualche anno fa lottava per salire in Eccellenza. 

Tabellino 

APPIGNANESE 1-0 AURORA TREIA (0-0; 0-0; 1-0)

RETI – 92′ Pistelli (AP) nel primo tempo supplementare

APPIGNANESE – Pettinari, Picchio, Gesuelli (103′ Pierantonelli), Tarquini, Galassi (92′ Giampaoli), Argalia, Carboni (74′ Zitti), Gagliardini N. (109′ Lasku), Pistelli, Medei (80′ Rapagnani), Raponi. All. Cantatore – A disp. Monteverde, Pierantonelli, Ceresani, Stura, Buldorini.

AURORA TREIA – Frascarelli, Armellini (74′ Marchetti), Acciarresi (91′ Filacaro), Petruzzelli, Cervigni, Palazzetti, Massini, Fratini (91′ Capponi), Ferreira (87′ Cela), Pucci, Andreucci. All. Moretti – A disp. Cartechini, Calabrese, Vicomandi, Capradossi, Cardinali.

ARBITRI – El Mouhsini di Pesaro (assistenti: Serenellini di Ancona, Marchei di Ascoli Piceno

NOTE – spettatori: circa 600; recupero: 4′ + 4′ + 0′ +2; ammoniti: Pucci (AT), Tarquini (AP), Petruzzelli (AT), Cervigni (AT), Gagliardini N. (AP), Palazzetti (AT), Rapagnani (AP); espulsi dalla panchina Buldorini (AP) all’88°, Filacaro (AT) al 120° per gioco pericoloso

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata

 

 




Bocce / Serie C, la Bocciofila Cingoli perde a Passo di Treia: passaggio del turno compromesso

I ragazzi di Catervi e Cioli perdono 5-3, scivolando a -5 dal secondo posto; domani la squadra di Serie A affronta l’ostico Loreto

CINGOLI, 12 maggio 2023 – La Bocciofila Cingoli perde a Passo di Treia e vede tramontare le speranze di qualificazione al secondo turno di Serie C di bocce. La gara dell’8^ giornata del girone G, infatti, ha visto i passotreiesi prevalere sui ragazzi di Catervi e Cioli per 5-3: i cingolani, a due giornate dalla fine, sono distanti 5 punti dalla seconda piazza.

Solo il presidente Catervi ha guidato i cingolani in questa trasferta, dato che Cioli era assente per motivi personali. Gli ospiti sono riusciti a vincere una manche individuale, una di terna e una di coppia, ma il pallino del gioco lo hanno tenuto i padroni di casa, che confermano così la seconda posizione, dietro alla capolista Tolentino. La partita è stata diretta dal commissario di gara Graziano Gattari, con arbitri Franco Vincenzetti (Passo di Treia) e Filiberto Corinaldesi (Cingoli).

Ringraziamo i tifosi – commenta la società cingolana – che ci seguono sempre in trasferta e ringraziamo la Bocciofila Passo di Treia per l’organizzazione dell’ottimo terzo tempo”.

Archiviata la Serie C, domani sabato 13 maggio torna in campo la squadra di Serie A. Alle 14.30 i ragazzi di Nocelli e Coloccioni sfidano al Bocciodromo di via Cerquatti la Calcabrini Loreto. “Sarà una gara difficilissima – ammettono i dirigenti della Bocciofila Cingoli – perché i lauretani sono giocatori di spicco. Da parte nostra, comunque, daremo il nostro massimo per rimanere in corsa per la qualificazione al turno successivo”.

Risultati e classifica

Serie C – girone G

8^ giornata: Passo di Treia 5-3 Bocciofila Cingoli, Bocciofila Pollentina 5-3 Camporota, Castelraimondo 3-5 Tolentino

CLASSIFICA – Tolentino 22, Passo di Treia 13, Bocciofila Pollentina 13, Camporota 10, Bocciofila Cingoli 8, Castelraimondo 2

9^ giornata (mercoledì 17 maggio): Bocciofila Cingoli-Bocciofila Pollentina, Castelraimondo-Camporota, Tolentino-Passo di Treia

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Bocce / Debutto casalingo amaro per la squadra di Serie C della Bocciofila Cingoli

La squadra di Catervi e Cioli ha perso 3-5 contro Passo di Treia, sciupando una buona occasione per conquistare la prima vittoria stagionale

CINGOLI, 6 aprile 2023 – La squadra di Serie C della Bocciofila Cingoli debutta in casa con una sconfitta. Passo di Treia, infatti, ha vinto 3-5, nella gara del girone G che si è giocata ieri, mercoledì 5 aprile, al bocciodromo di via Cerquatti.

I passotreiesi hanno meritato di vincere, mentre per i cingolani è stato un brutto passo falso: la formazione dei tecnici Alessio Cioli e Sauro Catervi ha sciupato l’occasione per conquistare 3 punti importanti per la classifica. Le manche sono state dirette dal commissario Graziano Gattari, mentre Sauro Catervi ha gestito l’arbitraggio in favore di Cingoli.

I cingolani tornano in campo la prossima settimana, mercoledì 12 aprile, per la trasferta contro la Bocciofila Pollentina seconda in classifica. “Ringraziamo i tifosi e i collaboratori – fanno sapere dalla società – per la cura dei preparativi durante le partite e nella calorosa accoglienza che preparano ai nostri avversari. Approfittiamo dell’occasione per augurare, al nome del presidente Sauro Catervi, una Buona Pasqua a tutti”.

Risultati e classifica

Serie C – girone G

3^ giornata: Cingoli 3-5 Passo di Treia, Camporota 5-3 Pollentina, Tolentino 6-2 Castelraimondo

CLASSIFICA – Tolentino 9, Passo di Treia 6, Pollentina 6, Camporota 3, Cingoli 1, Castelraimondo 1

4^ giornata (mercoledì 12 aprile): Passo di Treia-Tolentino, Pollentina-Cingoli, Camporota-Castelraimondo

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata




Bocce / Quasi 200 iscritti al I Trofeo “Balcone delle Marche” a Cingoli e Troviggiano

La gara, organizzata dalla Bocciofila Cingoli in collaborazione con il Circolo Ricreativo Troviggiano, coinvolgerà 10 impianti del Maceratese

CINGOLI, 5 agosto 2022 – Sta per arrivare la settimana più importante per l’Asd Bocciofila con l’organizzazione del I Trofeo “Balcone delle Marche” di bocce. Dall’8 al 12 agosto, infatti, si terrà la gara nazionale individuale al Bocciodromo di Cingoli, in alcuni impianti della provincia e al campo all’aperto della frazione Troviggiano. Il grande evento è organizzato in collaborazione con il Circolo Ricreativo di Troviggiano e con il patrocinio del Comune di Cingoli, con la presenza di quasi 200 atleti.

Alcune partite delle eliminatorie si svolgeranno al Bocciodromo di via Cerquatti, tra lo Stadio Spivach e il PalaQuaresima e saranno in programma dall’8 all’11 agosto. I 190 iscritti, tra cui alcune donne, finora sono stati divisi in 6 gironi di Serie A, 9 gironi di B, 8 di C e 2 girone di D, per un totale di 25 raggruppamenti: per questo le sfide eliminatorie si svolgeranno in contemporanea tra Cingoli, Troviggiano, Appignano, Camporota e Passo di Treia, Montecassiano, Villa Potenza, Macerata (XXIV Maggio e Bocciofila Maceratese) e San Severino, per un totale di dieci bocciofile.

Le finali si disputeranno venerdì 12 agosto nei campi all’aperto di Troviggiano, nelle vicinanze della Chiesa di Santa Maria Assunta e del Circolo Ricreativo. In caso di maltempo si resterà al Bocciodromo cingolano.

Saranno premiati i primi classificati di ogni categoria con trofei, targhe e premi in denaro a scalare. Ci saranno premi, inoltre, per la migliore classificata donna e per il miglior classificato della Bocciofila Cingoli. Si tratta, dunque, di una gara di altissimo livello, con iscritti provenienti da tutta Italia. La società cingolana, guidata dal presidente Sauro Catervi, è pronta per accogliere gli atleti in uno dei Borghi più Belli d’Italia.

Giacomo Grasselli

©riproduzione riservata