Basket serie B / Academy Jesi con merito su Firenze di coach Gresta: 86-79

Palatriccoli in delirio con tutti i 525 spettatori. Il quintetto di Ghizzinardi ha dato prova di potersela giocare e vincere contro tutti

JESI, 23 ottobre 2022 – Una Academy Jesi stellare ferma la corazzata Firenze interrompendone cosi la scia di successi con la prima sconfitta di stagione arrivata proprio al PalaTriccoli.

Spettacolo Roberto Marulli, miglior realizzatore del match con i suoi 26 punti a referto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Match combattuto inizialmente da entrambe le compagini, con un primo quarto che appare equilibrato, procedendo ad elastico. Da segnalare in questa prima fase i 16 punti di Laganà che quasi in solitaria, trascina avanti i suoi con Firenze che chiude a -3 (27-24).

I locali rimangono temporaneamente al comando grazie al giovane Gatti e a Merletto che più volte riescono ad allungare, seppur di poco, senza scrollarsi di dosso Firenze che rimane in partita grazie ai canestri di Laganà.

Nel secondo parziale i gigliati riagganciano più volte. Poi Simone Rocchi e Cicconi Massi tentano una prima mini fuga. +6, 41-35 al 17’.

Il quintetto dell’ex Gresta resta a ruota e alla fine del secondo quarto si pone anche avanti di due lunghezze. 47-49.

Dopo l’intervallo lungo Jesi va in fuga. Prima Marulli al 28’ che sigla il +3 (69-63) poi Cicconi Massi il +8 (71-63). Ma è uno scatenato Roberto Marulli a suonare la carica e a chiudere il terzo periodo con ben undici lunghezze di Jesi sopra i fiorentini, primo vero e proprio allungo dell’Academy: +11, 76-65.

L’ultimo quarto è dominio Jesi: Firenze inizia a sentire la pressione e non trova più la via del canestro.

Jesi ne approfitta per accendere i reattori. Grazie alla carica guidata dal solito Marulli, che in questa parte di gara sembra particolarmente inarrestabile, i padroni di casa assoggettano sempre più l’avversario che subisce senza reazione. Spetta sempre al solito condottiero Marulli siglare il canestro del massimo vantaggio +16 (81-65).

I toscani provano a rientrare in partita con Di Pizzo dalla media e Passoni dalla lunga distanza e da un ormai esausto Laganà, che dalla linea della carità, a 11” dalla fine accorcia a -6 (85-79).

Ma gli ultimi 6” Castelli commette fallo su Cicconi Massi che dalla lunetta manda in ghiaccio definitamente la partita.

86-79 risultato finale.

Palatriccoli in delirio con tutti i 525 spettatori in piedi ad applaudire i ragazzi di Ghizzinardi che possono finalmente gioire, avendo dato prova di potersela giocare e vincere contro qualunque tipo di avversarie, anche le corazzate.

GENERAL CONTRACTOR JESI – Massimiliano Ferraro, 6, Giacomo Filippini 6, Daniele Merletto 12, Filippo Cicconi Massi 11, Roberto Marulli 26, Simone Rocchi 17, Patrick Gatti 8.

PALLACANESTRO FIRENZE– Marco Di Pizzo 19, Marco Laganà 34, Lorenzo Passoni 20, Riccardo Castelli 6.

PARZIALI – 27-24, 20-25, 29-16, 10-14.

NOTE – 525 spettatori.

CLASSIFICA – Rieti 8, Jesi, Faenza, Piacenza e Firenze 6, Ozzano, Senigallia, Fiorenzuola, Andrea Costa Imola, Virtus Imola, San Miniato Ancona, e Fabriano 4, Tigers Romagna, Matelica e Empoli 0.

©riproduzione riservata