Connect with us

Basket

RISTOPRO FABRIANO / Battuta Montegranaro nel silenzio e torna capolista

Coach Lorenzo Pansa: “Giochiamo per lavoro ma è surreale, siamo uomini di spettacolo e farlo davanti a nessuno è terribile. Forse è meglio fermarsi”

Ristopro Fabriano  –   Sutor Montegranaro 82-62

FABRIANO, 8 marzo 2020 – Nel vuoto del PalaGuerrieri la Ristopro riparte con una vittoria contro la Sutor Montegranaro e si issa al primo posto, in attesa che Cento recuperi la partita a Jesi contro l’Aurora.

Palaguerrieri vuoto

Emerge alla distanza la squadra di Pansa, che in avvio patisce le percentuali della Sutor dall’arco: cinque triple nei primi 10’, con Caverni e Rovatti incandescenti (21-22 al 10’).

Prima Petrucci e Radonjic, poi il lavoro difensivo di Del Testa e Fratto fanno risalire la corrente a Fabriano che con Garri va a +8 al 19’.

Ad inizio terzo quarto i cartai strappano con un break di 8-0, volano a +15 ma il team di Ciarpella non molla e con il solito Caverni lima lo svantaggio.

La Ristopro affonda il colpo nell’ultimo quarto, tenendo Montegranaro senza segnare dal campo nei primi sei minuti e mezzo, mentre Del Testa e Radonjic ampliavano la forbice.

Nel finale problema alla caviglia per Ragusa, lungo della Sutor.

Del Testa – Ristopro Fabriano

Una vittoria senza gioia sugli spalti ma i tifosi hanno fatto comunque sentire l’affetto alla squadra dall’esterno del palasport ed è stato esposto uno striscione nel pomeriggio all’interno dell’impianto.

Promossa anche un’iniziativa per sostenere economicamente la società in luogo dei mancati incassi dovute alla disputa delle partite a porte chiuse.

Proprio da qui parte l’analisi di Lorenzo Pansa nel post partita. “Siamo in un momento difficile a livello nazionale, le misure di sicurezza sono state prese da chi ne sa più di me. Giochiamo per lavoro ma è surreale, siamo uomini di spettacolo e farlo davanti a nessuno è terribile. Forse è meglio fermarsi un attimo e riprendere quando sarà possibile farlo davanti al pubblico. Così è inquietante giocare, nell’attuale calendario l’ultima partita di playoff si giocherebbe l’1 giugno, invece tutti siamo pagati fino al 30 giugno, per cui tempo per giocare più in là c’è”.

Sulla partita il coach piemontese dice che “abbiamo fatto la differenza difensivamente, partiamo da lì per costruire le nostre vittorie. Ma sono anche contento degli 82 punti segnati perché Montegranaro ha proposto soluzioni difensive particolari e non abbiamo mai perso la bussola. Zampogna? Sembra sia con noi da più tempo di quanto non lo sia. Ha esordito con personalità superiore alla sua età”.

 

RISTOPRO FABRIANO: Fratto 8 (2/7, 0/3), Pacini (0/1 da tre), Petrucci 11 (5/6, 0/2), Del Testa 5 (1/2, 1/4), Paolin 12 (3/6, 2/4), Merletto 8 (1/3, 1/4), Cicconcelli, Zampogna (0/1, 0/1), Garri 13 (4/9, 1/1), Radonjic 12 (2/5, 2/2), Cianci 2 (1/1), Fontana 11 (2/4, 1/3). All. Pansa

SUTOR MONTEGRANARO: Lupetti 8 (2/5, 1/3), Ragusa 1 (0/4), Villa ne, Di Angilla (0/1, 0/1), Jovovic 2 (0/1, 0/4), Francesco Ciarpella 4 (0/1), Caverni 20 (2/6, 5/10), Polonara 5 (1/1, 1/3), Rovatti 19 (4/9, 3/8), Panzieri 3 (0/3, 1/3). All. Marco Ciarpella

Arbitri: Cassiano e Di Gennaro di Roma

Parziali: 21-22, 34-27, 62-53

Note: tiri liberi Fabriano 16/18, Montegranaro 11/13; tiri da due 21/44, 9/31; tiri da tre 8/25, 11/32; rimbalzi  45 (off. 13), 38 (off. 10); assist  6, 0

Luca Ciappelloni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

foto Marco Teatini

 

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Basket