Connect with us

Altri Sport

PALLANUOTO B / LA JESINA SOGNA AD OCCHI APERTI CON MISTER DUSAN VIDOVIC

JESI, 23 agosto 2019Dusan Vidovic sarà l’allenatore della Jesina Pallanuoto 2019/20.

Giacomo Iaricci

La notizia che lo storico mister, Giacomo Iaricci, lasciasse il ruolo dopo tanti anni era nell’aria, ma che i granata riuscissero a sostituirlo con un colpo così importante, in pochi potevano immaginarlo.

Nonostante gli irrisolti problemi logistici legati all’utilizzo della piscina Comunale di Jesi, il presidente Traini resiste, e, anzi, rilancia le ambizioni sportive della Jesina.

 

Vidovic, classe 1969, di nazionalità Serba, vanta un curriculum a cui poco si deve aggiungere. Da giocatore, a 16 anni esordisce nella Serie A1 del suo Paese, e successivamente diventa  vice campione di Yugoslavia con il Becej, con le puntuali convocazioni nelle Nazionali giovanili.

Dusan Vidovic

Per lui anche un passaggio in Italia per giocare nella Polisportiva Messina, prima di un trasferimento in Arabia Saudita.

Da allenatore ha conquistato 8 campionati giovanili Slavi, prima delle esperienze italiane, a Caserta, Varese, Cagliari per citarne alcune, nel maschile e nel femminile, ottenendo promozioni e partecipazioni ai play off di A1.

Soddisfatto il neo tecnico leoncello: “Sono molto felice. Conosco i problemi che sta affrontando la Società, ma il nostro è uno Sport in cui bisogna convivere con le difficoltà, e Jesi lo sta facendo con sacrifici e grande passione”.

Nessun dubbio dunque sulla scelta di guidare i granata: “La trattativa è stata molto veloce. Il Presidente mi ha esposto i programmi di crescita del Club e mi ha convinto. Altre parole non servivano”. 

Grande la curiosità nel vedere all’opera un allenatore così importante, e quindi inevitabile una domanda sul metodo di lavoro che seguirà in acqua: “Ho sempre cercato di adattare la scuola Serba alla pallanuoto Italiana. Chiaro che per i ragazzi all’inizio ci sarà un periodo di adattamento ad una metodologia di lavoro nuova per loro. Insisterò molto sull’aspetto psicofisico e sui “fondamentali”, che non si chiamano in questo modo per caso. Passo dopo passo, senza forzature, cercheremo di migliorarci”.  

Disponibile e sorridente, Dusan Vidovic si lascia andare ad una battuta finale: “Molti in italia mi dite che noi Serbi abbiamo un concetto sportivo molto duro e rigido, ma io rispondo che l’abbiamo imparato da voi. Tutti gli eserciti del mondo hanno preso lezioni da quanto fatto da Giulio Cesare. Io dico semplicemente che la disciplina resta fondamentale per raggiungere successi”.

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Advertisement

TI POTREBBE INTERESSARE…

More in Altri Sport